Forum

Commenti Recenti

rss

AVVISO: Il vecchio sito è tornato online (grazie Dusty e Rick). Se trovate qualcosa che non funziona segnalatemelo perfavore.

***
di Adriano Bulla

Cosa mi rispondereste se vi dicessi che esiste un’arma elettromagnetica in grado di infliggere tortura a persone comuni, facendo sentire voci che urlano nella testa, dando allucinazioni ed incubi orribili, persino prendendo il controllo dei nervi per dare convulsioni, attacchi di cuore e palpitazioni indotte?

Il falso scettico, ovvero chi si proclama tale perché si rifiuta irrazionalmente di credere a qualsiasi cosa non sia mainstream o non venga promulgata dalla televisione, mi darebbe del matto. Questo non è un punto minore, perché se tu fossi veramente la vittima di tale tortura, a chi lo potresti raccontare senza essere preso per uno che ha bisogno di “farsi vedere da uno bravo?”

Il vero scettico, però, colui (colei) che segue la verità in base ad argomenti logici e constatazioni tramite fonti attendibili e riscontrabili, specie se di mente aperta, mi chiederebbe di dare un acconto dettagliato e scientifico di ciò che ho asserito.

Ed è proprio ciò che intendo fare.

Quest’arma di tortura è chiamata con parecchi nomi da chi la studia, chi la usa e da chi ovviamente ne è vittima, ma il più comune è V2K, anagramma inglese che significa, incongruamente, “voice to skull”, ovvero “voce al teschio”. Nonostante il fatto che rifletta correttamente la tecnica usata dall’arma (che fa sentire voci all’interno o vicino al teschio della persona presa di mira), le iniziali non combaciano... Personalmente sospetto sia il solito giochetto ad indovinello che piace tanto a chi non ha rispetto per la vita umana, e che il suo vero significato sia “voice to kill”, cioè “voce per uccidere”. Infatti i casi più severi denunciano tentati omicidi tramite quest’arma. Vedremo testimonianze ufficiali, anche sotto giuramento più avanti, ma una cosa alla volta...

Altri nomi usati per il V2K sono gangstalking e OSEH, “Organised Stalking Electronic Harrassment”, ovvero “Molestia Elettronica Organizzata con Stalking” ed un altro termine ormai specialistico di questo fenomeno che andiamo a conoscere è DEW, “Directed Energy Weapon”, ossia “Arma Energetica Guidata”, che in realtà comprende una gamma molto ampia di armi, tra cui quelle elettromagnetiche come questa.

Prima di cominciare a guardare la lista di indizi e prove su questo fenomeno, vorrei spiegare il concetto tecnico in parole semplici. Com’è possibile far sentire suoni, voci, persino far vedere immagini e prender controllo del sistema nervoso di un individuo a distanza? Sembra cosa da fantascienza, ma il concetto è scientificamente e neurologicamente abbastanza semplice.

Ogni neurone (le cellule del cervello) risponde a segnali chimici ed elettromagnetici. Quando un neurone deve stabilire una nuova sinapsi, ovvero “trovare la strada per un nuovo pensiero” e collegarsi ad un altro neurone (o rinforzare un collegamento già esistente), questo neurone si fa guidare da cariche elettromagnetiche all’interno del cervello. Quindi, se si trovasse una frequenza con cui si potesse mandare un segnale elettromagnetico ad un cervello la quale forzasse il neurone a scegliere tra le varie opzioni quella che desidera di meno, quella che teme, il neurone produrrebbe un pensiero negativo.

Se poi a questo pensiero si dà una voce (spesso presa dalla memoria di voci fidate della vittima), la verbalizzazione di questo pensiero apparirebbe al soggetto vittimizzato come se avesse luogo con voce altrui nella propria mente. Sappiate che frequenze per ottenere ciò sono state identificate ufficialmente e che la tecnologia per ottenere questi effetti esiste ufficialmente.

Per quanto riguarda palpitazioni, pulsazioni e movimenti involontari la base scientifica e neurologica è la stessa: i neuroni controllano anche le terminazioni nervose, incluse quelle che fanno battere il cuore, solo che mentre la zona colpita da onde elettromagnetiche per far sentire voci e suoni è il lobo temporale sinistro (dove Noam Chomsky già decenni fa aveva individuato l’LAD, Langauge Acquisition Device, ovvero lo “strumento cerebrale” per acquisire una lingua, poi identificata come area precisa dove avviene la verbalizzazione), per dare reazioni nervose involontarie basta controllare elettromagneticamente il tronco encefalico, da cui si diramano gli impulsi che poi comandano reazioni sia nervose che muscolari.

Quella che è anche chiamata “telepatia sintetica”, poiché dà l’impressione di sentire messaggi telepatici, esiste già da decenni. Come lo sappiamo? Tolto il segreto di stato su certi brevetti, si è scoperto che il primo brevetto (uno di 23 che si usano per il V2K e torture collegate) risale al 1956.

Ora, questa sarà la struttura del discorso: avendo visto che è neurologicamente e fisiologicamente possibile creare in un soggetto un’impressione realistica di voci, suoni, immagini irreali, e persino di poter controllare i movimenti di una persona, in primo luogo si dovrà stabilire che la tecnologia per causare queste reazioni a distanza sia esistente e scientificamente valida; ovviamente che esista la tecnologia non significa però che sia in uso. Allora il secondo punto sarà trovare prove tangibili che questa tecnologia sia stata utilizzata realmente ed a che scopo. Qui vedremo fonti autorevolissime che dicono che è in uso a fini di tortura da molto tempo. Per controprova, la testimonianza di vittime da molti paesi del mondo (di recente anche dall’Italia) deve mostrare una coerenza basilare. Vedremo anche questo. Infine, daremo uno sguardo al profilo tipico delle vittime, perché è chiaro a chiunque se ne occupi (ed esistono fonti autorevolissime dall’interno dei gruppi che usano questo strumento di tortura) che esiste un obiettivo preciso nella scelta delle persone da prendere di mira.

Arriviamo ora al primo punto chiave. I brevetti. Sono conosciuti 23 brevetti usati per il V2K, ancora, termine usato come “ombrello” per indicare una serie di fenomeni, ed ogni brevetto ha la sua specializzazione. Tali brevetti appartengono all’Aeronautica Militare Statunitense ed a compagnie altamente specializzate, come la Bioelectronic Inc, che si occupa di ingegneria medica bio elettronica, e si succedono negli anni dal 1956 (approvato nel ’61) al 2003, con invenzioni apparentemente più efficaci firmate da O’Loughlin.

Il più importante è il Brevetto US647021B1, di proprietà dell’Areonautica Militare USA, che permette di modulare un’onda elettromagnetica capace di produrre frequenze in grado di raggiungere individui che, udendole, vengono immediatamente triangolati come vittime prescelte. Il brevetto sfrutta un effetto ben conosciuto già dai tempi della Seconda Guerra Mondiale, il Radio Frequency Hearing Effect, ovvero la capacità da parte di alcune persone di sentire certe frequenze radio; questo dettaglio è importante perché non solo fa in modo che siano sempre gli stessi individui – coloro che riescono a sentire una certa frequenza – ad essere colpiti dalla produzione di questa onda elettromagnetica, ma anche perché tali frequenze, che variano ma sono nell’area di transizione tra l’udibile ed il non udibile, ovvero intorno ai 15KHz (15.000 Hertz), sono quasi ultrasuoni, quindi trasmissibili senza che la maggioranza della popolazione se ne accorga mai. È da notare che non tutti hanno la stessa soglia quando si parla di ciò che si può udire; persone con udito più ampio possono sentire suoni fino a 20KHz anche se buona parte delle persone si ferma sotto i 15KHz. Udendo un suono, che appare ad altissima frequenza, la persona si interessa ed è qui che cade in trappola; ci vogliono mesi prima che la persona si sintonizzi, cercando di capire cosa sia questo suono, ma quando lo fa, diventa una vittima della tortura. Sì, perché questo suono è prodotto da quelle stesse onde elettromagnetiche che come un virus cominceranno a inserirsi nel suo cervello controllando la formazione di sinapsi. Nel giro di settimane o mesi, l’individuo preso di mira comincerà a sentire voci che gli urlano nella testa.

Questo suono è ad un volume di 40 decibel, quindi abbastanza udibile, paragonabile al suono di una televisione a basso volume, e spesso, dalle vittime, viene confuso per tinnito, un normale disturbo dell’udito; questo succede solo se si hanno orecchie in grado di carpirne la frequenza.

Ma il V2K, oltre a frequenze vicine agli ultrasuoni (12-15KHz in sù), usa anche frequenze vicine agli infrasuoni (20Hz o venti Hertz). Questa seconda banda viene usata per attivare messaggi subliminali nel cervello, ovvero, per condizionare un neurone a produrre un pensiero negativo che il soggetto non riesce (di solito, c’è chi è riuscito ad udirli) ad udire.

Ricordiamo che quello che succede non è che la vittima senta voci vere e proprie o messaggi pre-registrati. Questo è ciò che alcune vittime pensano nei primi tempi della tortura. Ciò sarebbe impossibile perché questi messaggi, queste voci, sono particolarmente personalizzati e sono molti. Invece quest’arma, forzando il cervello della vittima a produrre i pensieri meno grati alla vittima stessa e facendogli/le verbalizzare tali pensieri con voci d’altri, fa in modo che la vittima sia la produttrice stessa della propria tortura. Se tu hai paura dei cani, ti diranno che un cane vuole morderti, perché usano le tue stesse paure per fartele “realizzare” nella mente.

Questo è il sistema base, ma diventa molto più complesso, specie quando diversi brevetti vengono usati simultaneamente.

Nelle parole del brevetto, quando attivato, “intelligibile subjective sound is heard” (“un suono intellegibile soggettivo è udito” dall’individuo) nel momento in cui il cervello della vittima “de-modula” il suono che sente (modulato dal “transducer”, il trasduttore, o convertitore di energia, che è la base del brevetto) e se il soggetto è una di quelle persone in grado di udire onde radio, il brevetto ci assicura che il segnale o messaggio mandato dal trasduttore sia “identificabile e capito come linguaggio / discorso parlato” (“identified and understood as speech”). Si intenda bene che il messaggio non deve necessariamente essere la codificazione di una frase perché la vittima abbia l’impressione di sentire gente che che pronuncia frasi nella sua testa o intorno a lui/lei, basta che il messaggio sia una modulazione di onde all’interno della frequenza che il soggetto riesce ad udire.

Diamo uno sguardo ad alcuni altri brevetti, tutti disponibili in archivi pubblici ed ufficiali. Non abbiamo tempo per analizzarli tutti in dettaglio, ma guarderemo solo il loro codice di archiviazione ufficiale e scopo, senza scendere nei dettagli tecnici.

Brevetto US3014477, induttore ipnotico, ovvero capace di ipnotizzare a distanza (cosa riportata da molte vittime); questo è proprio il nome proprio del brevetto passato come “strumento terapeutico” che dimentica che nessun psicoterapeuta o psicoanalista ha diritto etico (pena il bando dall’albo e causa penale) di ipnotizzare pazienti senza il loro consenso, figuriamoci a distanza e senza nemmeno sapere di essere ipnotizzati.

Brevetto US3060795, apparato per produrre stimoli uditori e visivi, anche questo a distanza. Praticamente la “macchina delle allucinazioni”. Brevetto US3278676, apparato per produrre stimoli visivi ed uditori subconsci, udite udite, tramite televisore, che letteralmente usa il piccolo schermo per mandare messaggi subliminali, o nelle parole dell’inventore, che “permette di stimolare messaggi visivi e uditori al di sotto del livello di coscienza dell’osservatore”. Non a caso le vittime si tengono ben lontane da apparecchi televisivi.

Brevetto US3393279, apparato per stimolare il sistema nervoso, quello di cui parlavamo prima, in grado di far compiere movimenti involontari alle vittime, dare convulsioni, infarti, fare sbattere la testa contro pareti ecc. Tutto contro la volontà delle persona vittimizzata. L’utilizzo di questo brevetto è importante perché passa il confine della tortura psicologica, ed entra nella giurisdizione della tortura fisica.

Brevetto US4777529A, sfacciatamente chiamato sistema auditivo di programmazione subliminale e tra parentesi, “lavaggio del cervello tramite musica o altri suoni”. Penso che non ci sia bisogno di ulteriori commenti sul suo utilizzo. Originariamente di proprietà della RS Schultz and Associates, la compagnia dell’inventore, fu poi acquistato nel 1995 dalla LaSalle Bank, holding bancaria specializzata in servizi finanziari di proprietà della Bank of America.

Brevetto US6011991A, chiamato sistema e metodo di comunicazione inclusivo di analisi ed utilizzo dell’attività mentale, in parentesi (visione remota, o remote viewing). Se siete familiari con la visione remota, quella apparentemente praticata da servizi di intelligence e sembra pure da molti privati cittadini, questo non c’entra niente. Si tratta di un sistema di monitoraggio delle funzioni mentali, trasmesse via satellite e poi analizzate da un computer. Esistono nella sfera pubblica schermate della console usata da questo apparato; penso di essere coretto nel dire che se tali schermate sono vere, la vittima appare come una “torretta” o grafico a barra sul monitor di chi la controlla e le reazioni mentali tipo intensificazione dell’attività, accelerazione dei processi cognitivi ed in particolare modo la tensione nervosa appaiono come una crescita della torretta o barra.

Da ciò che si sa, questo brevetto è usato per vedere se l’attacco verso la vittima ha risultati; si pensa che loro li definiscano, ironicamente, “positivi”, ma che moralmente ed eticamente sono negativi. In questo modo riescono a capire se la vittima si stia interessando a ciò che gli operatori stanno causando nella sua mente (più correttamente nel suo cervello). Se manca interesse, la “missione” (parola che mai è parsa così fuori luogo) non ha riscontri rilevabili e viene probabilmente abbandonata. Si pensi però alle conseguenze di questo approccio; più una persona risponde alla tortura, più è rilevabile è più la tortura si auto-giustifica ed auto-perpetua. Chi soffre e dà segni di sofferenza viene preso come individuo che vale la pena perseguitare. Dunque chi più soffre più è aggredito. Lascio al lettore la libertà di formare commenti su tale sistema.

Esistono altri brevetti; sono quasi tutti basati sulla possibilità di usare microonde per stimolare suoni e voci nel cervello delle persone prese di mira.

Dopo questa carrellata fattuale e un po’ tecnica su queste apparecchiature che sono ovviamente tecnicamente possibili, in cui mi sono trattenuto dal dare alcun parere soggettivo, vorrei ora però far notare due cose: una la sfacciataggine di tante di queste invenzioni. Mentre il brevetto principale almeno deve essere letto nel contenuto per capire che si tratti di uno strumento di tortura, alcune di queste invenzioni dicono nel titolo stesso che sono armi di tortura e condizionamento mentale a distanza, seguendo la regola che se devi nascondere una verità scomodissima, il posto migliore è davanti agli occhi di tutti.

Il secondo punto è logico; si potrebbe arguire che il fatto che esista un brevetto possa solo significare che qualche “svitato”, magari megalomane, lo abbia depositato e non ci sia niente di effettivo. E no... Due sono i motivi per cui ciò non è il caso. Vero, si può ottenere il brevetto di un’invenzione che non funziona. Che poi l’Areonautica Militare Degli Stati Uniti d’America lo compri, però... Chiaro che il fatto che i brevetti siano di proprietà dell’esercito indica che non si tratti di invenzioni fantasmagoriche e non funzionali. Ed ancor di più il fatto che tali brevetti vengano acquistati da compagnie altamente specializzate e persino banche ci assicura che siano funzionali. Sarebbe ridicolo pensare che una compagnia che si specializza in alta tecnologia medica spenda capitale per pezzi di carta inutile. I brevetti che non funzionano non vengono acquistati, rimangono proprietà dell’inventore.

Ma esiste un punto ancor più conclusivo. Questi brevetti non solo funzionano, ma sono utilizzati regolarmente e su un grande e crescente numero di vittime.

Come lo sappiamo? Anche qua, le fonti sono ufficiali. Niente di meno che l’FBI... Esistono altre prove corroboranti, ovvero che appoggiano un punto già stabilito per darne ulteriore solidità, e le vedremo presto. Il documento ufficiale che prova l’uso di queste armi (qui chiamate OSEH) viene dal Direttore dell’FBI di Los Angeles, Ted Gunderson, che una volta in pensione, sotto giuramento, con firma di notaio e assumendosi la responsabilità di essere processato per falsa testimonianza decise di fare il whistleblower, parola poco traducibile in italiano ma che significa “colui che svuota il sacco” (e riceve protezione dalle autorità in cambio). Un documento ufficiale detto legalmente affidavit su cui potete vedere la sua firma e quella di un notaio, dichiarazione esauriente che dà anche i nomi dei programmi software usati per questo scopo.

Chi sono gli operatori? “Elementi deviati della CIA” nonché alcuni tra i ranghi più alti dell’FBI. Interessante anche che dà indicazioni chiare che le vittime non sono casuali, sono giornalisti che rivelano notizie scottanti, legali che fanno indagini scomode, chi rivela segreti scomodi delle corporazioni... Questo succedeva nel 2011. Vedremo che purtroppo il programma si è allargato e temo intenda allargarsi ancora.

Un ufficiale basta no? E invece abbiamo anche un Senatore USA, al tempo della denuncia Membro della Camera dei Rappresentanti. Su carta con sigillo ufficiale dello Stato del Missouri, che lui al tempo rappresentava, Jim Guest, mette la firma a una richiesta ufficiale di informazioni sulla “tortura ingiusta tramite armi elettroniche” e “molestie celate / segrete” a un gran numero di persone del distretto elettorale che lui rappresentava in Parlamento (o Congresso, come lo chiamano negli USA).

Ormai le prove sono tantissime, tanto che potrebbero convincere un tribunale... Beh, non sarebbe niente di nuovo perché esiste già il verdetto ufficiale di un giudice du un caso di tortura tramite arma elettromagnetica, ed il verdetto riconosce ufficialmente non solo l’esistenza e l’uso di tali armi, ma obbliga anche chi le usa a pagare i danni. Si tratta del caso di James Walbert contro Jeremiah Redford in cui la giuria ed il Giudice del tribunale della Contea di Sedgwick, Kansas, che il 30 dicembre 2009 riconosce l’uso da parte dell’accusato di un’arma a raggio elettromagnetico che urla con telepatia sintetica nella testa della vittima, ordinando il pagamento dei danni da parte del torturatore e la protezione della vittima da parte dello stato. A questo punto, chi dice che il V2k non esiste afferma anche che un giudice abbia mentito.

Il caso di Walbert, per giunta, non è l’unico in cui giudice e giuria si siano pronunciati dichiarando l’esistenza del V2K, esiste anche quello di Kathleen Watterson del 2014; anche in questo caso, il tribunale ha chiaramente confermato non solo l’esistenza del V2K, ma, analizzando prove del suo uso contro un individuo, e riconoscendone gli effetti, ha espresso verdetto a favore della vittima, ottenendo in primo luogo che venisse protetta; il testo ufficiale del processo è pubblico.

Quindi abbiamo due processi in cui ufficialmente la magistratura riconosce l’esistenza di questo fenomeno e la sua illegalità e perseguibilità. Ma non finisce qui... la cosa più strepitosa è che l’FBI stessa ha ufficialmente pagato i danni a 500 vittime, tutti privati cittadini, senza neanche presentare una difesa all’accusa di tortura tramite armi elettromagnetiche.

Negare che queste armi di tortura esistano e siano usate è razionalmente impossibile a questo punto. Le prove ci sono, e sono assolutamente ineccepibili. Ma nonostante tutto ciò, incluso il numero altissimo di vittime rimborsate in un solo episodio dall’FBI stessa, i mezzi di informazione mainstream hanno tenuto il silenzio assoluto. 500 vittime di tortura da parte dello stato accertate – silenzio stampa.

Esistono altri whistleblowers, incluso un membro di un’agenzia di sicurezza privata che ha rilasciato un’intervista molto lunga e dettagliata alla radio. Questa intervista vale solo come prova corroborante però, perché l’intervistato ha scelto di rimanere anonimo; cosa comprensibile dato che chi ne parla diviene poi vittima stessa. Ascoltandolo, comunque, si ha uno spaccato che pare attendibilissimo dei retroscena di questo fenomeno, con dettagli che combaciano con il funzionamento dei brevetti, e ciò che si sa dai processi e deposizioni di vittime e testimoni.

Dalla sua testimonianza emerge una costante, che la violenza verso le vittime cresce col tempo in gran parte dei casi, confermando la natura particolarmente meschina di questo fenomeno, ed arriva sino a rendere gli individui torturati quasi o totalmente incapaci di vivere e funzionare normalmente (rendendoli, per esempio, incapaci di lavorare). Quindi si scopre una vasta gamma di livelli di gravità, da chi sente urli ogni tanto a chi viene spinto a pensieri suicidi e ha dolori fisici atroci. Se le stime che dà sono corrette, il numero di vittime potenziali che lui definisce “ancora in grado di vivere normalmente” solo negli USA è tra l’uno e i due milioni di cittadini. Sembra un numero spaventoso, ma vedremo più avanti che non discorda dal dato scientifico su cui si può basare il potenziale di queste armi.

Avendo guardato le dichiarazioni ufficiali e di testimoni autorevolissimi, è ora di parlare delle dichiarazioni delle vittime. Se avessimo voluto avvalerci della risposta emotiva per dar visibilità o credito a questo articolo ne avremmo parlato prima; la loro esperienza sarebbe stata la prima cosa che vi avrei fatto incontrare. Ma queste tattiche le lasciamo a chi vuol far disinformazione o usare la risposta emotiva per fini nascosti. Invece abbiamo prima guardato le prove scientifiche e fattuali, ed ora è il momento di parlare delle varie esperienze delle vittime.

Intanto parliamo dell’attendibilità delle vittime come testimoni. Si sa che una cosa è essere accusatori (nessuna attendibilità è prescritta per questo ruolo nel mondo forense) ma quando la vittima è anche testimone, la questione della credibilità va affrontata correttamente. Anche perché come si disse nel primo paragrafo, se una persona sconosciuta fosse venuta a voi con tali rivelazioni e senza prove, io capisco che tanti, tenuti all’oscuro di questa tragedia, penserebbero si tratti di persona con problemi psicologici. Casca a fagiolo che una perifrasi usata per intendere “pazzia” sia proprio “sentir voci” e che uno psicologo improvvisato, nel sentirsi rivelare che qualcuno abbia tale esperienza, possa diagnosticare la malattia mentale. Lo psicologo o la psicologa di professione, invece, si informa.

Esistono deposizioni ovunque su internet. Ci sono blog (che spesso spariscono stranamente o vengono oscurati, o vanno in disuso); ci sono video su YouTube ecc. Tra le migliaia di prove scelgo la più indiscutibile... Perché sebbene questo fenomeno sia sconosciuto alla stragrande maggioranza della gente, e sebbene ci sia il silenzio assoluto dei mass media, il Presidente degli Stati Uniti, al tempo Barack Obama, fu informato del V2K, al punto che la Commissione Presidenziale ascoltò per ben due sedute, il 18 ed il 19 maggio 2011 le deposizioni (quindi ufficiali) di una serie di vittime e testimoni.

Tra di loro medici, avvocati, una candidata sindaco ecc... La professione di per sé non è tutto, ma anche ascoltando l’esposizione fattuale delle loro dichiarazioni (sebbene le emozioni non si possano sopprimere) ci si accorge che non solo il contesto è ciò che probabilmente di più ufficiale esista al mondo, che le vittime rientrino nella stessa tipologia indicata da Ted Gunderson (vedremo tra un attimo perché): gente altamente qualificata è moralmente ineccepibile che non si conforma col sistema dominante.

Una cosa è sapere come funziona e che obbiettivi generali ha il brevetto di un’arma, un’altra è essere testimone di come ciò si realizzi nell’esperienza delle vittime. L’orribile realizzazione di tali armi si esprime con una vasta ma coerente gamma di torture; si parla di minacce urlate nella testa delle vittime, critiche infondate per attaccarne l’autostima e fiducia in se stesso/a, insulti e bestemmie; strilli a volte altissimi, altre volte subdole allusioni sussurrate, si parla di cattiverie urlate per lungo tempo ad altissimo volume nella testa della persona. Queste torture possono continuare 24 ore su 24 anche per mesi incessantemente.

Come ben specificato dai brevetti, incubi incessanti per lunghissimi periodi, tutte le notti e senza tregua. Stati di angoscia indotta, ipertensione, allucinazioni ecc. È chiaro che vi sia un. Tentativo di danneggiare seriamente il benessere sociale, finanziario, emotivo, psicologico ed anche fisico della persona.

Sul lato fisico, si parla di dolori allucinanti (accompagnanti anche da piccoli dolori, ma chiaramente artificiali), come spasmi, convulsioni, pulsazioni del cranio (in alcuni casi insopportabili e spesso accompagnate da urli), attacchi di cuore ed infarti indotti, come abbiamo visto, anche azioni involontarie intese a recare danno alla vittima (farle sbattere la testa contro un muro e persino oggetti contundenti contro la sua volontà), e queste torture fisiche spesso si ripetono su lunghi periodi di tempo.

Cosa direste voi di un’arma che può far eccitare sessualmente una donna contro la propria volontà e natura? Beh, sappiate che le testimonianze ci sono, anche davanti alla Commissione Presidenziale.

La lista continua con una “creatività” malvagia da far impressione.

Nel video, una madre che dichiara che sia lei che sua figlia, una bambina, sono state vittime di torture psicologiche e fisiche, e che, richiesto soccorso per la minorenne in ospedale, tale aiuto le fu negato.

Questo succede, è scientifico, documentato senza ombra di dubbio ed ufficiale. Succede negli USA, in GB, ma ora le vittime appaiono anche nel nostro paese. La storia è la stessa, mesi (se si è fortunati) se non anni di torture psicologiche e fisiche incessanti, di giorno, di notte, quando ci si sveglia (spesso svegliati violentemente dall’arma stessa, che magari ti urla minacce nella testa), quando si va a dormire...

Più la persona è isolata, più intenso è l’attacco. Infatti queste armi (per ora) non hanno molto effetto se la persona sta conversando con altri. Se ci si fa prendere un secondo dai propri pensieri, la tortura ricomincia puntuale. Ovviamente, più uno soffre di questa tortura, più è a rischio che si isoli, anche perché i programmi usati paiono proprio disegnati per spingere all’isolamento sociale, è più ciò si realizza, più la tortura aumenta.

Nei paesi di lingua anglosassone la cosa sta venendo fuori dopo anni di silenzio totale. Solo anni fa, la mia stima era che la gente al corrente fosse nelle decine di migliaia. Ora sono sicuro che si parli di milioni di persone. Come? Beh, basta guardare il video di una rivista, Vice, che, con una prospettiva mainstream si è dedicata a fare una carrellata di diverse situazioni alternative come ad esempio comunità hippy; col video che parla delle vittime del V2K le visoni volano a un milione e quattrocentomila. Cos’è successo nel frattempo?

Consideriamo il fatto che questo sistema di tortura ha nella sua stessa natura la direttiva di trovare e torturare sempre più vittime. Sì, perché quel suono che fa come una lucerna per la pesca notturna è presente praticamente ovunque esistano ripetitori di qualsiasi tipo: televisioni, radio, telefonini, computer, ripetitori delle TV, delle compagnie telefoniche... Non esistono dati certi, ma pare che il 10% della popolazione mondiale possa udire quelle famose frequenze radio che fanno da tranello. Quindi il potenziale di quest’arma è di colpire e torturare circa 750 milioni di persone. Non tutte ci cascheranno, ma questo è il suo potenziale massimo. Ma il problema più grave è che l’arma ricerca e seleziona nuove vittime automaticamente per sua natura. Le vittime crescono e l’interesse non può che seguirne la crescita.

Esiste anche il fatto che le vittime, a rischio di essere prese per matte, si sono messe a parlare. Così, un fenomeno che nel 2011 come vedete tirava audience di migliaia di persone ora è mille volte più conosciuto.

Forse un altro tallone d’Achille dell’operazione di tortura è proprio il profilo delle vittime. Infatti, ironicamente, tra gli operatori (i torturatori), queste persone sono chiamate “Empowered Individuals” o “Individui con Potere”, beh, per potere intendono capacità e talento; si tratta spessissimo di persone, come avrete notato, con capacità intellettive e professionali oltre la media, quozienti intellettivi alti, insomma l’intellighenzia, o meglio la parte di intellettuali che non si conforma. È semplice notare se un discorso innervosisce una persona o le fa piacere, grazie al Brevetto US6011991, quello che analizza l’attività mentale. Allora, basta vedere chi approva e chi non una volta accertato che l’attività mentale media del soggetto è particolarmente alta in media, e hai sotto tiro tutti i potenziali nemici del sistema... Già da cosa diceva Ted Gunderson viene l’indicazione che le vittime prescelte siano coloro che si oppongono ad un sistema marcio e corrotto. Anzi, pare che tutte le vittime abbiano in comune una cosa, l’incorruttibilità, lo si vede anche dal video della deposizione alla Commissione Presidenziale.

Però le vittime preferiscono chiamarsi in altro modo, “Targeted Individuals” (TI), o “Individui nel Mirino” è il modo in cui si presentano e per poterne incontrare facendo ricerche su internet se volete saperne di più. Notate che esistono ormai disinformatori anche tra di loro; bots o profili finti che fanno finta di essere pazzi scatenati sono stati individuati e scoperti. I Targeted Individuals veri si riconoscono proprio per il “profiling” intrinseco di queste armi elettromagnetiche.

E come la chiamano la loro esperienza comune? Ironicamente, un’esperienza che privatamente è caratterizzata da urli indicibili e la totale mancanza di pace, di un momento di tranquillità cercata per anni, ma che, nonostante abbia trovato l’orecchio persino di Barack Obama non ha mai sentito altro che silenzio, censura totale e “blackout dell’informazione” dai media mainstream... Loro lo chiamano con ironia triste “The Silent Holocaust”, o “l’Olocausto Silenzioso”.

Aggiungi Commento   

redazione
#1 redazione 2019-03-25 19:37
Disclaimer: Ho ricevuto questo articolo da una persona che non conosco, ma che ritengo in buona fede (avendogli parlato a voce). L'articolo mescola elementi ipotetici con dati verificabili. Essendo impossibile districare gli uni dagli altri, ho deciso di pubblicarlo così com'è, anche se non risponde pienamente agli standard di luogocomune.

L'ho fatto anche perchè una persona che mi è molto vicina (famiglia) soffre esattamente dei disturbi descritti. Magari anche altri si trovano nella stessa situazione. Mi sembra quindi che ci sia abbastanza per aprire una discussione sul problema. (Ho anche chiesto all'autore di iscriversi al sito, e lo ha fatto, per poter rispondere a eventuali domande).
NRG
#2 NRG 2019-03-25 20:06
Ottimo articolo, visto che comprende anche i brevetti con relativi link

Comunque Emiliano Babilonia (una delle vittime di queste armi) penso che sia più di un decennio che su internet denuncia tali cose:

vittimedelcontrolloneuralesatellitare.blogspot.com /
NRG
#3 NRG 2019-03-25 20:07
Ottimo articolo, visto che comprende anche i brevetti con relativi link
Comunque Emiliano Babilonia (una delle vittime di queste armi) penso che sia più di un decennio che su internet denuncia tali cose:

vittimedelcontrolloneuralesatellitare.blogspot.com /
paglia53
#4 paglia53 2019-03-25 20:12
tanti anni fa avevo assistito ad una conferenza di paolo dorigo, e mi aveva veramente inquietato, anche se devo dire la verita' ho faticato parecchio a mandarla giu'

www.paolodorigo.it/avvio.htm
Paolo Dorigo: le torture tecnologiche


non pensavo esistesse cosi' tanto materiale e, come mkultra sembra purtroppo essere una cosa vera e fattibile anche se non ha avuto la stessa eco

in italiano abbiamo
www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.or g/.../

ASSOCIAZIONE VITTIME ARMI ELETTRONICHE-MENTALI
L'AVae-m, Associazione Vittime armi elettroniche-mentali, raggruppa 30 casi analizzati come vittime in Italia di queste torture.
L'AVae-m ha diffuso pubblicamente numerose prove riguardanti le vittime censite, ma ciò si è verificato, anche nei casi più eclatatanti, nel totale silenzio mediatico.
Le vittime censite dall'AVae-m denunciano, in grandi linee, due principali diverse forme di tortura:

1)CONTROLLO MENTALE
Il controllo mentale viene attuato attraverso l'intrusione nella scatola cranica, ma anche in altre parti del corpo, di minuscoli strumenti ad alta tecnologia, siano essi microelettrodi o microchip, che riescono ad intercettare le frequenze emesse dal cervello. Dopo alcuni anni da questa microintrusione, i tempi sono abbastanza simili in quasi tutte le vittime, avviene l'interazione tra il cervello e gli strumenti, che permette il controllo del pensiero e la trasmissione di segnali audio-video o di stimoli di ogni natura. Tutte le vittime di questa forma di tortura sono state dichiarate sane di mente da psichiatri qualificati.

2)INTERAZIONE A DISTANZA
Si tratta della trasmissione di stimoli, dolori e sensazioni a distanza con strumenti generalmente molto più semplici rispetto a quelli usati per il controllo mentale. Si tratta di armi laser o di ultrasuoni, del tipo di quelle utilizzate nella "battaglia dell'aereoporto" a Baghdad o dai dottori
per scigliere i calcoli o nelle metropoli per scacciare gli stormi di uccelli, reperibili anche in alcuni siti internet americani.
Le vittime di questi abusi denunciano di sentire forti fitte o intense trasmissioni di calore che disturbano la loro giornata ed impediscono una vita "normale".

[...]

in inglese c'e' tantissimo materiale ( il sito di dorigo e' difficile da leggere )

Microwave auditory effect
The effect was first reported by persons working in the vicinity of radar transponders during World War II. In 1961, the American neuroscientist Allan H. Frey studied this phenomenon and was the first to publish information on the nature of the microwave auditory effect.[1] The cause is thought to be thermoelastic expansion of portions of the auditory apparatus,[2] although competing theories explain the results of holographic interferometry tests differently
The microwave auditory effect, also known as the microwave hearing effect or the Frey effect, consists of audible clicks (or, with modulation, whole words) induced by pulsed/modulated microwave frequencies. The clicks are generated directly inside the human head without the need of any receiving electronic device. Sharp and Grove developed 'receiverless' wireless voice transmission technologies for the Advanced Research Projects Agency at Walter Reed Army Institute of Research, in 1973.
en.wikipedia.org/wiki/Microwave_auditory_effect


Army Yanks 'Voice-To-Skull Devices' Site
www.wired.com/2008/05/army-removes-pa/


The Army's very strange webpage on "Voice-to-Skull" weapons has been removed. It was strange it was there, and it's even stranger it's gone. If you Google it, you'll see the entry for "Voice-to-Skull device," but, if you click on the website, the link is dead.
The entry, still available on the Federation of American Scientists' website reads:

Nonlethal weapon which includes (1) a neuro-electromagnetic device which uses microwave transmission of sound into the skull of persons or animals by way of pulse-modulated microwave radiation; and (2) a silent sound device which can transmit sound into the skull of person or animals. NOTE: The sound modulation may be voice or audio subliminal messages. One application of V2K is use as an electronic scarecrow to frighten birds in the vicinity of airports

questo e' uno screenshot preso da una associazione inglese,The Alliance For Change - Christians Against Mental Slavery, che combatte l' electronic harrassment prima che la pagina sparisse:

la stessa pagina messa a disposizione dalla Federation of American Scientists
fas.org/sgp/othergov/dod/vts.html

V2K - we told you so - declassified military document
www.slavery.org.uk/.../
mentalhealthforum.net/.../...

History Channel Radio Frequency Mind Control And Targeted Individuals


se tutta sta roba e' vera..
:-o
Adriano Bulla
#5 Adriano Bulla 2019-03-25 20:19
Grazie ed anche grazie per il link.
paglia53
#6 paglia53 2019-03-25 20:43
@redazione
c'e' Paolo Dorigo, anche lui come Maurizio Bassetti*, Emiliano Babilonia** ( che non conoscevo ), sono almeno trent'anni che se ne occupa in quanto vittima, credo sia disponibile in caso ne avessi bisogno ( anche solo per saperne un pochino di piu' )





questo e' un questionario sui sintomi
QUESTIONARIO SUI SINTOMI DA TORTURE CON ARMI TECNOLOGICHE ELETTRONICHE PSICHICHE
SINTOMI NON CHIARAMENTE RICONDUCIBILI A PATOLOGIE MEDICHE RICONOSCIUTE

www.paolodorigo.it/.../

anche comedonchisciotte ne parlo' nel lontano 2007
Paolo Dorigo: Mi hanno impiantato dei microchip in testa
comedonchisciotte.org/.../...

*Maurizio Bassetti
italiaparla.wordpress.com/.../...
** Emiliano Babilonia
www.centroitalianoricerche.com/.../1401-andromeda

@Adriano Bulla
non pensavo che il fenomeno fosse cosi' diffuso
edo
#7 edo 2019-03-25 20:43
Tutto estremamente interessante. Povero essere umano, potrebbe essere felice ma preferisce adorare l'ego che illude ognuno d'essere migliore di altri. Poveretti...
maryam
#8 maryam 2019-03-25 20:48
Basti pensare all'episodio in Cuba, era anche sul mainstream.
Il mistero degli attacchi acustici a Cuba contro i diplomatici di Stati Uniti e Canada continua a non trovare una risposta. I funzionari delle ambasciate a L’Avana hanno effettivamente riportato danni cerebrali e i sintomi registrati sono stati identificati in forti dolori alla testa, nausea, vertigini e stordimento.
Ma non si comprende ancora quale possa essere stata la presunta arma che ha innescato questi problemi. Nessuno lo ha ancora chiarito con assoluta certezza. E per adesso, i ricercatori coinvolti dal governo americano si dividono in due teorie: quella dell’arma sonora o quella che pensa a una nuova arma a microonde.

www.occhidellaguerra.it/.../ Con la griglia di antenne ( e in forte aumento) e 5G che viaggia su onde particolari che usano anche come arma, c'è da porsi domande. Qui un articolo non tradotto una meraviglia , perché ci vuole per tradurre l'ironia dell autore ( ci sta in questa panoramica) 5G ATTACCO DALLO SPAZIO nogeoingegneria.com/.../5g-attacco-dallo-spazio
maryam
#9 maryam 2019-03-25 21:08
John Lennon on Insanity: “Our society is run by insane people for insane objectives. I think we’re being run by maniacs for maniacal ends and I think I’m liable to be put away as insane for expressing that. That’s what’s insane about it.”
pencri93
#10 pencri93 2019-03-25 21:18
Scusate la domanda ignorante, ma se tutto questo si basa sulla capacità di un certo individuo di udire i suoni, per fermare la tortura non basterebbe tapparsi le orecchie?
mik300
#11 mik300 2019-03-25 21:19
Non capisco il meccanismo..
Posto che l'utilizzo di microonde x ordine pubblico/tortura, ecc
E' acclarato..
Come funziona l'irraggiamento?
Gli agenti si mettono sul tetto di fronte e t bersagliano?
O diffondono a pioggia
Tramite TV o ripetitori GSM?

Questa parte mi e' oscura..

Non vorrei che mischiassero fatti veri
Con panzane poco credibili..
X delegittimare tutta la questione..
Adriano Bulla
#12 Adriano Bulla 2019-03-25 21:31
@paglia53

Grazie per il commento e tutte le informazioni che hai incluso.

Non ci sono dati sicuri sul numero. Io riporto quello che dice il secondo whistleblower, che, rimanendo anonimo al contrario del primo, non è fonte ineccepibile. Inoltre anche lui la dà come stima.

Anch'io sono rimasto sorpreso dalla sua stima.

Comunque, avendo fatto ricerca su questo argomento ho notato che è molto più comune di quello che pensassi.

Quando lo incontrai ero convinto (più che altro dal conteggio delle visioni dei video sull'argomento) che si trattasse di poche migliaia di persone al mondo.

Ma più si va avanti più il numero aumenta.

Il fatto e che quest'arma autoseleziona le vittime e è per natura in cerca di vittime incessantemente. È un segnale e chi lo sente comincia ad essere selezionato.

La preoccupazione è che con onde più potenti (5G ecc.) il numero delle vittime aumenti.

Spero che quando questo fenomeno sarà studiato apertamente si potrà anche analizzare la correlazione tra la crescita di wi-fi piuttosto che altri segnali e il numero di individui nel mirino.

Mi fa piacere vedere gente già informata.

Per fortuna ci sono state vittime che a rischio di essere prese per matte hanno denunciato questo fenomeno.
wlady
#13 wlady 2019-03-25 21:44
Errata pagina scusate :evil:
Adriano Bulla
#14 Adriano Bulla 2019-03-25 21:54
@pencri93

Grazie per il commento.

Purtroppo non basta. Quel suono intorno ai 15 mila Hz è ripetuto.

Non solo, ma il problema è che quando uno comincia a sentire questo suono spesso non si rende conto di cosa sia. Spesso si pensa un fischio alle orecchie o un problema fisiologico ecc.

Di solito al momento in cui uno scopre la vera natura di questo suono spesso e troppo tardi...

Dal momento in cui si cominciano a sentire voci l'innesco è fatto.

Il consiglio che si sente da tutti gli esperti e le vittime è di cercare di ridere e essere casuali, nel senso di non seguire linee logiche ma pensare "randomly" o a casaccio, in questo modo non riescono a nuocere molto.

Evitare di ascoltarlo se possibile comunque è utile.
paglia53
#15 paglia53 2019-03-25 21:59
Adriano Bulla
Citazione:
Per fortuna ci sono state vittime che a rischio di essere prese per matte hanno denunciato questo fenomeno.
questo secondo me e' il passo piu' difficile, cioe' far si che le vittime possano parlarne; mi immagino ci siano casi di persone che credendosi "matte" hanno preferito, diciamo cosi' ( oppure sono state costrette dai parenti ), a dare retta allo psichiatra.
da un lato comunque converrai con me che l'argomento e' molto forte e facile da denigrare..per certi versi e' simile ai cosidetti "addotti" nei presunti casi di rapimenti alieni
pero' come hai notato anche tu ci sono tante persone che ne soffrono ( veramente, bastano due parole chiave sul motore di ricerca ed escono una infinita' di risultati ) per essere una cosa tipo "morgellons"

Citazione:

Il fatto e che quest'arma autoseleziona le vittime e è per natura in cerca di vittime incessantemente. È un segnale e chi lo sente comincia ad essere selezionato.
onestamente questa cosa non riesco a capirla bene..devo leggermi meglio i vari documenti; per quel poco che so del caso dorigo ad esempio, lui dice di avere un "chip" impiantato che controlla i suoi pensieri, in qualche modo immette altri pensieri negativi fino a provocargli spasmi muscolari ( almeno questo nel periodo in cui era in carcere per attivita' politiche )
flor das aguas
#16 flor das aguas 2019-03-25 22:02
Grazie per averlo postato, argomento interessantissimo, che sfortunatamente conosco bene.
Di solito usano i vicini di casa, intossicandoli contro di te, ricattandoli o pagandoli dipende dal tipo, dallavittima o dalla situazione. Spesso anzi quasi sempre sono agenti coinvolti gente col badge per intenderci che con scuse varie, foto e prove farlocche riesce a convincere la gente a commettere crimini contro un povero cristo.
#11 mik300
Hanno unatecnologia talmente avanzata che manco te lo immagini, capace di centrare il singolo bersaglio. Basta puntare da una finestra del vicino di casa o se abiti in campagna tra le fratte. Poi usano anche elicotteri "anonimi" senza targa di riconoscimento, neri, che ti volano sopra la testa diverse volte al giorno.
Io conosco una donna che era al primo trimestre di gravidanza e a cui hanno provocato un aborto, si è sentito un rumore sordo e un odore di carne bruciata. Difficile da credere ma è la pura verità.
masai
#17 masai 2019-03-25 22:03
www.hackthematrix.it/.../

Giusto per rendere la cosa piu inquietante hackthematrix ha appena pubblicato questo link su armi psicoelettroniche inviato
per sbaglio ad un giornalista
maryam
#18 maryam 2019-03-25 22:04
ARMI PSICOTRONICHE ED ELETTROMAGNETICHE : CONTROLLO REMOTO DEL SISTEMA NERVOSO nogeoingegneria.com/.../...
flor das aguas
#19 flor das aguas 2019-03-25 22:09
Adriano Bulla
Citazione:
Per fortuna ci sono state vittime che a rischio di essere prese per matte hanno denunciato questo fenomeno
E a chi hanno denunciato? Nessuno ti ascolta. Quelli che possono fare qualcosa sono i mandanti, sarebbe come andare nella fossa dei leoni
paglia53
#20 paglia53 2019-03-25 22:10
pencri93
Citazione:
Scusate la domanda ignorante, ma se tutto questo si basa sulla capacità di un certo individuo di udire i suoni, per fermare la tortura non basterebbe tapparsi le orecchie?
c'e' una signora che riporta i seguenti sintomi
vitaspiata.blogspot.com/

Continuo rumore sordo nella testa, come un “zzzzzz” che aumenta nei momenti di riposo e di silenzio. Il ronzio si intensifica nei luoghi piu’ isolati, lontani dalle citta’, specie quelli dove non prendono i cellulari.
A volte e’accompagnato da una sensazione di calore alla testa, non febbre ma senzazione di surriscaldamento dei tessuti.

Fischi alle orecchie, schiocchi e sibili metallici che vanno da un’orecchio all’altro, udito che si chiude in un orecchio od entrambi come accade in aereo o in alta montagna.

Occhi cronicamente infiammati, ristretti, ipersensibili al freddo e al caldo
Cicatrice sotto l’occhio destro: sembra un piccolo perfetto taglio chirurgico, apparsa improvvisamente insieme a macchie dette “a pinguecola” nel bianco degli occhi e a pieghe sotto entrambi.
Pulsazioni oculari ritmiche, con contemporanea apparizione di piccole macchie che vanno e vengono dal campo visivo, solo nell’occhio destro in basso a destra. Capita in luoghi isolati o per me insoliti o se nei dintorni ci sono “loro” che mi stanno cercando, attivando un dispositivo di tracking sottocutaneo vicino all’occhio stesso.

Strani disturbi alla vista: sensazione di vedere attraverso uno schermo, visione di “mosche volanti” e di oggetti opachi che si muovono nel campo visivo, simili al guardare del pulviscolo attraverso la lente di un microscopio, visione di “immagini digitali in alta definizione” come si trattasse della proiezione di un film.

In situazioni di relax, ad esempio durante la meditazione: pulsazioni cardiache improvvisamente accellerate, nausea, oscillazioni del corpo tipo pendolo, brividi e sudori freddi.

Alterazioni della circolazione sanguigna e della densita’ del sangue (sangue o troppo fluido o troppo denso), esami del sangue con valori sballati e spesso molto diversi fra loro.
Varici recidive alle gambe, formicolii ed estrema pesantezza alle gambe con vertigini, senso di leggerezza alla testa.

Crampi frequenti ai polpacci, scatti e sensazioni di piccole scosse elettriche ai nervi periferici di braccia e gambe, specie in situazione di riposo. Ipersensibilita’ dei piedi, stress muscolari e altri disturbi a suo tempo diagnosticati come “neuropatia periferica sensitiva”

Difficolta’ di concentrazione, frequenti periodi di depressione, vuoti di memoria, interi periodi di “blackout” o assenza totale di ricordi, sensazione di agire come un automa o di aver fatto cose contrarie alla propria natura senza sapere perche’.

[...]
Zina
#21 Zina 2019-03-25 22:12
Volevo sapere come vengono scelte le persone da torturare? Sono tutte persone con un ruolo pubblico oppure anche gente comune? Da dove parte il segnale (ci sono basi in Italia che si occupano di questo)? Come si può sapere con certezza di esserne vittima oppure non avere piuttosto altri problemi di salute?
Molti sintomi sono riferibili anche alle cosiddette "possessioni" di spiriti maligni, io per lo meno credo che esistano. Come si fa a distinguerle da queste?
Denebula
#22 Denebula 2019-03-25 22:22
Non dico che sia una bufala ma conosco già diverse persone che soffrono di vittimismo a causa di scie chimiche e poteri forti, ora si sentiranno anche attaccati/e elettromagneticamente !!
Bisogna combattere ma anche godersi la vita finché abbiamo ancora la libertà ...
flor das aguas
#23 flor das aguas 2019-03-25 22:23
#21 Zina
Le usano su persone a random, per testarle, verranno poi usate per il nemico di turno, per lo più dissidenti.
Se sei vittima lo sai, perchè insieme a questo ci sono altre cose che servono a mandarti in loop il cervello sperando che tu vada in paranoia e eventualmente commetta suicidio. Sono vere e proprie persecuzioni, e la vittima nella maggior parte dei casi va nel panico e non sa come spiegarselo.
In genere la sensazione è come di avvelenamento, ma più pungente, perchè attacca il sistema nervoso.
Per questo è importante conoscere se stessi, i propri pensieri e riconoscere qualcosa che viene dal di fuori per riuscire a neutralizzarlo e si può fare
pencri93
#24 pencri93 2019-03-25 22:35
Grazie a te per la risposta.

Non capisco però dove sia il problema: anche in caso di ripetizione basterebbe inserire dell’ovatta nelle orecchie per un certo lasso di tempo, si sarebbe ancora in grado di avere un contatto con mondo ma probabilmente ci si isolerebbe da quei suoni (anche perché, se la frequenza è tanto alta immagino che non sia difficile eliminarli).
Poi, in tutta franchezza se io pensassi di avere dei tali problemi dovuti proprio ad un’arma che dipende dalla mia capacità di udire alcuni suoni, accetterei anche di girare con le cuffie nelle orecchie h24.
Anche perché secondo quanto riportato basterebbe insistere fino a far abortire la “missione” da chi mi sta infastidendo.


Citazione:
Dal momento in cui si cominciano a sentire voci l'innesco è fatto.
Su questo sono scettico, tolto lo stimolo rimane al massimo l’abitudine, e la si dovrebbe poter eliminare facilmente.
redazione
#25 redazione 2019-03-25 22:38
DENEBULA: Citazione:
Non dico che sia una bufala ma conosco già diverse persone che soffrono di vittimismo a causa di scie chimiche e poteri forti, ora si sentiranno anche attaccati/e elettromagneticamente !!
Come ho detto, una persona della mia famiglia soffre da tempo di questo problema. Ti posso garantire che non "si sente" attaccata. Lo è.
wlady
#26 wlady 2019-03-25 22:39
Lo chiamano "LO ZAPPING DELLA MENTE" Se colpito direttamente, la vittima perde la sua forza di volontà, e se la persona è eccitata o a pensare intensamente a qualcosa, al momento dell'attacco, le vittime subiscono una trombosi cerebrale."
ningizhzidda.blogspot.com/.../...
ItalHik
#27 ItalHik 2019-03-25 22:48
Mah, boh...
A me l'articolo dà l'idea d'un calderone fatto di ben studiate panzane con qualche mezza (o presunta) verità...
Non è che "qualcuno" si stia divertendo alle spalle degli utenti di LC con una specie di pesce d'aprile anticipato?!... :-(

P.S. - Tra l'affermare che esistono metodi elettronici per molestare psicoacusticamente le persone e il sostenere che ci sarebbero già fino a milioni di "bersagliati" in tutto il mondo ne passa, eh!...
.
pencri93
#28 pencri93 2019-03-25 22:49
Citazione:
Come ho detto, una persona della mia famiglia soffre da tempo di questo problema. Ti posso garantire che non "si sente" attaccata. Lo è.
Non voglio entrare nel tuo personale, quindi mi limito ad una domanda generica.

I sintomi descritti nell'articolo sono tutte manifestazioni che potrebbero essere collegate, direttamente o indirettamente, a svariate patologie fra cui la depressione.


Non sto facendo un copia-incolla da wikipedia, ho personalmente sofferto per anni di disturbi somatoformi legati alla depressione, che includevano appunto tintinnii, disturbi della vista, sfregamento dei denti, dolori vari (specie alle articolazioni e all'addome), palpitazioni, sudore, affaticamento, problemi di memoria ed altri ancora. Ad oggi, sono tutti un lontano ricordo, sono spariti piuttosto velocemente quando ho cominciato ad aprirmi con il mio terapeuta e metabolizzare eventi passati.

Questo piccolo excursus solo per una domanda: come sai che questa persona non è affetta da un una condizione medica, che riguardi il corpo o magari la mente?
Adriano Bulla
#29 Adriano Bulla 2019-03-25 23:03
@paglia53

Per il V2K non servono chips.

È un'azione elettromagnetica a distanza.

Il fatto che sia autoselettiva è conseguenza di come funziona.

Queste onde sono trasmesse via TV, Wi-fi, satellite, ripetitori di ogni genere.

Il segnale dà una risposta positiva quando una persona lo sente e si interessa (da lì scattano una serie di reazioni che riescono ad individuare con il brevetto chiamato "remote viewing" - che ripeto non ha niente a cge fare con la visione remota).

Praticamente esiste un web, una ragnatela di queste onde. Chi ci passa in mezzo può sentire il suono o no. Se lo senre e reagisce, si forma un primo contatto.

Più lo si riconosce, più loro ti riconoscono (danno un codice alla frequenza a cui rispondi, se guardi il brevetto, le frequenze sono modulate).

E così ci si "autoseleziona" interessandosi al suono.

Quando queste appaiono come voci, chi le sente, interessandosi, viene individuato (come un codice di frequenza). E da lì vanno avanti.

Siccome è l'interesse stesso della vittima che fa da "esca", l'arma è sempre in pronta ad individuare uove vittime. Un po' come un radar...
Adriano Bulla
#30 Adriano Bulla 2019-03-25 23:11
@Denebula

Penso che la prova più tangente siano i proceso già conclusi negli USA che hanno riconosciuto l'esistenza del V2K e ordinato persino la protezione delle vittime e il risarcimento danni.

Esistono precedenti giuridici nonché deposizione giurata di un direttore dell'FBI.

Considerando la gravità di questo fenomeno io direi che vada preso seriamente. Si tratra di tortura. Solo il pensiero che possa accadere dovrebbe far pensare alla protezione delle vittime, che è la motivazione base che mi ha spinto a scrivere l'articolo.
Adriano Bulla
#31 Adriano Bulla 2019-03-25 23:24
@pencri93

Il problema, come ho detto è che il suono viene ripetuto e non sempre ci si può tappare le orecchie. Inoltre la gente non sa cosa deve fare udendo questi suoni o voci...

Se tutti sapessero cosa fare provabilmente gli attacchi sarebbero sventati. Ma pochi sanno cosa sta succendo loro finché non é troppo tardi.

Questo e uno dei motivi per cui bisogna parlare di questo fenomeno.

Da i casi riportati le voci già danno un chiaro indizio che la vittima è "identificata" (termine che significa semplicemente che la frequenza a cui la vittima risponde è stata individuata e verrà modulata ancora per avere una reazione "positiva").

Perché penso così? Le voci parlano spesso di situazioni che appaiono personalizzate. La frequenza aumenta il più la persina risponde.

Che si possa uscirne ai primi stadi non lo escludo. Ovviamente i casi cge vengono denunciati sono quelli di chi ha subito queste molestie abbastanza a lungo per:

1- capire di cosa si tratta

2- volerle denunciare
pencri93
#32 pencri93 2019-03-25 23:28
@Adriano Bulla

cosa dovrebbe impedire di uscirne quando si è in uno "stato avanzato"?
Adriano Bulla
#33 Adriano Bulla 2019-03-25 23:42
@penicri93

Non posso darti dati perché qui ci sono dolo aneddoti.

Mi pare ci siano (anche tra chi ha deposto alla Commissiome Presidenziale) casi di vittime che dopo anni ne sonu uscite. La candidata sindaco che cito dice "fui vittima per 7 anni" (cito a memoria) che indica un'azione compiuta.

Il fatto è che più una persina reagisce più la frequenza a cui risponde viene modulata. Per loro è un test che risulta positivo. Quindi sarà ripetuto spesso (da quello che dice la guardia di sicurezza e dal numero delle vittime, si tratta di programmi automatizzati con algoritmi che cercano responsi "positivi"; quindi se hai una lunga storia di reazioni positive l'algoritmo ti ripescherà più frequentemente).
ELFLACO
#34 ELFLACO 2019-03-25 23:45
Citazione:
Udendo un suono, che appare ad altissima frequenza, la persona si interessa ed è qui che cade in trappola; ci vogliono mesi prima che la persona si sintonizzi, cercando di capire cosa sia questo suono, ma quando lo fa, diventa una vittima della tortura. Sì, perché questo suono è prodotto da quelle stesse onde elettromagnetiche
Credo che si faccia un pò di confusione .

Stà parlando di onde sonore o di luce ?. Non sono la stessa cosa .

Credo che l'autore faccia un pò di confusione fra le due cose.


O stà dicendo che le onde elettromagnetiche fanno credere alla vittima di sentire un suono??
Nomit
#35 Nomit 2019-03-26 00:00
Citazione:
contro Jeremiah Redford
Chi è?
Adriano Bulla
#36 Adriano Bulla 2019-03-26 00:14
@ELFLACO

Le onde sono elettromagnetiche, niente a che fare cin la luce.

Vengono modulate in una serie di frequenze intorno ai 15KHz.

Esiste però un fenomeno ben conosciuto sin dalla Seconda Guerra Mondiale; RHE, radio hearing effect: alcune persone riescono ad udire frequenze di ultrasuoni.

Quindi si ode un suono che la maggior parte delle altre persone semplicemente non può sentire.

L'essere umano percepisce come suoni onde che vanno dai 20 Hz (ciclo per secondo) fino ad un massimo di 2KHz (20.000 cicli per secondo).

In realtà però la maggioranza delle persone arriva a circa 15.000.

Quindi tra i 15 e i 20.000 siamo nel quasi ultrasuono.

Le onde elettromagnetiche possono essere in questa frequenza (infatti vanno da 3Hz a EHz ovvero Exahertz che sarebbe 10 elevato alla 16a quindi enormemente oltre l'udibile).

Elettromagnetica e la natura dell'energia (che viaggia ad onde); la frequenza è 15.000 Hz circa quindi udibile da alcune persone come suono.

Il volume è 40 decibel come specifica il brevetto principale.

Se invece si parla di voci (entrambi i fenomeni sono parte del V2K), queste sono solo un'impresione dovuta ai neuroni della vittima che vengono attivati dalle onde elettromagnetiche e producono parole (anche discorsi).

Le sinapsi dei neuroni sono infatti contatti chimicoelettromagnetici.
Adriano Bulla
#37 Adriano Bulla 2019-03-26 00:18
@Nomit

I processi nel mondo anglosassone si iddntificano con "Tizio contro Caio". In questo caso e colui che fu condannato dal tribunale per aver usato il V2K.
Nomit
#38 Nomit 2019-03-26 00:20
sì, mi chiedevo cosa facesse nella vita per avere accesso ad una tale arma
Adriano Bulla
#39 Adriano Bulla 2019-03-26 00:28
@Nomit

Stavo giusto riguardando il caso per avere più informazioni.

Un uomo d'affari e concittadino che non era contento con un affare fatto con Walbert.
Calipro
#40 Calipro 2019-03-26 01:36
#25 redazione

Se le voci appaiono solo in presenza di segnale ostile, dovrebbe anche essere facile capire se si è sotto attacco:
basta entrare dentro ad una gabbia di faraday (ad es. un container o una stanza con tutte le pareti in cemento armato) e vedere se scompaiono.
Primus eccetera
#41 Primus eccetera 2019-03-26 04:34
ehm...
onde elettromagnetiche = luce. (o meglio: la luce è una banda di frequenze e.m. riconosciuta, percepita ed interpretata dalla nostra retina indi elaborata sotto forma di colori dalla nostra cucuzza). mezzo di trasmissione: l'etere (i.e. il vuoto assoluto). V=300mila km/s circa.

onde sonore= tutta un'altra roba. il mezzo di trasmissione è un fluido o un solido (aria, acqua, metallo etc). V variabile in dipendenza dal mezzo di trasmissione (aria 330 m/s, acqua circa 1500 m/s, metalli oltre i 2/3mila m/s). Nel vuoto non esistono suoni.

Si tratta di due fenomeni completamente distinti.
Non discuto che uno possa udire suoni al di sotto, o al di sopra, della normale banda uditiva media umana (ca 100Hz-15kHz),

Dev'essere chiaro però che l'Hertz (definizione: 1 ciclo/secondo) è un'unità misura indipendente dal fenomeno considerato.
Un Hertz elettromagnetico non c'entra una sega con un Hertz acustico. Il mio Moulinex ha frequenza 300 Hz. Cioè il tagliente fa 300 giri al secondo).

Io posso avere le orecchie di Dumbo, e non sentirò MAI frequenze elettromagnetiche con le suddette orecchie.
Il mio cervello può percepire emissioni elettromagnetiche, ed interpretarle come suoni (e qui sta il punto dell'articolo. Da verificare.). Ma non lo sono, in senso fisico.
umax
#42 umax 2019-03-26 07:55
Puntatelo alla testa dei politici e fategli credere che sia la loro coscienza che gli parla
carlog
#43 carlog 2019-03-26 08:01
#36 Adriano Bulla
Citazione:
Le onde sono elettromagnetiche, niente a che fare cin la luce.
Però si dà il caso che la luce sia un'onda elettromagnetica...
Da Wikipedia:
la luce è una "...porzione dello spettro elettromagnetico, visibile dall'occhio umano, approssimativamente compresa tra 400 e 700 nanometri di lunghezza d'onda, tra l'infrarosso (con lunghezze d'onda maggiori) e l'ultravioletto (con lunghezze d'onda più corte). A questa suo range di lunghezza d'onda corrisponde una gamma di frequenze di circa 750-430 terahertz (THz)".

Sono ignorante in materia ma... è davvero intrigante questa percezione indifferenziata sinestetica, fra onde elettromagnetiche e ultrasuoni. Mi sembra ovvio che essendo le cellule e le sostanze che compongono l'intero organismo, e quindi anche i neuroni del sistema nervoso, basate su scambi elettrostatici (e quindi elettromagnetici), la possibilità di percepire le onde elettromagnetiche come immagine o suono sia abbastanza credibile, direi scontato.
In definitiva ciò che vediamo e sentiamo è dovuto a un effetto elettromagnetico, allorché l'impulso visivo o sonoro arriva al cervello.
Un onda elettromagnetica può dunque bypassare i comuni organi di percezione ordinaria (udito, vista, ma credo anche tatto, gusto, odorato, propriocezione...) e colloquiare direttamente con il cervello.
La cosa è a dir poco inquietante.
hurricane87
#44 hurricane87 2019-03-26 08:26
Abbattute le prime antenne di Radio Vaticana: esultano i cittadini di Cesano
Il Comitato Bambini senza onde chiede chiarezza sul programma di smantellamento e sulle nuove tecnologia che lo Stato Vaticano indende adottare per le trasmissioni

Radio Vaticana, una perizia conferma il nesso
tra le onde delle antenne e i tumori nei bimbi

Carlo Torrighelli
C.T. l' uomo che combatteva l' onda
mik300
#45 mik300 2019-03-26 08:46
@massimo

Citazione:
Come ho detto, una persona della mia famiglia soffre da tempo di questo problema. Ti posso garantire che non "si sente" attaccata. Lo è.
si ma perche' proprio quella persona?
C'e' un motivo o vanno a casaccio?

E' quello che non capisco..
Si mette un agente a irradiare sul tetto il parente in questione
O irraggiano dappertutto attraverso l'etere?

La prima parte dell'articolo e' interessante
Poi nella parte pratica
Si scade un po' nel terrapiattismo..

L'inquinamento elettromagnetico (ronzii, ecc) e' un problema diffuso e noto
Non vorrei lo si confondesse
Con ipotetiche manovre cospirative, ecc
clausneghe
#46 clausneghe 2019-03-26 08:52
Leggere queste cose orribili, che sanno di moderna magia nera, mi ha fatto subito pensare agli strani disturbi uditivi che hanno recentemente colpito diplomatici occidentali a Cuba e in altri posti che ora non ricordo,tanto da costringerli a lasciare la sede..
Chi la fa la aspetti, verrebbe da dire, gli ameri cani non sono i soli ad avere queste armi "esotiche" che vengono usate sempre più spesso in questa grande guerra ibrida globale senza limiti e morale, condotta in mezzo a noi quasi senza che ce ne accorgiamo..
A proposito, un altro passo verso la fase della parte "cinetica" (piombo e tritolo) del confronto in atto per il dominio finale del Mondo, è stato fatto ieri, quando sono atterrati in Venezuela 100 "consiglieri" (in realtà veterani Russi reduci dalla Siria), ,ufficialmente chiamati da Maduro.
fefochip
#47 fefochip 2019-03-26 08:53
@Adriano Bulla

scusa ho due perplessità :

1) l'obiezione mossa da #41 Primus eccetera
se le mie conoscenze sono aggiornate, le onde elettromagnetiche sono una cosa quelle sonore un altra , le prime non hanno bisogno di un mezzo di trasmissione le seconde per forza l'aria
quindi non capisco tutto il discorso sullo spettro acustico percepibile , ultrasuoni ecc
poi che le onde elettromagnetiche possano essere convertite dal cervello in suoni , voci o oltro potrebbe benissimo essere ma non c'è niente di provato che io sappia
puoi fare chiarezza di cosa stiamo parlando esattamente?
2) hai messo il link di un bel po di brevetti la cui tecnologia reale immagino sia in mano a militari (questo per dire che pubblicare un brevetto non significa automaticamente che altri riescano a replicare una tecnologia e mi sembra altamente improbabile che qualcuno "regali" tecnologia di questo genere a qualcun altro)
quale sarebbe il senso di tutto questo? si scelgono delle vittime a caso tanto per torturarle, per provare la tecnologia?
perche delle attenzioni politiche(o altro) specifiche lo capirei (sai quanto gli piacerebbe agli americani far impazzire putin ) ma del primo poveraccio che viene pescato
come nel caso del familiare di massimo mi sembra una cosa un po strana no?
insomma il movente quale sarebbe?
hurricane87
#48 hurricane87 2019-03-26 09:12
#47 fefochip
insomma il movente quale sarebbe?

faccio un'ipotesi
forse che se senti dei "rumori"
che non ti fanno dormire bene,
e ti sfiancano
vai da un medico,
poi magari da un altro medico
e spendi e consumi e non sei felice
perchè il problema rimane
e non è oggettivo,
e non tutti lo avvertono,
magari tu hai bisogno di psicofarmaci?
Aigor
#49 Aigor 2019-03-26 09:14
Una domanda da ignorante.
Se si tratta di onde elettromagnetiche, non basterebbe, almeno quando si è in casa, cercare di isolarsi da tali onde?
Quantomeno fino a che il "ricercatore" non ti abbandoni e passi a qualcun altro in quanto sei diventato un soggetto non ricevente.
Ci sono molti contenuti reperibili in rete, ne cito uno fra tanti:
www.dionidream.com/.../

PS: #40 Calipro
Appunto
Tianos
#50 Tianos 2019-03-26 09:23
@mik300 e fefo
E se fosse entrambe.
Ora vuol partire forzatamente anche il progetto 5G che porterà ripetitori, quartiere per quartiere.
Alcune persone sono sensibili altre meno, ma se riesci a influenzare un 20% delle persone nel subconscio hai, in democrazia, praticamente sempre vinto.
Che poi ci siano delle persone che come effetto secondario indesiderato quello di esserne disturbate (dai ronzii, acufene fin a sentire vere e proprie voci) saranno in ogni caso persone "confuse", manipolabili, o facilmente additabili come spostate.
Adriano Bulla
#51 Adriano Bulla 2019-03-26 10:07
@Carlog @Primus etc @fefochip

La confusione è tra un fenomeno elettromagnetico (onde visibili) e tutti i fenomeni elettromagnetici .

Ovvvero la luce rientra nello spettro elettromagnetico ma non tutte le onde dello spettro elettromagnetico sono luce.

Per spettro si intende la gamma di frequenze a cui possono essere le onde elettromagnetiche. In questa gamma sono inclusi lo spettro visivo ma anche le frequenze radio e quelle udibili.

Lo spettro delle onde elettromagnetiche (include sia lo spettro visivo che quello udibile è vastissimo, infatti quello visivo è solo una minima parte dello spettro elettromagnetico (include anche le microonde ed onde radio).

Guardate lo schema dello spettro: a cetre frequenze (misurate in Hz) le onde sono percepibili visivamente; alla maggior parte delle frequenze no.


en.m.wikipedia.org/wiki/Electromagnetic_spectrum

Scusate l'uso di Wikipedia che non amo ma ha un buono schema dello spettro elettromagnetico.

Come vedete va da 3Hz a EHz (10 seguito da 16 zeri).

Ora il suono non è un'onda elettromagnetica, ma un'onda elettromagnetica a frequenza udibile può essere percepita come suono.

Onde tra i 2O Hz e i 20.000 Hz sono udibili (e prodotte elettromagneticamente anche dagli speakers di radio ecc. Guardate cos'è uno speaker - altoparlante: un magnete con filo elettrico intorno).

Il suono può essere prodotto da una batteria, una corda di violino.ecc. Ma quando voi ascoltate la radio o un disco non udite il suono prodotto dal violino (che non è elettromagnetico) ma la sua riproduzione elettromagnetica.


Le onde udibili rientrano nelle frequenze delle onde elettromagnetiche nella banda VLF (very low frequency). Ciò non vuol dire che un uccello usi elettromagnetismo, ma se tu te lo ascolti sul computer, quello che percepisci è prodotto di un'onda elettromagnetica a frquenze all'interno della fascia che il nostro orecchio percepisce.

L'orecchio non distingue come l'onda sia stata prodotta, se sia da un uccellino, un violino o un riproduttore elettromagnetico.

Ne riconosce la frequenza, il timbro, il volume ec... Ma non se sia elettromagnetico o un movimento d'aria causato in altro modo.

Come vedete i limiti della percezione uditiva rientrano perfettamente all'interno delle frequenze delle onde elettromagnetiche.

it.m.wikipedia.org/wiki/Psicoacustica
masai
#52 masai 2019-03-26 10:25
@ adriano bulla

Anch io avrei un paio di questioni.
Se ho capito bene il mezzo di trasmissione di queste onde può essere qualsiasi tipo di media ( tv, wi-fi etc) Quello che mi chiedo è : come può una tale tecnologia, che colpisce tutti, essere usata come arma? Non essendo targetizzabile la vittima, come si puo, per esempio aver la certezza di non colpire " i propri ", o come si puo pensare che ci sia un profilo comportamentale di persone attaccabili ? Prendendo l'esempio dei politici cubani e ammettendo che le due cose siano collegate, come facevano a sapere che non avrebbero colpito tutte le persone nell arco di un tot di chilometri o tutti all'interno del palazzo o della stanza? perche solo " quei " politici e non altri? In più, se fossero in molti contemporaneamente ad essere colpiti, non potrebbero certo essere additati tutti come pazzi, e salterebbe fuori qualcosa. Certamente potrebbe essere un esperimento, ma la sua applicazione come arma, non essendo targetizzabile, sarebbe troppo pericolosa per chi la usa.

L'altra cosa riguarda il brevetto sul lavaggio del cervello con musica o suoni. Rischiando un leggero OT, volevo condividere la mia eperienza, per vedere se ci fossero anche tra voi altri che possono confermare. Non so se è capitato a tutti,e spero di no, ma io posso contare tra amici e conoscenti della mia età ( sulla trentina ) almeno una decina di casi di forti crisi psichiatriche con annessi TSO. Per farvi rendere conto, con i miei genitori dico spesso , ai vostri tempi c era l'eroina, oggi c'è la pazzia. Arrivando al punto, di questi conoscenti, molti, forse piu del 50% " sentivano voci " nella musica. Piu precisamente, credevano di sentire dei messaggi dalle canzoni rivolti a loro, e facevano quello che diceva il testo della canzone. Erano ossessionati da questa cosa, e ascoltavano musica sempre, con le cuffiette, anche quando si stava parlando tete a tete.
Vorrei saperne di piu su questa tecnologia, e capire se potesse essere collegata a casi come questo.
fefochip
#53 fefochip 2019-03-26 10:36
#51 Adriano Bulla
abbi pazienza ma stai parlando di cose diverse, almeno per le attuali conoscenze della fisica

il suono è praticamente composto da un treno di onde di compressione e rarefazione dell'aria
ad esempio un diapason che suona in aria produce una frequenza fissa

se metti vicino un altro diapason della stessa frequenza questo anche se percosso si mette a vibrare

questa effetto di risonanza non si ottiene se si mettono questi due diapason nel vuoto , in pratica non si trasmette niente , nessuna "frequenza" eppure il diapason
percosso nel vuoto vibra lo stesso a una certa frequenza (che è data da come è stato costruito il diapason)

il suono morale, NON, è una onda elettromagnetica

detto ancora in altre parole onde elettromagnetiche e sonore hanno in comune la rappresentazione esclusivamente matematica
ma non la loro esistenza fisica

scienzapertutti.infn.it/.../...
fefochip
#54 fefochip 2019-03-26 10:38
#49 Aigor
Citazione:
Se si tratta di onde elettromagnetiche, non basterebbe, almeno quando si è in casa, cercare di isolarsi da tali onde?
le onde elettromagnetiche a seconda della frequenza e dell'intensità passano serenamente edifici , muri e tanto altro
non è cosi semplice
parte della questione 5G è anche qui nel senso che attivata tale tecnologia non ci sarebbe riparo da essa e se fa male in qualche modo.....
fefochip
#55 fefochip 2019-03-26 10:39
#48 hurricane87
Citazione:
faccio un'ipotesi
ma da come è stato descritto sembra un fenomeno a cui sono sensibili solo poche persone
Zara80
#56 Zara80 2019-03-26 10:54
Alcuni commenti presi da Youtube. Non esprimo giudizi. :roll:

May Zen 2 settimane fa
Per quel che può valere, attenzione
Stanno andando oltre, nel senso che sono riusciti ad ottenere gli stessi effetti SENZA usare queste tecnologie ma soltanto suggestione, condizionamento psicologico e qualcosa di simile all'ipnosi
È quel che hanno fatto a me
Probabilmente questa, come arma di controllo mentale, è più perfezionata perchè non generata e quindi non testimoniata da strutture, strumentazioni e luoghi fisici
Prima o poi sarebbero diventati testimonianze ingombranti e questa è una buona e cattiva notizia, nel senso che ci sono concrete possibilità che tutti i loro apparati possano essere smantellati perchè diventati scomodi e allo stesso tempo si stanno creando metodi alternativi che procurano gli stessi effetti, o peggiori
Più che al cervello mirano alla mente e sappiamo tutti che la mente umana reagisce e segue schemi simbolici
Tutti questi effetti si possono ottenere causando dei traumi, tipo lo scoprire di essere spiati, l'annullamento della privacy, l'uso di ogni informazione privata, lo stalking nei luoghi pubblici, le persecuzioni attraverso furti, danni, disturbi e molestie di ogni genere, fino a condizionare la mente in tal senso
Scoprono le vulnerabilità di ognuno e su esse ci lavorano
Su ogni trauma viene creato un pattern, un simbolo appunto, che richiama il trauma stesso
Io sono stata colpita in ogni mia vulnerabilità, e poi per me erano importanti la casa che siamo riuscite a comprare e di cui ero orgogliosam hanno rubato soldi sul conto in banca che serve per il mutuo, trauma
Ogni cosa che richiama banca, casa, soldi sono dei trigger, dei detonatori, che mi mandano in stato di ansia, rabbia e paura, con gli stessi effetti delle crisi che infondono in voi attraverso armi tecnologiche a distanza
E così per ogni cosa con cui mi hanno traumatizzato, ogni trigger che rievoca il trauma causa una crisi
Ovviamente anche io sono stata portata in psichiatria dopo un tentativo di suicidio completamente indotto, poi ho scoperto da una psichiatra che le pillole che ho preso erano quasi innocue in quella quantità, eppure ambulanze, flebo e reparto psichiatrico
Una strana stanza in un ospedale pubblico fatiscente, con aria condizionata!
Stavo benissimo, nessun disturbo
Il giorno dopo invece ho subìto quello che raccontate voi, il cuore fibrillava, ero in stato precomatoso, biascicavo le parole e non mi reggevo in piedi
Poi, di colpo, stavo di nuovo bene, senza alcun intervento medico perchè non chiesi aiuto
Volevo morire piuttosto che restare lì
Da allora le cose sono andate peggiorando
Percepisco le parole alterate come insulti, so che mirano a distruggere la dignità
ho trovato in internet mie foto contraffatte e rese offensive, il reparto psichiatrico è stato un trauma profondissimo, lo sanno e hanno messo il mio volto su donne lobotomizzate, vecchie foto anni 40 e 50, tutto salvato
Insulti pornografici
Senso di colpa, perchè mi ritorcono contro negativizzandole, ogni mia parola e opinione
So che con il keylogger conoscono tutto quello che scrivo sul pc
Però riescono a sapere anche ciò che scrivo su quaderni e carta, credo che per farmi scrivere determinate cose che vogliono che scriva usino dei pattern, dei simboli che la mia mente è ADDESTRATA a cogliere, così è facile prevedere ciò che scriverò perchè lo decidono loro
Le lesioni fisiche sono la parte peggiore, non ne parlerò qui
Immaginate soltanto un illusionista che ordina
ADESSO TI PRENDERAI A SCHIAFFI, e si obbedisce
Qualcosa di molto simile, attivato da determinati trigger
La mente è molto suggestionabile, una mente provata molto di più, sembra diventata la discarica di ogni abominio
Sotto ipnosi alcune malattie guariscono
E accade anche il contrario, le malattie possono essere indotte
Gastrite
Da poco, ad esempio, ho acufeni
In queste settimane ho visto tanta gente con gli auricolari, e ci sta
Però proprio ieri ho messo gli auricolari nella borsa, il vento ha fischiato forte, oggi trovo un racconto con il fischiare nel titolo, e trovo la frase ANAMNESI DEL TINNITUS
ADESSO SEI SVEGLIA, e ho cominciato a non dormire più
Le parole e lo scrivere me li hanno resi distorti, pornografati, alterati
Proprio per non farmi più scrivere, devo aver dato molto fastidio
è molto difficile raccontare la profondità della cattiveria e della crudeltà con cui agiscono
Qui fuori, ad esempio, ci sono suoni che a volte sono incongrui, il rumore poi è molto forte, oppure io sono stata ipersensibilizzata al rumore del traffico e dei motori
Ci sarebbe tanto altro, ma è ovvio che non posso denunciare queste cose senza finire al tso
A tutti quelli che pensano che stia farneticando consiglio di APRIRE GLI OCCHI e cominciare a notare
Tutti hanno punti vulnerabili, ANCHE LORO
Hai dei PUNTI vulnerabili, basta dirlo e la vostra mente va subito a cercarli
Adesso immaginate che qualcuno li conosca
Che si diverta a giudicarvi
A sbeffeggiarvi
La mente è uno spazio aperto dove tutti possono entrare sotto forma di pensieri, una volta aperto il varco
Lo sanno bene proprio gli psichiatri che stanno creando armi immateriali e quindi completamente non dimostrabili.


Dorian Gray 1 settimana fa
Mi stanno facendo la stessa identica cosa anche a me, oltretutto visto che sono una donna single e vivo in un posto isolato in campagna con mio padre ultraottantenne mi entrano in casa di notte o quando nn ci sono, cospargono sul pavimento una polvere nera e creano con oggetti di casa tipo legni mestoli, spine elettriche forno elettrico e quant'altro dei percorsi interconnessi per tutta la casa e il giardino. Presumo mi avvelenino anche il cibo! Poi quando sono in macchina cercano di provocarmi incidenti! Ti dirò che gli auricolari nn sono casuali anche con me lo fanno. Mi hanno studiato per mesi, forse anni prima che mi rendessi conto di quello che mi stavano facendo! Usano l'elettromagnetismo a dosi massicce e molto probabilmente centrano anche con la morte di mia madre...terribile!




aironblusky hotmail 2 settimane fa
ciao Emiliano, anche io vivo la tua stessa situazione, ho subito numerosi tso ed in famiglia vivo con 2 parenti anche loro invalidi, sospetto che i miei familiari non siano altro che clonazioni poiche sebbene siano adulti non hanno più problemi all apparato dentale derivati dall età, inoltre mio padre sebbene abbia 81 anni ha una forza mentale e fisica che gli permette di ostacolare ogni mia iniziativa per uscire da questa prigionia. Riguardo al controllo mentale, posso dirti che anche io non sono sicuro se sono un trapassato (una persona che per alcune ore era morta e risvegliata bioelettronicamente )oppure sono un cyborg (clonazione genetica elettrostimolata). Ho analizzato il mio problema,e penso che sia solo un risvegliato dalla morte dopo un tso fasullo, Durante questi tso iniettano farmaci che causano morte presunta, alcune persone infatti mi ritengono una clonazione poiche mi avevano dato per morto, ci sono giorni che ho una memoria dei ricordi molto stimolata e riesco a fare ragionamenti su fatti pericolosi, dalle mie esperienze con altri invalidi mentali, ho notato che anche loro si sentono come informatori degli organi di polizia o dei carabinieri oppure legati a intelligence straniera. Attualmente non lavoro più poiche mi è impedito, in quanto condizionano tutto l ambiente dove lavoro, in pratica la gente mi ritiene un minorato minorenne sebbene ho 42 anni, quindi mi sono messo in malattia con l'INPS per ricevere la pensione di invalidita , con la quale pago le mie spese comuni, sigarette acquisti su internet.Credo che stiamo vivendo una fase avanzata del progetto MKULTRA o programma Monarch,in pratica siamo solo crisalidi e dopo la morte ci risvegliamo in un nuovo corpo simile al precedente ma migliorato e conserveremo la memoria del nostro passato.Il farmaco che mi viene somministrato presumo che si chiama Paliperidone, dopo i miei rifiuti a riceverlo, credo che lo assorbo mediante sigarette che i servizi segreti procurano alla tabaccheria. In pratica riescono a leggere il mio pensiero e sapere gia quali sono le mie intenzioni di difesa per uscire dalla prigionia, tuttavia siamo costretti a combattere sopratutto contro questa solitudine forzata. Mi piacerebbe avere il tuo coraggio nel proporre video testimonianze per la liberazione di altri psicocontrollati, anche a me hanno più volte provato ad indurmi al suicidio, ma io come causa di morte ho scelto di morire con le sigarette (tipo cancro polmonare) poiche sono contrario a forme di cura come chemioterapia o trapianti. Sono cosciente che la mia vita è breve, ma mi risveglierò in un nuovo corpo con un altra identità e forse di questa triste storia avrò solo un leggero ricordo e penserò che il mio vecchio corpo è stato utilizzato per una guerra elettronica che da soli non si può vincere.
Aigor
#57 Aigor 2019-03-26 10:57
@Fefo

Scusami, ma per quanto ne so io, una gabbia di faraday isola da "qualsiasi" frequenza elettromagnetica.
Come realizzarla per uso domestico o personale è un'altra faccenda, ma che si possa fare è sicuro.
it.wikipedia.org/wiki/Gabbia_di_Faraday
Adriano Bulla
#58 Adriano Bulla 2019-03-26 10:58
@mik300

Posso inserirmi per cortesia?

Cosa intendi "parte pratica"?

Io ho onserito 3 processi legali finito due con condanna contro chi usava quest'arma da parte di giudici e giurie (negli USA si usano le giurue) e riconoscimento giuridico dell'esistenza di questo fenomeno.

Uno fu patteggiamento per 500 casi dell'FBI che ha pagato senza difendersi.

Poi riporto parole sotto giuramento di un boss dell'FBI, un'investigazione ufficiale di un parlamentare di Obama.

Sono fonti ufficiali che dovevo trovare, altrimenti solo l'esistenza dei brevetti non significave nè che funzionassero nè che fossero in uso.

Penso che la sentenza di due giudici sia prova reale e poco arguibile. Ci sono state indagini ufficiali che hanno concluso che queste armi erano in uso.

Il secondo whistleblower non giura nè dà generalità quindi e meno attendibile.
biga63
#59 biga63 2019-03-26 11:01
Non vorrei mettere altra carne a cuocere, visto l'argomento pericolosamente complottista ma mi ritorna in mente l'ipotesi che qualcuno ha avanzato sul massacro in Ruanda del 94. Ebbene mi sembra di ricordare che costui riferisse di un utilizzo di frequenze, tramite le onde radio, che avrebbe attivato nanoparticelle preventivamente iniettate alla popolazione tramite le massive campagne vaccinali messe in campo mesi prima. Il risultato sarebbe stato un incontrollabile impulso alla violenza che avrebbe portato al fatidico milione di morti in 100 giorni.
Notate il ricorso ossessivo al condizionale ma ciò che al momento mi era sembrato esageratamente complottista, alla luce di queste nuove evidenze potrebbe avere un fondamento.
Qualcuno ricorda la fonte di questa teoria o ha notizie al riguardo?
Adriano Bulla
#60 Adriano Bulla 2019-03-26 11:03
@Aigor

In un certo modo sì, ma la gente non sa cosa stia succedendo.

Ti do un esempio...

Una vittima ha cominciato a sentire voci cge patlavano di lui. Ha pensato che i vicini fossero pettegoli e siccome dicevano cose brutte su di lui (accusandolo di truffe ecc.) si è interessato, non sapendo che queste voci erano finte e un prodotto indotto della sua immaginazione...

Il suono invece è fastidioso ma non più di un ronzio (40 decibel è basso come volume). La gente che lo sente spesso ci fa poco caso all'inizio.
redazione
#61 redazione 2019-03-26 11:14
OT: Il vecchio sito è tornato online (grazie Dusty e Rick). Se trovate qualcosa che non funziona segnalatemelo perfavore.
fefochip
#62 fefochip 2019-03-26 11:33
#57 Aigor
Citazione:
Scusami, ma per quanto ne so io, una gabbia di faraday isola da "qualsiasi" frequenza elettromagnetica.
una gabbia di faraday scherma da campi elettrostatici con certezza non con certezza da una onda elettromagnetica
che io sappia se l'onda elettromagnetica è piu piccola delle maglie della gabbia passa come passa l'acqua attraverso un colino

per capirci i raggi gamma che sono ad altissima frequenza passano praticamente ogni cosa e per schermarli necessitano vari strati di materiale come il piombo

edit
praticamente
metti il cellulare con il vivavoce acceso e chiama il tuo numero di casa
(non accendere il forno mi raccomando 8-) )
vedrai che il cellulare riesce a chiamare e tu rispoderai da casa e parlerai
forse cade la comunicazione non so dipende
ma dipende tutto come è fatta la gabbia di faraday che protegge l'esterno dal magnetron del microonde
fefochip
#63 fefochip 2019-03-26 11:45
#61 redazione
Citazione:
OT: Il vecchio sito è tornato online (grazie Dusty e Rick). Se trovate qualcosa che non funziona segnalatemelo perfavore.
minchia ma già 3,5 anni so passati? :-o
hurricane87
#64 hurricane87 2019-03-26 11:48
#55 fefochip

ma da come è stato descritto sembra un fenomeno a cui sono sensibili solo poche persone

mednat.org/.../sensibilita_chimica_multipla.htm

mednat.org/.../...
Aigor
#65 Aigor 2019-03-26 11:57
@Fefo

Non sono esperto del campo, quindi rimando a chi ha studiato fisica più di me, una cosa però posso dirla (fin qui forse ci arrivo): se parliamo di raggi gamma OK se parliamo di emissioni elettromagnetiche di lunghezza d'onda meno corta (quindi con una frequenza più bassa) allora potrebbe essere diverso.
Su Wikipedia è citato l'esperimento del microonde, ma a favore della schermatura.
Comunque provo a casa :-D
ItalHik
#66 ItalHik 2019-03-26 12:01
@ #44 Hurricane87

Citazione:
Abbattute le prime antenne di Radio Vaticana: esultano i cittadini di Cesano
I quali, beati beoti, continueranno a usare spensieratamente cellulari e smartphone vari ignorando che, usati a pochi centimetri dal proprio corpo, sono comunque più pericolosi...
("Calata l'Antenna, gabbato lo Fesso...")
.
Pavillion
#67 Pavillion 2019-03-26 12:12
Tra Esperimenti e Olocausto vi è poco da stare allegri , "paradossale" che necessiti averne per sfuggire alla brevettata voracità Vk2. Un pò come perdersi tra oscillanti equilibri.
ItalHik
#68 ItalHik 2019-03-26 12:17
@ #57 Aigor

Una tuta fatta di materiale metallico o una "cotta di maglia" sono già gabbie di Faraday...
.
mik300
#69 mik300 2019-03-26 12:25
@tianos

Citazione:
@mik300 e fefo E se fosse entrambe. Ora vuol partire forzatamente anche il progetto 5G che porterà ripetitori, quartiere per quartiere.
ah ho capito..
adesso che entra in gioco il 5g "cinese"
c sono tutti sti allarmi..

tu guarda il caso..
NiHiLaNtH
#70 NiHiLaNtH 2019-03-26 12:43
Citazione:
parte della questione 5G è anche qui nel senso che attivata tale tecnologia non ci sarebbe riparo da essa
fefo le microonde più salgoo di frequenza meno penetrano
quindi per garantire una ricezione del segnale ottimale verranno messe antenne ovunque


Citazione:
ah ho capito.. adesso che entra in gioco il 5g "cinese"
il 5g non è cinese
tu invece hai un grosso problema
ancora dai retta alla tv
Adriano Bulla
#71 Adriano Bulla 2019-03-26 12:48
@fefochip

Mi spiace ma ti confondi e su due piani.

Uno, in termine di V2K, il brevetto si basa sul Radio Frequency Hearing Effect ovvero la capacità di alcuni individui di udire frequenze radio (effetto scientificamente provato da decenni).

Ora le inde radio sono onde elettromagnetiche:

www.chimica-online.it/download/onde-radio.htm

Quindi il resto non conta. Le persone non odono suoni nella normale frequenza auditiva, ma nella frequenza radio.

Ora il punto accademico.

Un suono si definisce come la sensazione causata da un'oscillazione portata atteaverso un mezzo (aria, liquidi ecc.) Il suono non è l'oscillazione (o onda) stessa; ma come l'effetto che questa ha su un mezzo (materia) nel nostro orecchio.

La natura dell'onda (la sua fonte di energia) non influisce sup suono stesso se non nella sua abilità di produrre oscillazioni nelle fequenze che si possono udire.

Non si deve confondere la fonte, l'onda ed il mezzo di trasmissione.

La fonte è l'energia che causa l'onda.

L'onda è un'oscillazione ad una data frequenza.

Il mezzo di trasmissione è la materia tramite cui l'onda si propaga.

Ora in termini di fonte: movimento (quindi uso di energia), calore, elettromagnetismo ecc. sono la fonte dell'onda. Onda elettromagnetica vuol dire che è prodotta da energia elettrica (elettromagnetica).

Anche il fuoco sposta l'aria, ma non a frequenza udibile il più delle volte.

Guarda un lampo: è una scarica elettromagnetica che causa onde sia nello spettro visivo che in quello udibile (fulmine e tuono). È puro elettromagnetismo.

Alcune onde elettromagnetiche per la loro frequenza attraversano anche i solidi (raggi x); altre per frequenza spostano l'aria.

Si noto che le onde elettromagnetiche non hanno bisogno d'aria per viaggiare ma possono viaggiare nell'aria. Quando lo fanno a frequenze udibili producono suoni udibili.

Nel vuoto non si udirebbero ma esisterebbero comunque (cosa diversa da onde fatte per percussione per esempio, che nel vuoto svaniscono).

Il fenomeno del suono è prodotto da qualsiasi onda passi nell'aria alle frequenze di cui sopra.

Anche da onde generate elettromagneticamente (anche dapercussioni, sfregamenti, costrizioni, anche calore alla temperatura giusta ecc.)

Infatti se tu guardi gli strumenti musicali ce n'è a fiato, a percussione, ma anche elettromagnetici (la tastiera o il Theramin). Questi usano pure onde elettromagnetiche che modulano l'aria tra i 20 e 15.000 Hz.

Quindi l'aria è il mezzo di propagazione, non la fonte del suono ovvero l'energia che causa l'onda.
Tonki
#72 Tonki 2019-03-26 12:55
Amessa che la storia sia vera, e ne avevo già letto anni fa, il problema è anzitutto di educazione mentale e equilibrio psichico interiore, con o senza queste armi. Anche perché se esistono, qui si dice che fanno leva su disquilibri e mancato controllo del processo dei pensieri già esistente.
Non voglio buttarla sullo spiritualistico, ma se si leggono i testi degli asceti, dei santi di tutto il mondo o di qualunque dottrina si voglia, si nota che le voci nella testa - che siano attribuite da Sant Antonio ai "demoni", che si tratti di malanga con "alieni" o freud con una "psicosi"; o che, in questo caso, si abbia a che fare con una "interferenza elettromagnetica artificiale" - fanno leva prevalentemente o completamente su delle turbe già esistenti.
Come dire che se qualcuno ti tira un pugno in faccia, è perché te hai già la difesa abbassata. Se sei in guardia non ti fai male.

Quindi, il miglior consiglio pratico, quale che sia la verità, è dedicarsi a una pulizia interiore e a un ascesi interiore. Imparare la concentrazione, il silenzio interiore, la presenza mentale, limitare l'immaginazione e le allucinazioni autoindotte come conversazioni immaginarie circa eventi del futuro o del passato, il flusso incontrollato del pensiero e via dicendo. Insomma, è notare che le voci nella testa ci sono già, e che il controllo che abbiamo su di esse è già adesso limitato, se non ci dedichiamo al fenomeno. E se la situazione è gestibile, è solo per una questione di intensità. Si può tenere la difesa abbassata se ci colpisce un bambino, se arriva un uomo, d'un tratto ci accorgiamo che fa più male di quanto pensassimo non pararsi il volto. Meglio non arrivare a questo punto, e agire in prevenzione.

Se si sa fare vuoto mentale o ci si sa concentrare monoidealisticamente su un oggetto, come fa un monaco che siconcentra su una sfera rossa o un punto nero su un muro, è più difficile -se non persino impossibile- che durante questi stati mentali un interferenza possa trovare un percorso neuronale dentro il quale inserirsi, e possa quindi stimolare allucinazioni, paure inconscie o altre psicosi.

E' bene anche evitare di fissarsi e preoccuparsi di poter essere vittime, se non lo siamo. Già ora, immediatamente dopo aver letto l'articolo, l'udito inconsciamente mi porta a sentire i suoni e ad avere accortezza di rumori di fondo che prima di leggere qui non sentivo; e non li sentivo perché non gli prestavo attenzione. Quindi anche il rischio di autosuggestione è alto. Meglio non cedere a queste curiosità, in generale, al di della storia che è un amo per testare queste armi. La mente va controllata e curata, e non si insegna a scuola, perlomeno non nella nostra civiltà e nel nostro tempo.
La concentrazione è tutto, se non si sa fare vuoto mentale: prendete un libro e studiatelo al dettaglio, mettendo da parte ogni distrazione. Se la mente è applicata o, più difficile e breve, vuota, questi fenomeni si riducono o se ne fa prevenzione.
La verità è che abbiamo tantissime voci nella testa anche per conto nostro, e di solito il dialogo interno è sempre negativo o volto al pessimismo. Queste armi e questi brevetti non fanno altro che intensificare qualcosa che già ci caratterizza. Su un principe siddharta non troverebbero risonanza. E' lo stato mentale in cui versiamo quotidianamente, che reputiamo normale, ad essere di per se un "ambiente cancerogeno". Bene è essere in salute anche fisicamente e sui lati emotivi, perché quando si è stanchi, devastati, esausti o pieni di crisi emotive l'attività mentale continua senza sosta, senza alcuna attinenza con il presente, nel pieno delirio mnemorico e immaginativo. E usando un altra terminologia, è un invito a cena per i demoni; o, se vogliamo, per chi utilizza queste tecnologie.
stephenW
#73 stephenW 2019-03-26 13:17
Non ho solo capito come sia possibile mirare ad alcune persone in particolare a loro insaputa, e soprattutto qual'è l'origine?! Cioè dov'è il "comando generale" la base dalla quale vegono emessi questi segnali? Mica è un fenomeno che si autogenera da solo, all'inizio, ci dev'essere uno stronzo che lancia il comando e dirige l'orchestra, o sbaglio?
pencri93
#74 pencri93 2019-03-26 13:48
La faccenda mi trova piuttosto scettico.

Se mi dici che il governo USA abbia intenti persecutori (o che usi la persecuzione come strumenti per affinare le proprie tecnologie) ci credo, ma non che avvenga in questa maniera. EDIT:ma non che con queste tecniche si possano raggiungere tali risultati.

Se io mi accorgo che i miei disturbi sono causati e dipendono dalla mia capacità di captare frequenze, io mi tappo le orecchie. A costo di andare in giro con dell'ovatta. Magari non posso avere questa consapevolezza all'inizio, ma se veramente il fenomeno è tanto diffuso non capisco perché questa opzione non dovrebbe poter essere percorsa una volta "accertata" la causa.

Poi, rimane la domanda: come fai a distinguere sintomi indotti da "attacco elettromagnetico" e sintomi correlati a disturbi come l'ansia e la depressione? Non per la validazione del fenomeno in sé, ma per una stima.
fefochip
#75 fefochip 2019-03-26 14:21
#71 Adriano Bulla
Citazione:
Le persone non odono suoni nella normale frequenza auditiva, ma nella frequenza radio.
e questo l'ho capito e come ti ho detto è una novità nel campo scientifico nel senso che in teoria non sarebbe possibile (con le attuali teorie)
poi che succeda può essere benissimo per come la vedo

Citazione:
Il fenomeno del suono è prodotto da qualsiasi onda passi nell'aria alle frequenze di cui sopra.
è questo il punto che non ti seguo
in altre parole sostieni che se qualcuno emette un onda radio a 5000hz (tanto per essere sicuri che come suono siamo nell'udibile di un orecchio sano) una persona la sente?
la stessa corrente elettrica negli elettrodotti a 50hz dovrebbe essere percepita come un suono con il tuo ragionamento


boh

in ogni caso non conoscevo il theremin .....fichissimo grazie
carotene69
#76 carotene69 2019-03-26 14:49
Citazione:
#1 redazione 2019-03-25 19:37 Disclaimer: Ho ricevuto questo articolo da una persona che non conosco, ma che ritengo in buona fede (avendogli parlato a voce). L'articolo mescola elementi ipotetici con dati verificabili. Essendo impossibile districare gli uni dagli altri, ho deciso di pubblicarlo così com'è, anche se non risponde pienamente agli standard di luogocomune. L'ho fatto anche perchè una persona che mi è molto vicina (famiglia) soffre esattamente dei disturbi descritti. Magari anche altri si trovano nella stessa situazione. Mi sembra quindi che ci sia abbastanza per aprire una discussione sul problema. (Ho anche chiesto all'autore di iscriversi al sito, e lo ha fatto, per poter rispondere a eventuali domande).
Le prime due cose che mi sono venute in mente: Generale Fabio Mini, col suo racconto di un esperimento durante una esercitazione militare....la seconda cosa è il tanto discusso 5G di prossima attuazione, tecnologia altamente invasiva e capillare nella copertura !
flor das aguas
#77 flor das aguas 2019-03-26 14:50
Io sono tra il perplesso basito e deluso dai commenti che escono fuori, state a fare il pelo e contropelo alla fisica e chimica delle onde gamma alfa e zeta e perdete il punto principe di tutto il discorso. c'è pure chi dubita che queste cose succedano. Ma la gestapo ce l'avete presente? credete che non esista più, che non sia mai esistita o che? come funzionino a quale frequenza operino e mega herts e mazinga z non credo sia poi così importante. Signori, qui si parla dei soliti noti che usano mezzi noti per azzittire i dissidenti. Vi sembra così fantascientifico? E la merda che sta nei vaccini perchè ci sta? Cominciamo a porci le giuste domande e a darci le giuste risposte.
Se poi su questo argomento vi aspettate confutazioni scientifiche e prove certe state freschi, a parte qualche soffiata di qualche insider pentito il resto è tutto fatto nascostamente.
Io ci sono passata, e non c'erano solo le armi a energia dirette c'era altro. Denunciato e filmato tutto quello che potevamo, siamo andati alla polizia, dal politico di turno. Tutti che all'inizio sono scioccati e vogliono aiutarti, poi torni il giorno dopo e la situazione è diversa, sfuggono il tuo sguardo e negano, gli è arrivato chissà quale ordine dall'alto. E allora? Di che parliamo? Tutti paranoici eh... a me non frega più un cazzo, verrà giustizia un giorno e io aspetto, ma dio santo, davvero credete che non siano capaci di questo? di molto molto peggio sono capaci
Adriano Bulla
#78 Adriano Bulla 2019-03-26 14:50
@fefochip

Se l'onda è FM o AM no, non si può udire. Se l'onda è a lunga frequenza sì solo se entro lo spettro udibile.

Ovviamente se si vuole comunucare via aria è meglio non usare onde lunghe udibili.

Ma succede che becchino il ripetitore che le le rallenra abbastanza che si sentono a orecchio.

Succede spesso di sentire le forze dell'ordine da piloni della luce, tubature e vebtole del varie (computers ecc.) perché usano frequenze ad onda lunga vicine all'udibile e basta una rifrazione minima per abbassarne la frequenza fino all'udibile.

Questo però non è il fenomeno in questione.

Il fenomeno in questione è che alcune persone riescono ad udire frequenze radio anche non ridotte da ripetitori così che ricadano nella fascia udibile.

Fu scoperto quando nella Seconda Guerra Mondiale c'era chi udiva messaggi radio coll'orecchio.

Questo fenomeno fu poi studiato ampiamente ed esistono ricerche nei giornali scientifici di grande fama.

www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/14628312/

Gente molto allenata ad usare l'udito quindi è più a rischio.

La corrente elettrica è percepibile, quando il volme lo permette. Infatti quel buzz che si sente quando c'è un corto circuito o una presa che fa contatto male si ode.

Il problema dei transistors è di volume, in decibel, non frequenza.

50 Hz è udibile come frequenza, poi dipende dal volume. Gli umani possono udire da 0 a 140 decibel (a alto si sente dolore); questo non vuol dire ce non ci siano suoni sotto lo 0 decibel. Zero è stato scelto antropocentricamente; il suono di un atomo che vibri a 300 Hz per esempio è nella frequenza udibile ma sotto il volume udibile.

Come vedi sotto i decibel vanno sotto zero.

www.phys.unsw.edu.au/jw/dB.html

Le onde radio nella fascia di frequenza udibile possono viaggiare tranquillamente senza essere captate dall'orecchio se sono sotto lo 0 decibel (penso tutte le onde radio siano sotto questo volume).

Anche qui si può verificare che un palo elettrico o altra struttura metallica faccia da amplificatore e allora sono udibili.

La radio è un'antenna collegata ad un amplificatore e poi agli speakers (le casse come si chiamano in italiano...)

Il segnale è nell'aria ma non udibile o perchè fuori frequenza o perchè sotto volume udibile o tutti e due.
ItalHik
#79 ItalHik 2019-03-26 14:53
@ #75 Fefochip

Citazione:
...è questo il punto che non ti seguo... in altre parole sostieni che se qualcuno emette un onda radio a 5000hz... una persona la sente?
Assolutamente NO, altrimenti potremmo riuscire a percepire le comunicazioni militari con i sommergibili e anche il "rumore" di alcuni fenomeni naturali...
.
Giano
#80 Giano 2019-03-26 15:00
Leggendo l' articolo mi è tornato in mente un dispositivo sonoro (il mosquito) di cui si parlò anni fa e che veniva usato in modo "selettivo" esclusivamente contro i giovani, gli unici in grado di captare il fastidioso suono; veniva usato per "disturbare" gruppi di ragazzini un po' come si fa coi dispositivi che si usano contro gli insetti. Non so se sia un caso simile a quello descritto nell'articolo ma ve lo volevo far notare, e l'ho fatto. :-D
Un articolo sul mosquito da Rep.it:

"Un sibilo intenso. Un suono fastidioso che molesta i timpani. E l'assembramento si scioglie, il chiacchiericcio si interrompe, forse resta qualche traccia del passaggio, chewing gum e cicche, ma il peggio è passato: i ragazzi si salutano e si allontanano. Se ne vanno; tornano a casa o cambiano zona. Con un gran mal di testa, le orecchie scosse e la libertà condizionata. Mentre qualcuno esulta: il sistema anti-giovani funziona. Evviva Mosquito.

Già, perché Mosquito è il nome di un dispositivo sonoro, in circolazione da qualche tempo, che, come per gli apparecchi utilizzati per allontanare storni e animali, ha un preciso obiettivo di disturbo: emette infatti un suono estremamente irritante, a una frequenza di circa 17 mila hertz, udibile soprattutto dai timpani degli under 25. Quello che ci vuole quindi per chi non sopporta la presenza dei ragazzi davanti a negozi e abitazioni, e sostiene di voler evitare schiamazzi e confusione. (...)"
www.repubblica.it/.../mosquito-anti-giovani.html
Adriano Bulla
#81 Adriano Bulla 2019-03-26 15:19
@fefochip

Scusa non avevo visto la prima parte della tua domanda.

No la scuenza attuale conosce bene il fenomeno, si chiama Radio Frequency Hearinv Effsct è accertato da decenni (scoperto negli anni 40 ma mi pare accertato solo una ventina d'anni dopo).

Ti ho dato uno studio su NCBI (famoso giornale scientifico), ma basta che ricerchi "academic articles on Radio Frequency Hearing Effect" che ne trovi a centinaia.
Primus eccetera
#82 Primus eccetera 2019-03-26 15:22
#51 Adriano Bulla
Citazione:
Ora il suono non è necessariamente un'onda elettromagnetica, ma un'onda elettromagnetica a frequenza udibile è ed è percepita come suono.
falso. L'orecchio non può percepire onde elettromagnetiche. Una radio, o una cassa acustica, converte le onde e/m in cui è codificato il suono, in onde sonore prodotte dalla vibrazione dell'altoparlante.
Non è una questione di frequenze, né di velocità di propagazione dei due differenti fenomeni (300milakm/s per le e/m, tra i 300 e i 5mila m/s per le sonore). Il punto è che sono due fenomeni fisici totalmente diversi. A ciascuno il suo ricevitore. L'occhio è un ricevitore di una certa banda di e/m, che il nostro cervello interpreta come colori (banda visibile). L'orecchio è costruito per ricevere onde sonore, necessitanti di un mezzo di trasmissione diverso da quello delle e/m.

Tutto questo non esclude che il cervello possa essere bombardato dall'arma in argomento dell'articolo con impulsi elettromagnetici, i quali vengano poi "interpretati" dal cervello come suoni. Ma è un discorso da verificare.
Adriano Bulla
#83 Adriano Bulla 2019-03-26 15:32
@primus eccetera

Scusa ma questa è la sua definizione scientifica:

"
(Giovanni Piana, Filosofia della musica)

Il suono (dal latino sonus) è la sensazione data dalla vibrazione di un corpo in oscillazione. Tale vibrazione, che si propaga nell'aria o in un altro mezzo elastico, raggiunge l'apparato uditivo dell'orecchio che, tramite un complesso meccanismo interno, crea una sensazione "uditiva" correlata alla natura della vibrazione; in particolar modo la membrana timpanica subendo variazioni di pressione entra in vibrazione."


it.m.wikipedia.org/wiki/Suono

Scusate Wikipedia ma è la pra che viene nelle ricerche.

Per cortesia, si noti che la mia definizione è la stessa con parole un po' diverse.

È la sensazione data da vibrazzioni in un mezzo elastico come l'aria o lacqua.

Non e nè la vibrazione nè il movimento stesso del mezzo, nè l'azione del mezzo.

È la sensazione causata dalla vibrazione quando atteaversa il mezzo (aria, acqua ecc.)

Non è l'aria e non è l'onda...

L'onda senza aria non dà suono come l'aria senza onda non dà suono.
rafterry
#84 rafterry 2019-03-26 15:32
Ottimo articolo, spunto per innumerevoli approfondimenti.

Mi concentro un attimo sull'aspetto fisico/psicologico della questione:

Il cervello è un'antenna molto potente, quanto sia potente non lo sappiamo ancora. Per questo forse "gli americani", con metodi più o meno ortodossi, stanno facendo esperimenti dal 1945 (prima si chiamavano tedeschi, ma vabbè..)

Il dato di fondo che crea sconquasso è che il cervello è un "connettore" quantistico con la realtà fisica. Percepisce cose ben oltre il visibile e l'udibile, questo lo sappiamo più o meno tutti (vedi esperimenti tu telepatia)

Entrando nel mondo quantistico, non si può non scomodare IL FOTONE. cito da WIKI:

"Il fotone è il quanto del campo elettromagnetico. Storicamente chiamato anche quanto di luce, è stato introdotto all'inizio del XX secolo quando si capì che in un'onda elettromagnetica l'energia è suddivisa in pacchetti, che vanno pensati come costituenti della radiazione elettromagnetica.[1][2] Con l'affermarsi della meccanica quantistica il fotone ha acquisito a tutti gli effetti il ruolo di particella, classificata nel Modello standard come bosone elementare di massa nulla mediatore (bosone di gauge) dell'interazione elettromagnetica."

Abbiamo tutti gli elementi: onde elettromagnetiche e un'antenna quantistica che regola in parte la nostra psicologia. Gli effetti delle une sulle altre è appunto soggetto di studio da almeno 70 anni, Dio solo sa cos'hanno scoperto.

Per dare un po' di fisica un tot al kg, basterebbe in linea teorica scoprire la forma d'onda: una volta scoperta l'onda portante, basta emetterne una eguale con fasi opposte per annullarla. Oppure blindarsi dietro muri di cemento e piombo.
Non escluderei una qualche applicazione dei modelli di Ighina o Kozyrev con alluminio. ( "...Ritornando alla più confortevole arena della materia fisica, il lavoro di Kozyrev ha dimostrato che i campi torsionali possono essere assorbiti, schermati e qualche volta riflessi. Per esempio, lo zucchero può assorbire, una pellicola di polietilene può schermare, e altre forme di alluminio o specchi possono riflettere. Kozyrev scoprì che in presenza di simili flussi di energia, oggetti rigidi e non-elastici potevano manifestare cambi di peso, mentre oggetti flessibili ed elastici potevano mostrare cambi nella loro elasticità/viscosità. www.altrogiornale.org/.../)

Da approfondire.

Una domanda a Massimo: la tua conoscenza, ha provato a dormire in luoghi diversi dall'usuale?
Chiedo perché, senza entrare per forza nel cospirazionismo (che non escludo), potrebbe anche essere che in qualche caso queste onde "vaghino" accidentalmente come frutto indesiderato di chissà quale trasmissione/antenna. E' solo un'ipotesi, ovviamente.
Primus eccetera
#85 Primus eccetera 2019-03-26 15:38
Il tuo orecchio non può captare roba elettromagnetica. Forse il tuo cervello si, e tradurtela come sensazione sonora, ma è il cervello non l'orecchio, che capta il fenomeno e compie la traduzione
Adriano Bulla
#86 Adriano Bulla 2019-03-26 15:39
@ItalHik

Le comunicazioni vengono sia in frequenza udibile (ma sotto volume udibile) che fuori frequenza.

Penso che i militari usino onde lunghe (quindi in frequenza ma fuori volume).

Le onde radio vanno amplificate (anche se in frequenza) per superare la soglia del volume udibile.

Di gente che sente messaggi delle forze dell'ordine per caso ce n'è tantissima; come ho spiegato se un pilone o pezzo metallico va in risonanza colla frequenza di un'onda radiofonoca ne amplifica il volime a volte sino a passare la soglia dell'udibile.
Adriano Bulla
#87 Adriano Bulla 2019-03-26 15:51
@primus eccetera

Le onde elettromagnetiche possono pfodurre suoni come qialsiasi onda.

Nella definizione di suono non trovi che tipo di onda è, ma la sua frequenza e il mezzo attraverso il quale viaggia.

Le onde elettromagnetiche posso essere nella loro fascia vlf a frequenze che passando nell'aria producono suoni.

Ma questo non è il punto.

Guardati il Radio Frequency Hearing Effect che dal 1961 è scientificamente provato

en.m.wikipedia.org/wiki/Microwave_auditory_effect

Ancora scusa Wikipedia.

Questo fenomeno, ovvero la capacità di alcuni individui di sentire onde radio (elettromagnetiche) fuori dalla frequenza udibile è scienza provata e alla base del V2K.

L'autore del brevetto fu anche di recente autore di uno studio scientifico pubblicato in rivoste scientifiche su "come utilizzarlo".

È scienza. Puoi dire di no ma la letteratura scientifica è chiara: questo fenomeno esiste.

Se leggi l'introduzione di questo stidio scientifico pubblicato nientemeno che in NCBI (una rivista " peer reviewed" scientifica come Science e Nature) descrive il fenomeno come "well established" o "ben stabilito")

www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/14628312/

La comunità scientifica non lo mette in dubbio. Anzi, lo riconisce come fenomeno accertato.

Poi che tu non lo conosca e un'altra cosa. Pochi fuori dal campo conoscono queste cose.

Qua un articolo su Science Daily dove tale feneno risulta in malessere in diplomatici.

Ancora presentato come effetto ben stabilito dalla scienza.

www.sciencedaily.com/.../180829115456.htm

Qui il New York Times che cita lo stesso caso dicendo che i sospetti cadono su armi elettromagnetiche e spiega l'effetto che prende il nome anche da chi lo dimostrò scientificamente nel '61 (Frey) e lo descrive come " causato da onde elettromagnetiche come quelle della luce e dei raggi x ma all'altri polo dello spettro"...

Mi sembra che combaci colla mia spiegazione, quella delle varie fonti e articoli vari...

google.com/.../...
FranZeta
#88 FranZeta 2019-03-26 16:57
#87 Adriano Bulla:Citazione:
Le onde elettromagnetiche possono pfodurre suoni come qialsiasi onda. Nella definizione di suono non trovi che tipo di onda è, ma la sua frequenza e il mezzo attraverso il quale viaggia. Le onde elettromagnetiche posso essere nella loro fascia vlf a frequenze che passando nell'aria producono suoni.
Scusa ma su questo punto bisogna fare un po' di chiarezza. Come hanno già scritto @fefochip e altri, stai facendo confusione fra due fenomeni diversi. Nella definizione di suono trovi eccome che tipo di onda è: è un'onda di pressione. La cosa è tanto vera che quando si parla di velocità del suono, questa dipende dalle caratteristiche del mezzo e non dal fenomeno fisico che genera il suono. Se le onde elettromagnetiche nello spettro "udibile" fossero onde sonore, dovremmo concludere che la velocità del suono può essere anche la velocità della luce nel mezzo, che è una palese contraddizione.

Non voglio mettere in dubbio il fenomeno della Radio Frequency Hearing Effect, ma come si vede dal tuo stesso link non è che l'orecchio è in grado di udire l'onda elettromagnetica in quanto tale perchè emessa in una frequenza "udibile" (uso le virgolette perchè l'aggettivo "udibile" ha senso solo per onde sonore), ma l'onda elettromagnetica causa variazioni di temperatura nel sistema nervoso e queste si traducono in onde di pressione udibili, cioè suono. Però c'è questo passaggio intermedio fra onda elettromagnetica e ascolto, e in sostanza concettualmente non è molto diverso da quello che fa un apparecchio radio quando trasforma un'onda elettromagnetica in onda sonora.

Citazione:
La corrente elettrica è percepibile, quando il volme lo permette. Infatti quel buzz che si sente quando c'è un corto circuito o una presa che fa contatto male si ode.
No. Quel bzzz che senti sono onde sonore generate dal circuito elettrico, per cause che possono essere varie, ma certamente non sono onde elettromagnetiche.

Tra parentesi la definizione fisica di suono (puro) è questa:

Un suono puro consiste in variazioni periodiche sinusoidali della pressione o della densità del mezzo. [...] Tutti i fenomeni sonori si fondano su vibrazioni elastiche della materia.

(Da Enciclopedia Feltrinelli Fischer, Fisica)
Azrael66
#89 Azrael66 2019-03-26 16:58
Poichè ho trascorso un lungo periodo investigando nel campo delle abduction, è superfluo vi scriva che “voci”, acufeni e fenomeni simili erano all'ordine del giorno, ed anche io di esperienze analoghe ne ho avute assai, spero di non andare OT narrandone alcune.

Attorno ai trent'anni venivo svegliato da rumori di tuoni identici a quelli che seguono i fulmini, e che continuavano sempre più forti fino a che non mi svegliavo appunto, nonostante mi aggrappassi al sonno con tutte le mie forze; in un'occasione il tuono fu così forte che ero convinto fosse precipitato un'aereo, cosa che ovviamente non avvenne.
Nel corso degli anni i fulmini sono stati sostituiti da altri rumori tipo il “toc-toc” che si sente quando uno bussa ad una porta, oppure da un tubo di ferro vuoto che viene fatto passare su di un muro, e questi maledetti e fastidiosi rumori continuavano fino a quando non mi destavo col cuore in gola.

In un'occasione ricordo chiaramente che al momento del risveglio ebbi modo di sentire due voci femminili che in una lingua sconosciuta ed in modo concitato, mi parlavano in ciascun orecchio.

Questi episodi si ripetono ciclicamente ad intervalli di tempo irregolari, possono durare qualche settimana od un solo giorno, dipende.

Ho avuto modo di analizzarli e posso dire con certezza che non sono dentro la mia testa né nell'ambiente nel quale mi trovo ma in un luogo intermedio, per assurdo è come se ci fosse un'intercapedine (non saprei come altro definirla) tra i due stati.

Mi sono state date varie spiegazioni che vanno da esperimenti militari a reazioni della coscienza, non so quale di queste possa essere la più attendibile.
Adriano Bulla
#90 Adriano Bulla 2019-03-26 17:07
@Mik300

Scusa non avevo risposto alla tua domanda sull'irraggiamento.

Non posso darti una risposta assoluta ma ti riporto quello che so.

Quando prima mi interessai di questo argomento vidi vittime e gente che lo denunciava che diceva che tra i mezzi di emissione c'erano camioncini tipo furgoni anonimi che ti seguono.

Non escludo questo metodo ma mi sembra un po' costoso e limitato. Può essre che sia anche usato ma è improbabile che sia il principale e l'unico.

Infondo camioncini anonimi o falsi che fanno sorveglianza ce n'è (all'angolo di Old Compton St a Londra li usarono per filmare spacciatori ecc., negli USA non oso neanche pensare cosa ci sia in giro...)

Escluso un metodo non molto efficente.

Altre persone parlano di satelliti e onde wi-fi, radio e TV. Questi praticamente vanno a "cavallo" di onde già esistenti e costruiscono una rete parassitica in pratica.

Le vittime dichiarano che cambiare posto (viaggiare ecc.) dà un periodo di pace ... Per un po' non ritrivano il segnale. Quando poi lo riscoprono tramite la rete, triangolano e riprendono.

Sembra anche un pattern molto chiaro che più si è circondati da ripetitori (TV, radio, telefono ed ancge radar), più il fenomeno si inrensifica.

Chi abita lontano da questi campi elettromagnetici di solito soffre meno.

Questo pare un indizio che vanno a cavallo di campi "regolari" e li sfruttano per i loro scopi.
Calchera
#91 Calchera 2019-03-26 17:10
Scusami Adriano ma stai facendo una confusione tremenda su fenomeni fisici che evidentemente non conosci bene e da cui ricavi conclusioni sbagliate.
Non mi esprimo sul fatto che possano esserci armi del genere, ma hanno sicuramente limiti maggiori di quelli indicati.
Spiego il mio punto di vista:

#71
i campi elettromagnetici (EM) non hanno influenza diretta con l'aria e non puoi quindi sentirli anche se a frequenze pari a quelle audio.
Il "radio frequency hearing effect" che riporti (grazie, non lo conoscevo) e' stato riscontrato le prime volte vicino ai radar, quindi al di fuori delle frequenze radio, in microonde. E' probabilmente dovuto a espansioni termoelastiche dell'apparato acustico umano che contenendo acqua viene riscaldato dalle microonde (proprio come nel forno), quindi si verifica una trasduzione: il click sentito non e' diretto e funziona solo ad una precisa frequenza di risonanza (e in forma minore ai suoi multipli e sottomultipli).

#51
l'altoparlante e' un esempio sbagliato: anche questo e' un trasduttore infatti tu non senti la frequenza EM che passa per il filo ma lo spostamento d'aria causato dalla membrana dell'altoparlante (come se fosse la membrana di un tamburo).

#36
Citazione:
'essere umano percepisce come suoni onde che vanno dai 20 Hz (ciclo per secondo) fino ad un massimo di 2KHz (20.000 cicli per secondo).
qui forse volevi scrivere 20 kHz (la kappa va' sempre minuscola; se scrivi hertz (unita' di misura) per esteso deve essere minuscolo altrimenti ti riferisci allo scienziato.

#36
Citazione:
Le onde elettromagnetiche possono essere in questa frequenza (infatti vanno da 3Hz a EHz ovvero Exahertz che sarebbe 10 elevato alla 16a quindi enormemente oltre l'udibile).
le onde EM non hanno quei limiti (quella di Wikipedia e' limitata) ,anzi in teoria non ne hanno; nella pratica i possibili limiti sono da 10^-34 a 10^27.
EXA = 10^18 e non ^16.

#40 Calipro
buona l'idea del container (maglie di dimensioni infinitesime), meno quella del cemento armato che ha maglie troppo larghe (p.e. ci passano le onde del cellulare).
Magari fare una doppia gabbia di Faraday che tenga distanti dal campo elettrico interno alla prima gabbia.

#62 Fefo
Citazione:
che io sappia se l'onda elettromagnetica è piu piccola delle maglie della gabbia passa come passa l'acqua attraverso un colino
relativamente giusto, se la gabbia di Faraday e' continua (senza maglie) solo i raggi gamma molli o duri, che sono particolarmente energetici possono attraversarla; ma che io sappia l'uomo non e' in grado di produrli e farne un arma.

#1 Massimo
Citazione:
L'ho fatto anche perchè una persona che mi è molto vicina (famiglia) soffre esattamente dei disturbi descritti.
potrebbero sembrare sintomi dovuti a ipersensibilita' elettromagnetica
it.wikipedia.org/wiki/Elettrosensibilit%C3%A0
Aigor
#92 Aigor 2019-03-26 17:16
Credo che al di là delle definizioni di cosa è suono o no, ciò che conta è come il cervello percepisca i suoni e/o le frequenze elettromagnetiche.

Il suono, nella normalità, viene elaborato dalle cellule ciliate nell'orecchio interno che trasformano un movimento meccanico (le vibrazioni del timpano trasmesse lungo la catena di ossicine) in segnale elettrico. Il cervello interpreta questo segnale e ti dà la sensazione che chiamiamo suono.
Siccome ove esiste elettricità esiste campo magnetico (e viceversa), non vedo perché il nervo acustico non possa essere sollecitato da campi elettromagnetici non-self e produrre sensazioni varie, dal rumore al fastidio e così via...
finzi78
#93 finzi78 2019-03-26 17:25
@ Azrael66

Per caso sei un musicista/fonico o lavori comunque in ambienti molto rumorosi?
Ho conosciuto diversi musicisti (lo sono anch'io) con problemi di acufeni e sintomi molto simili a quelli che hai descritto.
Rolly
#94 Rolly 2019-03-26 17:26
@ Redazzucco:
#1 Massimo:
Citazione:
AVVISO: Il vecchio sito è tornato online (grazie Dusty e Rick). Se trovate qualcosa che non funziona segnalatemelo perfavore.
Grande cosa! Grazie!

Segnalo solamente che, nonostante non sia giustamente possibile aggiungere nuovi commenti, è comunque possibile postarne di nuovi facendo Reply a vecchi post di utenti.

Probabilmente sarebbe meglio disabilitare totalmente questa possibilità "congelando" totalmente il vecchio sito.
Adriano Bulla
#95 Adriano Bulla 2019-03-26 17:29
@Calchera

Ho già chiarito due cose:

1- l'RF effect e scientifico e non interessa cosa causi l'effetto fisiologicamente, se no si va a ritroso all'infinito e non se ne esce più.

È questo fenomeno, ovvero la capacità letteralmente di udire frequenze radio che è usata dal brevetto principale.

Le onde sono intorno ai 15.000 Hz ecc.

2- Non ho mai detto che l'onda elettromagnetica sia suono. Anzi.

Ti chiederei di leggere le mie risposte.

Intanto non avrebbe alcuna pertinenza con il mio articolo ed il V2K.

Per il V2K quello che conta è il dato scientificamente accertato che ci sono persone in grado di udire onde radio a frequenze intorno ai 15 KHz (e londe radio sono elettromagnetiche)

Tutto ciò che segue è irrilevante per il V2K

Già questo dato scientifico poi contraddice chi dice che le onde ellettromagnetiche non possano produrre suoni.

Il suono è la risposta del nostro cervello ad onde che vuaggiano in un mezzo elastico e giungono alle orecchie.

Come è prodotta quest'onda è irrilevante.

Il suono è la risposta dell'udito di oscillazioni nell'aria. Uno speaker amplifica (per esempio) oscillazioni elettromagnetiche per renderle di volume udibile all'orecchio umano.

www.physics.org/article-questions.asp?id=54

L'onda è detta sonora quando attraversa un mezzo plastico (come l'aria). In tal caso se oltre gli 0 decibel e tra 20 Hz e ca 15-20 Hz è udibile.

Questo può ed è spesso prodotto da onde elettromagnetiche.

Non tutte le onde elettromagnetiche producono suoni ma possono farlo e lo fanno spesso.

Ascola pure un'onda elettromagnetica perché ci sono in linea onde onde elettromagnetiche udibili.

www.soundsnap.com/tags/electromagnetic

Questi sono i suoni prodotti da onde elettromagnetiche. Li puoi ascoltare colle tue orecchie.

Ma tutto ciò non è parte dell'articolo nè del V2K.

Però siccome è scientifico che ci siano persone che sentono le inde radio (elettromagnetiche) che sono fuori dalla frequenza normalmente udibile, ne segue anche wui per corollario che queste producono suoni.

Poi del fatto che li possano udire per riscaldamento dell'orecchio ecc. non conta. Quelli sono motivi fisiologici che aumentano la sensibilità.

Ma se il suono non esistesse tu potresti avere la sensibilità più sviluppata dell'universo che non lo potresti udire.

Scusate ancora per Wikipedia ma le onde magnetiche si possono udire qualora amplificate e si chiamano "audible magnetic sound" ovvero suono magnetico udibile.

en.m.wikipedia.org/.../...

Che l'onda elettromagnetica non sia un'onda meccanica siamo d'accordo, ma che non possa risultare in un'onda meccanica ed udibile vorrebbe dire che dovreste buttare via cellulari, radio, televisioni ecc... Perché sarebbero mute.

Ma tutto questo non c'entra con l'articolo.
Calchera
#96 Calchera 2019-03-26 17:34
#78 Adriano
Citazione:
La corrente elettrica è percepibile, quando il volme lo permette. Infatti quel buzz che si sente quando c'è un corto circuito o una presa che fa contatto male si ode.
quello e' il rumore della scarica elettrica (disruptiva) nell'aria...

Citazione:
50 Hz è udibile come frequenza, poi dipende dal volume.
infatti e' vero, si sente per esempio vicino ai fili dell'alta tensione che sono anche loro a 50 Hz, ma e' sempre per l'effetto di trasduzione: sono i fili che vibrando a contatto con l'aria trasmettono il suono, ma non potrai mai sentire un onda EM che viaggia in aria.
Anche i grossi trasformatori fanno rumore a 50 Hz per effetto della trasduzione sui lamierini metallici del circuito magnetico.
IoCogito
#97 IoCogito 2019-03-26 18:03
Purtroppo anche io ho avuto i sintomi di questa "merda".
C'e' ovviamente una correlazione anche con le scie chimiche e il morgellons. All'epoca (5 anni fa) era davvero difficile trovare notizie su come curarsi ricordo che avevo scritto anche a Rosario Marciano' per la disperazione che mi aveva consigliato la terapia chelante unita al bere succo d'uva ogni giorno.

Oggi invece grazie all'aumento esponenziale del fenomeno su internet si trovano persone che hanno fornito ottimi protocolli.

Io ne ho seguito uno per alcuni mesi e devo dire che i risultati sono stati sbalorditivi. Parlo di questo video qui che ancora non ho visto postato da nessuno e mi accingo a farlo...



Soprattutto l'argilla bianca (bentonite), la chlorella (un alga asiatica stile spirulina) e i sali epsom danno risultati incredibili.


Io mi sono reso conto di avere questo problema perche' faccio il musicista e sui palchi mi capitava SEMPRE di fare interferenza coi dispositivi di amplificazione che utilizzavo. Una delle cose che mi rimase piu' impressa e' che se accendevo io l'interruttore di un piezo a condensazione si sentiva una scossa potentissima sulle casse. Se invece lo stesso interruttore veniva acceso da un'altra persona non succedeva niente.
Altra esperienza "mistica" che mi e' successa a Parigi mentre suonavo in un locale e' stato vedere della polvere argentata (poi ho scoperto si chiama smart dust) uscirmi dalle mani assieme al sudore, l'ho potuto notare solo grazie alle luci sopra la mia testa che erano colorate e mettevano in evidenza il tutto.

Ad oggi va molto meglio comunque soprattutto grazie ad una alimentazione radicalmente cambiata e al protocollo che e' descritto nel video postato sopra.
Calchera
#98 Calchera 2019-03-26 18:05
#95 Adriano
Citazione:
La suoneria del tuo telefonino è un'onda elettromagnetica che viene emessa. Lo sesso vale per ogni altoparlante. Guarda come si produce un suono: magnete, fil di ferro, pulso elettrico e velina (quelli vecchi).
in pratica confermi quanto io sostengo, cioe' c'e' SEMPREdi mezzo un trasduttore: cellulare (altoparlante - con membrana), traliccio (ferro come trasduttore), radio polizia (vicino a ferro o altro elemento indotto a vibrare) linee aeree (fili di rame), trasformatore (lamierini metallici), - devo continuare?

Citazione:
Esiste uno strumento musicale ad onde elettromagnetice ovvero che fa suoni emittendo onde elettromagnetiche. Si chiama Theremin ed è usato nella sigla di Dr Who ecc... Emette onde elettromagnetiche a frequenza e volume udibile... en.m.wikipedia.org/wiki/Theremin
interessante, ma a questo punto sorge spontanea una domanda: ma tu i link che inserisci li leggi per davvero?
Dal tuo link (il grassetto e' mio):
Citazione:
The mixer produces the audio-range difference between the frequencies of the two oscillators at each moment, which is the tone that is then wave shaped and amplified and sent to a loudspeaker.
o in italiano:
Citazione:
Il segnale sonoro così generato è inviato direttamente a un altoparlante o, a seconda del progetto dello strumento, a uno stadio amplificatore e successivamente ai diffusori.
diffusori = casse o altoparlanti.

Non te la prendere ma non e' su questo punto che devi concentrarti, te lo abbiamo gia' fatto notare in tanti che e' palesemente un binario morto. Un sito come questo serve proprio per vagliare le ipotesi valide contro quelle da eliminare.

Per il momento buonanotte!
ELFLACO
#99 ELFLACO 2019-03-26 18:13
Citazione:
Le onde sono elettromagnetiche, niente a che fare cin la luce. Vengono modulate in una serie di frequenze intorno ai 15KHz. Esiste però un fenomeno ben conosciuto sin dalla Seconda Guerra Mondiale; RHE, radio hearing effect: alcune persone riescono ad udire frequenze di ultrasuoni. Quindi si ode un suono che la maggior parte delle altre persone semplicemente non può sentire.
Non si possono udire le onde elettromagnetiche . Le onde sonore si .Cio'è le oscillazioni delle molecole di un mezzo (vedi acqua ,aria ,solidi ,ecc)

La luce è un onda elettromagnetica come i raggi x ,gli ultravioletti ,infrarossi ,ecc che sono fotoni .

Sono due fenomeni completamente diversi .

Ora che alcune persone riescano a sentire gli ultrasuoni sono d'accordo ed è una cosa provata da molto tempo .

Ma secondo me il termine RHE (radio hearing effect) è usato impropriamente già che le onde radio sono sempre luce ,cio'è onde elettromagnetiche . Gli ultrasuoni sono onde sonore .
Primus eccetera
#100 Primus eccetera 2019-03-26 18:25
Infatti.
Il punto chiave di tutta la storia è: verificare che il cervello possa essere mitragliato da queste onde e/m (ed eventualmente, verificare che la trasduzione del cervello dia come risultato la sensazione di percezioni sonore).
Adriano, io non metto in dubbio che qualcuno possa anche "sentire" onde elettromagnetiche. ma non lo fa con l'orecchio fidati.
Adriano Bulla
#101 Adriano Bulla 2019-03-26 18:37
@FranZeta

Penso di aver già ripetuto e ripetuto e ripetuto...

1- Il punto di come si possano udire le onde radio non interessa.


Ciò che interessa è che è scientificamente provato che si possano udire le onde radio. E su qui penso non ci siano dubbi.

Che le onde radio siano elettromagnetiche non c'è dubbio.

Quindi alcune onde elettromagnetiche si possono udire.

Siccome ciò che udiamo è suono, le onde elettromagnetiche possono (come ho iinsistito non sempre) essere udite come suono.
Ciò che interessa d che c'è chi può.

La definizione di suono non so da dove l'abbia presa. Ancora su un punto puramente accademico qui si entra in epistemologia. Il suono non è l'onda, ma la reazione del cervello all'onda. L'onda è un onda. Tanto vero cge cambiando aspetti dell'orecchio sarebve possibile udire lo stesso suono con onde diverse. Un do appare do perché il mio cervello lo riconosce come do (400Hz è l'onda) non il do.

Questo è un altro punto puramente accademico.

Qui ci stiamo perdendo in tante discussioni un po'inutili intanto perché non c'entrano coll'articolo. Il V2K non usa onde meccaniche. Questo è sicuro.

L'unico punto che conta e che ho riportato nell'articolo è che l"RF effect (Fray effect) è provato scientificamente

Poi si può andare avanti con dettagli irrilevanti.
Adriano Bulla
#102 Adriano Bulla 2019-03-26 18:54
@Primus eccetera

Intanto lasciamo stare tutto ciò che non c'entra col V2K (tutto ciò che non riguarda il Fray Effect in termini di onde).

Due cose che spero siano chiare.

1- Le voci non sono "onde" ma illusioni dovute all'attivazione di sinapsi. Anche se paiono realissime.

2- Quello che molti descrivono come un "raggio" ed è una frequenza elettromagnetica è udita come suono ben distinto e a 40 decibel.

Qui si può andare avanti a dire che non si sente colle orecchie e non si vede cogli occhi ma col cervello (e ti darei anche ragione - motivo per cui insisto a definire un suono come l'effetto di un'onda, non l'onda stessa, come il colore è l'effetto di un'onda).

Ora questo è poco rilevante a questo stadio.Il punto f che si sente, il fenomeno è conoscouto dalla scienza ecc.

Poi che studi neurologici in futuro vengan fuori con altri dettagli ben venga.

Quello che conta ora e denunciare un fenomeno orribile, più cge discuterne i dettagli tecnici. Pochissimi sanno costrure una bomba atomica ma nessuno ne nega l'esistenza perché non ne conosce i dettagli tecnici.
Adriano Bulla
#103 Adriano Bulla 2019-03-26 18:56
@ELEFALCO

Per cortesia guarda le mie altre risposte; è possibile udirle ed e scientificamente provato. Si chiama RF effect. RHF o RF o Frey Effect è il suo nome scientifico. Non mi metto a cambiarlo (ancge perché è il termine usato nel brevetto).

È tutto ciò che conta.
Primus eccetera
#104 Primus eccetera 2019-03-26 19:09
ho sempre detto che non escludo la possibilità che il fenomeno (percezione cerebrale di onde elettromagnetiche, interpretate come suoni) esista.
E' perfettamente inutile disquisire sul fatto che il suono, in quanto tale, non esiste e sia una interpretazione del nostro sistema orecchio/cervello. L'orecchio percepisce suoni, cioè vibrazioni di un mezzo elastico (aria acqua etc). Non può, fisicamente, percepire onde elettromagnetiche, non è costruito per quello.
La stessa cosa vale per il colore, che in sé non esiste, è un'interpretazione cerebrale di un segnale captato dalla retina. Di un fenomeno diverso da un'onda meccanica in un mezzo elastico. E' un'onda e/m, e il mezzo è il vuoto assoluto altrimenti detto etere.

A te può sembrare un dettaglio, a me e ad altri no. E' importante fare chiarezza sulla totale diversità dei due fenomeni. Altrimenti si casca sempre negli stessi errori, l'acqua che viene "consumata", eccetera.

Sono d'accordo con te che se il fenomeno citato dall'articolo esiste, sia orribile. Permettimi di cercare di avere più dettagli per comprenderne il meccanismo

Se io non comprendo le leggi della dinamica, per credere a Mazzucco quando dice che le TT sono cadute praticamente a velocità di corpo libero, faccio un atto di fede. A me, non so perché, gli atti di fede interessano poco.
FranZeta
#105 FranZeta 2019-03-26 19:10
@Adriano

Guarda, la definizione l'ho presa dall'enciclopedia, come ho scritto. Non è una questione di lana caprina, perchè finchè non avrai chiaro la differenza fra suono come fenomeno fisico e suono come fenomeno fisiologico ti troverai a davanti tutte le obiezioni che già ti sono state fatte. Il suono, comunemente inteso, è il fenomeno fisico, ossia una vibrazione elastica del mezzo, normalmente l'aria. Nel momento in cui qualche fenomeno trasforma un'onda elettromagnetica in vibrazione elastica del mezzo, questa diventa suono (e cessa di essere onda elettromagnetica). Quindi in sostanza nessuno può sentire un'onda elettromagnetica, ma se mai un suono da questa prodotto. Tutto qui, ma se insisti a dire che le onde elettromagnetiche "si sentono" perchè quello che conta è la frequenza e non il fenomeno fisico associato, stai dicendo una cosa che in fisica non ci sta proprio, e chi ne ha cognizioni giustamente ti correggerà.

Poi insomma, non è vero che tutto ciò che si sente è suono, ci sono quelli che sentono le voci e basta, senza nessuna onda elettromagnetica che induca il fenomeno. Proprio per questo normalmente con "suono" si intende il fenomeno fisico, definibile precisamente, e non quello fisiologico.

Per quanto riguarda il discorso del "do" è una cosa completamente diversa, se hai l'orecchio assoluto il tuo cervello riconosce il do perchè qualcuno ha codificato quella frequenza (e suoi multipli) come do, è una pura convenzione. Comunque 400Hz corrispondono a un sol-sol#, e non rappresentano l'onda ma la frequenza, sono due cose ben distinte, così come 4 ruote non sono una macchina.
Adriano Bulla
#106 Adriano Bulla 2019-03-26 19:11
@Flor Das Aguas

Ciao,

Denunciato al pubblico era quello che intendevo

Ci sono state ancge denunce vere e proprie; due contro privati cittadini e più di 500 all'FBI. Queste sononrisultate in risarcimenti danni.
Primus eccetera
#107 Primus eccetera 2019-03-26 19:12
Citazione:
se insisti a dire che le onde elettromagnetiche "si sentono" perchè quello che conta è la frequenza e non il fenomeno fisico associato, stai dicendo una cosa che in fisica non ci sta proprio,
ti odio fran, riesci a dire una cosa in un decimo delle parole che uso io :-D
Adriano Bulla
#108 Adriano Bulla 2019-03-26 19:31
@Masai

Ciao.

Scusa volevo rispondere prima ma la discussione si è persa in dettagli scientifici.

Bellissimo il.leak su hackthematrix! Grazie..

La tua domanda interessantissima...

Come fanno a selezionare?

Intanto non so se il Radio Frequency Hearing Effect riguardi un gruppo demografico - sociale già specifico.

Avrei voluto trovare dettagli su chi ne e affetto e ho trovato poco. Non dico che lo sia ma mi domando se già quello offra una selezione.

Ma ci sono altri metodi.

Le vittime riportano di sentirsi accisate moralmente per lungo tempo anche su minuzie. Questo secondo me è importante.

Più che come lo fanno (avranno individuato un'area della mente che si occupa di etica e morale e attaccano quella, è la mia intuizione)e che solo chi ha alti valori morali risponderà in un certo modo, sentendosi offeso, arrabbiandosi e qundi loro captano il segnale di ritorno come "positivo".

Chi invece è disonesto non apprezzerà, magari cercherà di " nascondere" le sue pecche invece che arrabbiarsi... Quindi il segnale di ritorno non è teso ma magari "convergente".

Negli strani discorsi cge le vittime sentono ci sono anche offerte di corruzione... Se la risposta e " convergente" magari bloccano il programma. Se ti incavoli o ti sdegni sei vittima prediletta.
Adriano Bulla
#109 Adriano Bulla 2019-03-26 19:47
@Primus eccetera

@FranZeta
Scusa non trovo da chi venga la citazione ma se vi leggete le mie risposte dico ben altro.

Infatti per il suono prendo definizione da me citata che è

1- L'effetto

2- di una vibrazione

3- in un mezzo elastico

4- che giunge all'orecchio

È chiaro da 3 che deve esistere un mezzo elastico (liquido, solido o gassoso) che porta la vibrazione.

Non solo, ma se leggete le mie risposte troverete una frase di questo tipo "un'onda elettromagnetica nel vuoto esiste ma non è udibile" il che implica che l'onda debba influenzare un mezzo elastico per essere udibile come suono.

Quindo ho detto l'opposto. Nè mi si è mai chiesto come fosse udibile se trasmessa con mezzo elastico. Ma la risposta ve l'ho data col post sugli speakers.

Io mi sono opposto al concetto che la vibrazione sia il suono stesso, sia per vibrazioni meccanice che elettromagnetiche. Qindi l'esatto opposto.

Non solo, ma se leggete le mie parole, io dico che "onde che usano l'aria come mezzo entro certe frequenze e volume sono udibili. Linea dopo, e sono spesso il prodotto di onde elettromagnetiche.

Lo troverete in #95 dove dico anche che come viene prodotta l'onda è irrilevante. Lo dico perché queste onde a questa frequenza non hanno nessuna rilevanza col V2K.

Non è così in ogni telefonino, radio o televisione?

Il suono è ciò che il cervello ci dà come reazione alla vibrazione.

Questo è un punto epistemico molto chiaro e ben diffuso.

Ma ciò è accademico.

Il concetto che conta è che fuori dal limite delle frequenze udibili non dovrebbe essere possibile udire niente. Invece non e così per tutti. RFHE è udito ed un fenomeno accertato.

@FranZeta

Seguendo il punto sopra (ancora accademico e non correlato coll'articolo - e benché ami i discorsi accademici vorrei concentrarmi su quello umanitario qua).

Il do e i 400 Hz possono essere correlati pare arbitrariamente. Ovvero, non esiste modo di stabilire se 400 Hz suonino come un do a me ma un fa ad un elefante.

Quindi il do ed il fa sono prodotti del cervello in reazione ad una vibrazione.

La solita domanda filosofica senza risposta, " Come fai a dire che quello che tu vedi come verde io non veda come blu?" Non è possibile dirlo.

Lungo discorso di epistemologia che va avanti da secoli senza soluzione.

La cosa certa è che noi riceviamo onde e vediamo ed udiamo colri e suoni; ma che l'onda non ha colore... Le onde non hanno colore. Quindi il colore è l'interpretazione che il cervello dà di una lunghezza d'onda. Non esistono onde blu o verdi o rosse o gialle. Sono frequenze incolore.
Lo stesso si applica ai suoni.

Ripeto questo è un discorso accademico di epistemologia.
Dipende
#110 Dipende 2019-03-26 20:28
Sicuro che sia un suono?

Esistono delle persone iper recettive, queste riescono ad intercettare onde radio a banda larga e a banda stretta. Queste onde vanno ad interagire con le onde cerebrali (di natura elettromagnetica)

La canalizzazione funziona suppergiù così. Cioè il canalizzato, o meglio il suo cervello viene usato come un ricettore dati, questi dati viaggiano appunto in banda di frequenza. Non tutti possono canalizzare, anzi questa era una condizione straordinaria fino a qualche decennio fa, adesso invece i ricettivi sono aumentati di numero.

Il fenomeno esiste, tramite queste onde si possono “sentire” con la mente messaggi, voci, rumori, si possono modificare i picchi delle onde cerebrali (Delta, Theta, etc.) causando euforia, depressione, insonnia, delirio.

Non so dirvi come funziona tecnicamente una canalizzazione, cioè quali onde radio usino, che frequenza, però ricordo che anni fa c’era un tizio americano che canalizzava. Sto tizio aveva un blog e faceva pure conferenze in giro riscuotendo un certo successo. Un giorno questo tizio, scrisse nel suo blog, con tono incredulo e parecchio sconvolto, di essere stato imbrogliato. Che questi messaggi non venivano da un’entità superiore, ma da dei terrestri che avevano puntato un’ antenna verso di lui. Poi scomparve.
Comunque in questi casi non c’entra il suono e nemmeno l’apparato uditivo, succede tutto a livello cerebrale.

Forse l’uso di questa “arma” potrebbe servire proprio a mappare gli “iper ricettivi”?

Ah dimenticavo...sono assai d'accordo con il post #72 di Tonki
Adriano Bulla
#111 Adriano Bulla 2019-03-26 21:20
Ciao @Dipende.

Anche a me è piaciuto il post di @Tonki.

Suono, sì perché è udibile.È diventato il punto più discusso mentre il fenomeno più importante e comune sono le voci.

Il suono è importante perché è un modo per innescarel'attacco; può anche passare inosservato e ci sono vittime che denunciano solo le voci.

L'importante, secondo il brevetto, è che si sia in grado di udire questa frequenza. Fa come GPS per localizzare le vittime se mi consenti una similitudine.

Il suono è fastidioso, ma le voci sono quello che proprio nuoce.

Poi cosa sia un suono l'abbiamo dibattuto a lungo.

Quello che dici è interessante, può anche essere correlato. Qui c'è chi sostiene che il cervello lo senta non tramite orecchie. Io posso crederlo personalmente ma un medico è difficile che mi dia ragione. L'articolo dsve cercare di stare il più possibile sui fatti.

Mi.tolgo un attimo il cappello di quello che ha scritto l'articolo e di tutte le questioni scientifiche, tecniche e prove varie che ho portato...

Parlo un attimo come commentatore...

Secondo me andrebbero fatti degli studi su questi fenomeni; ancge quello che dici tu.

Non pensavo scrivendo l'articolo che venissero fuori tanti discorsi su temi simili come quelli nei commenti.

Più ci si guarda intorno più si leggono o ascoltano dichiarazioni di persone che parlano di fenomeni anomali, che io e penso quasi tutti, da giovane credevo esistessero solo nei cartoni animati giapponesi più creativi...

La domanda che sarebbe da fare giusto per far chiarezza alla,persona di cui parli è come ha capito che si trattava di un inganno prima e che non sia stato invece ingannato poi...

Capisci cosa intendo? Siccome quelle voci ti dicono sempre di aver sbagliato tutto... Mettiamo ipoteticamente che lui sentisse la "voce della sua coscienza" e avesse imbroccato una steada produttiva, il fatto di essersi sentito ingannato lo avrebbe bloccato.

Io ricordo che un forum italiano sull'argomento (sparito) dava a queste voci dei nomi tipo "copiatrici" e "bestemmiatrici" (nomi simili).

La vittima si era resa conto di "ruoli" delle voci. Un gruppo imita voci conosciute, l'altro insulta. Ma le voci non dicono mai niente di corretto secondo lui ed altre vittime.

Per cui se il tizio avesse avuto teorie coerenti ecc... È ben inprobabile che siano state queste voci a dargliele. Può anche essere che le voci siano intervenute per fargli credede di aver sbagliato tutto.

Ripeto questo è un discorso ipotetico.

Tornando agli "iper ricettivi". Beh già essere in grado di udire frequenze radio ti mette nella categoria degli iper ricettivi.

Non comosco studi su questo; siamo un po' all'inizio di un campo molto vasto secondo me che coinvolge neurologia, psicologia, medicina e fisica (magari anche altri campi).
maryam
#112 maryam 2019-03-26 21:29
Giusto una segnalazione, per incontrare di persona esperti nel settore (non di armi ma della tematica in senso ampio) Si terrà il prossimo 30 e 31 marzo a Milano, presso l’hotel Michelangelo (a pochi passi dalla Stazione Centrale), il convegno “Elettrosmog, 5G, Elettrosensibilità”, dedicato a un’emergenza di cui i media purtroppo non parlano mai, ma che riguarda in prima persona già un milione e mezzo di italiani che hanno sviluppato una elettrosensibilità verso i Campi Elettromagnetici.

L’evento, ad accesso gratuito previa prenotazione, sarà un’occasione per affrontare i vari aspetti scientifici, medici, normativi e legali dell’elettrosmog e della elettrosensibilità, nonché per parlare dei rischi connessi con la tecnologia 5G ora in fase di pre-lancio, partendo dalle conseguenze dell’esposizione alle radiofrequenze riscontrate sia a breve termine (elettrosensibilità) sia a lungo termine (tumori, infertilità maschile, malattie neurovegetative, etc.).

Al convegno saranno presenti ricercatori di caratura internazionale, come il prof. Olle Johansson, neuroscienziato del prestigioso Istituto Karolinska di Stoccolma (Svezia), il quale è stato fra i primi al mondo a studiare la relazione fra le radiazioni emesse dai monitor dei computer e le alterazioni dermatologiche, ed è quindi considerato il “padre” della elettrosensibilità....
oasisana.com/.../...
paglia53
#113 paglia53 2019-03-26 21:32
grazie a tutti per le info
Adriano Bulla
#114 Adriano Bulla 2019-03-26 21:38
@maryam

Grazie.

L'UE ha passato un'ordinanza sul 5G giusto oggi.
zlatorog
#115 zlatorog 2019-03-26 21:50
Scusate ma si sta facendo un po' di casino con la fisica...

Radiazioni elettromagnetiche, onde sonore e segnali elettrici sono fenomeni completamente diversi, anche se si possono trasformare fra loro.
Il nostro apparato uditivo percepisce solo le onde sonore fra i 20 e i 20KHz (un bambino con l'udito perfetto), ma non le onde elettromagnetiche e neppure i segnali elettrici se non con la sensazione di scossa, quindi tattile.
L'onda sonora è una vibrazione meccanica che si propaga attraverso un mezzo (aria, acqua, metalli). Nell'aria viaggia a 340 metri al secondo. Di fatto sono le molecole d'aria che si muovono in seguito a una perturbazione generata da un corpo messo in vibrazione, sia esso uno strumento musicale, corde vocali, oggetti vari o coni di cartone.
L'onda elettromagnetica è una radiazione che per propagarsi non ha bisogno di un mezzo e viaggia a 300.000 Km al secondo.
Il segnale elettrico non è altro che corrente elettrica modulata che viaggia nei conduttori con velocità che dipende dai materiali, non irradia nulla e non suona.
Un altoparlante trasforma un segnale elettrico nel movimento della membrana (cono di cartone) che a sua volta muove l'aria.
Niente a che vedere con le onde elettromagnetiche.
Un apparecchio radio, tv, telefonino seleziona e trasforma mediante un' antenna e un circuito di sintonia un'onda elettromagnetica in un segnale elettrico, il quale in seguito viene rivelato e amplificato per poter pilotare la bobina dell'altoparlante. Senza tali dispositivi non siamo in grado di sentire nulla.
Di onde elettromagnetiche siamo circondati continuamente eppure non sentiamo nulla, riusciamo solo a vederle quando la loro frequenza corrisponde a quella per cui nostri occhi sono costruiti.
Mediante un microfono (che per lo meno il tipo dinamico ovvero il più comune funziona come un altoparlante all'incontrario) possiamo generare un debole segnale elettrico che debitamente amplificato può modulare un'onda ad alta frequenza e venire irradiato da un'antenna.
Ma abbiamo sempre bisogno di trasformare... il fuoco non fa girare le ruote senza il motore, il vento non macina la farina senza il mulino.
Che poi possano esistere particolari frequenze elettromagnetiche alle quali siamo sensibili non lo metto in dubbio, che mediante particolari tecnologie sia possibile fare tutto quanto scritto nell'articolo lo ritengo pure possibile e probabile, ma è importante definire i fenomeni nel modo corretto per non fare la figura dei complottisti ignoranti :-)
Sicuramente ci sono state innumerevoli ricerche in campo militare riguardo onde e campi elettromagnetici per uso bellico e sicuramente si sono ottenuti dei risultati visto che il nostro organismo è pieno di elettricità, ma altrettanto certo è che i brevetti e le informazioni ottenute, qualora efficaci, vengano tenuti ben nascosti.
Aggiungo che esistono sistemi di diffusione sonora concentrati, ovvero si può "puntare" una zona e sonorizzare quasi solo quella, che due frequenze "sparate" insieme siano esse audio o elettromagnetiche danno una terza frequenza che è la differenza fra le due, per cui se inviamo nello stesso punto 2 frequenze audio non udibili possiamo ottenerne una terza invece udibile e modulabile.
Il Theremin citato in precedenza sfrutta proprio questo principio fra l'altro, ma non è l'onda elettromagnetica, che viene modulata col movimento delle mani, ad essere udibile...essa viene trasformata in segnale elettrico che va a pilotare un oscillatore che genera un'onda elettrica, in seguito attraversa un amplificatore controllato in tensione e pilotato dalla seconda antenna e infine ulteriormente amplificato e inviato all'altoparlante. Sempre aria che vibra.
Posso aggiungere che tapparsi le orecchie serve a isolarsi acusticamente in modo relativo, visto che anche le ossa del cranio trasmettono il suono.
Per "difendersi" dalle onde elettromagnetiche è sufficiente schermarsi, ovvero costruirsi intorno una gabbia metallica come scritto prima, ma è anche vero che le onde a frequenze più alte (come le microonde ) ci passano attraverso. L'unica schermatura efficace è il metallo pieno. Se rivestite la vostra stanza di metallo con almeno 1/2 mm di spessore vi garantisco che non passa nulla di EM. Se avvolgete il telefonino nella pellicola alluminio da cucina almeno 3-4 strati lo isolate completamente.
Ci sono stati casi in passato di persone che sentivano la radio a causa di protesi dentarie metalliche che fungevano da rivelatore (come il cristallo di galena dei primi ricevitori) e mettevano in vibrazione la protesi su frequenze audio percepibili :-) ma non era voluto.
Di certo mediante impianti è possibile inviare messaggi sonori, ed è oltremodo probabile che esistano tecnologie che non riusciamo neppure a immaginare.
Dipende
#116 Dipende 2019-03-26 22:06
Qui c'è chi sostiene che il cervello lo senta non tramite orecchie. Io posso crederlo personalmente ma un medico è difficile che mi dia ragione. Citazione:
L'articolo dsve cercare di stare il più possibile sui fatti.
Capisco perfettamente ti do ragione, ma la cosa diventa ancora più ardua da scoprire se aspetti l’ok dall’ambiente accademico con preparazione universitaria.


Citazione:
La domanda che sarebbe da fare giusto per far chiarezza alla, persona di cui parli è come ha capito che si trattava di un inganno prima e che non sia stato invece ingannato poi...
Si capisco cosa intendi, in quel caso il punto della questione è che queste voci, percepibili solo da lui, che gli riempivano la testa di concetti new age, alla fine gli hanno proprio detto tipo: “Credevi fosse un maestro? Invece siamo noi che trasmettiamo da un dispositivo”
Non è importante chi sia il mittente del messaggio, ci sono una serie di messaggi trasmessi ed udibili mentalmente, che possono essere di varia natura comprese le parolacce e le bestemmie, forti rumori, e anche immagini, che vengono recepite da un target iper recettivo, cioè c’era gente attorno a lui che durante la trasmissione dati non sentiva alcunchè.
Esistono anche delle droghe che amplificano la recezione.

Citazione:
Mettiamo ipoteticamente che lui sentisse la "voce della sua coscienza"
Potrebbe essere, ma non credo lo avrebbe fatto dicendo che le voci provenivano da un’antenna, /dispositivo gettando il soggetto nello sconforto più totale. Cazzo non mi ricordo il nome del tizio, lo cercherò

Citazione:
Non comosco studi su questo; siamo un po' all'inizio di un campo molto vasto secondo me che coinvolge neurologia, psicologia, medicina e fisica (magari anche altri campi).
Forse è questo il problema, non la tua conoscenza di questi studi, ma proprio perché il campo è molto vasto, parliamo sempre di un dispositivo segreto nel funzionamento e di proprietà militare. Ipotizziamo e nemmeno tanto, che possa esistere una tecnologia segreta militare forse perfino di retroingegneria, del tutto possibile a questo punto, proveniente da tecnologie aliene al Pianeta, in mano a dei militari, che da qualche anno ne stanno testando l’uso in maniera diciamo massiccia, il campo ipoteticamente si fa ancora più vasto e di difficile credibilità. Io sono dell'idea che esistano tecnologie che non vengono insegnate o tramandate e che noi riusciamo lontanamente forse solo ad immaginare
zlatorog
#117 zlatorog 2019-03-26 22:14
#116 Dipende

Mettere in vibrazione le ossa craniche crea una sensazione sonora anche con le orecchie sigillate.
Con le conoscenze di fisica attuali disponibili a tutti, per verificare se si tratta di cause esterne di origine elettromagnetica è sufficiente infilarsi in un contenitore metallico magari collegato a terra. Se il disturbo scompare abbiamo la certezza di essere di fronte a un "attacco", se il disturbo permane è più probabile una causa psicologica o...qualcosa che non sappiamo.
Adriano Bulla
#118 Adriano Bulla 2019-03-26 22:35
@Zlatorog


#115

Per cortesia guarda le mie risposte.

1- Ciò che conta è solo che il Radio Frequency Hearing Effect è scientificamente provato perché è questo effetto che il V2K e le varie armi elettromagnetiche usano.

E lo è.

Nonostante quello che moltissimi pensino, è dal 1961 che Frey dimostrò che alcuni individui sentono come suoni onde elettromagnetiche fuori dalla frequenza auditiva.

Che venga come un "bombshell" per molti mi spiace ma l'effetto è a parole di tutti gli esperti che lo hanno studiato "ben accertato".

Il resto sono tutte disquisizioni (per giunta con molti freintendimenti) di un punto scientifico / epistemico qui irrilevante.

La questione della natura del suono rientrerà poi in discorsi filosofici secondo me importanti ma non rientra nel discorso stretto sul V2K. Nel senso che non pertiene al discorso sulla sua esistenza.
kamiokande
#119 kamiokande 2019-03-26 22:48
Mi sono letto un paio di articoli scientifici in merito all'argomento. Come è stato affermato il fenomeno di RF hearing è noto da parecchio tempo (le prime testimonianze risalgono proprio alla seconda guerra mondiale, ci sono infatti diverse testimonianze di militari che erano in grado di "udire" le onde radio dei sistemi RADAR in vicinanza delle antenne), e ci sono decine di studi sull'argomento. La spiegazione più plausibile è l'effetto termo-elastico legato all'assorbimento di microonde da parte del cranio, ovvero un riscaldamento/raffreddamento veloce e localizzato del cranio causato dalle microonde può generare onde di pressione che, attraverso le ossa, vengono trasferite alla coclea che, a sua volta, stimola il nervo acustico come per un normale suono trasmesso dall'aria. Esistono anche prove che le microonde possono generare suoni quando colpiscono oggetti come palle di fogli di alluminio, ma in questo caso sarebbe dovuto alla pressione di radiazione (le onde elettromagnetiche sono in grado di scambiare quantità di moto con la materia, chi ha familiarità con le vele solari sa di cosa parlo). Non si conosce bene quale sia la discriminante che consenta ad alcuni individui di sentire i suoni generati da microonde, ma pare che abbia a che fare con la capacità dell'orecchio medio ed interno di percepire e trasportare suoni al di sopra dei 5khz. Comunque la minima densità di potenza media necessaria ad un segnale elettromagnetico per causare un simile effetto è dell'ordine di 1W/m², ovvero, se non vado errato, circa 1000-10000 volte maggiore di qualunque dispositivo di uso domestico (wi-fi, PC, cellulari), quindi mi verrebbe da escludere che oggetti che abbiamo in casa possano essere usati a tale scopo. Se veramente stanno usando una simile arma sulla popolazione è più plausibile che usino i ripetitori per la telefonia cellulare (celle radio), anche se personalmente dubito che stiano sperimentando una cosa del genere su larga scala (le persone affette dovrebbero essere migliaia in ogni città testata), molto più probabile che si tratti di sistemi mobili alloggiati in furgoni o più verosimilmente camion. Sinceramente per il famoso caso dell'ambasciata americana a cuba trovo molto più credibile una simile arma che i grilli in amore.

La possibilità di "vedere a distanza" i soggetti sensibili la trovo invece decisamente implausibile alla luce del fenomeno fisico sottostante; per avere uno scambio di informazione tra sorgente e ricevente (in questo caso il cranio umano), occorre che la ricevente sia in grado di inviare a sua volta un segnale sufficientemente forte da poter essere captato e decodificato (ovvero sufficientemente potente e privo di rumore), e gli unici oggetti che potrebbero in linea teorica fare una simile cosa (per vicinanza al soggetto) sono i telefoni cellulari o simili (tablet o portatili), che però non sono abbastanza potenti per trattare simili segnali (a meno che nei dispositivi domestici non siano installati solo i rilevatori dei segnali emessi dal cranio del soggetto, ma anche qui, secondo il mio modesto avviso, si parla di fantascienza perché non vedo come il cranio possa comunque inviare un simile segnale).
Adriano Bulla
#120 Adriano Bulla 2019-03-26 22:51
@Dipende

#116

Sono d'accordissimo che se dovessimo aspettare l'accademia (in cui ho passato la maggioranza della mia vita e ne conosco i "limiti"...) per certi studi... campa cavallo...

Quello che intendevo dire è che l'articolo l'ho voluto scrivere per dire, " Guardate che il fenomeno è documentato con prove schiaccianti," quindi non avrei potuto parlare di fenomeni che non hanno riscontro accademico.

Sul secondo punto, mi fai pensare. Sai che non è l'unico New Age preso di mira. Anzi...

La cosa mi insospettisce. Se quello che gli hanno insegnato è vero (ci sono pratiche New Age ben riscontrabili, lucid dreaming per esempio).

In tal caso può essere che avendo notato che stava acquisendo capacità particolari gli hanno mentito per fargliele abbandonare.

Ricordiamo che loro le vittime le chiamano "Empowered Individuals", ovvero persone con capacità particolari e al di fuori dalla norma...

Sull'ultimo punto concordo in pieno. La tecnologia militare è sempre decenni avanti a quella civile.
zlatorog
#121 zlatorog 2019-03-26 22:52
#118 Adriano Bulla

Come scritto nel commento, ritengo assolutamente possibili i fenomeni che hai descritto nell'articolo.
La mia precisazione riguardava le numerose inesattezze scientifiche scritte nei vari post da diversi utenti che possono essere usate per lanciarci secchi di merda addosso :-).
Per quanto mi riguarda sono assolutamente convinto che gli apparati militari e i servizi segreti dispongano di tecnologie di questo tipo e forse anche di più...
E' già dagli anni '50 che si sperimentano tali tecnologie e non oso immaginare quanto esse si possano essere evolute.

Però non posso leggere che un altoparlante o un theremin emettono onde elettromagnetiche :-)
Adriano Bulla
#122 Adriano Bulla 2019-03-26 23:01
@Zlatorog
#121

Va bene.

Penso sia anche causa di come l'articolo è scritto; parla dell'RF effect e subito dope delle frequenze udibili (giusto che in un paragrafo dovevo spiegare un po' di cosette). Ma non ho detto che le onde magnetiche e le onde sonore (ancor meno il suono) siano la stessa cosa.

Il V2K ed armi elettromagnetiche che io sappia sono in sperimentazione da anni.


C'è chi ha parlato di controllo mentale in questa discussione. In tal caso se non erro (vado a memoria) il programma della CIA di controllo memtale remoto MKUltra mi pare sia srato desecretato ma dicono anche di averlo sospeso (gli han cambiato nome, l'hanno potenziato ed è ancora in uso probabilmente).
Adriano Bulla
#123 Adriano Bulla 2019-03-26 23:06
@Calchera

#98

Nessuno nega l'uso di trasduttori.

Infatti anche se guardi il brevetto principale (il primo) è quello di un trasduttore (mi pare di averlo scritto nel mio articolo proprio).

Il fatto è che il RF effect si ha senza trasduttore.
zlatorog
#124 zlatorog 2019-03-26 23:11
#118 Adriano Bulla

Fra l'altro ti racconto un episodio vissuto personalmente...
Diversi anni fa ero su un tetto a installare una parabola satellitare e a pochi metri c'era un ripetitore di telefonia.
A parte il fastidioso mal di testa e stato confusionale che ha disturbato sia il sottoscritto che il mio collega (persona assolutamente scettica e non complottista) è stato interessante osservare l'alimentazione dell'apparecchiatura.
Trifase con corde di almeno 50 mmq...una quantità di amperes da far funzionare una piccola industria...non credo che i trasmettitori da pochi watt della telefonia richiedano una simile quantità di energia.
Il sospetto che servano anche ad altro mi sorge spontaneo...
zlatorog
#125 zlatorog 2019-03-26 23:28
#122 Adriano Bulla

Citazione:
le onde sonore (ancor meno il suono) siano la stessa cosa.
Il suono è prodotto da onde sonore, chiaramente questo non esclude che la sensazione psichica di suono possa venire prodotta in altri modi.

Citazione:
Il V2K ed armi elettromagnetiche che io sappia sono in sperimentazione da anni.
Molto probabilmente da quando sono state scoperte le onde elettromagnetiche :-) ovvero dalla fine dell'800. In modo intenso sicuramente dal dopoguerra in poi.

Citazione:
C'è chi ha parlato di controllo mentale in questa discussione. In tal caso se non erro (vado a memoria) il programma della CIA di controllo memtale remoto MKUltra mi pare sia srato desecretato ma dicono anche di averlo sospeso (gli han cambiato nome, l'hanno potenziato ed è ancora in uso probabilmente).
Sarebbe difficile pensare il contrario :-)
Soprattutto constatando il rincoglionimento globale :-)
Poi se si avvalga di armi psicotroniche o soltanto psicologiche alla fine il risultato è il medesimo...
Adriano Bulla
#126 Adriano Bulla 2019-03-26 23:31
@Zlatorog

Non sono un tecnico ma capisco che sono un po' esagerati. Bella osservazione.

Sai che ci sono vittime che all'inizio pemsano ci siano "sistemi radio udibili per strada". Abituati come siamo a sentire radio e tv ovunque è facile capire perché uno che cerca una spiegazione razionale a voci e suoni strani pensi ad amplificatori ecc. messi per strada.

Io ho notato che le televisioni nuove (quelle piatte a muro) non si spengono mai. Non hanno il bottone rosso...

Quelle possono trasmettere giorno e notte a nostra insaputa potenzialmente.
Davide71
#127 Davide71 2019-03-26 23:35
Ciao a tutti:

le linee aeree indonesiano hanno deciso di non comprare piú Boeing.
Cadono un po' troppo spesso per i loro gusti...
theguardian.com/.../...
zlatorog
#128 zlatorog 2019-03-26 23:43
#126 Adriano Bulla

Citazione:
Io ho notato che le televisioni nuove (quelle piatte a muro) non si spengono mai. Non hanno il bottone rosso...
E già da un bel po'...è dagli anni '80 in poi che i tv rimangono sempre in standby. E' comodo no, basta premere il tasto del telecomando e la tv si accende...i vigili del fuoco ringraziano visto che gli alimentatori switching tirati per il collo e sempre in tensione a volte prendono fuoco, e ringraziano anche coloro che ci controllano visto che con i nuovi tv "smart" anche ad apparecchio (apparentemente) spento ci possono controllare, e chissà, forse anche altro.
Stessa cosa per i telefonini, non sono mai realmente spenti e da remoto si può attivare microfono e camera senza che sul display appaia nulla. L'unico modo per disattivarli è togliere la batteria, ma guarda caso in tutti i nuovi smartphone questo non è più possibile :-). Non rimane che avvolgerli nell'alluminio per spegnerli veramente, oltre a inviare i cazzi nostri a chissà chi probabilmente possono fare anche altro.
Azrael66
#129 Azrael66 2019-03-27 05:18
#93 finzi78
Non lavoro in ambiente rumorosi e le prove vestibolari (o audiometriche, non ricordo quali delle due) che si fanno in ambito lavorativo, hanno dimostrato che posseggo un udito finissimo, capace di percepire suoni che la maggior parte di persone non sente sia nel campo degli infra che in quello degli ultrasuoni.
Tu pensa che sono capace di sentire la dispersione elettrica da un presa di corrente semplicemente entrando in una stanza, capacità che in un'occasione probabilmente mi salvò la vita.
Tempo fa dopo un pranzo tra amici ci spostammo dalla cucina al salotto che si trovava pochi metri più in là; mentre parlavamo udivo un flebile sibilo povenire dalla cucina, rumore che nessun altro sentiva a parte me; temendo potesse trattarsi di gas assieme ad un'altra persona andammo a controllare, i fornelli erano chiusi, il rumore proveniva da una bottiglia di birra richiusa col tappo.

A metà anni '90 acquistai un cellulare marca Mistubishi, grosso quasi quanto una scatola da scarpe; talvolta accadeva che il suono di un messaggio in arrivo lo sentissi prima nella mia testa, cambiato che ebbi il cellulare il fenomeno non si è più verificato.

Sono un pipistrello, mi disturba anche il rumore prodotto dall'erba che cresce nel prato...scherzo ovviamente!! :-)
finzi78
#130 finzi78 2019-03-27 07:08
Ammazza... a vivere in un condominio con una sensibilità del genere c'è da sbroccare
hurricane87
#131 hurricane87 2019-03-27 08:16
Cheto
#132 Cheto 2019-03-27 08:28
Forse si potrebbe chiedere aiuto all'Advanced Mind Institute del ricercatore russo Lenny Rossolovski it.advanced-mind-institute.org/ www.facebook.com/advancedmindinstituteitalia/ e chiedere se siano in grado sviluppare programmi di schermatura appositi. Usando le giuste frequenze neuroacustiche dovrebbe essere possibile ottenere dei risultati.
zlatorog
#133 zlatorog 2019-03-27 08:51
#129 Azrael66

Azz...per fortuna non 6 un mio vicino di casa, altrimenti o tu impazzivi o io finivo in galera ;-).
Cmq il fatto di sentire l'arrivo di un sms o la sveglia pochi istanti prima, accade anche a me che da buon rockettaro non ho sicuramente un udito sensibile. Credo che il fenomeno sia dovuto a qualcosa di diverso dall'udito.
finzi78
#134 finzi78 2019-03-27 09:11
@Azrael66
Hai mai pensato di fare domanda alla scuola allievi mutanti del Prof. Xavier?
:-D
webrasta
#135 webrasta 2019-03-27 09:34
#119 kamiokande

Citazione:
La possibilità di "vedere a distanza" i soggetti sensibili la trovo invece decisamente implausibile
Satellite Harassment Technology
nexusilluminati.blogspot.com/2012/04/satellite-harassment-technology.html


Citazione:
To explain why others physically moving into the path of the laser (or whatever) do not pick up the signals, please note the following “possibilities”…
a) Kirlean photography may be an ancillary system so it’s attuned to the targets personal energy field (their unique EM waves).
b) The magnetite in our brains can act as a detectable fingerprint.
c) Equally each of us has a unique bioelectrical resonance frequency in our brains. EMF Brain stimulation may be encoded so that pulsating EM signals sent to the targets brain cause audio-visual effects which only the target experiences. This, to me, is the best explanation.
d) The individuals “vibrational pattern” could be used as a signal filter like a radio receiving only the sound modulating the frequency of the station it’s tuned to.
e) The monitors simply adjust the volume downwards when you’re in a position where the signal could hit someone else’s body. Even if they heard it (briefly) they’d attribute it to another voice in the crowd etc.
[...]


Citazione:
The magnetic field around the head, the brain waves of an individual can be monitored by satellite. The transmitter is therefore the brain itself just as body heat is used for “Iris” satellite tracking (infrared) or mobile phones or bugs can be tracked as “transmitters”. In the case of brain wave monitoring the results are then fed back to the relevant computers. Monitors then use the information to conduct a “conversation” where audible neurophone input is “applied” to the victim.

Human thought operates at 5,000 bits/sec but satellites and various forms of biotelemetry can deliver those thoughts to supercomputers in Maryland, U.S.A, Israel, etc which have a speed of 20 BILLION bits/sec each. These, even today, monitor millions of people simultaneously. Eventually they will monitor almost everyone…worse than any Orwellian “Big Brother” nightmare you could possibly imagine, only it will be a reality. Yet our world leaders, who know this, do nothing.

UPDATE (2005) – IBM’s Blue Gene computer can reportedly process 227 trillion flops per second. Even if each calculation involved only one ‘bit’ of information, one such computer could process more information than five times the earth’s total population…
Stefano Re
#136 Stefano Re 2019-03-27 10:25
Scusate, magari dico una enorme cazzata, ma stamattina mi è venuto in mente un quesito che vorrei proporvi.

Considerato che in molti vaccini siano presenti quali adiuvanti questi metalli pesanti, e ammesso che non vengano usati per fini medici o pratici perché vi sarebbero altre sostanze meno pericolose e più efficaci, se insomma non è un errore o una conseguenza sfortunata ma una precisa decisione, mi domandavo: che utilità specifica può esserci nel voler fare accumulare tracce di metalli pesanti nel corpo e specificamente nel cervello del maggior numero possibile delle persone, fin da neonati?

E mi è tornato in mente questo articolo.
Da quanto rammento dal liceo, una delle proprietà dei metalli non è quella di essere degli ottimi conduttori?
michele.penello
#137 michele.penello 2019-03-27 10:40
#136 Stefano Re

Se a questo aggiungiamo l'irrorazione dei cieli (alluminio, bario, ecc), viene fuori proprio un bel quadretto.

Unire i punti in questo modo può essere una forzatura, ma di per sé è coerente. Credo che solo il tempo ci dirà se abbiamo ragione, forse lo farà tardi
ItalHik
#138 ItalHik 2019-03-27 10:50
Per concludere in maniera possibilmente costruttiva il mio contributo a questa discussione...

1) Ipotizzo che le persone che ritengono d'essere in vario modo molestate e/o perseguitate con mezzi elettronici, siano in realtà dei "malati" che, magari vittime di un'eccessiva sensibilità a determinati stimoli esterni (emissioni a radiofrequenza?), producono esse stesse i disturbi variamente allucinatori di cui si lamentano (ho io stesso potuto constatare in passato con quanta facilità la psiche possa ingenerare questo tipo di risposte in situazioni di stress eccessivo, nel mio caso di tipo acustico).

2) Qualora si volessero prendere per oggettive e quindi reali le operazioni di persecuzione od occulta sperimentazione che si sospettano nell'articolo, più che l'intervento umano bisognerebbe semmai ipotizzarne uno alieno, perché le nostre attuali conoscenze scientifiche e tecnologiche non permettono un controllo così mirato e pervasivo dei soggetti come quello paventato...

3) Volendo ad ogni modo dare per scontato il fenomeno, sarebbe comunque possibile effettuare dei controlli strumentali per verificare l'effettivo "bersagliamento elettronico" lamentato dai soggetti e prendere le eventuali contromisure, indossando opportuni indumenti protettivi, per esempio, se è il cervello che si ritiene preso di mira, dei semplici copricapo realizzati con materiali schermanti...

Sono peraltro convinto che il progressivo ed esponenziale aumentare delle fonti di disturbo radioelettrico, soprattutto ad altissima frequenza come wi-fi, smartphone e relativi "ripetitori", sia responsabile dell'insorgere di tutta una serie di strane patologie mai sperimentate in passato dalla popolazione, problema destinato a riguardare presto tutti, ma che pur probabilmente già da tempo conosciuto a livello ufficiale si preferisce per le solite ragioni di opportunità minimizzare e addirittura negare...
.
ItalHik
#139 ItalHik 2019-03-27 11:05
Citazione:
The magnetic field around the head, the brain waves of an individual can be monitored by satellite.
Mi chiedo... ma invece che correre dietro a queste fantasie, sprecando tempo ed energie preziosi, non sarebbe molto meglio dedicarsi finché ancora possibile ad attività di contrasto reale di quelle politiche che lasciate invece in mano a vecchi e nuovi arruffoni potrebbero far diventare presto realtà quelli che per ora sono fortunatamente solo scenari temuti?... :-(
.
redazione
#140 redazione 2019-03-27 11:12
Parli del diavolo... e mi segnalano le corna:

ItalHik
#141 ItalHik 2019-03-27 11:28
Il vero "Olocausto Silenzioso" è quello che stiamo realizzando noi stessi, giorno dopo giorno, mettendo nelle mani di sconosciuti - i gestori dei servizi telefonici e quindi chiunque altro possa esserci dietro - tutta la nostra vita, col nostro procedere a testa china sullo schermo di un aggeggio che di fatto è un'autentica sanguisuga di dati sensibilissimi!...
.
d@rio
#142 [email protected] 2019-03-27 12:01
Segnalo:
L’etimologia del termine sinestesia deriva dal greco Syn, “insieme”, e Aisthànestai, “percepire”, e nel complesso significa “percepire insieme, sentire insieme”.

Infatti la parola sinestesia serve proprio ad indicare un’esperienza di percezione simultanea.

La sinestesia è un processo percettivo, non cognitivo, piuttosto inconsueto, che consiste nell’interazione e sovrapposizione spontanea e incontrollata di più sensi.

Infatti nelle persone con sinestesia accade che, una stimolazione sensoriale generi in maniera automatica la percezione di due eventi sensoriali distinti e concorrenti, uno dei quali costituisce un’esperienza addizionale che non risulta essere collegata ad alcuna caratteristica fisica dello stimolo.

Tale condizione interessa 1 persona su 23 e può presentarsi in differenti forme. Alcuni soggetti, per esempio, vedono lettere associate a specifici colori, altri assaporano alcune parole, altri ancora, come già riportato, percepiscono determinati suoni in associazione a particolari colori.

Per quanto la sinestesia sia un fenomeno affascinante, si tratta tuttavia di una condizione ancora poco compresa…
sacroprofanosacro.blogspot.com/.../...
Ciao
Dario
Stefano Re
#143 Stefano Re 2019-03-27 12:19
Scusate, stavo cercando di approfondire il tema e ho trovato (per ora) un dato errato.

Adriano Bulla nell'articolo afferma:
"l’FBI stessa ha ufficialmente pagato i danni a 500 vittime, tutti privati cittadini, senza neanche presentare una difesa all’accusa di tortura tramite armi elettromagnetiche,"
ma al link indicato (thomhartmann.com/.../...) si trova il post di un utente anonimo in un forum che annuncia invece che:
"L'FBI accetta di indagare sull'Electronic Harassment dei cittadini americani"
E spiega che l'FBI avrebbe deciso di non affrontare in tribunale le denunce di massa rischiando 500 processi, e avrebbe accettato di indagare sullo stalking elettronico insieme alla Federal Communications Commission.
Avrebbe inoltre accettato di mettere a disposizione un numero telefonico per le vittime e di inviare funzionari della FCC alle vittime per scoprire da dove giungano tali segnali e spegnere i macchinari che li producono.
E avrebbe accettato di fornire alle vittime informazioni complete su cosa hanno subito.

Quindi indica un indirizzo web, questo:
www.moed.uscourts.gov/.../moed-0039.pdf
Che porta sul sito della UNITED STATES DISTRICT COURT - Eastern District of Missouri, ma il file specifico risulta inesistente. Immagino fosse il documento legale che confermava queste cose, ma di fatto non è rintracciabile.
Il commento include anche altri indirizzi, a una associazione, a un gruppo e a un profilo Facebook, e tutti risultano chiusi, inesistenti o inattivi. Ricercando sui motori di ricerca il nome dell’associazione citata:
“Federation Resistance Global Electronic Harassment Opposition Party” si trovano video della persona che ha vinto la causa contro il vicino in Kansas citata nell’articolo di Bulla e un’altra pagina Facebook, in cui scrivono alcune autodichiarate vittime di EH.
Infine, il commento anonimo conclude con questa frase:
“non appena il numero di ricorrenti in causa raggiunge 500 la causa sarà automaticamente vinta”

Ora, devo sottolineare due elementi.
Il primo è che alla fine abbiamo soltanto un commento anonimo su un forum e nessuna altra fonte della notizia. È verosimile che la censura o anche solo un processo di archiviazione possa aver cancellato o reso inaccessibile tutto, ma non credo sia una buona idea comunque citare un commento anonimo indicando la notizia come “accertata”.

Il secondo è che, anche a voler dare fiducia illimitata a quel commento, esso non dice affatto che l’FBI ha accettato di risarcire cittadini che stava torturando con EH, dice che l'FBI ha accettato di indagare su questo tipo di aggressione se riceverà almeno 500 "lawsuits". E che ha accettato di inviare funzionari dell’ente comunicazioni per individuare eventuali macchinari che producano quel segnale aggressivo e spegnerli, fornendo anche spiegazioni su cosa accaduto alle vittime. Insomma, anche credendo sulla fiducia al commento citato, è comunque errato scrivere che l’FBI avrebbe riconosciuto di torturare cittadini e di risarcirli. Già risulta piuttosto curioso che l’FBI avrebbe accettato di svolgere una indagine su un fenomeno se “arrivano almeno 500 lawsuit (causa legale)” Inoltre, il testo del commento appare piuttosto incongruo, poiché parte affermando che l’FBI avrebbe fatto tali concessioni per non affrontare 500 cause legali, e poi conclude che occorre giungere a quel numero per avere “automaticamente vinto”. È un augurio, una ipotesi, una previsione o uno statement di una qualche ufficialità? La totale assenza di riferimenti documentali lascia tutto nel più completo arbitrio interpretativo.

Non scrivo questo per polemica ma per invitare l’autore a correggere il suo testo prima di diffonderlo ulteriormente. Simili incongruenze riducono la credibilità dell’intervento.
ItalHik
#144 ItalHik 2019-03-27 12:58
@ [email protected]

Citazione:
La sinestesia è un processo percettivo, non cognitivo, piuttosto inconsueto, che consiste nell’interazione e sovrapposizione spontanea e incontrollata di più sensi...
...Alcuni soggetti, per esempio, vedono lettere associate a specifici colori, altri assaporano alcune parole, altri ancora, come già riportato, percepiscono determinati suoni in associazione a particolari colori.
Forse non è esattamente lo stesso fenomeno, ma in qualche modo lo ricorda...
Da bambino, abitando in una località marittima, potevo osservare dal balcone di casa il continuo passaggio di pescherecci che di mattina si allontanavano per la battuta di pesca e nel tardo pomeriggio rientravano trainando le reti...
Osservandoli col binocolo di cui disponevo, più di una volta mi sono meravigliato di poter contemporaneamente udire, sia pure in grande lontananza, il rumore dei loro motori (che trattandosi di diesel è caratteristico), cosa che non potevo assolutamente fare senza quell'ausilio; è come se, migliorando col binocolo la vista, mi si innescasse un parallelo fenomeno di amplificazione dell'udito (oppure una sorta di allucinazione a tema?), e mi chiedo se qualcun altro abbia mai sperimentato qualcosa di simile...
.
Tonki
#145 Tonki 2019-03-27 13:23
#137

Citazione:
Se a questo aggiungiamo l'irrorazione dei cieli (alluminio, bario, ecc), viene fuori proprio un bel quadretto. Unire i punti in questo modo può essere una forzatura, ma di per sé è coerente.
E' coerente assai.

#136
Citazione:

mi domandavo: che utilità specifica può esserci nel voler fare accumulare tracce di metalli pesanti nel corpo e specificamente nel cervello del maggior numero possibile delle persone, fin da neonati?
Le nanopolveri e i metalli pesanti si accumulano nell'organismo, le microonde no, qualunque tipo di elettrosmog è esistente fintanto c'é l'emissione, poi si dissolve.
Le microonde hanno rispetto alle nanopolveri un effetto biologicamente sinergico, l'uno potenzia l'altro: 1+1 fa 5.
Quindi cosa si può fare contro i mille wifi? O contro il 5g? O contro queste "armi"? Da un punto di vista di salute fisica, si può evitare di respirare, mangiare e inniettarsi nanopolveri, metalli etc. nei limiti del possibile.

E' verosimile, o comunque è una concausa al di la di eventuali "sensibilità personali", che chi è vittima di questi fenomeni ( ma anche di altri più lievi ) sia completamente piena di quei metalli che adesso sono dappertutto, e che aumentano la recettività a questo tipo di fenomeni. Si diviene antenne, con tutta questa roba nel corpo, più di quanto non lo siamo già di nostro. Quindi saune, sport, diete purificanti, assumere disintossicanti e magnesio etc non dovrebbe essere una scelta ma un dovere.
Come chi ha alzahimer o parkinson ha il cervello pieno di alluminio e altre schifezze ( che sia causa, concausa, o fattore scatenante: non è quello il punto ) chi soffre di questi fenomeni verosimilmente è intossicata più del normale.

Questo da un punto di vista di salute fisica, da un punto di vista mentale rimando al post #72. Se queste cose esistono, è bene renderle meno penetranti. Se non esistono, esiste comunque altro ed altrettanto dannoso.
ItalHik
#146 ItalHik 2019-03-27 13:23
@ #143 Stefano Re

Io invece avevo sospettato che i soldi l'FBI li avesse sborsati per risarcire dei comuni cittadini usati come inconsapevoli cavie per il collaudo di qualche dispositivo elettronico di dissuasione o anti-sommossa (ma poi ho preferito tacere per evitare inutili ulteriori polemiche)...
.
mik300
#147 mik300 2019-03-27 13:38
@adriano bulla

A me pare si continui a fare confusione
Tra inquinamento elettromagnetico
E l'uso esteso di armi elettromagnetiche..
Sulla popolazione..

Ma se uno sente ronzii e accusa mal di testa non sara' x il primo?
FranZeta
#148 FranZeta 2019-03-27 13:54
@Adriano

Normalmente avrei lasciato perdere, ma siccome, senza alcun intento polemico, vorrei aiutarti a capire dove sbagli, così che tu possa portare avanti la tua indagine su questi fenomeni in modo più rigoroso, faccio l'ultimo tentativo.

Innanzitutto provo a spiegarti perché la questione è importante e non è per niente accademica né tantomeno epistemologica. Se scrivi un articolo sul fenomeno delle scie chimiche, per esempio, e fra le premesse scrivi che un aereo vola perché più va veloce e più la sua massa diminuisce, stai mettendo quella che in fisica è una fragnaccia alla base della tua esposizione. Va da sé che chi legge considererà molto meno attendibile tutto ciò che segue alla luce di questo strafalcione.

Per quanto riguarda il discorso delle onde, credo che uno dei problemi di base che ti impediscono di capire il tuo errore sia che non hai chiara la differenza fra vibrazione DEL mezzo e vibrazione NEL mezzo. La prima è per definizione un onda sonora, la seconda no. Un'onda elettromagnetica che si propaga nell'aria non è una vibrazione elastica, quand'anche generasse un'onda sonora per tramite di qualche trasduttore, ti troveresti con due onde distinte: quella elettromagnetica che continua a propagarsi con velocità c, e quella sonora che invece si propaga alla velocità del suono.

Altro errore che ti porta fuori strada è quello di identificare frequenza e onda. Diciamo che io ho una frequenza di lettura di 5 parole al secondo. Secondo te se riesco a portarla sopra le 20 diventa udibile? Diventerà udibile quando sono talmente veloce che senti il fruscio delle pagine sfogliate freneticamente, ma a quel punto è chiaro che stai sentendo un fenomeno legato alla mia frequenza di lettura, ma non LA frequenza di lettura. Quando parli di frequenze elettromagnetiche il discorso è esattamente lo stesso.
Adriano Bulla
#149 Adriano Bulla 2019-03-27 14:51
@FranZeta

Scusa ma non ci siamo.

Capisco benissimo quello che dici, forse sei tu che trai conclusioni dalle mie parole che non esistono.

E ripeto.


1- Per quello che concerne l'articolo l'unica cosa che conta è che il RF Efect sia scientificamente provato. E lo è dal 1961.

Tutto il resto non ha incudenza alcuna sull'articolo.

2 - Sì le onde elettromagnetiche sono a circa 15.000 Hz.

Se il RF Effect è vero, e lo è, solo una parte della popolazione lo può udire.

La tua disquisizione che le onde elettromagnetiche non sono onde sonore non ha nessuna rilevanza (ma non si può negare che una possa produrre l'altra ed io ho parlato di "produzione" mai di identificazione dei due fenomeni, e negare che un'onda elettromagnetica produca suoni è negare che la radio funzioni - ma non ha rilevanza sul V2K).

Perché? Perché il V2K agisce su persine che possono sentire frequenze radio (quindi onde eletttromagnetiche) che come sai ad obda lunga coprono la gamna di quelle sonore (sono più ampie).

Se leggi l'articolo non dico mai come non lo dico nei commenti cge le onde elettromagbetiche siano onde sonore o meccaniche.

Però quello che forse ti sfugge è il RF Effect: capacità di individui di udire onde radio quindi elettromagnetiche.

Non vuol dire che le onde elettromagnetiche siano onde sonore come si continua a mertermi in bocca senza che io lo abbia mai detto.

Il fatto è che l'arma usa onde elettromagnetiche apoena fuori dalla frequenza che la maggioranza delke persone ode. 15KHz è frequenza udita da pochi. Ed è un altro fatto meramente statistico.

Continuate a ripetere la differenza tra onda elettromagnetuca ed onda sonora, che non è assolutamente rilevante per l'articolo.

Questo perché? Perché l'arma usa onde elettromagnetiche, non sonore.

Cosa succede? Che il paradigma che le onde magnetiche non si possano udire è falso. E lo deve essere se il RF Effect è provato. E lo è scientificamente.

È lì che secondo me c'e un problema nell'intenderci.

Non si può usare un sillogismo tipo "i gatti sono tutti bianchi; esistono dei gatti neri; i gatti neri sono bianchi."

Tradotto, "solo le onde sonore sono udibili, è provato che c'è chi ode onde eletrromagnetiche; allira le inde elettromagneticge sono sonore."

.O si prova che il RF Effect è falso, o si ammette quello che dice: le onde elettromagnetiche sono udite quindi udibili da alcuni individui.

Delle onde sonore non me ne faccio niente con il V2K.

Ma non è scuentifico dire che le onde magnetiche non sono udibili perché il RF effect è "ben accertato" dalla scienza.

Continuare a dire che se non capisco la differenza tra onde sonore ed onde magnetiche (la so, ed ho detto io per primo che le onde magnetiche viaggiano nel vuoto ad esempio in risposta a chi mi disse che le onde elettromagnetiche sono luce - non tutte -/solo una gamma piccola -
ma ciò è irrilevante e fuori da ciò che riguarda l'articolo).

L'esistenza del V2K non è basata sulla differenza tra onde elettromagnetiche e sonore, ma sulla capacità di udire onde elettromagnetiche (che quindo devono essere udibili).

Bisogna capacitarsi delle implicazioni del RF Effect.

Pure come avvenga non è rilevante. È accertato. Anche se nei commenti si sono offerte spiegazioni. Ben vengano.

Ora, al termine suono (quì è epistemologia) e potrebbe anche essere rilevante ma per altre discussioni di approfondimento.

Forse è più palese con colore. Le inde non hanno colore ma quando il cervello le recepisce vede un colore. Quindi il colore non sono le onde, ma la rispista del cervello ad una frequenza d'onda incolore. Tant'è vero che il colore (come il suono) è indipendente dall'onda. Non si deve avere l'onda del giallo per vedere il giallo (nella memoria, nei sogni o immaginandolo); lo stesso succede quando si pensa ad una voce...La si può udire (pensa a Mina, ricirda una sua canzone...) ancge nell'assenza dell'onda prodotta da Mina stesso o copia prodotta elettromagneticamente di tale onda (la cassetta che metti nel mangianastri).


Questa distinzione è importante intanto per correttezza epistemica: non si può confondere la reazione xerebrale ad un fenomeno fisico col fenomeno fisico stesso (vale oer tutti i sensi).

Quindi il suono non è un'onda ma una reazione all'onda (la definizione di Wikipedia - tristemente).

È possibile realizzare la reazione in assenza del fenomeno fisico? Sì? Come? Elettromagneticamente. Basta un elettrodo al cervello che ti possono far sentire voci, allucinare ecc...

Invece di usare l'elettrodo si usa un raggio elettromagnetico. Ma le voci si sentono.

Poi secondo me esiste un altro freinteso alla base del tuo commento.

Il mio articolo non è uno stidio dettagliato della tecnolohia del V2K per dimostrarne l'esistenza.

Ho dato il concetto base (correttamente e non ho mai nominato onde sonore ma solo frequenze udibili e il famoso effetto RF); ho dato i brevetti (se uno vuole se li può anche studiare, ma i paragrafi sulle onde elettromagnetiche nel mio articolo vengono dai brevetti stessi).

L'articolo pone le basi della scientificità del fenomeno (ancora, basi che sono certe dal 1961 anche se di un fenomeno che benché "ben stabilito" è sconosciuto anche a molti del settoreq), mostra i brevetti, e prova che siano funzionali ed attivi tramite il loro acquisto ed ancor più verdetti dei tribunali ecc.

Se hai interesse a sapere come si possa udire un'onda elettromagnetica eccoti uno studio scientifico accreditato www.ncbi.nlm.nih.gov/.../related

Penso di essere stato chiaro e al rischio di pleonasmo anche esauriente
Adriano Bulla
#150 Adriano Bulla 2019-03-27 14:59
@Mik300

No. Intanto ricordiamo che il V2K ha condanne legali da giudici e giurie.

Secondo, l'atrenzione che le risposte hanno dato al suono ad alta frequenza (ripeto) sposta un po' lo sptlight al problema serio: indurre una persona ad udire voci minacciose, insonnua, azioni fisiche controllate a distanza e persino infarti ecc...

Comunque... Che il V2K si avvantaggi dell'inquinamento elettromagnetico non c'e dubbio.

Ma il suono lo si può udire anche in zone a bassissimo inquinamento. Il fatto è che questo suono e definito nei brevetti stessi come gamma di frequenze e volume.
Adriano Bulla
#151 Adriano Bulla 2019-03-27 14:59
Scusate il commento si è raddoppiato.
Adriano Bulla
#152 Adriano Bulla 2019-03-27 15:42
@Stefano Re

@ItalHik
.#146

Negli Stati Uniti come in GB, se ad un'accusa si paga senza fiatare ptima cge si vada al pricesso ("settle out of court") per legge non si e dichiarati colpevoli.

Mentre negli altri due casi citati il verdetto è di colpevolezza, l'FBI ha contrattato fuori processo a mio avviso proprio per evitare il processo e lo scandalo e forse di dover far nomi ancora più grandi (CIA ecc...) È solo una mia ipotesi ma il sospetto di molti, penso. È comune questa tattica...
Adriano Bulla
#153 Adriano Bulla 2019-03-27 15:52
@Stefano Re

#143

Il link che di cui parli non è ad un blog ma il sito di una radio USA di Thom Hartmann, che puoi contattare per telefono se vuoi e pare sia abbastanza conosciuto come puoi vedere dalla sua pagina su Wikipedia (scusate ancora giuro che non la sopporto)

en.m.wikipedia.org/wiki/Thom_Hartmann

m.facebook.com/ThomHartmannProgram/

È anche conduttore televisivo di politica, The Big Picture, nonché scrittore di parecchi libri su molti argomenti, dall"ADHD a politica.

È vero che come impaginazione è un po' spartana e sembra un "sitello" anonimo e non professionale. Ma non è un anonimo ma un presentatore radio famoso.
hurricane87
#154 hurricane87 2019-03-27 16:27
oasisana.com/.../...


.......
Tra Rocca Sinibalda e Pozzaglia Sabina nemmeno il Sindaco era a conoscenza di rientrare tra i primi 120 piccoli comuni d’Italia scelti dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per sperimentare l’efficacia del 5G: “Non ne sapevo nulla, verificherò nelle sedi competenti”, s’è lasciato sfuggire il primo cittadino di Giancarlo Marotti (medico), spiazzato dalla notizia di una decisione tecnologica priva di studi preliminari sul rischio sanitario presa – evidentemente –a sua completa insaputa. Se il problema dell’Internet delle cose è anche la circolarità dell’informazione sul lato oscuro dell’invasione elettromagnetica, non tutti sanno che in Polonia 5 città hanno rifiutato il 5G, mentre in America un’alleanza di 300 battaglieri sindaci in aperto contrasto con la Commissione Federale delle Comunicazioni promette di finire in tribunale per la tutela della salute dei propri concittadini, contrastando la direttiva che vuole il Governo centrale come decisore unico e finale nell’allocazione ubiquitaria della nuova infrastruttura tecnologica........
FranZeta
#155 FranZeta 2019-03-27 17:28
#149 Adriano Bulla
Va bene, pensala come vuoi, non si può dire che non ci abbiamo provato. Resta comunque provato che non leggi i link che mandi, tipo questo:

www.ncbi.nlm.nih.gov/.../related

...dove non si parla affatto di quello che sostieni tu. Si parla di casi in cui microonde fra i 100 MHz e i 10 GHz (e qui le bande del wifi o della telefonia mobile ci stanno in pieno) causano onde termoelastiche nei tessuti del cranio e, diventando così onde di pressione, vengono udite dall'orecchio sotto forma di suono. Ancora una volta, nessuno "sente" le onde elettromagnetiche, che sarebbero tra l'altro completamente fuori scala rispetto alle frequenze sonore udibili, ma piuttosto alcuni sentono delle onde sonore da queste generate direttamente nel loro cranio. Hai praticamente fatto una carrellata enorme di esempi di questo tipo senza renderti conto del fenomeno sottostante, e cioè che le onde elettromagnetiche non si sentono, ma si possono sentire alcuni effetti termici/meccanici da queste prodotti.
Adriano Bulla
#156 Adriano Bulla 2019-03-27 18:15
@FranZeta

Guarda che l'ho letto.

È una delle opotesi di come si possano udire. Come ho detto e ripetuto diverse volte e ripeto ancora: non importa come si possano udire tali frequenze; basta che si possano udire .


La spiegazione nell'articolo in questione propone una tesi (notasi che è tesi) che contrasta quella più comune che vengano trasmesse direttamente al sistema nervoso.

Invece qua dice che vengono cinvertite e mandate all'orecchio.

Non fa differenza.

Sai cosa ti rispondo?
.
Nessuno "sente" le onde sonore. Il cervello sente un impulso (elettromagnetico tra l'altro) che traduce la oressione dell'orecchio in segnali nervosi che poi il cervello sente come suoni.

Infatti problemi al nervo acustico o vestibulocoleare portano a sordità anche con orecchie perfette.

Se il tuo discorso è dire che "sentire vuol dir solo l'ultimo passaggio dell'onda / fenomeno" allora fisiologicamente è nervoso e non meccanico.

Ma io ho detto e ripetuto che come queste inde si odano non è ciò che conta. Il processo di come un'onda posa essere udita può contenere passaggi di tipo fisico, chimico, fisiologicone persino di volontà.

Lo senti il canto di un uccello o no? Ti interessa come sia stato ottenuto, registrato, magnetizzato, poi riprodotto, poi mandato alle tue orecchie, poi tradotto in segnale nervoso e poi sentito come suono?

Però decidi che il suono sia il movimento dell'aria nell'orecchio. No. È come dice la definizione le sensazione prodotta da quest'onda . Sensazione data dal cervello.

Continui a fermarti sul processo di come ciò possa accadere nonostante io abbia detto chiaro e tondo che il percorso questo processo non importa per niente perché il V2K sia fattibile. È un fenomeno naturale e accertato ed è l'unica cosa che conta.

Ti ho dato una delle spiegazioni (che avevo già letto, ma scusa, vuoi che in un articolo su un fenomeno mi metta lì a discutere teorie su come si realizzi fisiologicamente quando l'unica cosa che conta e che sia naturale?)

Hai capito che non è una disquisizione sulla natura del concetto di suono né su come noi possiamo sentire suoni fisiologicamente. Ed anche lì, la realtà è che senza terminazioni nervose (e sono elettromagnetiche e chimiche) all'ultimo passaggio noi non sentiamo nulla. Qui si va a ritroso e in un discorso riduzionista che finisce sai come? Il suono si ode quando una sinapsi viene stimolata (chimicamente ed elettromagneticamente)...

Poi, nota che lo studio "propone una interpretazione alternativa a quella precedente" ovvero che questi suoni nn vengano trasmessi diretti (e lo dice anche "directly") alle terminazioni nervose ma prima all'orecchio e da lì al nervo acustico.

Benissimo. Non fa nessuna differenza nè mi sarei mai sognato di nè è necessario di riportare tutte le teorie e spiegazionindi un fenomeno per stabilirne l''autenticità.

Come sai ci sono forti motivazioni per dire che il Sole non sia nucleare ma magnetico. Ma non penso che ogni volta che uno debba scrivere un articolo sulla tintarella debba andare a ritroso fino a discutere le teorie sulla natura fisica del Sole. Basta sapere che esista.

Ed in ogni caso quello cge si ode non sono neanche le onde sonore se si va avanti col discorso.

Allora, se odo il canto di un uccellino registrato cosa odo?

Non l'uccellino?

Non il disco?

Non l'onda?

Siamo seri. Udibile è qualsiasi fenomeno produca un suono. Come non importa.

Io ho parlato di " fenomeno e frequenze udibili". Potevo parlare di uccellini udibili. Ma se tu mi dici, no, il canto dell'uccellino non è udibile; nè il disco, ecc... e vuoi fare un discorso riduzionista allora ancge dire che l'onda dell'aria è udibile vale quanto dure che l'uccellino è udibile, perché è solo parte di un fenomeno complesso captato dal nervo auditorio e poi oassato al cervello per essere interpretato in termini di suono.

Ma per un articolo sul canto degli uccelli basta accertare che siano udibili.

Ora puoi andare avanti a dire che non capisco come funzionano le onde quanto vuoi e di sicuro ad un certo punto la mia conoscenza si fermerà, un po' come quella di tutti). Ma io ho detto sin dall'inizio che non contano tutti i dettagli del pricesso. Purché il fenomeno sia scientificamente provato e lo è.

È chiamato Radio Frequency Hearing Effect ovvero effetto di ascolto di frequenze radio. Non effetto di ascolto tramite processo.

Ora, vorrei anche ribadire il fine di questo articolo e vorrei che fosse rispettato.

Ho già detto che non è di dimostrare in modo riduzionista che sia scientificamente possibile.

Quello è già dimostrato.

Se come dici tu qualcuno obiettasse sull'udibilità delle onde elettromagnetiche su base scientifica riduzionistica basta dire "udibili come da RF Effect o Fray Effect". Basta. Poi si vadano a guardare le minuzie negli studi. Mica le devo spiegare io? Però io ho citato l'effetto nello stesso paragrafo. Penso che basti. O devo riportare i dettagli di ogni studio che cito?

L'articolo semplicemente spiega in modo basilare come tale fenomeno (apparentemente assurdo) sia possibile. Non ha nessun intento di replicare il fenomeno (per cui magari i dettagli tecnici sarebbero interessanti), anzi.

L'articolo dimostra che il fenomeno è attivo ovvero reale e lo fa tramite verdetti di giudici tra altre cose.
Primus eccetera
#157 Primus eccetera 2019-03-27 18:18
Citazione:
non importa come si possano udire tali frequenze; basta che si possano udire
Non importa a te.
Adriano Bulla
#158 Adriano Bulla 2019-03-27 18:52
@Primus Eccetera

No. Non importa per stabilirne l'esistenza.

Non si può e non si deve andare indietro all'infinito riducendo ogni fenomeno ai suoi minimi processi per accertarne l'esistenza.

Se tu hai un interesse personale di scoprire come, leggiti pure gli studi ecc. Ci sono libri interi sull'argomento.

Ma non era per niente questo lo scopo dell'articolo.

Faccio notare che il RF Effect è solo un punto che ho dovuto portare come la base su cui si fonda il V2K non è il V2K stesso. Dato che è accettata scientificamente il discorso può finire lì.

O parlare dell'elettroshock deve ogni volta discutere della natua della corrente?

Io l'ho menzionato perché fenomeno poco conosciuto. Solo per quello.

@FranZeta @Primus Eccetera

Da che so io (e posso sbagliarmi) come funzioni esattamente il fenomeno è ancora incerto (ho letto "si pensa che passi dall'orecchio interno" ecc. nelle mie ricerche)...

Non sappiamo nemmeno cosa causi la Gravità (sono i gravitons? ecc.) e la discussione sulla sua natura è ancora aperta.

Non bisogna farla ogni volta che si solleva un sasso o la si cita. Esiste ed è quello che conta.
Adriano Bulla
#159 Adriano Bulla 2019-03-27 19:49
@FranZeta

#155

Scusa il secondo messaggio.

Allora...

Sulla frequenza. Frey l'ha dimostrata usando 50Hz quindi anche qua punti il dito a un dettaglio irrilevante sul discorso.

en.m.wikipedia.org/wiki/Microwave_auditory_effect

Ancora, scusa Wikipedia ma è la prima in lista.

Nota che l'anno dopo Frey stesso escluse che aree periferiche della coclea (come suggerito dall'altro studio) come coinvolte. Lo studio fu fatto anche su sordi che udirono il suono indotto dall'onda elettromagnetica...

Come vedi si può andare avanti per giorni sui processi del fenomeno ..

Quello che conta è solo che sia accertato.

physiology.org/.../...
redribbon
#160 redribbon 2019-03-28 06:43
Citazione:
#156 Adriano Bulla
Come ho detto e ripetuto diverse volte e ripeto ancora: non importa come si possano udire tali frequenze; basta che si possano udire .
Quello che conta è solo che sia accertato.
Accertato cosa?
Che si ti sparano onde elettromagnetiche a 1-10 W\m2 puoi sentire il suono dell'effetto termico indotto sul tuo cervello da una tale potenza di picco?
Si ok, e allora?
Ti risulta che vengano usati certi picchi energetici nelle onde elettromagnetiche che ci arrivano a casa?
Come dice il link da te stesso postato da wikipedia con 10mW\cm2 siamo dalle parti del danno cerebrale indotto da tale energia elettromagnetica

Citazione:
In 1975, an article by neuropsychologist Don Justesen discussing radiation effects on human perceptions referred to an experiment by Joseph Sharp and Mark Grove at the Walter Reed Army Institute of Research during which Sharp and Grove reportedly were able to recognize nine out of ten words transmitted by "voice modulated microwaves". Since the radiation levels approached the (then current) 10 mW/cm² limit of safe exposure, critics have observed that under such conditions brain damage from thermal effects of high power microwave radiation would occur, and there was "no conclusive evidence for MAE at lower energy densities".
in altre parole, se ti sparano onde elettromagnetiche con un energia tale da poterti bruciare il cervello non mi stupirei che puoi udire dei suoni, probabilmente vedi anche le stelle mentre ti bruciano dei neuroni!

Ora non vorrei essere frainteso nel mio intento, che non è affatto quello di ridicolizzare la tua denuncia, o l'interessante argomento che porti, per niente,
MA se il tuo intento è di denunciare pratiche scorrette da parte di qualcuno, il meccanismo d'azione di tale pratiche è fondamentale per poterlo denunciare (esemplare il post di Kamiokande sopra), e quindi come si possano udire, a grandi linee, è cruciale per poterlo spiegare alla gente in modo credibile,
e non solo per poterlo spiegare, ma anche per reggere ai contraccolpi dei debunker, perché se ti presenti con questo argomento avanti ad un attivissimo, senza avere chiaro il meccanismo e comunque con le prove che questa attività sia messa in atto tra la popolazione sparando nelle onde elettromagnetiche che ci arrivano a casa picchi di energia elevati per udire certe parole, è chiaro che egli avrebbe buon gioco a farti a pezzi ed a ridicolizzare l'argomento di modo che, se anche ci fosse del vero, la gente non se ne interesserebbe più perché catalogherebbe l'argomento tipo "terra piatta".
Poi le scoperte sopra sono vecchie, col progredire delle ricerche potrebbero aver scovato qualche meccanismo simile usando meno potenza, ma chiaramente va provato che esista e che sia usato.
Franz e primus hanno cercato di farti notare che il meccanismo non è affatto trascurabile, è molto importante, anche per capire se viene usato davvero.
carlog
#161 carlog 2019-03-28 10:32
Non so se sono troppo ridondante, ma il V2K dovrebbe essere una tecnica ben congegnata che utilizza, oltre ad apparecchiature e conoscenze in materia di elettronica e fisica, anche conoscenze psichiatriche-psicologiche e capacità di induzione ipnotica.

Michael Orne sull'ipnosi silente affermava che il messaggio vocale dell'ipnotizzatore, trasformato da un modificatore vocale e sparato a distanza attraverso un treno di microonde, raggiunge direttamente il cervello della persona bersaglio, bypassando l'apparato del suo senso dell'udito.
www.disinformazione.it/ipnosi_silenziosa.htm

« Convertendo la voce di un ipnotizzatore in una gamma d'ultrasuoni mediante un modificatore vocale telefonico modificato, è possibile ipnotizzare un bersaglio senza che lo stesso ne sia consapevole, di nascosto, senza lasciare la minima prova...
[Quindi può ] ...essere trasmesso silenziosamente un messaggio ipnotico (convertito in modulazione di frequenza vocale) grazie all'impiego di un modulatore di frequenza vocale per la generazione della voce e successivamente della tecnologia degli impulsi di microonde per la trasmissione a distanza della voce al cranio del soggetto che s'intende suggestionare senza che egli ne sia consapevole.

Un tono continuo, prossimo al limite superiore della gamma delle frequenze udibili (per esempio un tono di 15000 Hz) e la voce dell'ipnotizzatore (la cui frequenza varia, per esempio, da 300 Hz a 4000 Hz) sono inviati contemporaneamente ad un modulatore di frequenza. Il segnale d'uscita (output) generato dal modulatore di frequenza è un tono più o meno continuo, simile ad un tinnito, ma contenente il messaggio ipnotico e può essere trasmesso attraverso l'aria, direttamente al cervello dell'individuo mediante un treno d'impulsi di microonde modulate oppure via radio/TV. L'impiego di una radio o di una televisione commerciali richiede che il segnale d'ingresso al trasmettitore sia relativamente potente, poiché i ricevitori radio o televisivi non sono progettati per trasmettere messaggi ad ultrasuoni. In ogni caso, un ricevitore radio o televisivo medio non blocca semplicemente gli ultrasuoni; piuttosto, la capacità di trasmettere messaggi ad ultrasuoni diminuisce all'aumentare della frequenza prescelta.

Le radio e le televisioni attuali sono in grado di trasmettere messaggi ad ultrasuoni tali da poter essere sentiti dal cervello umano (sebbene non dall'orecchio) e tali da essere efficaci vettori d'ipnosi. Tale affermazione fu provata dalle Forze Militari degli Stati Uniti d'America durante la Guerra del Golfo ».

In definitiva:
« il cervello converte il treno d'impulsi di microonde in una voce che non puo essere udita. In altre parole, il cervello è in grado di sentire e di comprendere questa voce inaudibile, mentre l'orecchio ode eventualmente soltanto un 'tono' o un 'trambusto'. Quando si riesca a trasmettere una suggestione ipnotica che non può essere udita consciamente, si è eliminata una barriera importante all'accettazione, da parte del soggetto, delle parole che sono trasmesse.

Nei decenni scorsi, pubblicità subliminali che utilizzavano voce e immagini a frequenze normali erano abilmente inserite in trasmissioni radiofoniche o televisive apparentemente normali. Apparentemente ciò non funzionava bene, e oggi nastri d'apprendimento subliminale a modulazione di frequenza vocale, disponibili in commercio, hanno soppiantato il metodo della frammentazione temporale.

Non esiste, dunque, nessuna possibile difesa conscia contro tale tipo d'ipnosi. E ricordate: questa tecnologia era operativa nel 1974 ».
Adriano Bulla
#162 Adriano Bulla 2019-03-28 10:38
@Redribbon

#160

Intanto a me di Pagatissimo non interessa nulla.

Poi prima ti ripeterò il motivo per cui queste armi esistono di sicuro, poi ti mostrerò l'errore del tuo discorso.

Come si può essere sicuri che il V2K esista

Qualcuno si è messo in testa che io voglia dimostrare che il V2K è scientificamente possibile.

Intanto dire che è possibile nn significa dire che sia reale, punto che faccio nel mio articolo.

Che sia possibile è già dimostrato. Non lo devo ridimostrare.

Ma il punto chiave è che non solo è possibile ma è ufficialmente in uso. Lo dicono i verdetti di giudici.

Sai che il verdetto di un giudice è indisputabile per legge? Che venga Pagatissimo a dirmi che due giudici hanno mentito!

Io lo posso dire per legge che esiste. Ripeto il verdetto ufficiale di due giudici nell'esercizio delle loro funzioni.

Il V2K non è una teoria. È un fatto accertato legalmente.

Da qua il discorso sarebbe, esistono avvocati che possono aiutare le vittime? Essendo un campo nuovo, come si prepara un processo?

La risposta è sì.Prendo l'occasione per dare il link ad una lista di assiciazioni (anche in Italia) che danno aiuto ai TIs (Individui nel Mirino).

www.targetedjustice.com/.../

Forse ad un'eventuale vittima con laurea in Arte interessa poco la disquisizione di come esattamente funziona l'arma. Interesserà di più sapere se può farsi pagare i danni di anni di supplizio.

Ora il discorso tecnico.

Io non so come funzioni un telefonino; so do sicuro che funziona e che lo posso usare.

Ho detto e ripetuto che i dettagli di come funzioni l'arma (a dir la verità sono 23 queste armi, quindi ognuna avrà le sue specificità) non è rilevante. Se è accertato che esiste esiste.

Qui invece c'è chi continua a cercare di dire che questo fenomeno (che non è il V2K, ma alla base del V2K) non sia possibile.

Beh, vedetevela col fior fior di scienziati, fisici, medici e neurologi che dicono in coro che esiste ed è accertato.

Da qui scaturisce un difetto degli argomenti.

1- Non mi pare che i brevetti siano stati analizzati dai critici (brevetti che funzionano perché esistono precedenti penali).

2- Si guarda un fenomeno poco conosciuto e si cerca di fare discorsi tipo "quello che non senti non è esatramente l'onda elettromagnetica ma la sua trasformazione tramite calore e poi onda sonora (e io aggiungo e poi ancora in carica elettromagnetica se bisogna fare i precisini).

Questa intanto è una delle spiegazioni di come funzioni a livello fisiologico il processo del RF Effect. Non è l'unica (i sordi che non sono in grado di udire inde sonore sentono questi suoni di origine elettromagnetica/b].

Prendete una possibile spiegazione tra due e dite che quella è corretta. Nota che è introdotta da " si crede che". Non è accertato. Quindi io non mi pronuncio su ciò (conosco altre obbiezioni a questa spiegazione).

Io non entro in quel discorso. Come non era necessario conoscere tutti gli organelli ecc della cellula per sapere che esistesse come forma biologica di base.

Lo sbaglio nel tuo argomento

In realtà è duplice.

Il primo è per me meno rilevante. Ovvero. Wikipedia riporta uno studio del 1975 (questo fenomeno è studiato anche ora...) che dice che "sotto i 10mW/cm2 il fenomeno non è accertato". Intanto non esclude che si verifichi ma dice che mancano dati e bisognerebbe vedere se studi sccessivi li hanno trovati.

Ma il punto è che è irrilevante
.

I 10mW/cm2 ê una soglia sotto la quale la salute di una persona è sicura. Non è la soglia massima selle radiazioni. Quindi il raggio si può scientifucanente mandare olre questa soglia. Non esiste imoedimento scientifico alcuno.

Allora? Stiamo dicendo che un torturatore, anzi un gruppo di criminali che usano tortura su citradini innocento smetrano di usare l"arma di tortura perché non rientra nei parametri che garantiscono la sicurezza della salute del torturato?

Per cortesia guardate i presupposti dei vostri argomenti.

Nota che secondo esperti questa soglia di 10mW/cm2 " garantisce la salute in condizioni normali". Ma si possono produrre raggi elettromagnetici ben oltre questa soglia (altrimenti midivresti spiegare come hanno fatto gli esperimenti)...

Ora, se un raggio elettromagnetico di intensità sufficiente per essere udito tramite RF effect si può produrre ed usare per esperimenti medici vuoi che dei torturatori non lo usino per paura di far male alla vittima?"

tandfonline.com/.../...

Quindi uno: che il raggio sia udito tramite riscaldamento e da lì onde sonore e da lì percepito dal nervo auditivo ecc. e una delle spiegazioni del fenomeno. Siccome non esiste consenso scientifico.su come avvenga fisiologicamente (ma esiste consenso che
avvenga), non è corretto presentare questa spiegazione come fosse un fatto (quello che fa il tuo post).

Due: nessuno ha mai detto che il V2K faccia bene o non nuocia alla salute, anzi...

Se questi fossero gli argenti di Pagatissimo, come suggerisci tu, la risposta è già pronta.

Alla domanda "tu dici che si possano usare onde elettromagnetiche così forti che..." la risposta è se vuoi sì. Non solo, ma dico che è provato che sono in funzione e che lo posso dire legalmente.

Dico anche che il fenomeno è un po' più complesso di come lo presenti (guarda i sintomi ecc.)

Io capisco l'interesse dal lato scientifico di quest'arma. Ma io non la so nè devo saperla riprodurre per poter dire che esista. Lo dicono fior fior di scienziati, un capo dell'FBI sotto giuramento nonché giudici che è possibile ed esiste.

Non piace il nome arma elettromagnetica?
La si chiami come si vuole (arma psicologica è anche corretto).
Ma siccome gli esperti la chiamano così; io la chiamo cosi. Che sia coinvolta la termica (probabilmente - non mi pare accertato), le onde sonore (ci sono scienziati che dicono di sì ma elementi che dicono di no; come funziona fisiologicamente è ancora in discussione - ma non lo è che funzioni), il sistema nervoso, è neurologica? Sì...

Si può andare avanti all'infinito senza mai cambiare il punto chiave.

PS: scusate gli errori di battitura (sul telefono con tastiera strana).
Adriano Bulla
#163 Adriano Bulla 2019-03-28 10:59
@Carlog

Altro che ridondante. È interessantissimo.

Esiste il brevetto dell'ipnosi a distanza e le vittime parlano molto di frequdnte di stati ipnotici (ed anche semi ipnotici).
FranZeta
#164 FranZeta 2019-03-28 13:58
@Adriano
A questo punto propongo un esperimento mentale che dimostra che un'onda elettromagnetica nello spettro della luce visibile è anche perfettamente udibile da chiunque. Si prenda il classico gatto (è la cavia per antonomasia dei Gedankenexperiment), gli si punti contro un laser abbastanza potente da ustionarlo all'istante, quello caccerà un verso tremendo che sarà udibile da chiunque in un raggio di decine di metri. Abbiamo così provato che la luce visibile è perfettamente udibile.

Come? Così non vale perché fra onda e udito c'è di mezzo come trasduttore un gatto ustionato? Eh ma sei tu che sostieni che il trasduttore non conta e l'unica cosa rilevante è provare il nesso causale onda elettromagnetica-suono percepito. Tantopiù che possiamo anche rimuovere il gatto dall'esperimento: potresti metterti tu stesso al suo posto, così da avere una triplice percezione dell'onda: visiva, uditiva (sempre per via delle tue urla) ed epidermica sotto forma di dolore lancinante.

Torniamo seri. Nell'articolo prima scrivi che il fenomeno V2K si basa su una manipolazione a livello di connessioni neurali tramite o.e., e la possibilità fisica di questo effetto non è stata messa in discussione quasi da nessuno. Poi scrivi che si basa sull'effetto RFH, uno va a controllare i tuoi link e trova che si tratta di un fenomeno del tutto diverso, poi che la teoria attuale sia giusta o sbagliata è un altro discorso, quello che è certo è che approfondendo i tuoi link ci si trova davanti a una cosa che col tuo discorso non c'entra.

Tralasciando tutta la confusione fra frequenze sonore udibili e frequenze elettromagnetiche in grado di generare suoni udibili, che ha contribuito non poco a incasinare il discorso, comunque ti trovi costretto a sostenere a oltranza che il RHF effect prova scientificamente che le o.e. si possono udire perché in questo modo stabilisci un collegamento, sia pure solo a livello semantico, fra questo e il V2K.

Ma in questo modo si ritorna al paradosso del gatto ustionato, perché non è più chiaro quale sia il limite oltre il quale l'apparato di trasduzione non può essere considerato valido. Siccome uno dei tuoi intenti dichiarati è convincere gli scettici di mentalità aperta tramite trattazione scientifica, ti assicuro che con queste argomentazioni non vai lontano, perché non riesci a convincere nemmeno quelli che scettici non sono!
carlog
#165 carlog 2019-03-28 14:57
#163 Adriano Bulla
Evitando spiegazioni tecnico-specialistiche, data la mia abissale ignoranza in materia, da vittima, ormai non più ignara, so che i sogni vengono manipolati dall'ipnotizzatore (che può essere benissimo anche un gruppo, una registrazione vocale programmata di una o più voci, suoni onomatopeci e linguaggio paraverbale). Avevo ipotizzato che potesse esistere una qualche apparecchiatura capace di perpetrare l'ipnosi a distanza, ma presumo, da quanto viene riferito in questo articolo, che le "armi" siano molto più sofisticate e diversificate in base alla potenza, al funzionamento, allo scopo e agli obiettivi che si vogliono perseguire.
L'intrusione ipnotica, ormai da circa una ventina di anni, la percepisco soprattutto nei sogni, durante il sonno, deducendola da una serie di fatti generici...
  • l'estraneità (non la stranezza!) dei sogni, dei veri cunei nella psicologia del sognatore.
  • il trasferimento nei sogni di una psicologia che non è del sognatore ma dell'ipnotizzatore (che può essere una persona o un insieme di persone o addirittura un "registrato" di motivi ricorrenti e di linguaggio paraverbale tout court)
  • Gli eventi "preparatori" che accadono durante la veglia dove viene allestito ciò che io ho battezzato aspetto scenografico o filmico***.

Vi sono "ipnotizzatori" più o meno professionisti e il soggetto viene studiato durante la fase di veglia onde poter poi utilizzare le informazioni così ottenute durante il sonno. Quindi si tratta di un sistema globale che coinvolge apparecchiature + personale più o meno qualificato, e, possibilmente, vi è una piramide gerarchica dove il personale del livello inferiore non conosce e fa tutto quello che sa e fa quello del livello immediatamente superiore. La mano sinistra non deve sapere quella che fa la destra.
Quindi, di per sé il complesso delle apparecchiature non avrebbe molte chances se non vi fosse questa gestione gerarchica. Ciò non toglie che vi possa essere anche una marea di cani sciolti o gruppi umani (anche criminali) che utilizzano una o più di queste apparecchiature V2K per sfizio o interesse. Anzi...

Il controllo ipnotico a distanza fa leva sugli istinti primordiali, quali fame, sesso, aggressività, in quanto onnipresenti e ineliminabili. Del resto, un effettivo controllo mentale non può prescindere dal dominio delle pulsioni, e questo lo sanno bene gli ipnotizzatori.
Perciò presumo (ne sono più che certo!) che al lavoro vi siano specialisti delle forze dell'ordine, psicologi, psichiatri, tecnici ma anche una sterminata popolazione di volontariato più o meno ignaro, senza il quale, probabilmente, l'efficienza di tale sistema di controllo si ridurrebbe di molto.
D'altra parte bisognerebbe distinguere l'uso che se ne fa a livello globale-gerarchico da quello strettamente individuale. Credo che queste "armi", in versione "ridotta e a buon mercato", come ho già accennato, siano anche reperibili per uso e soprattutto abuso di chicchessia.

Per quel che mi riguarda l'obiettivo principale, o almeno uno dei suoi obiettivi, di questa complessa "macchina di sistema" sembra sia quello di provocare orgasmi. Per quale scopo? Beh, per la sua stessa natura, se si ha il controllo della sua sessualità, un individuo si troverà in completa balia del controllore.
Una polluzione notturna non desta sospetti. Può passare facilmente per uno sfogo naturale... e amen. Non dovrebbe destarli... però si dà il caso che queste polluzioni spesso capitano a sproposito, in condizioni fisiche non proprie ottimali e niente affatto giustificabili da "esigenze fisiologiche" e altro tout court... Per cui si presume che questa invadenza si possa definire stupro a tutti gli effetti.
I sogni così falsati, li ho suddivvisi in erotici, pseudo-erotici e non-erotici. In questi ultimi, la polluzione può essere provocata nel sonno senza apparente motivazione o impulso erotico.
Evidentemente chi esercita l'ipnosi onirica, preso dal suo obiettivo da raggiungere (stuprare a distanza), spesso non conosce lo stato psicofisico in cui si trova l'individuo. Infatti sovente la missione fallisce. Grazie al cielo. Almeno per ora...
Comunque, se vi è un così grande interesse a provocare polluzioni, vi sarà un motivo che va ben al di là del mero divertissement, se accettiamo l'ipotesi del retroscena di tutta questa orrenda macchina organizzativa.
Cosa c'è di più facile, quando si è in balia del sogno, che richiamare sotto ipnosi in modo suadente la sessualità, la quale ha radici profonde nell'essere animale-umano.
Inoltre, il controllo dell'istinto della fame, dell'aggressività, della competitività sono un altro obiettivo dell'ipnosi silente a distanza, correlabili a quelli della sessualità.
L'esperienza acquisita nel tempo mi porta così a diffidare delle pulsioni in quanto, nella loro astrattezza, sono facilmente gestibili da altri...
Pensiamo al non tutto è oro quel che luce della ipnotica pubblicità che si basa proprio sul richiamo degli istinti primordiali edulcorati, falsificati, incanalati...
Lo stesso processo di assuefazione della reclame dovrebbe riprodursi durante il sogno allorché si è soggetti all'ipnosi silente a distanza.

Ripeto: le apparecchiature, anche se necessarie, non sono di per sé sufficienti. C'è bisogno di tutto un mare magnum di coordinamento e di personale più o meno specializzato.

*** Per aspetto scenografico o filmico intendo la situazione creata ad hoc per una data persona (o anche per un gruppo di persone), mediante il quale si cerca di condizionarne il comportamento, valutandone poi la risposta, che sarà basilare per condizionare il sogno del sognatore. "Per vedere di nascosto l'effetto che fà", avrebbe detto Enzo Janacci. Nell'aspetto scenografico ci sono anche attori e comparse che recitano il copione preparato-controllato dalla Regia. Si possono provocare o amplificare così nella persona-bersaglio vari tipi di effetti: imbarazzo, estraneità, aggressività, costrizione, paura, stimolo della fame, stimolo sessuale, situazioni di doppio legame, ecc. Si tratterebbe di iniziare a prendere il controllo della mente di un individuo durante lo stato di veglia, sminuendone o mortificandone il suo self-control, la percezione di sé, la sua autostima, con il solo scopo di estrometterlo. Estromesso il self-controll del soggetto-bersaglio, durante il sonno potrà così essere perpetrata ancor meglio l'ipnosi silente.

P.S. - A parte le indubitabili attestazioni scientifiche ma, in ambito strettamente personale, per non ridurre il tutto a un vaniloquio senza evidenza alcuna, la questione fondamentale è: con quali apparecchiature si potrebbe ottenere la prova della pistola fumante, ovvero la registrazione-decodificazione di questo presunto treno di impulsi di microonde sparate sul bersaglio?
hurricane87
#166 hurricane87 2019-03-28 18:12
L'acufene - patologia piuttosto recente - colpisce un solo orecchio, secondo me l'orecchio più delicato di una persona, magari una semplice otite che ha lasciato un lieve danno.
L'acufene é persistente a volte più fastidioso a volte meno, ma è lì sempre. L' unico trucco e mettere la musica alta in cuffia. In questo modo l'acufene viene coperto.
Anche se ci si trova in un posto molto rumoroso l'acufene viene coperto in parte.
Se si tappa l'orecchio che sente l'acufene non cambia niente: il rumore e sempre lì.
Quindi l'orecchio sofferente sente un rumore che l'altro orecchio non sente.

Quindi mi viene da dire che queste voci che queste persone sentono siano trasmesse da qualcuno a casaccio tipo emittente radiofonica e purtroppo colpiscono chi ha una specie di ipersensibilità. Ricordo a questo proposito quanto succedeva spessissimo durante certe dirette radiofoniche di radio popolare: si sentivano voci di persone estranee che commentavano o dicevano cose a caso. Trasmettere via radio non è così complicato. Pensate allo scherzo che fece il famoso attore e regista.
Adriano Bulla
#167 Adriano Bulla 2019-03-28 18:50
@FranZeta

#164

Ancora mi spiace contraddirti.

Proponi due punti.

Primo punto - il "gatto"

Il RF Effect o "Radio Frequency Hearing Effect" o "Microwave Auditory Effect" che già nel nome stabiliscono dicono "Effetto uditivo delle onde micrononde" già nel nome è definito come "effetto uditivo o di ascolto".

Tre sono i punti che non consideri.

A - Gli studi usano la stessa fraseologia che uso io. Frasi tipo " capacità di udire onde radio" ecc. sono usate ripetutamente negli studi.

e.g.

"The human auditory response to pulses of radiofrequency (RF) energy, commonly called RF hearing, is a well established phoenomenon".

Notasi " la reazione uditiva a pulsazioni di radiofrequenze"

Non dice "a radiofrequenze che causano onde sonore che poi sono udite"...

Domanda: se questa è la definizione usata da tutti gli scienziati esperti del e che studiano il fenomeno, perché dovrei usarne una diversa?

Ti faccio notare che la mia frase è solo verbale piuttosto che nominale ma è virtualmente la stessa.

Non solo; se noti la mia frase è la traduzione di come il RF Effect è definito nel orimo brevetto e che o'Loughlin, 'autore del brevetto non è un tizio qualunque, ma lui stesso un'autorità sul fenomeno. Quindi uso la definizione data dalle autorità scientifiche sul fenomeno.

James P. O'Loghlin, oltre ad essere inventore di alcuni di questi brevetti è scienziato specializzato in onde elettromagnetiche e RF Effect con diversi articoli e studi scuentifici pubblicati in riviste ufficiali (peer reviewed) e specializzate.

patents.google.com/?inventor=James+P.+O%27Loughlin

Notasi anche il suo mestiere: ricercatore bellico dell'Aereonautica Militare USA (inventa armi per l'esercito)

google.com/.../...

Ed ecco uno dei suoi studi (guarda caso di trasmissione elettromagnetica d'avanguardia...)

arizona.pure.elsevier.com/.../...

Ed infine due studi pubblicati in riviste scientifiche specislizzate sul RF Effect:

researchgate.net/.../2011588704_James_P_OLoughlin

Non solo, ma tra la mia definizione e quella di Wikipedia cambano pochissime parole, io dico "suoni" e loro dicono "audible clicka and even words" (clicks e pesino parole udibili).

Se a te non piace la definizione, discutila pure con i fisici, neurologi ecc. che scrivono sull'argomento perché lo definiscono come l'ho fatto io - letteralmente parola per parola.

B - Ho già fatto notare diverse volte che se io usassi la tua definizione incorrerei in un errore accademico. Perché? Tu spieghi il fenomeno come "propsto" ma non stabilito da alcuni scienziati.

Esiste la tesi (portara avanti da Frey stesso che dimostra che persone sorde e fisiologicamente non in grado di udire inde sonore riescono ad udire onde elettromagnetiche. Questo escluderebbe che il fenomeno possa essere spiegato come insisti tu, seguendo uno studio che nell'abstract stesso dice di essere in contrapposizione all'altra teoria e di "proporre" un'alternativa.

Che io sappia non è ancora sicuro se sia l'una o l'altra. Quello che e sicuro è che il fenomeno esiste ed è provate scientificamente ed empiricamente.

C - Il gatto f animale sentiente; esiste una differenza tra fare un discorso riduzionistico all'interno di un fenomeno fisico e coinvolgere un essere vivente e senziente.

Poi faccio notare che in caso sarei io a doverti fare l'esempio del gatto; infatti sei tu che continui a fissarti sul processo ed i suo vari (e possibili) stadi per motivi che non hanno nessun effetto sull'articolo, non io. Io ho preso il termine e la sua descrizione da scienziati.

Non ho l'autorità di cambiare la descrizione dell'effetto fatta dai maggiori esperti su di esso.

Se tu ce l'hai, discutilo con loro; ma ma cambiato il nome dell'effetto il V2K rimarrebbe assolutamente invariato.

Lo vuoi capire che io non ho escluso in alcun punto che l'onda elettromagnetica abbua effetti sulla pressione (calore ecc... noi sentiamo cambiamenti di oressione nell'orecchio - altro punto riduzionista... non si sente l'onda sonora in se stessa, ma la oressione che questa causa sul timpano...), anzi, sono stato io a fornirti lo studio che oropone questa tesi! Il fatto è che non è accertata e che comunque gli scienziati danno la definizione come l'ho data io.


Il secondo punto

Il V2K non si basa su un fenomeno solo. Un fenomeno non esclude l'altro.

Dal tuo commento emerge una concezione del V2K come semplice fenomeno monolitico.

Invece è un feneno che sfrutta rami della fisica, neurologia, fisiologia, medicina, psicologia ed altri.

Te lo rispiego in modo schematico e semplificato.

RF Effect esiste. È provato.

Raggio magnetico viene mandato in giro; chi reagisce viene "identificato".

Tramite elettromagnetismo si influenzano le sinapsi della vittima, facendo loro udire voci ecc, anche ipnotizzando. Queste voci non sono trasferite dal raggio elettromagnetico, ma indotte con condizionamento dei neuroni all'interno del cervello della vittima.

Esistono anhe altre dimensioni del fenomeno, ma quelle qu elencate usano una serie di realtà scientifiche, non solo un fenomeno... Ad esempio il fatto che si possano stimolare neuroni elettromagneticamente (anche questo e praticato da scienziati in tutto il mondo), che si possa ipnotizzare una persona, fenomeno che fino a qualche decennio fa era negato dalla scienza, ecc...

Capisci? Il V2K usa una serie di fenomeni scientifici, e l'idea che uno escluda l'altro è infondata.

Ora con Attivissimo

Giusto per chiudere. Dovesse dire qualcisa basta rispondergli che non ha diritto di smentire il verdetto di un giudice -anzi due - che dichiarano legalmente ed ufficialmente (con perizie scientifiche e mediche si presume) che il V2K non solo è scientificamente possibile ma in funzione.

Capite che partite un po' dalla storia di 9/11...

Nel caso di 9/11, non esiste sentenza di colpevolezza verso i reali artefici (anzi manco contro Bin Laden). Se ci fosse, non dovremmo neanche stare qui a discutere i dettagli tecnici; Bush ecc. sarebbero in galera e il fatto sarebbe accertato.

Nel caso del V2K esistono sentenze di colpevolezza e condanne. Non è negabile che esista a meno che non si disputino le sentenze..
FranZeta
#168 FranZeta 2019-03-28 21:14
Adriano Bulla:Citazione:
Gli studi usano la stessa fraseologia che uso io. Frasi tipo " capacità di udire onde radio" ecc. sono usate ripetutamente negli studi. e.g. "The human auditory response to pulses of radiofrequency (RF) energy, commonly called RF hearing, is a well established phoenomenon". Notasi " la reazione uditiva a pulsazioni di radiofrequenze" Non dice "a radiofrequenze che causano onde sonore che poi sono udite"... Domanda: se questa è la definizione usata da tutti gli scienziati esperti del e che studiano il fenomeno, perché dovrei usarne una diversa?
Cito direttamente dall'abstract di un tuo link precedente (www.ncbi.nlm.nih.gov/.../related):
Since electromagnetic waves (e.g., light) are seen but not heard, the report of auditory perception of microwave pulses was at once astonishing and intriguing.
Può bastare? Io la chiudo qui, sei tu che non hai compreso la questione perchè è ormai acclarato che ti manca un background scientifico, e nello specifico di fisica. Quello che invece è l'aspetto giuridico non c'entra una fava, ed è un ulteriore (ce n'era bisogno?) elemento di confusione. Vuoi continuare su questa strada? Liberissimo, tieni però presente che Lugocomune è un banco di prova "amico", se vai da un'altra parte ti fanno a fettine. Proprio perchè si parla in amicizia sono andato avanti finora, adesso però stacco la spina anch'io, è giusto che chi ha qualcosa da dire sull'argomento e non sulle argomentazioni possa avere spazio.
Adriano Bulla
#169 Adriano Bulla 2019-03-28 22:21
@FranZeta

No non basta per niente.

Sai perché? Perché nella citazione non si sta dando una definizione del fenomeno ma spiegando perché appare strano e controintuitivo.

Quella non è la definizione dell'autore ma una spiegazione del perché tale fenomeno appare sbalorditivo ("astonoshing").

La definizione la dà all'inizio, come di convenzione in testi scientifici:

"The hearing of microwave pulses is a unique exception to the airborne or bone-conducted sound energy normally encountered in human auditory perception."

Ovvero "la capacità di udire pulsazioni micro onde (magnetiche)" (non sono le mie parole con un solo sinonimo?) che poi definisce "un'eccezione all'energia sonora condotta dall'aria" .

Poi come farebbero a "farmi a fettine" per una cosa che non ho mai detto?

Sai citarmi dove nego che tale fenomeno possa essere correlato a onde sonore? In nessun luogo. Anzi ripeto che ti ho dato l'articolo che continui a citare come possibile spegazione di quali processi fisiologici possano realizzare tale fenomeno.

Tu non puoi mettermi in bocca parole che non ho detto e poi contestarle.

Ti ho detto sin dalla prima o seconda risposta che quali siano esattamente i processi fisiologici che rendono il RF Effect possibile non ha nessun impatto né sulla sua certezza né sulla sua applicazione nel V2K.

Detto in modo semplice: se dal punto A si arriva al punto D e che si può fare passando o da B o da D (o da entrambi) ma per il mio scopo sevre solo la sicurezza che da A si arrivi a D e ce l'ho, io non ho nesun bisogno di occuparmi di B e C. E tu insisti su B e C.

Ti ho dato un articolo per tua informazione (che capisco bene, grazie) che propone una spiegazione ma ti ho anche detto che non è ancora accertato che io sappia che sia la spiegazione corretta. Infatti Frey stesso dà dati che la contraddicono.

Continui ad ostinarti su un punto irrilevante solo per un concetto tuo che non escludo ma che non ha conseguenze sul V2K e vuoi farmi dire cosa? Che quando ho dato una spuegazione / definizione del fenomeno non ho incluso il tuo concetto? No! Perché:

1- Non lo fanno gli scienziati e ti puoi rileggere la definizione pure sulla supermainstream Wikipedia e da la mia.

2- Il punto su cui tanto insisti non è ancora accertato e pure Wikipedia lo presenta come ipotesi (probabile) ma ipotesi, ed anche lo studio che ti ho dato. Ma anche se o quando sarà dimostrata non cambierebbe niente.


Guardati questo studio (non è l'unico) che rileva che chi non può fisiologicamente udire onde sonore può udire le onde elettromagnetiche tramite RF effect.

Dice letteralmente che i dati sono identici tra chi è sordo e non può sentire onde sonore e chi non lo è.

Tu puoi ignorarli ed insistere che io decida per l'una o l'altra teoria, tu hai deciso, io aspetto uno studio conclusivo.

www.sciencedirect.com/.../0006899374905782

Parlando di debunkers, ma ti rendi conto che se io avessi basato la veridicità del V2K sull'ipotesi (fondata, probabile ecc. ma che si sappia non accertata) che continui a mettere al centro di uba discussione che va dalla psicologia all'etica ai diritti umani, un debunker potrebbe dirmi...

"Sì, ma guardati su Wikipedia, dice che che questo sia il processo."

E cosa sarebbe l'unica risposta logica e corretta se avessi imbastito il discorso come vuoi tu?

Sarebbe, "Il V2K nom è sicuro ma probabile..." Mi sarei messo in trappola da solo.

Per fortuna non è così.

Aparte i precedenti penali e verdetti e sentenze che stabiliscono legalmente l'esistenza del fenomeno, per fortuna che il RF Effect funzioni tramite pressione sull'orecchio o direttamente sui nervi (tesi citata nell'articolo che continui a usare!) il V2K non cambierebbe di una virgola.

Vuoi capire che il V2K è il fenomeno per cui si può indurre una persona a sentire suoni, voci ecc., essere ipnotizzato, persino compiere azioni contro la propria volontà tramite un'arma elettromagnetica. Che quest'arma faccia un percorso od un altro il risultato è lo stesso!!!

Tu sei sicura che faccia un percorso? Bene. Lo propongono anche degli studi che ti ho dato io, non lo ho mai escluso ma non è importante.

Tu pensi che se non fosse così il fenomeno non sarebbe più accertato invece lo è empiricamente e lo fu ancor prima che si capisse anche in parte il processo fisiologico ecc (che è ancora sotto indagine).

Tutto sto appigliarsi ad un fattore irrilevante e non stabilito criticandomi per cose che non ho detto quando il punto che sembra averti tanto interessato è lì per ben altri motivi, e lo spiego nella stessa frase dicendo che è importante.
redribbon
#170 redribbon 2019-03-29 01:02
Citazione:
#162 Adriano
Ora, se un raggio elettromagnetico di intensità sufficiente per essere udito tramite RF effect si può produrre ed usare per esperimenti medici vuoi che dei torturatori non lo usino per paura di far male alla vittima?
Certo che in teoria potrebbero usarlo ma proprio perché devono usare onde elettromagnetiche con alti picchi energetici la possibilità che venga fatto su larga scala si restringe, perché l'emanarle coi ripetitori per telefonia mobile colpirebbe tutti indiscriminatamente, con eventuali effetti sulla salute di persone che non intendono colpire e col rischio di essere scoperti nell'emissione di picchi anomali, quindi dovrebbe esistere qualche altro meccanismo personalizzato per colpire la vittima (quale?).
Inoltre chi ritiene di essere vittima di questo tipo di attacchi dovrebbe accertarsene trovando il modo di misurare costantemente il campo elettromagnetico in cui vive onde verificare che questo presenti picchi alti compatibili con l'effetto microwave di cui ipotizza essere vittima.
Cum grano salis
#171 Cum grano salis 2019-03-29 04:25
Ecco che finalmente, nel cuore della notte, svegliandomi per una plin plin, mi è finalmente venuto in mente il nome dello scienziato : Michael Persinger !!! Cazzarola, mi veniva sempre in mente Mazinger (ah, gioventù bruciata)! Ora ho troppo sonno, ma ricordo una vastità di cose che avevo letto o visto anni fa, cose senza le quali non ci si capisce una mazza di questo mondo. Parlo esclusivamente dal punto di vista scientifico/strumentale. La parte esoterica direi che per ora è troppo prematuro introdurla, e potrebbe essere maldigerita ai più. Ma senza la parte scientifica, di cui in questo istante chiaramente ricordo nulla, non avrei poi potuto nemmeno considerare quella esoterica. Dategli un'occhiata, dovrò rifarlo anch'io.
Due video al volo e a caso, giusto prima di crollare nel letto, non so se hanno sottotitoli, abbiate pietà :

Adriano Bulla
#172 Adriano Bulla 2019-03-29 09:17
@Redribbon

#170

Buon punto ma ci sono tre cose da notare.

1- Quel suono ad alta frequenza udito da vittime (che non deve neanche essere notato per funzionare) non è costante. Qui forse la lunga discussione su un punto meno che marginale ha tolto l'attenzione dalla stragrande maggioranza del fenomeno stesso.

Udito (notato o non notato) il suono che può durare anche poco la vittima udirà voci ecc. per un lungo periodo (questo varia da circostanze personali, come la vittima reagisce, quanto avanzato è lo stadio della vittima e l'intensità dell'attacco, ma si può parlare di ore piuttosto che giorni - qui un punto: testare questa arma sarebbe illegale; è probabile che in attacchi lunghi - si parla anche di mesi senza pausa - ci siano irrorazioni multiple simultanee o/ e irorazioni qualdo la vittima non è neanche in grado di accorgersene - sempre in caso la vittima abbia scoperto che quel suono fastidioso non è tinnito ma un'arma).

Il mio intendimento è che una volta usato il raggio anche per qualche secondo il V2K come fenomeno va avanti per ore al minimo (possono esserci casi più lievi specie all'inizio) se non giorni.

Questo io pensavo fosse dovuto a sintomi conseguenti al raggio. Ma può essere che mentre il raggio oltre la soglia udibile sia usato come innesco, poi continua sotto la soglia, il raggio non sarebbe più udibile ma gli effetti di condizionamento neurologico non cambierebbero (udire voci ecc. causati da connesioni sinaptiche).

Quindi capisci che non pare necessario avere l'arma accesa e puntata sulla vittima per più di qualche secondo per avere effetti lunghissimi e devastanti.

2- Il secondo è che se basta (come pare possibile anche dallo studio a cui ti riferisci) essere appena al di sopra dei 10mW/cm2 sarebbe ben difficile individuarne l'uso nel modo in cui dici tu. Penso che mezza Sicilia sia costantemente oltre questa soglia (sai il radar NATO) e vicino ai ripetitori...

3- Il terzo punto è un'ipotesi. Lo studio a cui ti rifai è se non erro del 75 o giù di lì.

Quello studio non esclude la possibilità che il RF Effect avvenga anche sotto la la soglia di intensità 10mW/cm2.Dice che non ha dati conclusivi.

Bisignerebbe guardare se ci sono studi successivi che hanno dimostrato l'opposto (nota che negli ultimi anni i casi di tinnito sono cresciuti dal 15 al 21% della popolazione USA - in un decennio - con i minorenni oltre il 30%; lo studio che lo denuncia lo lega ai vari campi elettromagnetici che potrebbero rendere le persone ipersensibili a certi fenomeni).

Ancor di più bisognerebbe guardare se è possibile amplificare l'effetto delle onde o le onde stesse.

Questo sarà un discorso tecnico da fare.

Aggiungo che è vero come dici tu che le vittime sono selezionate. Anche dove riporto il potenziale delle vittime secondo quello che dice un whistleblower ripeto che trattasi di potenziale (aggiungo probabile) dell'arma indiscriminatamente ovunque.

Questi saranno studi da fare più avanti quando ci saranno i mezzi.

La priorità per ora è bloccare il fenomeno (che è ufficialmente sotto indagine dalll'ONU giusto per aggiungere un punto.)
Cum grano salis
#173 Cum grano salis 2019-03-29 13:49
Innanzitutto ciao, Adriano, benvenuto anche da parte mia su LC !
Rilassati subito, che non intendo assolutamente sollevare ancora gli stessi discorsi, mi sono già intrippato il cervello anni fa, che poi ogni due per tre veniva fuori una nuova scoperta inaspettata sul cervello, tipo questa recente :

Citazione:
Studio l’ippocampo, che è solo una piccola parte del cervello, da 40 anni, e continua a sorprendermi
Comunicazione 'wireless' fra neuroni :
www.meteoweb.eu/.../1223992
ed il relativo studio sottostante la fonte : physoc.onlinelibrary.wiley.com/.../JP276904

Anche le cose più facilmente comprensibili, come la capacità di alcuni non vedenti di crearsi una mappa sonora dell'ambiente in base ai microscopici echi del suono sugli oggetti (a mo' di pipistrello), per il solo affinamento del senso dell'udito come compensazione alla vista, già mi lascia basito.

In questi giorni, nell'attesa che si calmassero le acque :-D , ho provato a cercare le tracce delle ricerche che avevo fatto a suo tempo, ma tra i vari pc comprati negli anni, ciascuno con fino a 10 browser di cui ognuno con anche 2-300 tab aperte, per non parlare degli hard disk, non c'è stato verso. E' anche possibilissimo che non mi fossi salvato niente tra la galassia di "Preferiti".
Il punto è che, come hai giustamente evidenziato, questi brevetti sono della preistoria di questo settore. E come se fossimo a metà anni '60 e mettessimo in discussione il fatto che si può o meno far orbitare qualcosa di pesante come il LEM+Modulo di comando intorno alla Luna, basandoci su foto del genere

anzi già qui siamo avanti, nel '32, siamo ai razzi nei campi (il volo del gigantesco Saturn V è solo 35 anni dopo, 'solo' nel senso di circa 30 anni di quel periodo storico non esattamente tecnologico-informatico).
Diciamo allora che ne discutiamo guardando il primo 'brevetto' di razzo a propellente liquido, primi anni '20.


Però, giustamente, questi sono i brevetti che si trovano in giro su V2K e simili, ed anzi siamo fortunati che siano di dominio pubblico, almeno non viviamo nella più completa ignoranza ed inconsapevolezza di certe tecnologie, e non prendiamo in giro chi soffre di certi disturbi come si fece al tempo con Goddard (accusato di non conoscere nemmeno le basi della fisica, in quanto voleva ottenere spinta nel vuoto!).
Siccome non possiamo avere in casa gli strumenti per fare le nostre ricerche indipendenti, quando tempo fa mi sono occupato dell'argomento, seguivo un certo filone corposo e mi ricordavo i nomi e le strutture con i laboratori, ed avevo i dati a portata di mano, come dicevo.
Mi sono scervellato per farmi venire in mente 'sto cazzarola di nome in questi giorni (Persinger), perché ricordavo che aveva pubblicato veramente sulla qualunque, durante le sue ricerche. E non era certo il solo, ma almeno che ci fosse qualcuno che in un certo qual modo spiccava nel mucchio, sapevo che c'era. Chi ne conosce o ricorda altri, ben venga.

Il succo del discorso è questo : al di là del principio fisico sottostante (in senso lato, che potrebbe essere non ci sia dato sapere mai), è fondamentale, secondo me, avere contezza di certe sperimentazioni border line, per convincersi oltre ogni ragionevole dubbio, pur non avendo noi le prove provate in mano, che certi fenomeni non sono campati per aria. Il che non significa di certo comprenderli appieno, ma serve per entrare nella forma mentis necessaria a superare l'ostacolo della mera razionalità nozionistica, strumento indispensabile senza dubbio alcuno, ma che se prende sempre il sopravvento, ci mantiene poi sempre entro i limiti del conosciuto, e non avremmo i missili a propellente liquido che raggiungono lo 'spazio' :-)

Ecco che, tra Luciano Pederzoli (due o tre puntate su Border Nights), Persinger, qualche russo di cui non ricordo il nome, e molti altri, ci possiamo convincere che il cervello sia una scatola veramente magica, piena zeppa di sorprese. Certamente è richiesto tantissimo tempo da dedicarci. Però, volendo, ad un certo punto, potrebbe bastare aver chiaro il concetto di funzionamento di un semplice schermo a cristalli liquidi, e quindi poi per similitudine poter accettare l'idea che campi elettromagnetici ben mirati, modulati, calibrati e pulsati, possano far allineare certe funzioni cognitive come i cristalli fanno sotto l'influenza del campo elettrico dello schermo. Se poi aggiungiamo che la Risonanza magnetica discrimina i tessuti accordandosi con la specifica frequenza dell'idrogeno, ma che volendo si potrebbe accordare con altri elementi chimici (e presumo anche molecole), allora la fantascienza si può pensare di poterla ridurre in scienza conosciuta ma molto, molto più avanzata. Insomma, interessarsi profondamente al fenomeno, non è certamente tempo perso, non si tratta di cose astratte come il motore a curvatura di Star Trek, per intenderci.

A questo punto, Adriano, siccome hai sicuramente molti più dati di quelli che ho o che ricordo (per gli altri non so, ma Azrael66 ed altri che sono o sono stati nel fenomeno saranno di aiuto ben più di me), se vogliamo provare a cavarci qualche ragno dal buco, ti chiederei, se possibile e se ti viene semplice, di proporci un qualche filo conduttore che pensi tu possa aver trovato nella casistica. Di sicuro ci sono vari livelli d'intervento, da quello di massa per sperimentare questi ed altri fenomeni, a quelli via via più ristretti in funzione della sperimentazione di specifici effetti, od ottenimento di risultati a seguito di diverse calibrazioni su diversi soggetti.
Le variabili sono tante.
Se invece ti venisse in mente qualcos'altro, qualche altro filone in argomento, fai pure (per me).

Per ora, cioè senza entrare in campo esoterico, è chiaro che vedere un certo accanirsi contro un povero cristo qualsiasi che non è esattamente pericoloso come un Edward Snowden od un Julian Assange, può non avere alcun senso, se non quello di voler sperimentare in piccolo per poi cimentarsi sul grande in futuro. Per me, queste considerazioni, reggevano fino ad un certo punto, e quindi ho cercato altre strade, consapevole però che certe cose avevano delle solide basi, se non altro dal punto di vista dell'impegno profuso dai ricercatori veri, quelli seri, che se si fossero trovati davanti al parlare solo del sesso degli angeli, avrebbero abbandonato di sicuro, non avendo in mano dei dati degni di questo nome da poter presentare in giro senza perderci completamente la faccia.

In conclusione, i miei complimenti più sinceri per l'infinita calma e pazienza che hai dimostrato finora, almeno un ordine di grandezza superiore alla mia :-D ; ma qui siamo su LC (che per me è sempre stato La Centrifuga :hammer: ), dove se non sei abbastanza solido nei contenuti, il setaccio rotante ti espelle all'istante dalle fitte maglie insieme alla fanghiglia liquida, senza alcuna pietà ;-)
Scherzo! Comunque stai pur tranquillo, se non lo sai, che avviene regolarmente pure col Fondatore del sito (e forse è anche per questo che sadomasochisticamente lo tiene in piedi da 15 anni, per avere una rete neurale umana tutta sua con cui confrontarsi :hammer: )

Edit : riguardo ai dubbi sui cavi di alimentazione delle stazioni radio base
agentifisici.isprambiente.it/.../...
In sintesi, ci possono essere picchi di potenza istantanea di 7.000-8.000 W. Sommiamoci un fattore di sicurezza e poi possiamo trascurare di perderci altro tempo, e guardare altrove.
Adriano Bulla
#174 Adriano Bulla 2019-03-29 21:03
@cum grano salis

#173

Ciao e grazie per il benvenuto e per l'articolo sulla comunicazione asinaptica. È interessantissimo; io non sono un esperto di neurologia ma ho interessi similin a livello personale.

Al momento non ho in mente su un filo conduttore della casistica, ma ci pensone ti rispondo al più presto.

Aparte quello che ho detto (ovvero che persone prese di mira sono oltre la media come intelligenza o altre capacità).

Però ho trovato la un file del Ministero della Difesa USA che su richiesta ha declassificato l'uso di armi elettromagnetiche che usano il RF effect e ne ammette l'esistenza...

www.slavery.org.uk/.../
Cum grano salis
#175 Cum grano salis 2019-03-30 02:15
Citazione:
A parte quello che ho detto (ovvero che persone prese di mira sono oltre la media come intelligenza o altre capacità).
Sapessi quante volte ho detto : Tu non sai proprio quanto t'invidio !!!
Risposta : E perché??
Ed io : Perché non capisci un c...!!!
:-D
Comunque, sto facendo qualche ricerca come ai bei vecchi tempi, appena riesco a scremare i troppi tab aperti, torno a postare qualcosa, mi auguro, d'interessante.
Ho riascoltato il primo video che avevo postato a caso la notte scorsa, e sempre casualmente mi è caduto l'occhio su una notizia praticamente uscita in contemporanea, e che riprende il discorso sul campo geomagnetico affrontato da Persinger :

Gli esseri umani possono percepire una tempesta magnetica?
spaceweatherarchive.com/.../...

Vediamo dove mi porterà il caso la prossima volta.

Citazione:
Al momento non ho in mente su un filo conduttore della casistica, ma ci penso e ti rispondo al più presto.
Fai pure con calma, hai già dato molto in termini di tempo, ed è una delle rare volte che mi iscrivo al thread, quindi anche se passa una settimana poi mi arriva la mail di notifica.
Visto che per qualche motivo sei spuntato su LC :-D con un argomento che ha attirato subito la mia attenzione, sento che forse è il caso che mi dia da fare concretamente per chi è dentro il problema (dal punto di vista esclusivamente fisico della faccenda, per ora), fosse mai che venga a scoprire qualche cosa che mi manca per unire qualche puntino che ho in sospeso da qualche parte, e questa è l'occasione giusta.
Cercherò elementi particolari, utili per chi è nel mirino e per chi non lo è ma ne conosce qualcuno, questo è il mio obiettivo, non quello che si può trovare con una ricerca veloce su Google.
Poi vedremo magari se ci sono riscontri utili con le varie esperienze di ognuno.
angelo88
#176 angelo88 2019-03-30 14:06
Pensavo che fosse un articolo serio, ma poi...

Citazione:
se si trovasse una frequenza con cui si potesse mandare un segnale elettromagnetico ad un cervello la quale forzasse il neurone a scegliere tra le varie opzioni quella che desidera di meno, quella che teme, il neurone produrrebbe un pensiero negativo.
solita pagliacciata, vabbè..
Cum grano salis
#177 Cum grano salis 2019-03-30 14:59
#176 angelo88
Dopo che avrai visto questo video su José Delgado (trovi vastissima letteratura in merito)

considera che ad inizio anni '80 ha dichiarato che non era più necessario utilizzare impianti fisici dentro al cervello per ottenere gli stessi risultati.
Non credo che bloccare a distanza un toro in carica sia una pagliacciata, ma a te la scelta di come valutare gli sviluppi fatti da quel tipo di tecnologia da allora, in particolare dagli anni '80 (che forse non eri ancora nato :-D ), quindi non esattamente ieri.

Già prima di allora si parlava di onde elettromagnetiche che agivano a distanza sul cervello esattamente come delle droghe.
Adriano Bulla
#178 Adriano Bulla 2019-03-30 17:51
#176

@angelo88

Pagliacciata condannata e ricinosciuta ufficialmente dai tribunali, attualmente sotto investigazione ufficiale dell'ONU e arma desecretata e la cui esistenza è ammessa pubblicamente dal Ministero della Difesa Statunitense.


Guardati pure l'ammissione del Ministero che è tutto vero.

Nota il documento dell'Esercito USA con "unclassified" ovvero con "segreto di stato rimosso". Te lo puoi pure scaricare e invorniciare.

www.slavery.org.uk/.../

Se tu sapessi dire quale sarebbe il motivo per cui ciò non fosse possibile nonostante sia scientificamente provato che lo è.. Te lo trovi su Wikipedia come fenomeno assolutamente accertato dalla scienza sin dal 1962:

en.m.wikipedia.org/wiki/Microwave_auditory_effect

Non essere al corrente di sviluppi scientifici "diciamo" moderni ma comunque accertatissimi non dà il diritto di chiamare tutto ciò che non si conosce una pagliacciata.

Guardati pure l'ammissione del Ministero che è tutto vero.

Pagliacciata che sta torturando migliaia di persone in tutto il mondo; 500 vittime rimborsate senza fiatare dall'FBI di già...
Cheto
#179 Cheto 2019-04-01 01:30
Scusate, ho trovato ancora un altro possibile rimedio
www.facebook.com/.../1083451625054740
Si tratta di una banda in rame e argento, per il momento acquistabile solo in Russia.
Se avessi anch'io un familiare con i disturbi descritti, proverei ad ordinarla.
fefochip
#180 fefochip 2019-04-01 10:41
#179 Cheto

praticamente il casco di magneto :-o
Cum grano salis
#181 Cum grano salis 2019-04-01 14:29
Ecco uno dei russi di cui parlavo
www.amazon.com/.../1571742743
Assicuro veramente a tutti che in questo settore è molto prudente astenersi dall'eventuale giudizio affrettato. Come si può immaginare c'è dentro di tutto, da persone con evidenti problemi, che vedono l'emergere di nanobot nelle bolle della nuova bibita gassata venduta dal market di fiducia, con tanto di video di un normale bicchiere di cola che frizza (cioè la paranoia è tale che qualunque cosa più banale viene riferita ad un attacco personale, video che non posto per non ridicolizzare la questione), a studi, sperimentazioni e testimonianze di ben altro spessore e levatura.

Certe cose che accadono o sono accadute nel mondo e che risultano davvero senza senso nelle motivazioni logiche e/o emotive retrostanti, probabilmente rientrano in questo campo : parole come "non ero in me", "credevo di essere un'altra persona", "non riuscivo a resistere a questa forza", "ero io, ma non ero io", "non ricordo, era come se fossi assente, come telecomandato", "vedevo la scena come se fosse un film, ma ero io che c'ero dentro", "mi ricordo, ma è come se i ricordi fossero di un'altra persona", "mi è salita improvvisamente una rabbia incontrollabile, che non mi riconosco", "ho avuto un blackout totale", ecc.

Queste sono le declinazioni più comuni, ma bisogna cercarle nei dettagli o negli atti giudiziari, se va bene la notizia mainstream di riferimento parla solo di "voci nella testa", di "raptus", o di "movente inspiegabile". Spesso ciò avverrebbe all'interno di un omicidio rituale, in genere molto efferato, non coerente con i motivi ufficiali (Cogne, Pamela, Garlasco, Erba, Meredith ecc. forse potrebbero rientrarci, se non tutti, qualcuno sì)

Il "diavolo", si nasconde nei dettagli :-D

Edit : postato casualmente poco fa ;-) nel commento alle notizie del 30 Marzo da NiHiLaNtH
luogocomune.net/.../...
Va bene la follia e le normali malattie mentali, ma delle volte capitano cose che non ci si capacita...
Cheto
#182 Cheto 2019-04-02 08:49
#180 fefochip "Praticamente il casco di Magneto"
Se pensiamo che in un normalissimo cavo coassiale la schermatura può essere di fili di rame placcati d'argento intrecciati, l'efficacia delle bande protettive può trovare una spiegazione.

#140 Mazzucco
In merito ai cappellini in stagnola (o alluminio), leggi qui chiaveorgonica.altervista.org/la-storia-dei-cappelli-in-stagnola/ da cui cito "L’apice di utilizzo dei cappelli ci fu a metà degli anni 90, quando le scie chimiche fecero la loro comparsa. Studi privati di quel periodo dimostravano come un semplice strato di alluminio poteva deviare le onde a bassissima frequenza[...]. Purtroppo però le cose cambiarono di lì a poco, il NWO decise che i cappelli di stagnola dovevano uscire di scena e per farlo utilizzò la sua arma sempreverde: la disinformazione."

#173 Cum grano salis "[...] qualche russo di cui non ricordo il nome, e molti altri, [...]" per esempio il Generale Boris Ratnikov comedonchisciotte.org/.../... "Ex-agente KGB rivela le tecniche di controllo mentale"

Per concludere: un esoterista francese ha detto una volta in una conferenza qui in italia di essere convinto che la maggior parte dei messaggi in channeling provengono in realtà da suggestioni trasmesse da satelliti artificiali.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO