Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

E' vero che quando qualcuno si presenta parlando "in nome della scienza" nasce immediato il sospetto di una fallacia ad autoritatem, o meglio di una forzatura da parte di chi voglia imporre a tutti i costi una certa linea di pensiero, facendosi scudo appunto con "la scienza". (La recente esperienza dei vaccini è stata esemplare in questo senso).

Ed è questo sicuramente anche il caso dello scoop del New York Times, che ha anticipatamente reso pubblico un rapporto governativo sui cambiamenti climatici, la cui data ufficiale di pubblicazione era prevista per il 2018. Anzi, la giustificazione del NYT per questa pubblicazione anticipata è stata proprio "per evitare che gli uomini di Trump modifichino, taglino o sopprimano del tutto le informazioni scientifiche contenuto nel rapporto".

Il quale - se fosse necessario dirlo - stabilisce "oltre ogni ragionevole dubbio la componente umana nel fenomeno del riscaldamento globale".

E' un voluminoso rapporto di ben 669 pagine, e chiunque abbia del tempo libero da adesso fino a Natale può provare a leggerlo tutto.

Dall'Executive Summary del rapporto però, a pagina 12, leggiamo: "A partire dal NCA3 [l'ultima edizione dello stesso rapporto, datata 2014] sono emerse prove sempre più convincenti di un continuo e rapido riscaldamento dell'atmosfera globale e degli oceani causato dall'uomo. Il presente rapporto conclude che è estremamente probabile che le attività umane siano state la causa principale del riscaldamento osservato a partire dalla metà del 20° secolo. Per questo riscaldamento nell'ultimo secolo non esiste una convincente spiegazione alternativa che sia supportata da prove osservabili."

E più avanti, a pagina 39, leggiamo: "Svariati filoni di prove dimostrano che le attività umane - in particolar modo le emissioni di gas-serra - siano le principali responsabili per i cambiamenti climatici osservati nell'era industriale, specialmente negli ultimi 60 anni. [...] Non abbiamo trovato nessuna prova convincente che le variazioni naturali [di clima] possano spiegare [da sole] il riscaldamento globale osservato durante l'era industriale."

Da qui in poi inizia un vero e proprio diluvio di grafici, di tabulati e di statistiche che ben poche persone sarebbero in grado di analizzare correttamente, e tanto meno di confutare.

Il tutto, naturalmente, supportato da quintali di citazioni prese da riviste scientifiche peer-reviewed. Il che rende la cosa quasi sospetta, come dicevamo all'inizio.

E qui infatti si apre la fase più angosciante per chi vuole veramente capire qualcosa su questa faccenda. Perchè se è vero che non ci si può fidare ciecamente di chi dice di parlare in nome della scienza, è altrettanto vero che non ci si possa fidare nemmeno di chi dice con sicumera che "la storia del Global Warming causato dagli umani è stata ampiamente debunkata".

Chiunque parli in termini di certezze assolute, in una faccenda complicata come questa, parla chiaramente per partito preso, e non come conseguenza di una approfondita e ragionata ricerca personale.

Io, nel mia umile ignoranza, mi affiderei ad un sano principio di precauzione, molto simile a quello che andrebbe usato in medicina: nel dubbio, astenersi. Astenersi dall'inquinare, dall'irrorare, e dal surriscaldare ovunque sia possibile farlo.

In attesa che arrivi qualcuno a mettere la parola fine a questa apparentemente irrisolvibile diatriba.

Massimo Mazzucco

 

Aggiungi Commento   

peonia
#1 peonia 2017-08-09 19:33
si vabbè ma anche gli aerei sono pilotati da umani... è sicuramente colpa dell'uomo! :-P
peonia
#2 peonia 2017-08-09 19:41
comunque in effetti la faccenda è complessa...chi dice che andiamo verso un'era glaciale dice anche che prima il caldo aumenta; poi pare che ci sia un surricaldamento anche altrove nell'universo.....
alcuni meno "scientifici" dicono che stiamo attraversando la Fascia fotonica....ecc. ecc. crto noi diamo del nostro...ma non si può pensare che è solo colpa nostra.. Sarà di tutto un po'...e facciamo allora la nostra parte per rimediare...
Lux-fiaba
#3 Lux-fiaba 2017-08-09 19:49
Non è che c'è bisogno di credere o no ad una determinata corrente di pensiero, basterebbe osservare per comprendere che il clima è sicuramente cambiato. Chiunque abbia un'età matura sa che è più caldo di una 30ina di anni fa. E, secondo me, non è di fondamentale importanza sapere se l'uomo è responsabile di questo, perché l'uomo in un modo e o nell'altro è sempre responsabile. Anche sostenendo la tesi che il riscaldamento globale è derivante da naturali cicli della terra o del sistema solare, se l'uomo si nasconde dietro questo e non fa nulla, il risultato non potrà che essere devastante. Non può essere una scusa per poter utilizzare le risorse della terra distruggendo sistematicamente l'ambiente, non si può continuare a costruire case solo per speculazione edilizia e non dotarle di un minimo di coibentazione, non si può costruire ancora in zone che sono ad alto rischio geologico, non si può continuare ad inquinare rendendo le città e purtroppo anche le campagne quasi invivibili per l'aria che si respira, non si può continuare ad usare la plastica in maniera indiscriminata per formare ulteriori isole galleggianti di immondizia grandi quanto degli stati nel Pacifico.....Insomma la lista è lunghissima.
In realtà alla maggior parte della gente non glie ne può fregare di meno di quello che accade alla terra, sono veramente troppo pochi coloro che hanno un minimo di sensibilità ambientale e cercano di fare qualcosa. E non basta lavarsi la coscienza con un po' di raccolta differenziata partita troppo tardi e in maniera raffazzonata!
Secondo me la situazione è critica molto più di quello che appare. Per fare alcuni esempi:
Il mediterraneo ha perso il 90% del pescato.
Pare che il disastro di Fukushima abbia provocato la contaminazione dei pesci di gran parte del Pacifico.
L'amazzonia continua ad essere abbattuta a ritmi inpressionanti.
Gran parte delle aree di campagna sono diventate desertiche. Nel senso che non cresce più nulla.
Le falde acquifere sono sempre più contaminate da sostanze poco piacevoli per l'organismo degli esseri viventi. E si stanno riducendo.

Quindi il problema non è se è causa dell'uomo, il problema è che comunque non facciamo nulla!
Non ha importanza per me se la tigre l'ho svegliata io o s'è svegliata per cazzi suoi. Devo correre il più in fretta che posso. Dopo, se ci sarà un dopo, mi chiederò se sono stato io! O magari c'è una concausa. Chissà!

Io che mi sento vicino alla visione di tanti popoli nativi, per me la terra è una Madre. Credo che l'abbiamo offesa pure troppo. E sputare nel piatto dove si mangia è da imbecilli.

Per curiosità proprio oggi ho rimediato quel vecchio film documentario di Godfrey Reggio: Koyaanisqatsi
Koyaanisqatsi è lingua Hopi (Nativi americani della zona del New Mexico e Arizona, chiamati anche Pueblo) e vuol dire: Vita fuori equilibrio. Così i nativi chiamavano i coloni bianchi. Esseri fuori equilibrio. Ed è quello che siamo, e tutto ciò che è fuori equilibrio presto o tardi muore.
Consiglio il film, è meraviglioso ed ha le musiche di Philip Glass
angelo88
#4 angelo88 2017-08-09 19:52
La teoria più probabile, almeno secondo me, è quella di Al Gore: l'era glaciale avverrà in Europa quando, lo scioglimento di una parte della Groenlandia, fermerà la famigerata corrente del Golfo che dovrebbe tenere temperato il clima da noi.
polaris
#5 polaris 2017-08-09 20:11
L'articolo riassume perfettamente sia la confusione che ho in testa riguardo questo argomento sia la mia posizione: nel dubbio sarebbe meglio non inquinare o farlo il meno possibile. Non dimentichiamo che stiamo modificando un meccanismo (la Natura) del quale conosciamo forse l'1%.

Comunque le soluzioni proposte dai soliti soloni saranno: ci vuole più europa (più tecnocrazia), più tasse (così stronchiamo quel che resta dell'economia reale e nessuno inquina più), più immigrazione (gli immigrati assorbono anidride carbonica, ci spiegheranno quelli del piddì), la teoria del gender e via delirando...

Temo proprio che continuando di questo passo la razza umana sarà destinata all'estinzione entro i prossimi duecento anni.
peonia
#6 peonia 2017-08-09 21:00
Lux-fiaba l'ho visto 18 (vere) volte......perchè ogni volta che lo proiettavano, ci portavo qualcuno che non l'aveva visto! stupendo.....
lorilorenzo
#7 lorilorenzo 2017-08-09 21:13
Non so se è una cosa voluta oppure meno, ma si parla spesso di global worming, che è diventato confutabile, al posto di parlare di inquinamento: per me quest'ultimo è inconfutabile ed è da li che dovremmo cominciare. Negli anni 60 ci si faceva il bagno tranquillamente in qualsiasi fossato, oggi (almeno nel vicentino) lo fai solo in pochi posti prescelti: se lo faccio nel Bacchiglione (il maggior fiume della città) mi prendo qualsiasi malattia.
Se non si inquina penso che l'Uomo farebbe il 99% di quello che è nelle proprie possibilità di non influire nel cambiamento climatico.
flor das aguas
#8 flor das aguas 2017-08-09 22:07
"Riscaldamento globale non e' colpa dell'uomo"
www.disinformazione.it/riscaldamento_globale2.htm
maryam
#9 maryam 2017-08-09 22:42
Ma come può il New YorkTimes pubblicare in anticipo e come scoop un rapporto governativo?
Supersegreto ma reso pubblico, ancora segreto ma anticipato e scoop, fa effetto.

I VEGGENTI DEL PENTAGONO NEL 2003: SARA’ CATASTROFE CLIMATICA ENTRO IL 2020
www."...mi affiderei ad un sano principio di precauzione, molto simile a quello che andrebbe usato in medicina: nel dubbio, astenersi. Astenersi dall'inquinare, dall'irrorare, e dal surriscaldare ovunque sia possibile farlo. "

Assolutamente sì, invece si fa tutto il contrario.
perspicace
#10 perspicace 2017-08-09 22:43
questo pianeta ha cambiato clima milioni di volte dall'inizio della sua storia.

Anche le grandi estinzioni hanno un senso creano nuove nicchie ecologiche dove nuove specie possono trovare il loro spazio nella storia di questo mutevole pianeta.

Il cambiamento climatico è coinciso con l'era industriale umana??? Beh solo questa volta negli altri grandi cambiamenti climatici della storia questa cosa non è avvenuta, non si può prendere un sola e singola eccezione e farne una regola a discapito delle migliaia di volte in cui questa cosa non è avvenuta.

Chi pensa che il riscaldamento il cambiamento climatico sia di natura antropica non conosce la storia della Terra, è un ignorante.

talaltro sono d'accordo con il fatto che questo è l'inizio di una glaciazione come già avvenuto molte molte sulla Terra, tentare di combattere madre Terra è una battaglia persa in partenza era qui da prima di noi e ci seppellirà tutti.

A proposito di nicchie ecologiche e di cambiamento del habitat avete fatto caso anche voi all'invasione di una pianta in Italia se aprite gli occhi la vedrete ovunque, ai bordi delle strade nei campi, nei boschi. Si chiama "Ailanthus altissima"

Ora che vi ci ho fatto fare caso la vedrete ovunque.





flor das aguas
#11 flor das aguas 2017-08-09 23:01
"bisogna porre rimedio a questa "imminente catastrofe" gridano tutti.
Ma niente paura, hanno gia' la soluzione pronta! OGM ci salvera'...
naturalnews.com/.../
_IO
#12 _IO 2017-08-09 23:29
Buonaserrrrraaaa a tuttttttiiiiiiiiiiiii!!!!! :-)

Il clima cambia per assecondare i desideri dell'uomo, le piante si spostano con l'uomo (infatti la Ailanthus altissima viene dalla Cina)...

...allora anche la soluzione viene dai saggi cinesi (quelli antichi), solamente facendo così come segue si riporta tutto all'equilibrio (ma chi ne è/sarà capace?!?... boh! :roll: ):

"Un piccolo paese con pochi abitanti, dove, sebbene esistano strumenti che fanno il lavoro di dieci o cento uomini, si possa indurre il popolo a non adoperarli!
Dove si possa indurre il popolo a considerare la morte una cosa grave e a non emigrare lontano!
Dove, sebbene esistano barche e carri, non ci sia motivo di caricarli, e sebbene esistano corazze e armi, non ci sia motivo di prepararli per l'uso!
Dove si possa indurre il popolo a tornare all'uso delle cordicelle annodate; a gustare il proprio cibo, ad ammirare le proprie vesti, ad accontentarsi delle proprie abitazioni, a godere dei propri costumi!
Dove, sebbene esista un paese vicino a portata d'occhio, in modo che dall'uno all'altro si odano cantare i galli e abbaiare i cani, gli abitanti sino alla loro morte in vecchiaia non si siano mai frequentati!"

In pratica nostrana: "Donne e buoi dei paesi tuoi!"

Altre soluzioni sono palliativi per giustificare la propria ignoranza inconsapevole.
:-D
:-D
:-D
_IO
#13 _IO 2017-08-09 23:38
... ahhh guarda caso (che non esiste) l'Ailanthus altissima veniva usata anticamente per curare la demenza... magari serve?!? :roll:

Buona notte!!!
:hammer:
afabbri73
#14 afabbri73 2017-08-10 00:49
Redazione, quel di cui stiam discutendo e studiando nel forum relativamente ai fenomeni lunari lo si può applicare per i fenomeni terrestri, con l'unica differenza che in questo caso il corpo in questione ha una atmosfera, mentre la luna no, ha solo esosfera. Ora mi leggo tutto il pdf. Grazie per l'assist. Luogocomune per me, in questo periodo, si dimostra essere una piazzetta molto interessante. Grazie Mazza!
Traterraecielo
#15 Traterraecielo 2017-08-10 01:19
Buona sera a tutti
Facciamo finta che abbiano inventato il termine "global warming" perché é più facile usare un termine piuttosto che adoperarsi per riscaldare l'intero pianeta.
Facciamo finta che con questo termine giustifichino le persistenti scie "di condensazione" in coda agli aerei che ci passano sopra al testa, anche se di essi non vi è traccia nei monitoraggi delle aerovie;
Che giustifichino le morie di pesci in vari fiumi e laghi e di quelli spiaggiati sulle rive di oceani e mari;
Che giustifichino l'insorgenza di nuove patologie per le quali siano necessari "nuovi vaccini" oppure l'arrivo della terribile quanto inaspettata Xylella fastidiosa che obbliga all'eradicamento dei secolari ulivi del Salento;
Che giustifichino l'innalzamento delle tassazioni e l'incentivazione o costrizione all'acquisto di tecnologie obsolete come il fotovoltaico o le auto elettriche (tanto le paghiamo noi);
Che giustifichino l'insorgenza di eventi climatici improvvisi e disastrosi, per giunta in aree inconsuete.
Che giustifichino addirittura la nascita di nuove formazioni nuvolose, inserite poi nel Cloud Atlas mondiale
Per concludere la storia invito a leggere questo: traterraecielo.live/.../...
hvsky
#16 hvsky 2017-08-10 03:59
Anni fa lessi molto su come tutti i pianeti del sistema solare stiano modificando la loro temperatura verso il caldo..... Al Gore all epoca mi fece sussultare con il suo doc .... ecc ecc

Ma come si fa, in questo mondo e clima mondiale, a capire chi dice la verità?
Il problema alla radice è che fare ricerca costa , e molto.... quindi va a finire che chi finanzia una ricerca detta anche la direzione che tale ricerca deve prendere...
in questo e in tutti gli altri campi.....

Da qui si deduce che la verità è lontana e molto costosa...

Chi dice il vero ? Chi specula ? Chi e cosa sparge nel cielo strane schifezze ?

Io non so .... il fatto è che oggi possiamo trovare le più svariate tesi e il ginepraio diventa selva oscura.....
ahimè son tempi bui.....
Alien2012
#17 Alien2012 2017-08-10 07:54
en.wikipedia.org/.../...
The Great Global Warming Swindle is a polemical[1] documentary film that suggests that the scientific opinion on climate change is influenced by funding and political factors, and questions whether scientific consensus on global warming exists. The program was formally criticised by Ofcom, the UK broadcasting regulatory agency, which upheld complaints of misrepresentation made by David King.

Questo è un documentario che si trova sulle reti torrent e spiega una versione diversa.
Lo si trova anche su Youtube www.youtube.com/watch?v=52Mx0_8YEtg

Inoltre a mio parere nessuno accenna mai a:
- Importanza del Sole (macchie solari, raggi di vario tipo che arrivano fin qui)
- Le emissioni delle mucche
- Il deforestamento (per creare gli allevamenti intesivi, culture ogm soia etc etc)

Inoltre quasi contemporaneamente Contro il riscaldamento climatico, adottare la teoria del “gender”…?
Maurizio Blondet 8 agosto 2017 21
www.maurizioblondet.it/.../

Se poi la si vuole fare più cospirativa c'è sempre lo scopo eugenetico di ridurre la popolazione umana, colpevolizzandola.
Fabrizio70
#18 Fabrizio70 2017-08-10 08:16
Citazione:
Chiunque parli in termini di certezze assolute, in una faccenda complicata come questa, parla chiaramente per partito preso, e non come conseguenza di una approfondita e ragionata ricerca personale.
Infatti se uno fà una ricerca....



Attualmente la temperatura media è INFERIORE a quelle registrate nel passato...
Adonis
#19 Adonis 2017-08-10 08:47
In linea di principio il “nel dubbio astenersi”, costituisce una logica dalla quale non si può prescindere.
Il problema però è sempre lo stesso, ossia la netta divisione tra modi di vedere e interpretare certi fenomeni che non lasciano spazio a questo tipo di logica.
A proposito di clima, ci avete fatto caso che non si parla più di buco dell’ozono? E’ parecchio che questo “buco” non viene più citato, né contemplato. Come mai? Si è ricostituito l’ozono oppure non esiste proprio più?
Se consideriamo poi che due superpotenze come Cina e America del clima e dell’ambiente se ne fottono altamente i risultati ottenuti a livello climatico non possono essere che questi.
Non sono convinto che andremo tutti incontro ad un’era glaciale, piuttosto è più facile ritrovarsi in uno stato di tropicalizzazione con grandi tassi di umidità e alternanze di piogge e calore insopportabile.
In questi giorni qui a Roma in certe ore era veramente difficile anche respirare tanto era pesante l’afa.
E poi, un’ultima semplicissima osservazione. Come fanno i meteorologi a scandire in modo così perfetto il tempo da dire “la prossima settimana l’aria sarà più gradevole”. Il clima varia di settimana in settimana? E’ così regolare? Sarà ma a me questa cosa non convince affatto.
Nomit
#20 Nomit 2017-08-10 08:52
PERSPICACE: Citazione:
A proposito di nicchie ecologiche e di cambiamento del habitat avete fatto caso anche voi all'invasione di una pianta in Italia se aprite gli occhi la vedrete ovunque, ai bordi delle strade nei campi, nei boschi. Si chiama "Ailanthus altissima"

Ora che vi ci ho fatto fare caso la vedrete ovunque.
La mia ex arcinemica!! Ha un odore assurdo ed era l'arcinemica mia e dei miei colleghi zotici quando lavoravo in un posto dove dovevo usare spesso il decespugliatore.

Anche l'insetto puzzolente che chiamiamo "cimice" in realtà non sarebbe la vera cimice, si chiama nezara viridula e proviene dall'Etiopia.

Altre diffuse piante infestanti non europee sono la robinia e la gleditsia, belle, profumate, ma con delle spine assurde. Ho bucato più di una scarpa a causa delle spine della gleditsia (ed essa è la mia attuale arcinemica).
alsecret
#21 alsecret 2017-08-10 08:56
caro massimo sei troppo ottimista dicendo e sperando che qualcuno ci illumini sulla verita'. se ci fosse tante altre verita' come l'11 settembre sarebbero svelate! e se anche ci fosse quel qualcuno non uscirebbe mai allo scoperto! e meglio fare da soli che e meglio! chi fa da se fa per tre! dicevano! questo mondo purtroppo! e destinato a crollare sotto i nostri occhi! senza poter fare niente! se apri una finestra stai pure tranquillo che la chiuderanno con qualsiasi mezzo! sono un po pessimista? purtroppo si! :-D
starburst3
#22 starburst3 2017-08-10 09:32
Citazione:
I VEGGENTI DEL PENTAGONO NEL 2003: SARA’ CATASTROFE CLIMATICA ENTRO IL 2020
Ancora prima ed esattamente tra il 1998 e il 2000 predicevano l'innalzamento dei mari ovunque entro il 2015!!!Poi sono passati all'agw (ANTROPIC GLOBAL WARMING) con la colpa assoluta dell'uomo,hanno istituito l'ipcc che e' arrivato a costare la bellezza di 500 miliardi di dollari l'anno, ci saremmo andati e tornati da Marte :-D oltre al fatto delle continue manipolazioni delle temperature mondiali e la "scarsa" memoria di quelle storiche,ora alla maniera della rana bollita stanno infilando la teoria del cambiamento climatico sui generis (includendo anche un ipotetico "per loro" raffreddamento),tralasciano notizie come la lunga attesa danese dell'estate 2017, le nevicate fuori stagione in siberia,l'anomala estate nordamericana con le temperature sotto la media stagionale e l'approssimarsi di uno degli inverni piu'freddi dell'emisfero australe.
Mentre fanno titoloni sul distacco dell'iceberg piu' grande della storia!!A proposito ci avete fatto caso come gli iceberg battano continuamente dei record? :-D Tralasciando di dire pero' che il mare attorno a detto iceberg e' gelato e quindi il gigantone non va da nessuna parte.
Sono curioso di sapere quando arrivera' il momento che ci diranno... basta con i combustibili fossili!!!Inquinano!!!Tralasciando di dire che sta diventando sempre piu' caro trivellare visto che devono andare sempre piu' in profondita',cosa proporranno in alternativa (le attuali energie rinnovabili sono troppo dipendenti dalle variazioni meteo,sole e vento in primis).
www.attivitasolare.com/.../

IN RED WE TRUST
xio75
#23 xio75 2017-08-10 10:39
A mio modesto parere il riscaldamento globale puo' essere modificato dall'uomo ma solo in maniera marginale o locale e cio' avviene prevalentemente tramite la geoingegneria , la deforestazione ed in maniera marginale dai gas serra. Questi ultimi infatti risultano una parte infinitesimale rispetto ad una eruzione vulcanica sia in termini di quantita' che di qualita' vedasi la differenza tra CO2 e composti a base S.
Concordo con chi in ultima analisi deduce che i fattori maggiormente destabilizzanti per il clima sono fattori esterni di magnitudine infinitamente piu' grandi del corpuscolo uomo quali la nostra stella,pseudoignote forze spaziali o altri pseudonoti fattori terrestri come frequenze,campi magnetici.
Il global warming legato ai gas serra mi sa tanto di una maxi manovra economica con secondi fini come il nascondere l'inquinamento reale,la geoingegneria ecc.
www.altrogiornale.org/.../
Sertes
#24 Sertes 2017-08-10 11:10
Il global warming esiste e dipende unicamente dalle attività umane. Non ha assolutamente alcun senso pensare che negli ultimi 200 anni abbiamo bruciato il 50% delle foreste mondiali e negli ultimi 100 abbiamo iniziato a bruciare idrocarburi e il sistema terrestre non ne abbia risentito.

Ma tanto il sistema deve solo offrire ai sudditi solo dei comodi alibi per continuare a sbagliare in serenità, e saranno i sudditi stessi a placare le loro eventuali ansie.
Spiderman
#25 Spiderman 2017-08-10 11:18
Citazione:
Io, nel mia umile ignoranza, mi affiderei ad un sano principio di precauzione, molto simile a quello che andrebbe usato in medicina: nel dubbio, astenersi. Astenersi dall'inquinare, dall'irrorare, e dal surriscaldare ovunque sia possibile farlo.
Questa è chiamata saggezza e, in 11 anni che ti leggo, è tra le cose più ponderate e sensate che hai scritto.
fefochip
#26 fefochip 2017-08-10 11:49
@ massimo
credo che piu di tutti questa tua frase riassume una saggia posizione in merito alla questione.
Citazione:
Io, nel mia umile ignoranza, mi affiderei ad un sano principio di precauzione, molto simile a quello che andrebbe usato in medicina: nel dubbio, astenersi. Astenersi dall'inquinare, dall'irrorare, e dal surriscaldare ovunque sia possibile farlo.
ho piu volte manifestato il mio scetticismo riguardo alla certezza del global warming.

è pur vero che tuttavia l'attività antropica modifica PROFONDAMENTE il nostro ambiente in maniera cosi RADICALE da distruggere anche per sempre(il concetto di "sempre" per l'uomo vuol dire almeno un tempo enormemente piu lungo di tutta la storia conosciuta dell'umanità) delicati equilibri ambientali.

non c'è NESSUN dubbio che le nostre città stanno diventanto posti sempre piu insalubri e a proposito di clima hanno un microclima nettamente differente dal resto del territorio.
tanto per fare un esempio attuale a ROMA centro fa diversi gradi di piu di temperatura rispetto alle temperature segnalate dalle centraline di fiumicino e ciampino (che sono praticamente appena fuori roma)

io non so se l'uomo è in grado di alzare la temperatura terrestre (continuo ad avere i miei fortissimi dubbi) tuttavia è in grado perfettamente di distruggere il suo ambiente e renderlo sempre piu malsano (nell'esempio le città)

indubbiamente uno dei parametri piu impattanti sulla distruzione dell'ambiente (ma non il solo benintesto) è l'uso di combustibili fossili.
quindi IN OGNI CASO l'uso di combustibili fossili è da sostituire al piu presto tuttavia dando per scontata la visione del global warming (se passase come visione "ufficiale mondialmente condivisa)ci si potrebbe perdere in una strada sbagliata se non peggiore come essere tentati di sostituire il petrolio con un uso del nucleare da fissione il che porterebbe a una distruzione dell'ambiente dell'uomo in maniera tanto fresca (sempre se è vera sta cosa del global warming)ma molto piu radicale e devastante.(oppure se passasse come accertato il global warming potrebbero spacciarci l'idea che l'irrorazione chimica per oscuare i celi è una soluzione)

per come la vedo io il problema principale è di natura culturale-filosofico-politica.

è il modello capitalista che sta portanto alla distruzione il pianeta (inteso come ecosistema) , è l'ottica del profitto come fine ultimo che ci sta portanto alla rovina.

questa continua ansia di accaparramento e predazione come se fosse lo scopo della vita ci sta conducendo al galoppo verso la fine dell'umanità.

solo un netto cambio culturale che inneschi idee nuove e filosofie completamente differenti potranno portare politiche di risanamento del pianeta.

insomma facendo un salto siderale non sono convinto che anche se domani per assurdo si ottenesse un energia pulita per tutti l'uomo riuscirebbe a non autodistruggersi.

abbiamo necessità di un cambio di paradigma culturale che temo non sia possibile a meno di un evento catalizzatore ;-) purtroppo per noi distruttivo.(sarà un caso questo fascino dei film catastrofisti? non è che a livello di inconscio collettivo percepiamo che serva un cambiamento anche forzoso e devastante?)

temo servano i calci in culo insomma tanto piu forti quanto piu profondo è il nostro grado di stupidità e paura.
paeven
#27 paeven 2017-08-10 11:52
Indipendentemente dal fatto che le temperature assolute possano variare di qualche grado nel corso dei secoli, non è chiaro a che velocità ci si dovrebbero aspettare i cambiamenti naturali? Nell'articolo del nyt pare che l'aumento di temperature atteso in assenza di gas serra fosse di 0.5 grado celsius invece ne avremo 2. Nell'ultimo trentennio abbiamo visto crescere due fenomeni correlati all'inquinamento: lo sviluppo industriale/commerciale dei paesi asiatici cosi come il crescere dei fenimeni di irrorazione nei cieli.
Può lo sviluppo industriale e commerciale umano giustificare da solo la rapidità e la a violenza dei fenomeni atmosferici che si stanno verificando?
Oggi, da meda come da molti giorni il cielo è sgombro da nuvole e il caldo è intenso. E chissa come mai anche le scie mancano da tempo...
SuperGulp
#28 SuperGulp 2017-08-10 11:52
Continuo a non comprendere, i meteorologi o presunti tali continuano ad affermare "non che periodi simili saranno probabilmente sempre più
frequenti" ma che da ora in poi sarà più o meno sempre così tanto da consigliare l'acquisto di cassoni per la raccolta di acqua piovana, ove vanno
a pescare le loro certezze non è dato sapere.

Il mediterraneo che era quasi un orologio svizzero sino a un 20 anni fa, è ora definito "zona instabile", col tono del "è sempre stato così".

Contrariamente ad ADONIS non vedo regolarità nelle loro previsioni, ma vaghezza, temporali sparsi forse, pioggerelline sparse, in genere i
toni sono questi "fonte: un amico fissato con le previsioni", sbagliate 9 su 10 o, meglio, giuste nella loro vaghezza.
Molto onesto dicessero "non si capisce più una mazza", forse non possono.

L' Ailanthus altissima potrebbe essere un ottimo arbusto a crescita rapida per proteggere dal sole cocente le colture, gli orti in particolare,
non so se è infestante o controllabile con facilità.
albertogas
#29 albertogas 2017-08-10 12:43
Nella mia umile ignoranza, finche non mi dimostreranno che il Sole, che ha un peso equivalente al 98% dell'intera massa del sistema solare, non centra nulla con il riscaldamento o raffreddamento allora potrò considerare le attività umane come causa sempre che esista il global worming. inoltre, vorrei anche essere sicuro, che nel frattempo l'asse terrestre non si sia inclinato verso est/sud: spostandosi i poli si scioglie il ghiaccio da una parte e si riforma dall'altra. Poi, che sugli altri pianeti del sistema solare la temperatura si stia alzando senza esservi attività umane presenti, la dice lunga sulla balla che ci vogliono propinare...anche se argomentata con grafici e tabelle. Il minimo di Maunder l'hanno messo questa volta? I cicli di Milankovic li hanno considerati? Hanno considerato che non siamo fermi nel cosmo e ci muoviamo assieme alla galassia nel cosmo? E se la zona del cosmo in cui siamo ora avesse la temperatura maggiore anche di un grado kelvin...non farebbe differenza?
flor das aguas
#30 flor das aguas 2017-08-10 12:45
Evidence Speaks -It’s a Scam. Dr David Evans

Il dottor Evans ha lavorato nel dipartimento del Climate Change dal 2008 al 2010.
In questo documento afferma che non vi e' nessuna concreta evidenza che il global warming sia causato dall'attivita' umana

sciencespeak.com/evidence.pdf
Tizio.8020
#31 Tizio.8020 2017-08-10 12:45
Per me, tutte cazzate!
La CO2 NON è un'inquinante, inutile che ce la raccontino.




nogeoingegneria.com/.../...

nogeoingegneria.com/.../...

nogeoingegneria.com/.../...
flor das aguas
#32 flor das aguas 2017-08-10 12:53
#29 albertogas
Nessuno te lo dimostrera' mai, perche' e' parte della solita agenda, usano il global warming per trasformare la societa', e avanzare nei loro piani.
peonia
#33 peonia 2017-08-10 12:54
Io mi ricordo che anni fa, mi pare qui, qualcuno disse che in America al posto della Bibbia avevano messo "Una scomoda verità" di Al Gore... la cosa mi fece immediatmente pensare che doveva allora essere una bufala, ma io so complottista!
M dispiace ma ormai tutto ciò che viene dagli USA mi insospettisce alquanto...
alsecret
#34 alsecret 2017-08-10 12:55
BASTEREBBE FARSI SOLO UNA DOMANDA! I GOVERNI HANNO SI O NO LA TECNOLOGIA PER CAMBIARE IL CLIMA SI O NO? SE CE L'ANNO LA STANNO USANDO SI O NO? IO PENSO CHE SIA PIU SEMPLICE CAPIRE LE COSE SUL CLIMA! E INUTILE GIRARCI INTORNO! PERCHE SE
NON HANNO QUESTA TECNOLIGIA! BISOGNA PARLARE IN UN MODO! DEL CLIMA! SE INVECE HANNO LA TECNOLOGIA PER POTER CAMBIARE IL CLIMA E LA STANNO USANDO ALLORA CAMBIA TUTTO ! ED E MOLTO PIU DIFFICILE DISCUTERE! :-D
Albarosa56
#35 Albarosa56 2017-08-10 12:57
Citazione:
Io, nel mia umile ignoranza, mi affiderei ad un sano principio di precauzione, molto simile a quello che andrebbe usato in medicina: nel dubbio, astenersi. Astenersi dall'inquinare, dall'irrorare, e dal surriscaldare ovunque sia possibile farlo.

In attesa che arrivi qualcuno a mettere la parola fine a questa apparentemente irrisolvibile diatriba.
Provo a tentare una risposta.
Immaginiamo di racchiudere la terra in una sfera isolandola dal resto dello spazio. Essa riceve dall'esterno energia radiante dal sole e rilascia nello spazio calore a bassa temperatura generato anche da fonti terrestri. Nel tempo si è instaurato un certo equilibrio e la temperatura si è stabilizzata.
Ora, compare un elemento nuovo: si iniziano a bruciare combustibili fossili e si trasforma un po di materia in energia (fissione nelle centrali nucleari). Questo calore aggiuntivo (ipotizziamo per semplicità che il sole mantenga costante il suo flusso) non può che far aumentare la temperatura media della terra di quel piccolo deltaT che consente l'instaurarsi di un nuovo equilibrio.

Considerando che tutti i processi fisici in cui viene dissipata energia sono irreversibili, l'utilizzo di fonti fossili ha come fine ultimo l'aumento del' entropia del Sistema Terra a cui abbiamo dato il nome di inquinamento.
Tutto torna.

Quindi alla domanda se le attività industriali contribuiscono all'aumento di temperatura, la risposta è si, il difficile sarà stabilire l'entità.
LoneWolf58
#36 LoneWolf58 2017-08-10 13:07
Citazione:
La CO2 NON è un'inquinante, inutile che ce la raccontino.
Dipende da cosa si intende per "inquinamento"...
In teoria qualsiasi atto che alteri le proprietà fisiche e chimiche dell'ambiente è "inquinamento" poi si deve vedere fino a che punto tale alterazione danneggi l'ambiente o meglio chi ci vive.
Ad esempio una industria che prelevi dell'acqua solo per raffreddare i propri macchinari e la reimmetta nell'ambiente inquina o no?
Tianos
#37 Tianos 2017-08-10 13:22
www.maurizioblondet.it/.../
La cosa che più desta sospetti e che si grida allarme all'attività di auto e industrie mentre, solo 20 cargo container inquinano come tutte le auto del mondo.
yarebon
#38 yarebon 2017-08-10 14:03
Avevo postato tempo fa un articolo che ora nn mi è possibile riportare, sarebbe utile postare dati e analisi per una discussione meno teorica, per ora ora tra i pochi lo ha fatto fabrizio70, sarei interessato nella confutazione da parte di chi crede al global warning di origine totalmente antropica confutare anche i dati di starbust3.
I combustibili fossili sono da eliminare non per il global warning ma per una questione di inquinamento che è cosa diversa.
NiHiLaNtH
#39 NiHiLaNtH 2017-08-10 14:18
Citazione:
Il global warming esiste e dipende unicamente dalle attività umane. Non ha assolutamente alcun senso pensare che negli ultimi 200 anni abbiamo bruciato il 50% delle foreste mondiali e negli ultimi 100 abbiamo iniziato a bruciare idrocarburi e il sistema terrestre non ne abbia risentito. Ma tanto il sistema deve solo offrire ai sudditi solo dei comodi alibi per continuare a sbagliare in serenità, e saranno i sudditi stessi a placare le loro eventuali ansie.
allora per fortuna che ci sono Al Gore, l'onu e tutti gli altri illuinati in guanti e grembiulino che ci avvisano del pericolo

:hammer: :hammer:


Citazione:
BASTEREBBE FARSI SOLO UNA DOMANDA! I GOVERNI HANNO SI O NO LA TECNOLOGIA PER CAMBIARE IL CLIMA SI O NO? SE CE L'ANNO LA STANNO USANDO SI O NO?
assolutamente no ma se esistesse la utilizzerebbero escusivamente per il nostro bene

:hammer: :hammer: :hammer:
Lux-fiaba
#40 Lux-fiaba 2017-08-10 14:22
Vado un po' OT ma non molto....
Nel film documentario Koyaanisqatsi che mi sono rivisto ieri sera, ho notato una cosa che non ricordavo.
Il film è solo di immagini non ha voce narrante a parte qualche canto in lingua Hopi.
Il canto parla di alcune parti delle profezie degli Hopi.
Alla fine del film viene messa la traduzione di quello che dice.
Sono solo tre frasi, ma la seconda è particolare, dice:

Near the day of Purification,there will cobwebs spun back and forth in the sky.

Tradotto:
All'approssimarsi del Giorno della Purificazione, ci saranno ragnatele filate in tutte le direzioni del cielo.

Ora, a me questa frase ha fatto pensare immediatamente a quelle che chiamiamo scie chimiche, che sono appunto ragnatele nel cielo!

Ora pensiamo che la profezia degli Hopi ha centinaia se non migliaia di anni. Ed il film è del 1982, epoca in cui non ricordo che vi fosse traccia di scie chimiche.

Il film è profetico su molti fronti.

P.S. A me quelli che si ostinano a negare il riscaldamento globale sembrano molto quelle persone che amano nascondere la testa sotto la sabbia e continuare imperterriti a maltrattare la terra e quindi noi stessi come se niente fosse. Ripeto che a me non me ne frega niente se esiste o no il riscaldamento globale. Il fatto è che noi stiamo distruggendo la terra in tutti i modi possibili e continuiamo a non volercene rendere conto.
Non vi seguo.
Visto che l'amico Taoista cita sempre il Dao De Jing lo faccio anch'io:

"La rete del Cielo è vasta,
ha maglie rade ma non gli sfugge nulla!"

Cap. 73
Rocky
#41 Rocky 2017-08-10 14:28
A me non convince questo global worming, penso che stanno coprendo qualcosa , basta pensare che negli accordi sul clima non viene considerato né il traffico aereo, né il traffico marittimo, né inquinamento militare che è il peggiore secondo me. Inoltre negli ultimi 135 anni la temperatura è aumentata di soli 0.9 °C. Alla fine a cosa conduce questo riscaldamento globale? Alluvioni, siccità, frane, uragani grandinate forti ecc ecc, tutto ciò potrebbe essere imputabile alla geoingegneria. Dalle mie parti ad esempio da ormai due mesi e non sto esagerando non si vede una nuvola in cielo, tutto completamente azzurrino pallido. Tutto sommato le temperature non sono neanche molto alte, intorno ai 33 35 gradi, ma non essendoci mai una nuvola che nasconde il sole anche solo per un po, dalla mattina alla sera il calore si accumula e sembra che ci siano 45 46 gradi. Ho messo il termometro mezz'ora sotto al sole cocente e segnava 46 gradi con 25% di umidità.Ora in due mesi neanche una goccia d'acqua, ma dove cacchio se ne va allora tutta questa acqua che evapora? Non si vedono neanche le scie degli aerei comunque, quindi al massimo potrebbero riscaldare con le onde haarp e impedire la formazione dei cumuli.
Molto strano!Poi anzichè parlare di inquinamento in generale parlano solo della pericolosissima CO2 quella che fa meno danno. Inatanto mi gioco queste :)
alsecret
#42 alsecret 2017-08-10 14:34
citazione quale la tua fonte di sicurezza che ti porta a dire che lo farebbero per il nostro bene? e poi secondo me ce l'anno la tecnologia e la stanno anche usando!ma a me e a te! non ce lo vengono a dire! io non li ritengo cosi buonisti! forse dovresti guardare un po di piu historychannel che non credo sia complottista!dove dichiarano che la tecnologia esiste! :-D
pensatore
#43 pensatore 2017-08-10 14:36
In termini scientifici la teoria dell'origine antropica del global warming di deve definire più propriamente una IPOTESI, in quanto basata solamente su una sincronicità tra l'avvento della industrializzazione e l'aumento della temperatura.
A proposito di questo aumento ricordiamoci che, come ha detto Rubbia " Ai tempi dei Romani, Annibale ha attraversato le Alpi con gli elefanti per venire in Italia. Oggi non ci potrebbe venire, perché la temperatura della terra è inferiore a quella che era ai tempi dei Romani ", ed ancora "Vorrei ricordare ad esempio che dal 2000 al 2014, la temperatura della Terra non è aumentata: essa è diminuita di 0,2 gradi".

Le vere modifiche al clima attuate dall'uomo sono quelle programmate con l'esperimento di "manipolazione degli ecosistemi terrestri" per produrre una desertificazione in Italia di diversi anni orsono (link: scribd.com/.../...) e quelle già in atto con il programma "owner the weather 2025" e con i giochi dell'HAARP e le scie chimiche.

Secondo la mia previsione altamente scientifica l'ultimo caldo non si ripeterà, per il seguente motivo: dopo Annibale, Scipione, Caronte siamo finalmente arrivati a Lucifero. The End
sybill
#44 sybill 2017-08-10 14:37
Citazione:
Redazione:
Astenersi dall'inquinare, dall'irrorare, e dal surriscaldare ovunque sia possibile farlo.
Il rapporto governativo si riferisce ovviamente solo all'inquinamento e non all'irrorare clandestinamente aerosol o al riscaldare specifiche aree della ionosfera per ottenere condizioni meteo estreme.

Se fai così mischi proprio i piani che dovrebbero essere distinti: gli effetti delle normali attività umane, agricole e industriali, e gli effetti delle possibili (io direi certe oramai) manipolazioni militari.

L'era industriale comincia fra il 1760 e il 1830, da allora la temperatura è aumentata di 0.8° MA c'è da considerare che nel 1850 finì la cosiddetta “piccola era glaciale” cominciata nel 1450.

Effettivamente a partire dal 1850 c'è un aumento delle temperature ma questo si arresta e si inverte tra il 1880 e il 1910 anni durante i quali si registra un raffreddamento.

Le temperature ricominciano a salire a partire dal 1910 fino al 1945 anno in cui si ha un nuovo rovesciamento del trend.

Dal 1945 al 1980 si ha una nuova fase di raffreddamento seguita da una di riscaldamento che si arresta nel 1996.

Da allora ad oggi la temperatura ha subito una flessione di 0.2°.

Se il modello del riscaldamento basato sul presunto effetto serra delle attività industriali fosse vero allora come si spiegano queste interruzioni e rovesciamenti?

Se negli ultimi venti anni la temperatura è addirittura diminuita come si può parlare di riscaldamento globale?

Alla luce di ciò che senso ha un passaggio come questo?
Dall'Executive Summary del rapporto però, a pagina 12, leggiamo: "A partire dal NCA3 [l'ultima edizione dello stesso rapporto, datata 2014]sono emerse prove sempre più convincenti di un continuo e rapido riscaldamento dell'atmosfera globale e degli oceani causato dall'uomo. Il presente rapporto conclude che è estremamente probabile che le attività umane siano state la causa principale del riscaldamento osservato a partire dalla metà del 20° secolo. Per questo riscaldamento nell'ultimo secolo non esiste una convincente spiegazione alternativa che sia supportata da prove osservabili."

O questo?
E più avanti, a pagina 39, leggiamo: "Svariati filoni di prove dimostrano che le attività umane - in particolar modo le emissioni di gas-serra - siano le principali responsabili per i cambiamenti climatici osservati nell'era industriale, specialmente negli ultimi 60 anni. [...] Non abbiamo trovato nessuna prova convincente che le variazioni naturali [di clima] possano spiegare [da sole] il riscaldamento globale osservato durante l'era industriale."

Ci sono stati almeno due casi documentati, una nel medioevo e una durante l'impero romano, in cui le temperature globali erano addirittura superiori a quelle attuali (dopo quasi 300 anni di industrializzazione) nonostante l'assenza di attività umane di emissione di una qualche rilevanza.

Rinnovo il suggerimento a leggere il libro di Mario Giaccio “Climatismo: una nuova ideologia”.

Le prove a sostegno dell'insostenibilità della teoria del riscaldamento globale di origine antropica (civile) sono tonnellate.
Fang
#45 Fang 2017-08-10 14:41
Alcune domande :

1) è effettivamente in atto un cambio climatico ? O vi sono opinioni contrastanti, che magari non riescono a "forare" la solita cortina dogmatizzante ?

2) se sì di che genere ? (riscaldamento, raffreddamento, cambio circolazione atmosfera: per esempio anticiclone azzorriano che ormai staziona sull'Atlantico, diminuzione pluviometrica, etc.)

3) se sì, esiste una serie di concause (geoingegneria civile e soprattutto militare, deforestazione, gas serra di vario tipo, oscillazione naturale, etc.) e quale è la più rilevante ?)

4) ultima domanda, che è la più importante : esiste attualmente, a livello internazionale, una fonte a livello di ricerca scientifica (non solo in materia ambientale), non manipolata, affidabile, non ideologicizzata, scevra da conflitti di interessi, preparata, libera da ricatti di vario tipo ?

Nota : sono comunque completamente d'accordo con Massimo sul principio di precauzione. Se, per dire, l'aumento di CO2 rappresenti o meno un problema, si vedrà. Ma intanto l'Amazzonia cerchiamo di non ridurla ad un secondo Sahara.
Fang
#46 Fang 2017-08-10 14:51
Mi dimenticavo di aggiungere che da alcuni anni pesa sull'umanità la spada di Damocle di una guerra nucleare di potenza tale da sottoporre il pianeta ad un grosso ciclo di sterilizzazione.
Quindi aggiungo un'altra domanda : a quelli che guidano la più potente e più guerrafondaia potenza del pianeta, che teorizzano l'attacco nucleare "preventivo" e, naturalmente umanitario, che usano la menzogna come metodo, gliene può fregare qualcosa del "dilemma del Global Warming" ?
sybill
#47 sybill 2017-08-10 14:56
Citazione:
Fang:
Mi dimenticavo di aggiungere che da alcuni anni pesa sull'umanità la spada di Damocle di una guerra nucleare di potenza tale da sottoporre il pianeta ad un grosso ciclo di sterilizzazione. Quindi aggiungo un'altra domanda : a quelli che guidano la più potente e più guerrafondaia potenza del pianeta, che teorizzano l'attacco nucleare "preventivo" e, naturalmente umanitario, che usano la menzogna come metodo, gliene può fregare qualcosa del "dilemma del Global Warming" ?
Ottima osservazione a cui aggiungerei: gli stessi che hanno sicuramente già sviluppato armi climatiche e che di sicuro non si fanno scrupoli ad utilizzarle.
Adonis
#48 Adonis 2017-08-10 16:04
Un'ipotesi comunque da non sottovalutare....

Caldo record? Gli scienziati: "E' un'arma chimica"

sciechimicheinformazionecorretta.blogspot.it/.../. ..
Rocky
#49 Rocky 2017-08-10 16:21
#48 Adonis
Dal link postato
Citazione:
è dovuta all'anticiclone africano cui sarebbe connessa un’umidità molto elevata. Non è vero: i valori igrometrici sono bassi in misura anomala anche nelle località di mare a tal punto che non si formano quasi mai delle nuvole
Esattamente quello che succede dalle mie parti, vicino al mare, temperatura oltre i 40 gradi e umidità bassissima 25- 26%, e non si formano nuvole da due mesi, neanche velature niente.
fefochip
#50 fefochip 2017-08-10 16:50
io però mi chiedo una cosa

come mai se fa cosi caldo non piove?
l'evaporazione dovrebbe andare di pari passo alla temperatura e quindi a mesi cosi caldi dovrebbero seguire a breve periodi di pioggia intensa.
la co2 sicuro non c'entra niente con la pioggia

non è che marcianò ha ragione ?
sybill
#51 sybill 2017-08-10 17:04
Citazione:
Rocky:
Esattamente quello che succede dalle mie parti, vicino al mare, temperatura oltre i 40 gradi e umidità bassissima 25- 26%, e non si formano nuvole da due mesi, neanche velature niente.
Anche dove sto io, nell'entroterra campano, succede lo stesso.
Umidità bassissima assolutamente fuori norma.

La cosa ancora più strana è questa: da quasi tre mesi non si vedeva una scia neanche a pagarla, come mai?
Il traffico aereo all'improvviso si è arrestato?

Poi lunedi scorso, in barba alle previsioni, ha cominciato a formarsi un fronte temporalesco.
Dove sto io non ha piovuto, nei dintorni ha piovuto SOLO UN PO.
Niente temporale solo una pioggerellina di un paio d'ore pressochè inutile date le condizioni in cui versano la campagna e i boschi.

Le nubi nere sulla mia città si sono un pò alla volta dissolte e toh.... guarda cosa compare SOPRA quelle che erano nubi cariche di pioggia:
scie!!!!

Il resto lo sapete già, quelle che era un grosso ammasso nuvoloso grigio scuro si è spaccato in tante nuvoline bianche che poi alla fine hanno formato i soliti ghirigori, piume etc
fefochip
#52 fefochip 2017-08-10 17:22
rimosso post doppio
fefochip
#53 fefochip 2017-08-10 17:26
se è vero come scrive marcianò che ha fatto esaminare dei campioni di benzina avio
tankerenemy.com/.../...

e dentro ci sono sostanze igroscopiche(oltre tutti i veleni sotto forma di metalli come mercurio alluminio ecc), ecco spiegato tanto calore ma poca pioggia e fenomeni molto intensi (bombe di acqua) quando arriva a piovere.

d'altronde se come dice sempre marcianò tutta la benzina avio (o comunque la gran parte) è distribuita dalla NATO ecco che il complotto delle scie chimiche sarebbe possibile senza
incomodare la consapevolezza dei vari addetti ai lavori.
sybill
#54 sybill 2017-08-10 17:28
E non solo scie, non dimentichiamo che a novembre dello scorso anno è entrato in funzione il MUOS a Niscemi.
maryam
#55 maryam 2017-08-10 17:39
#53 fefochip Il carburante di più aerei è stato analizzato da una scienziata di spicco.
LA VERITÀ: BARIO E ALLUMINIO NEL CARBURANTE DEGLI AEREI!
nogeoingegneria.com/.../...
VELATURE: E NON CHIAMATELE PIU’ INNOCUE!
nogeoingegneria.com/.../...
Marcianò ha mandato da Taillez (laboratorio in Francia) il campione che aveva. Pare che siano confermato i dati della Lohmann. I dati erano stati pubblicati nel film OVERCAST, lavoro considerato da Tanker Enemy lavoro di disinformazione viscida. tankerenemy.com/.../...

Alluciante questa, da molti punti di vista.

GROENLANDIA, BRUCIA TUTTO ANCHE LÌ: FIAMME FINO A 150 KM DAL CIRCOLO POLARE ARTICO nogeoingegneria.com/.../...
Questa estate, almeno sino a questo momento, è stata caratterizzata da un profilo delle temperature che non ha presentato alcuna escalation decisa verso l’alto; a livello polare è stato preservato un profilo mediamente più freddo che ha permesso di recuperare punti percentuale sull’estensione totale della calotta rispetto al 2016, prendendo in tal modo le distanze dalla disastrosa annata del 2012… In un certo qual modo, è come se l’atmosfera stesse tentando una nuova strada per salvaguardare la fascia artica da un surriscaldamento troppo accentuato.
L’aria rovente è arrivata!!
NiHiLaNtH
#56 NiHiLaNtH 2017-08-10 19:03
Citazione:
e dentro ci sono sostanze igroscopiche
sostanze igroscopiche? io vedo solo la lista degli elementi presenti nella sostanza

Citazione:
ecco spiegato tanto calore
??

Citazione:
fenomeni molto intensi (bombe di acqua) quando arriva a piovere
???

Citazione:
d'altronde se come dice sempre marcianò tutta la benzina avio (o comunque la gran parte) è distribuita dalla NATO ecco che il complotto delle scie chimiche sarebbe possibile senza incomodare la consapevolezza dei vari addetti ai lavori.
quindi queste sostanze sono semplici prodotti della combustione e vengono rilasciatie 24 ore su 24 7 giorni su 7 giusto? quindi il clima è costantemente manipolato da questa roba anche quando le temperature si abbassano molto e inizia a piovere normalmente

ma in tutto ciò cosa c'entrano le scie visibili/persistenti/colorate e tutte le altre anomalie che abbiamo visto fino ad ora?
peonia
#57 peonia 2017-08-10 19:06
Fefo : "come mai se fa cosi caldo non piove? l'evaporazione dovrebbe andare di pari passo alla temperatura e quindi a mesi cosi caldi dovrebbero seguire a breve periodi di pioggia intensa. la co2 sicuro non c'entra niente con la pioggia"

ancora dubbi?? moh avrà strafatto, ma mica mente!
peonia
#58 peonia 2017-08-10 19:19
GRAZIE MARYAM!!!! MUAHHHHHH
CONDIVISO....
maryam
#59 maryam 2017-08-10 19:34
#56 NiHiLaNtH

Teller aveva previsto di coinvolgere il traffico aereo. Come e cosa fanno a me non me l'hanno detto i signori dei cieli.
EDWARD TELLER: DALLO SCUDO STELLARE ALLO SCUDO INQUINAMENTO ALLO SCUDO SOLARE
nogeoingegneria.com/.../...

Posto il lavoro già fatto sulle questioni, quindi penso che sia perdonabile.
_IO
#60 _IO 2017-08-10 22:22
Buona(effetto)serrrrrrrrrrrrrrraaaaaaaaaaaaah (che caldo!) a tuttttttiiiiiiiiiiiiii!!! :-)

Vorrei porre alla vostra attenzione una serie di osservazioni/domande:
• Avete mai visto sparire le nubi dopo la pioggia, anche intensissima?
• Le foreste pluviali sono tali perché piove tanto o perché c’è tanta vegetazione arboricola?
• Come fa una “bomba d’acqua” a stare sopra un fluido più leggero?
• Come fa la sequoia a portare linfa in alto anche per 124 (centoventiquattro) metri?
• Avete mai visto la forma dei vapori che si levano dai boschi dopo una pioggia abbondante?
• In Eritrea stanno facendo un programma di rimboschimento immenso, perché?
• Masanobu Fukuoka che è andato a visitare le zone desertiche indicava un unico modo per combattere il deserto (anche di sabbia), cosa consigliava?
• Secondo il Feng Shui le nubi non sono agglomerati di condensazione ma draghi (energia conformata).
• Perché allora pur con questo caldo le nubi non si formano? Perché mancano i draghi, disturbati dall’attività dell’uomo a terra, sulla vegetazione e in cielo.

Giustamente Lux-fiaba cita il capitolo 73 del Dao De Jing che vi propongo completo per apprezzare la sintesi magistrale dei saggi veri:

Colui che mette il proprio coraggio nell'osare, perisce.
Colui che mette il proprio coraggio nel non osare, sopravvive.
Di questi due modi d'agire, l'uno è vantaggioso, l'altro nocivo.
Ma quando il cielo odia, chi ne conosce la causa?
La Via del Cielo è di non lottare, e nondimeno saper vincere; di non parlare, e nondimeno saper rispondere; di non chiamare, e nondimeno far accorrere; di essere lenti, e nondimeno saper fare progetti.
La rete del cielo è grande; sebbene le sue maglie siano allentate, nulla sfugge a essa.

Rimane per molti uno stato di ignoranza inconsapevole provocata dalla conoscenza discriminante, che voi chiamate ragionamento ed adottate volentieri, … ma non per tutti.
:-D
:-D
:-D
qilicado
#61 qilicado 2017-08-10 22:23
Redazione ha scritto:
Citazione:
E' vero che quando qualcuno si presenta parlando "in nome della scienza" nasce immediato il sospetto di una fallacia ad autoritatem
Sì, come avevo scritto tempo fa abbiamo a che fare con una ipostatizzazione: la "scienza" è una ipostatizzazione. Di consequenza la vaccinazione è un vero e proprio simulacro, almeno secondo la nozione che ne ha dato Jean Baudrillard.


www.treccani.it/vocabolario/ipostatizzare/
it.m.wikipedia.org/wiki/Simulacro
Ste_79
#62 Ste_79 2017-08-10 22:30
Citazione:
#50 fefochip 2017-08-10 16:50 io però mi chiedo una cosa come mai se fa cosi caldo non piove? l'evaporazione dovrebbe andare di pari passo alla temperatura e quindi a mesi cosi caldi dovrebbero seguire a breve periodi di pioggia intensa.
Me lo chiedo anche io ingenuamente. Il ciclo dell'acqua dovrebbe essere così, evapora sale si condensa e prima o poi scende, però adesso evapora, sale e non scende più ... qualcosa nel modello deve essere cambiato.

Aggiungo che lungo questi mesi di quelle grosse nuvole che si vedevano spesso le ho viste soltanto oggi, altri tipi di nuvole di cui mi ricordavo da bambino non si vedono più.
Ora si vedono soltanto velature, sempre e soltanto velature. Io non posso sapere se quello che sostiene Marcianò sia tutto vero, ma credo fermamente che queste nostre estati sahariane, soprattutto quest'ultima non sia totalmente naturale.

Parlare di global warming in senso generale non ho le competenze per farlo, certamente gli enti che propongono questi modelli, che non possono essere che soltanto modelli hanno totalmente perso di credibilità, quindi non mi metto nemmeno a leggere.
Del resto come diceva qualcuno più sopra, coloro che ci stanno portando a forza in uno scontro nucleare dovrebbero essere gli stessi che si preoccupano del global warming? Mi pare un ovvia contraddizione.

Credo proprio che il global warming potrebbe essere una copertura per le guerre climatiche. Non siamo noi a determinare la siccità e le grandini grosse come uova, è il clima impazzito...
Ste_79
#63 Ste_79 2017-08-10 22:46
Citazione:
#54 sybill 2017-08-10 17:28 E non solo scie, non dimentichiamo che a novembre dello scorso anno è entrato in funzione il MUOS a Niscemi.
Non lo sapevo. Ci mancava anche questo aggeggino per cuocerci per bene...

Poi mi viene da pensare, ma con tutti i problemi che abbiamo di inquinamento l'unico prodotto di scarto che viene prodotto da esseri naturali è l'elemento più pericoloso? Sarà l'elemento che ci ucciderà tutti sciogliendo i ghiacciai e rendendo aride tutte le terre emerse???
Abbiamo metalli pesanti sparsi un po d'appertutto, io ci lavoro pure, abbiamo ancora Fukuscima che è ancora li, non hanno ancora provveduto a spostarla sulla luna con l'apollo x, e continua a irraggiare radiazioni ovviamente innocue rispetto al co2.
Abbiamo il folle nord coreano in conbutta con gli yankees per spargere utleriore uranio... Eh si il co2 ci ammazzerà tutti.
Abbiamo le gradite inoculazioni obbligatorie da ora in poi...
Però ci tengono i nostri padroni al global warming, per una questione di stile...
NiHiLaNtH
#64 NiHiLaNtH 2017-08-10 23:08
Citazione:
Teller aveva previsto di coinvolgere il traffico aereo. Come e cosa fanno a me non me l'hanno detto i signori dei cieli. EDWARD TELLER: DALLO SCUDO STELLARE ALLO SCUDO INQUINAMENTO ALLO SCUDO SOLARE
decisamente non hai capito nulla di quello che ho scritto
ti invito a rileggere il mio messaggio con calma
Eyeswithoutbrain
#65 Eyeswithoutbrain 2017-08-10 23:47
Citazione:
L'era industriale comincia fra il 1760 e il 1830, da allora la temperatura è aumentata di 0.8° MA c'è da considerare che nel 1850 finì la cosiddetta “piccola era glaciale” cominciata nel 1450. Effettivamente a partire dal 1850 c'è un aumento delle temperature ma questo si arresta e si inverte tra il 1880 e il 1910 anni durante i quali si registra un raffreddamento. Le temperature ricominciano a salire a partire dal 1910 fino al 1945 anno in cui si ha un nuovo rovesciamento del trend. Dal 1945 al 1980 si ha una nuova fase di raffreddamento seguita da una di riscaldamento che si arresta nel 1996.
Non sono nè metereologo nè uno specialista a riguardo, ma questi dati mi ricordano qualcosa che lessi anni fa, personalmente pendo per la versione ciclica Sole+posizione galattica+asse terrestre (base del fenomeno della Precessione degli equinozi).
Tornando alla citazione lessi che ci sono correnti cicliche sia nel mare che nell'atmosfera, stranamente, come citato, con cicli di 60 e 30 anni.Quindi il tutto sarebbe solo rapportato alla esperienza umana, che è reale noi percepiamo che il tempo sia cambiato, dai 20 ai nostri 50 anni la sensazione è reale ma naturale.
Il famoso "Anticiclone dell'Azzorre" di Bernacca che portava temperatura mite non si forma più, ma sono eventi ciclici che cambiano nell'arco di quinquienni o decenni,siamo noi a percepirli così.Quindi è vero che il clima è cambiato ma non per questo a livello medio e globale abbia inciso.DA noi fà più caldo da altre parti più freddo.Ricordo che ha nevicato in Egitto lo scorso inverno e, stranamente, erano 30 anni che non succedeva.
it.wikipedia.org/wiki/Circolazione_atmosferica
centrometeo.com/.../...
books.google.it/.../
olmo.elet.polimi.it/ecologia/dispensa/node11.html
fefochip
#66 fefochip 2017-08-11 00:11
#56 NiHiLaNtH

mi provo a rispiegare da capo.

se addizionano la benzina avio con sostanze che riescono in qualche modo a aumentare la capacità di "tenere" acqua da parte dell'atmosfera
ecco che si hanno minori precipitazioni ma quando si hanno sono piu violente.
insomma si spiegherebbe perche tutto questo caldo non provaca precipitazioni altrettanto abbondanti.

da quello che dice marcianò con queste analisi l'alluminio e tante altre sostanze non possono certo essere prodotti di scarto della combusione.
le benzine avio sarebbero addizionate e questi sostanze non detonando o bruciando e finirebbero nell'atmosfera.
Davide71
#67 Davide71 2017-08-11 00:17
Ciao a tutti:
Qui a Londra ci sono 10-21 gradi. Alla faccia del global warming! Esiste però un "Global warNing", e si tratta di deforestazione, desertificazione, depredazione delle risorse, prosciugamento di fiumi e laghi, inquinamento e mi fermo qui. Tutte cose che un effetto sul clima ce l'avranno anche ma provocano danni un po' in tutte i campi.
Perchè non hanno deciso di prendere anche uno solo di questi fenomeni, metterlo al centro della loro agenda e fare qualcosa?
Non lo so. Da una parte potrepotrebbe essere intelligente creare un "fenomeno ombrello" e trattare il problema ambientale generale. Dall'altra mi chiedo se abbiamo creato il global warming come roba da infilare in qualunque discorso per portarlo nella direzione che vogliono loro.
SEBIN
#68 SEBIN 2017-08-11 07:47
@Peonia

Citazione:
comunque in effetti la faccenda è complessa...chi dice che andiamo verso un'era glaciale dice anche che prima il caldo aumenta; poi pare che ci sia un surricaldamento anche altrove nell'universo.....
alcuni meno "scientifici" dicono che stiamo attraversando la Fascia fotonica....ecc. ecc. crto noi diamo del nostro...ma non si può pensare che è solo colpa nostra.. Sarà di tutto un po'...e facciamo allora la nostra parte per rimediare
Ci sono persone che non fanno altro che studiare questi argomento, ci sono persone che manifestano con il fine di mettere fine al surriscaldamento globale, incorporato a causa dell'uomo e delle sue nocive attività. Per quel che io sappia , non la vedo molto semplice, il fatto di rimediare e fare la nostra parte per impedirlo. Ti posso solo dire uno scenario apocalittico in caso il surriscaldamento dovesse continuare a gonfie vele: prima o poi i ghiacciai situati ai poli nord e sud si accoglieranno e quando accadrà, i livelli dei mari saliranno. Quindi che facciamo? Vogliamo assistere alla progressiva scomparsa e sommersione delle nostre coste e delle città, oppure veramente ci diamo da fare a partire da questo anno? Il mio esempio è solo uno in mezzo a tanti altri che possono essere scatenati a causa del global warming e dell'aumento eccessivo della temperatura. È poi cosa ha di particolare il nostro universo, con tutto questo?
peonia
#69 peonia 2017-08-11 08:30
Sebin, non saprei risponderti...la Cause e le concause possono essere tante e anche sconosciute.
L'inversione dei Poli, lo slttamento dell'asse terrestre, la diminuzione del campo magnetico terrestre, le eccessive attività geoingegneristiche, l'idiozia umana, un attraversamento particolare della Terra attaverso la cintura fotonica (qui un vecchio articolo che nessuno leggerà :-D 2012ladistruzione.blogspot.it/.../...)
Di certo i cambiamenti saranno inevitabili....
Sertes
#70 Sertes 2017-08-11 09:31
Citazione sybill:
E non solo scie, non dimentichiamo che a novembre dello scorso anno è entrato in funzione il MUOS a Niscemi.

:hammer: :hammer: :hammer:

Il MUOS di Niscemi è un sistema telecomunicazione satellitare. Le tre antenne paraboliche comunicano con i satelliti in volo che comunicano con tutte le forze di terra, sul mare e sotto il mare, nell'area di operazione. Tutto puntato verso il cielo, l'unica cosa puntata in orizzontale è il radar.

Mi raccomando: qualsiasi boiata sentite su internet correte a risciverla anche su LC invece che perdere 1 minuto per controllarla, eh
ARULA
#71 ARULA 2017-08-11 09:38
@Sertes

Sei sicuro che il MUOS sia solo ed esclusivamente un radar?
Perché qui in Sicilia girano strane voci su questa base... non proprio tranquillizzanti.
Spero tu abbia ragione.
Sertes
#72 Sertes 2017-08-11 09:45
No, non speri che io abbia ragione.
Se una cosa ti preoccupa fai le tue ricerche.

Cmq ho editato il mio commento precedente per spiegare ancor meglio, e ti spiego ancora ancora meglio: il radar è un oggetto più pericoloso di quanto ci si possa immaginare, perchè emette onde elettromagnetiche molto forti. Ad Aviano c'è una coppia di radar che lavorano assieme, posti a 30-35 metri di distanza l'uno dall'altro. Come tutti i radar girano su loro stessi. In mezzo ai due radar c'è un sentiero ma non ci passa mai nessuno perchè quello è il "punto di morte", cioè se ti trovi a passare di li mentre i due radar nelle loro rotazioni sono proprio messi uno di fronte all'altro, allora ti becchi un irradiazione che ti può causare danni seri e anche la morte.

Allora mettere strutture militari in un parco nazionale è una cazzata micidiale. Ma da qui a dire che controlla il clima... vuol proprio dire "fare a chi la spara più grossa"
sono_io
#73 sono_io 2017-08-11 09:57
Due esempi di intervento umano sul clima di dove abitiamo.
Nanchino negli anni ‘60 era diventata già una grossa città industriale: calda ed inquinata.
Decisero di piantare 8 alberi per abitante; mam mano che procedevano le temperature massime estive calavano e le minime invernali aumentavano (come succede in ogni bosco).
È stato un effetto talmente marcato da essere evidente a tutti anche senza guardare le misure.
michele.penello
#74 michele.penello 2017-08-11 10:04
Credo che il global warming inteso come lo intende la stampa, sia più che altro gatekeeping (non so se si può usare questa parola anche per queste cose). Si da qualche dato incompleto o distorto e si convince la gente che se ti lavi di meno l'acqua non finisce, se vai a targhe alterne sei una brava persona e quant'altro; tutto per non cambiare tecnologie (basta combustibili fossili, altro) o sviluppare/migliorare quelle più ecologiche, per non fare i lavori che servono (sistemare gli acquedotti, altro), per non ammettere tutti gli errori che l'umanità ha fatto e continua a fare dall'era industriale. Qui si sta dicendo al drogato che invece di farsi una dose intera ogni giorno in un colpo solo, può farsene 2, mattina e sera, al 49% del totale; guai a dirgli che non si dovrebbe drogare, non si fa! Se uno paga ha diritto a quello che vuole no?! Con questa logica, nulla MAI cambierà.
Sulle temperature credo che ci sia un naturale "spostamento" come dice #65 Eyeswithoutbrain; qualcuno ha più freddo e qualcuno ha più caldo, ma nel complesso potrebbe anche essere normale, dopotutto la terra è cambiata in continuazione, mica ora che siamo qui noi deve rimanere immutabile solo per non sconvolgerci.
Sebbene possa essere questa la situazione globale, è comunque vero che distruggere flora e fauna del pianeta e inquinare come se fosse il primo scopo della "civiltà", porta inevitabilmente a degli effetti, FORSE però sono cambiamenti che impattano molto in noi e molto poco sul pianeta. Piccolo esempio; a noi fa molta differenza che non cada una goccia di pioggia in 3 mesi a casa nostra, ma al pianeta non gli fotte una cippa perché pioverà di più da altre parti.
angelo88
#75 angelo88 2017-08-11 10:26


Io tendo più a fidarmi di un modello in grado di fare previsioni, e fin'ora questo si è palesato. Il resto sono chiacchere da bar.
peonia
#76 peonia 2017-08-11 10:38
però io sapevo anche le previsioni a lungo tempo sono inattendibili...
peonia
#77 peonia 2017-08-11 10:44
SCUSA SERTES MA DA DOVE HAI PRESO LA SPIEGAZIONE DEL MUOS?? DA INTERNET? LO DICE CHI??
peonia
#78 peonia 2017-08-11 10:48
MI DOVREI ACCONTENTARE DI QUANTO UFFICIALMENTE DETTO QUI?
it.wikipedia.org/wiki/MUOS

Quante cose nel tempo abbiamo visto avere anche altri scopi??
e poi, quando di mezzo ci sono loro, non mi fido!
Sertes
#79 Sertes 2017-08-11 11:00
No, rinuncio.

Uno non può spendere tempo ed energia per anni per poi vedere questi esiti.
flor das aguas
#80 flor das aguas 2017-08-11 11:03
Peonia, questo sembra interessante, gli ho dato una letta al volo. A parte l'ultimo paragrafo che e' un' interpretazione personale, il resto e' dettagliatamente documentato
antimassoneria.altervista.org/.../
ARULA
#81 ARULA 2017-08-11 11:08
@Sertes

Il Muos è ufficialmente un radar. Ma, tra le altre cose, si pensa che sia in grado di spegnere qualunque genere di apparecchio elettronico e altre belle cosette con chirurgica precisione per via di strani incidenti, letali spesso, che si sono verificati ai limiti del suo raggio di azione nell'isola da quando si pensa che sia iniziata la sua sperimentazione. Ovviamente nulla di ciò può essere provato, ma... sappiamo com'è.
Per quanto riguarda l'incidenza di questo strumento sul il clima... non credo. Però ciò che credo io è molto relativo.
Fabrizio70
#82 Fabrizio70 2017-08-11 11:08
Citazione:
Io tendo più a fidarmi di un modello in grado di fare previsioni, e fin'ora questo si è palesato. Il resto sono chiacchere da bar.
Io mi fido più della TOTALITA' dei dati....



Immagino le industrie di 3-400.000 anni fà....
peonia
#83 peonia 2017-08-11 11:16
Sertes : Uno non può spendere tempo ed energia per anni per poi vedere questi esiti.
beh non tutti siamo bravi, scaltri, pragmatici, astuti ed informati come te, specie le casalinghe come me ed in genere le donne qui.... illuminaci!

tanto per fare un esempio anche per l'11/9 hanno dato tante spiegazioni....fasulle! quindi scusa se io ho DUBBI..
Sertes
#84 Sertes 2017-08-11 11:18
Citazione Arula:
Ma, tra le altre cose, si pensa che sia in grado di spegnere qualunque genere di apparecchio elettronico e altre belle cosette con chirurgica precisione per via di strani incidenti, letali spesso, che si sono verificati ai limiti del suo raggio di azione nell'isola da quando si pensa che sia iniziata la sua sperimentazione. Ovviamente nulla di ciò può essere provato, ma... sappiamo com'è.

Vai, raccontaci pure quali sono questi "strani incidenti letali". Non dico le prove, ma solo di spiegare di cosa stai parlando.
peonia
#85 peonia 2017-08-11 11:20
Flor das aguas, sono cose che conosciamo da anni....ma non considerate molto... bollate in toto come bufale..... eccerto.... "il peggior complottismo"!
macco83
#86 macco83 2017-08-11 11:33
Il Riscaldamendo Globale è una faccenda strettamente umana. Di certo alla Terra non frega una mazza se le temperature aumentano/diminuiscono di 1, 5, o 10 gradi, ai cicli vitali idem si estinguono e ne nascono di nuovi. Lo han sempre fatto, sempre lo faranno. Gli orsi polari? Beh ogni anno ammazzano miliardi di maiali, mucche, polli, ecc e si preoccupano di 200 orsi polari..!?!? Coerenza zero, puntano sulla emotività della gente con un cuore e poi ridacchiano alle loro spalle.
Quindi se c'è una pressione su questo tema non è per la "salvaguardia del pianeta" ma per una nuova strategia della tensione. D'altronde quelli che si autodefiniscono come paladini della Terra sono i primi a inquinare massicciamente il pianeta, minacciare guerre nucleari (come dicevate sopra), distruggere e schiavizzare il terzo mondo per rubargli le risorse, sfruttare gli allevamenti intensivi a scopo di guadagno.
Se invece di fare assurdi accordi sul clima avessero veramente a cuore il bene del Pianeta, sostituirebbero in pochissimi anni tutto il parco auto benzina con auto elettriche, convertirebbero tutte le centrali fossili in fotovoltaico, eliminerebbero la produzione di massa di carni e promuoverebbero le diete naturali a base di vegetali. Le tecnologie per fare ciò ci sono, non sono immaginarie.
flor das aguas
#87 flor das aguas 2017-08-11 11:41
Le tecnologie per modificare il clima esistono, qualcuno mi sa dire perche' le usano per distruggere invece che per salvare il pianeta?
ARULA
#88 ARULA 2017-08-11 11:41
@Sertes
Questo è un esempio.

lavocedinewyork.com/.../...

Poi quando ho lavorato a Messina si parlava anche del Muos per gli incendi per la frazione di Caronia ed altre cose un pò inspiegabili con le tecnologie che si conoscono ufficialmente.

Ma poi Sertes non dico questo per andarti contro, ma se voi ne sapete più di me su certe cose mi fa piacere essere illuminata e rassicurata se quello che penso è sbagliato. Altrimenti se qui siamo tutti allo stesso livello su tutto è inutile anche stare qui a scrivere e a confrontarci. Non abbiamo niente da imparare.
ARULA
#89 ARULA 2017-08-11 11:50
@87 flor das aguas

Indovina?
Sempre le stesse cose.
Quasi tutte le tecnologie che usiamo oggi nel nostro quotidiano sono state realizzate e sviluppate per motivi bellici. Che poi possiamo usufruirne noi è per motivi economici e maggiore controllo sulla popolazione civile sempre più numerosa e difficile altrimenti da monitorare.

E il clima non fa eccezione.
Sai come puoi metter in ginocchio una nazione con una siccità prolungata o con una pioggia tipo diluvio?
Del resto non c'è neanche bisogno di usarla basta la minaccia.
flor das aguas
#90 flor das aguas 2017-08-11 11:52
Esattamente Macco83!
E aggiungerei il fine ultimo e' il NWO
angelo88
#91 angelo88 2017-08-11 12:12
Fabrizio 70

Citazione:
Io mi fido più della TOTALITA' dei dati.... Immagino le industrie di 3-400.000 anni fà....


Infatti..la TOTALITÁ
Fabrizio70
#92 Fabrizio70 2017-08-11 12:17
Citazione:
Ma poi Sertes non dico questo per andarti contro, ma se voi ne sapete più di me su certe cose mi fa piacere essere illuminata e rassicurata se quello che penso è sbagliato.
Il problema non è quello che pensi ma quello che leggi , ho dato un'occhiata all'articolo ed è fatto con i piedi , non con la testa.
Mi stà bene che certi fenomeni possono accadere ma la descrizione non corrisponde a quella di un EMP di origine militare perchè la prima cosa da fare è capire se l'origine degli impulsi è naturale o artificiale , per generare un EMP non c'è bisogno degli UFO ma già un semplice fulmine può fare casini, dopo quelli naturali esistono gli EMP artificiali ma non voluti , già solo accendere una lampadina genera un EMP (effetti impercettibili ma serve a capire il concetto) e per ultimi quelli di origine militari ma quest'ultimi una volta generati distruggono gli apparati , se sei colpito da uno di questi la macchina non riparte...
Fabrizio70
#93 Fabrizio70 2017-08-11 12:22
Citazione:
Infatti..la TOTALITÁ
Aridanghe che posti dati PARZIALI...
fefochip
#94 fefochip 2017-08-11 12:29
#82 Fabrizio70

sai per caso come hanno fatto a raccogliere quei dati?
in particolare ho qualche dubbio sul sapere la temperatura di cosi tanto tempo fa.
cosa hanno usato come marker?
per la co2 il ghiaccio polare?
il grafico non lascerebbe scampo alla teoria del global warming innescato dall'attività antropica
ARULA
#95 ARULA 2017-08-11 12:29
92 Fabrizio70

Quindi gli EMP di origine militare possono solo distruggere... Buono a sapersi.
Ma non potrebbe essercene qualcuno di nuova generazione che fa cose diverse?
Chiedo per chiarezza.
Fabrizio70
#96 Fabrizio70 2017-08-11 12:40
Citazione:
sai per caso come hanno fatto a raccogliere quei dati?
I dati per la CO2 tramite carotaggi sui ghiacciai

www.ncdc.noaa.gov/.../all?dataTypeId=7&search=true

Qui c'è la raccolta completa dei vari studi , per le temperature la questione è più complicata in quanto non c'è una completa certezza:



Ogni colore corrisponde ad uno studio/ipotesi , quale avranno scelto ?

Edit:L'immagine delle temperature a quanto sembra è stata creata da un contributore di wikipedia:

en.wikipedia.org/.../...


The following data sources were used in constructing the main plot:

(dark blue) Sediment core ODP 658, interpreted sea surface temperature, Eastern Tropical Atlantic: M. Zhao, N. A. S. Beveridge, N. J. Shackleton, M. Sarnthein, and G. Eglinton. "Molecular stratigraphy of cores off northwest Africa: Sea surface temperature history over the last 80 ka". Paleoceanography 10 (3): 661-675. doi:10.1029/94PA03354

(blue) Vostok ice core, interpreted paleotemperature, Central Antarctica: Petit J. R., Jouzel J., Raynaud D., Barkov N. I., Barnola J. M., Basile I., Bender M., Chappellaz J., Davis J., Delaygue G., Delmotte M., Kotlyakov V. M., Legrand M., Lipenkov V., Lorius C., Pépin L., Ritz C., Saltzman E., Stievenard M.. "Climate and Atmospheric History of the Past 420,000 years from the Vostok Ice Core, Antarctica". Nature 399: 429-436. doi:10.1038/20859

(light blue) GISP2 ice core, interpreted paleotemperature, Greenland: Alley, R. B.. Quaternary Science Reviews. doi:10.1016/S0277-3791(99)00062-1

(green) Kilimanjaro ice core, δ18O, Eastern Central Africa: Thompson, L. G., E. Mosley-Thompson, M. E. Davis, K. A. Henderson, H. H. Brecher, V. S. Zagorodnov, T. A. Mashiotta, P.-N. Lin, V. N. Mikhalenko, D. R. Hardy, and J. Beer. "Kilimanjaro Ice Core Records: Evidence of Holocene Climate Change in Tropical Africa". Science 298 (5593): 589-593. doi:10.1126/science.1073198

(yellow) Sediment core PL07-39PC, interpreted sea surface temperature, North Atlantic: Lea, D. W., D. K. Pak, L. C. Peterson, and K. A. Hughen (2003). "Synchroneity of tropical and high-latitude Atlantic temperatures over the last glacial termination". Science 301 (5638): 1361-1364. doi:10.1126/science.1088470

(orange) Pollen distributions, interpreted temperature, Europe: B. A. S. Davis, S. Brewer, A. C. Stevenson, J. Guiot (2003). Quaternary Science Reviews 22: 1701-1716. doi:10.1016/S0277-3791(03)00173-2

(red) EPICA ice core, δDeuterium, Central Antarctica: EPICA community members (2004). "Eight glacial cycles from an Antarctic ice core". Nature 429 (6992): 623-628. doi:10.1038/nature02599

(dark red) Composite sediment cores, interpreted sea surface temperature, Western Tropical Pacific: L. D. Stott, K. G. Cannariato, R. Thunell, G. H. Haug, A. Koutavas, and S. Lund (2004). "Decline of surface temperature and salinity in the western tropical Pacific Ocean in the Holocene epoch". Nature 431: 56-59. doi:10.1038/nature02903
Fabrizio70
#97 Fabrizio70 2017-08-11 12:56
Citazione:
Ma non potrebbe essercene qualcuno di nuova generazione che fa cose diverse?
Tutto è possibile ma in questo caso entra in gioco il fattore segretezza , se non vuoi far conoscere le tue capacità ( in ambito militare è un continuo rincorrersi di misure/contromisure) non ti metti di certo a testarle in un luogo pubblico..
AlexFocus
#98 AlexFocus 2017-08-11 12:58
Vorrei sottolineare alcune cose:
1) finora solo starburst3 cita il famigerato IPCC che ha MENTITO (nel senso che ha alterato, nascosto, sostituito, cancellato dati di rilevazione delle temperature e questo è un reato FEDERALE negli USA) eppure le conclusioni di questo organismo sconclusionato non solo non vengono COMPLETAMENTE respinte ma NON vengono nemmeno messe seriamente in discussione

2) si parla continuamente del riscaldamento aggiungendoci l'aggettivo GLOBALE, sottintendendo che la terra sia un GLOBO cioè una SFERA, ma si sottace che al polo SUD i ghiacci, invece di sfaldarsi, si stanno consolidando. Allora questa terra è una palla o no? e se sì perchè comportamento anomalo in due vertici polari?

3) aderire al paradigma del riscaldamento climatico ha creato benefici a vari personaggi tra cui ricordo il trombato alle elezioni americane Al Gore (guarda caso democratico cioè giacobino) che ci ha preso un premio Nobel senza produrre uno straccio di documento scientifico, così, sulla "parola" mentre chi cerca di studiare con un minimo di competenza il fenomeno non può aspirare nemmeno ad un normale andamento della carriera. NON suona strano?

4) in italia il territorio è spaccato in due: al nord diluvia il sud è a secco da sette mesi: ma in sicilia abbiamo il MUOS. è SOLO una coincidenza?

5) a parte le scie chimiche (NON emesse dai motori ma diffuse attraverso appositi ugelli distanti dai motori) che hanno dei composti igroscopici, cioè che impediscono la formazione delle nuvole naturali, ora si è scoperto che persino i carburanti di aerei civili sono additivati di metanolo e sali di bario che sono anchessi igroscopici. NOn ne volgiamo tener conto?

Ovviamente non ho la presunzione di saper tutto ma credo che i pochi punti che ho elencato già sarebbero una buona base di partenza per DOMANDE da fare ai ministeri competenti che sembrano proprio "dormire con la zizza in bocca" da decenni, malgrado le innumerevoli interrogazioni parlamentari depositate (17 ??).

E non sono uno che crede per principio: studio il fenomeno dal 1995, quando ancora le conoscenze erano rudimentali e il drone con analizzatore atmosferico, recentemente lanciato dai fratelli Marcianò (coi risultati inequivocabili che hanno ottenuto), non era ancora disponibile ad un prezzo accessibile.

E poi, caro Massimo, che parola fine vuoi mettere se i principali assertori di questa "teoria" sono giacobini che, come dovremmo aver imparato, sono in genere persone che parlano bene ma che si comportano malissimo!?
E poi hanno indottrinato da secoli vaste masse di semianalfabeti ma, quel che è peggio, anche persone mediamente acculturate che hanno introiettato dei falsi paradigmi nel loro inconscio sia individuale sia collettivo, al punto che tali gruppi, a qualsiasi livello intellettuale siano, non riescono a ragionare in modo autonomo ma DEVONO per forza associarsi ad una mentalità di "gregge".
charliemike
#99 charliemike 2017-08-11 13:17
Scusate, qualcuno conosce un sito dove si possa vedere una mappa satellitare del elettromagnetismo terrestre??

(o ho chiesto una stronzata??)
Fabrizio70
#100 Fabrizio70 2017-08-11 13:25
Citazione:
Scusate, qualcuno conosce un sito dove si possa vedere una mappa satellitare del elettromagnetismo terrestre??
www.swpc.noaa.gov/

Qui ci sono parecchi dati, poi bisogna vedere cosa ti serve...

swpc.noaa.gov/.../geospace-magnetosphere-movies

Questo mi sembra il più semplice da capire, ma sono previsioni
sybill
#101 sybill 2017-08-11 13:44
Citazione:
sertes:
Il MUOS di Niscemi è un sistema telecomunicazione satellitare. Le tre antenne paraboliche comunicano con i satelliti in volo che comunicano con tutte le forze di terra, sul mare e sotto il mare, nell'area di operazione. Tutto puntato verso il cielo, l'unica cosa puntata in orizzontale è il radar.

Mi raccomando: qualsiasi boiata sentite su internet correte a risciverla anche su LC invece che perdere 1 minuto per controllarla, eh
Citazione:
sertes:
Allora mettere strutture militari in un parco nazionale è una cazzata micidiale. Ma da qui a dire che controlla il clima... vuol proprio dire "fare a chi la spara più grossa"
Citazione:
sertes:
Uno non può spendere tempo ed energia per anni per poi vedere questi esiti.
Il solito sertes che si prende la licenza di salire in cattedra, lanciare insinuazioni, non propriamente definibili garbate, per attaccare briga ma poi al primo accenno di risposta a tono strepita che l'hanno offeso.

Al riguardo, non è mia intenzione rispondere alle provocazioni ne tantomeno chiedere provvedimenti disciplinari, come probabilmente avrebbe fatto lui a parti invertite.

Quindi, per rimanere in tema chiarisco e ammetto che, nonostante i toni e le maniere usate, sertes potrebbe anche avere ragione.
In fin dei conti il MUOS potrebbe essere soltanto una stazione radar e un sistema di telecomuicazione satellitare.

Perciò pongo a sertes una sola e semplice domanda:
come fai ad escludere tassativamente che il MUOS possa essere anche un arma climatica?
fefochip
#102 fefochip 2017-08-11 14:08
#96 Fabrizio70
Citazione:
Qui c'è la raccolta completa dei vari studi , per le temperature la questione è più complicata in quanto non c'è una completa certezza:
Ogni colore corrisponde ad uno studio/ipotesi , quale avranno scelto ?
temevo questa risposta.

anche il grafico che proverebbe correlazione tra co2 e temperatura quindi è del tutto aleatorio se si sceglie arbitrariamente un metodo per capire le temperature
medie della terra durante la sua storia.....(i carotaggi di ghiaccio per misurare la c02 mi sembrano piu affidabili no?)

insomma l'impressione che si aggiustano gli studi come gli fa comodo al momento sta diventando una certezza, non trovi?
sybill
#103 sybill 2017-08-11 14:47
Dall'analisi dei ghiacci antartici però si è giunti alla conclusione che la correlazione tra CO2 e temperatura è esattamente opposta a quella che ci raccontano a reti unificate.

L'innalzamento delle temperature ha sempre preceduto l'aumento della concentrazione di CO2 e non il contrario.
Chiodo
#104 Chiodo 2017-08-11 16:20
Una delle teorie considerate plausibili dalla scienza per dare inizio alla Terraformazione del pianeta Marte è basata sull'effetto serra e sull'"inquinamento" atmosferico da CO2
(Fonte:en.wikipedia.org/wiki/Terraforming_of_Mars)

L'idea spicciola consiste nel liberare ingenti quantità di gas serra sulla superficie del pianeta, per aumentarne il calore atmosferico e l'effetto serra.

Questo creerebbe un'atmosfera più densa e sopratutto più "pesante", in grado di permettere all'acqua di rimanere in forma liquida sulla superficie anziché evaporare (per la poca pressione atmosferica appunto) come accade adesso.

Fra i metodi ipotizzati abbiamo anche la proposta di irrorare le calotte polari di Marte, attualmente ricoperte di ghiaccio d'acqua, con polveri scure come la polvere di carbone per far assorbire loro maggior calore e scioglierle, liberando in atmosfera ingenti quantità di anidride carbonica, che andrebbe ad aumentare l'effetto serra, sommandosi all'effetto della prima proposta.

Tutto questo mi fa credere che in qualche modo stiamo contribuendo, con fabbriche e inquinanti, ad aumentare almeno a breve termine il calore trattenuto dal pianeta e in una certa percentuale che non conosco anche lo scioglimento dei ghiacci terrestri e che questa "paura" del global warming non sia del tutto una fantasia.

Detto questo credo che nessuno possa, allo stato attuale, determinare cosa succederà qui sulla Terra fra 50 anni o fra 100 o fra 200 anche perché riallacciandomi al discorso della terraformazione di Marte, è stato calcolato che emettere di proposito gas serra e sciogliere le calotte polari renderebbe Marte ipoteticamente abitabile fra circa 100.000 anni.

L'unica cosa che credo sia una certezza è che faremmo bene in ogni caso ad inquinare di meno.

Per la Terra non siamo niente e sarà la Natura stessa a riequilibrare le cose:
dopotutto che venga un mondo alla "Waterworld" per via del global warming o una nuova Era Glaciale come paventano alcuni in entrambi i casi noi verremo decimati o alla peggio ci estingueremo.
SEBIN
#105 SEBIN 2017-08-11 17:46
Insomma, le cause che contribuiscono ad un effetto serra e anche ad un consecutivo innalzamento delle temperature possono essere variabili ma tutto ciò sono anch'esse riconducibili alle attività umane. Se mi chiedo: ma la temperatura media globale si alza? Perché? Naturalmente l'uomo fa tutto da solo. Nel senso che così come lui ha creato e modellato il nostro globo, lui con le sue attività lo sta solo distrugge. Apparte il fatto che non bisogna essere esperti in tali discipline per capire che il riscaldamento globale, è causato anche dai disboscamenti. Questo pezzo di post potrebbe anche aderire con il global warming, ed è proprio grazie a queste attività illecite e inutili che grazie anche alla perdita di alberi, l'ossigeno viene sempre a mancare, con la consecutiva costruzione di più discariche, centrali ecc...sono solo due tra le tante cause riconducibili. Tutte queste cause contribuiscono al cambiame to della temperatura e del clima terrestre solo a partire dal nostro secolo.

Citazione:
WIKIPEDIA- Anche negli ultimi 1000 anni, si ha assistito a variazioni naturali come nel caso dell'Optimum Climatico medievale e l'era glaciale
Poi, proprio come ho ribadito poco fa, moltissime di queste cause sono molto attribuite alla deforestazione compreso l'incremento e l'utilizzo prolungato dei carbon fossili, compresa un eccessiva presenza di anidride carbonica

Citazione:
WIKIPEDIA- Con l'oscuramento globale, concentrato dell'incremento e concentrazione di atmosfera e aerosol, bloccano i raggi solari, contribuendo così ad un rapido espansionismo del riscaldamento globale.
Da notare che se noi osservassimo e analizzassimo i rapporti e i dati riportati sul report IPCC, possiamo accorgersene che solo a partire dal XXI secolo, la temperatura globale, sarà incrementata a 6,4°C in più rispetto al dovuto. Ciò sta ad capire che gli scienziati indicano che questo riscaldamento, non è solo fonte del nostro globo, è che esso è presente sopratutto sulla terraferma, oceani e naturalmente disposti nelle latitudini settentrionali.

@Peonia - Fecochip
SuperGulp
#106 SuperGulp 2017-08-11 18:10
CITAZIONE PEONIA

.... qui un vecchio articolo che nessuno leggerà :-D 2012ladistruzione.blogspot.it/.../...
________________________________________________________________________________

Ho letto l'articolo, non saprei cosa dire, però una cosa l'ho notata, ovviamente non sono un fisico, ma si parla di fotoni come di qualcosa
simile alla luce, veramente la luce ho sempre saputo sia composta da fotoni ... quindi qualcosa non mi quadra.
Io ignorante? o è l'articolo un po' campato in aria?
peonia
#107 peonia 2017-08-11 18:30
SuperGulp, ho citato un articolo a caso, preso di fretta, di cui io stessa non ero entusiasta....
qui puoi leggere altro
www.rosacroceoggi.org/.../cintura_fotonica.htm
aggiungo, nemmeno questo sarà preso in considerazione ma mi piace di più anche se datato... :-D

"Ogni civilizzazione, nasce nel periodo di luce/buio di circa 11.000 anni e si sviluppa secondo il grado di “illuminazione” della popolazione. La Verità, viene presentata dai “Portatori di Verità” e le persone sono libere di seguire o meno le Leggi di Dio e della Creazione in funzione del loro libero arbitrio. Nel caso la civiltà del pianeta fallisca nel raggiungere un punto di completa armonia ed equilibrio, nel rispetto delle Leggi di Dio e della Creazione, il pianeta viene completamente purificato dall’Oscurità e dal Male, durante il periodo del suo passaggio attraverso la cintura fotonica. Quando il pianeta entra nel nuovo periodo di 11.000 anni di luce/buio, allora su quel pianeta nasce una nuova civilizzazione.

Per contro, il passaggio di 2.000 anni nella Cintura Fotonica, è un periodo di Luce totale e di purificazione e l’Oscurità ed il Male vengono rimossi da ogni corpo celeste che la attraversi. Nel caso una civiltà raggiunga un livello di completa armonia ed equilibrio, secondo le Leggi di Dio e della Creazione, questa purificazione non sarebbe necessaria, ma questo, per la Terra non è mai successo! Tranne questa volta, perché una grande quantità di persone si sono risvegliate, e si stanno risvegliando alla verità."
futurodiluce.wordpress.com/.../la-cintura-fotonica

sarà robaccia newage....a me piace
SuperGulp
#108 SuperGulp 2017-08-11 18:46
PEONIA

Magari ti mando un pm... dopo la lettura
peonia
#109 peonia 2017-08-11 19:06
ok.... ;-)
Nomit
#110 Nomit 2017-08-11 20:57
sono_io 2017-08-11 09:57
Citazione:
Due esempi di intervento umano sul clima di dove abitiamo.
Nanchino negli anni ‘60 era diventata già una grossa città industriale: calda ed inquinata.
Decisero di piantare 8 alberi per abitante; mam mano che procedevano le temperature massime estive calavano e le minime invernali aumentavano (come succede in ogni bosco).
È stato un effetto talmente marcato da essere evidente a tutti anche senza guardare le misure.
Fantastico! Si vede che aveva ragione questo libro books.google.it/.../ e non invece il meteorologo settecentesco Giuseppe Toaldo, che invece scriveva che i boschi, formando delle conche, rendono più calda l'estate e più freddo l'inverno....
AlexFocus
#111 AlexFocus 2017-08-12 10:27
Per Peonia Supergulp:
In primis, la stessa immagine che guardate sul monitor del PC o del cellulare è composta da fotoni che raggiungono i vostri occhi ma non mi sembra che essi siano danneggiati... L'articolo citato è quanto di più antiscientifico si possa immaginare e può impressionare solo che non ha strumenti culturali per comprenderlo (e poi c'era nei commenti, tra gli altri indignati, la risposta di un astrofisico che ha distrutto l'articolo)

In secundis la New Age è la RELIGIONE che, essendo stata scacciata dalla porta (a causa dell'ateismo massonico) rientra dalla finestra, tutta "scomposta" ... tutto nell'ambito della globalizzazione che è il nome moderno della colonizzazione ampiamente, satanicamente e sanguinosamente attuata degli anglo-assassini.

per terza cosa, nessuno degli "scienziatoni" da tastiera ha spiegato (o, per lo mento, si è domandato) quale è la causa di maggior influenza sulla presenza della CO2 ed a cosa serve l'anidride carbonica.
Prima delle attività antropiche, dell'effetto serra, etc. ciò che più influenza la concentrazione di CO2 è l'azione osmotica degli oceani. E questa non è controllabile...
A cosa serve la CO2? A tutto e tutti perchè la biologia del nostro pianeta è basata sul carbonio: le piante di giorno assorbono CO2 (e di notte NON ne emettono praticamente che una irrisoria quantità, contrariamente a quanto ci farebbero credere i libri di biologia, letti superficialmente) accrescendosi ed, al tempo stesso, dandoci ossigeno.
Tutte le storielle sul riscaldamento globale servono solo a manipolare le nostre menti, quindi per giustificare gli atti criminali del governo unico globale senza che vi sia una violenta reazione popolare che scalzerebbe questi cialtroni della poltrone che non meritano di occupare...
Decalagon
#112 Decalagon 2017-08-12 11:06
@ARULA Citazione:
Questo è un esempio.
Bell'esempio. Un articolo-pattume senza fonte.

Credibile, davvero, esattamente come rosacroceoggi.org o futurodiluce.wordpress.com :-D
ARULA
#113 ARULA 2017-08-12 11:31
Decalagon

Basta che fai una ricerca su google: Tremonzelli MUOS

Che vuoi un documento ufficiale firmato dal CICAP?
Decalagon
#114 Decalagon 2017-08-12 11:35
Citazione:
Che vuoi un documento ufficiale firmato dal CICAP?
Che c'entra il CICAP se non riporti articoli con fonti verificabili? :-)
ARULA
#115 ARULA 2017-08-12 11:41
Ho messo il primo che ho visto di una lunga serie che ho letto, non mi sono soffermata sulla fonte perché tanto cose ufficiali su questo argomento non ne trovi, sono principalmente ragionamenti che ci facciamo in base a quello che sta succedendo nell'isola da un po' di tempo. Per questo ho chiesto lumi a chi ne capiva più di me sui radar.
peonia
#116 peonia 2017-08-12 12:09
DECALAGON RIDE BENE CHI RIDERA' ULTIMO.....
NiHiLaNtH
#117 NiHiLaNtH 2017-08-12 12:29
Citazione:
MI DOVREI ACCONTENTARE DI QUANTO UFFICIALMENTE DETTO QUI? it.wikipedia.org/wiki/MUOS Quante cose nel tempo abbiamo visto avere anche altri scopi??
si ma cosa centra il controllo climatico? non è che con un antenna ci puoi fare mille cose. poi è ovvio che non dicono mai tutto
a te spaventano solo perchè sono grosse

se servivano a quello scopo sta sicura che le mettevano e nessuno si accorgeva di nulla
ARULA
#118 ARULA 2017-08-12 14:10
@117 NiHiLaNtH

Citazione:
se servivano a quello scopo sta sicura che le mettevano e nessuno si accorgeva di nulla
Basta dire che non è quello lo scopo. Non sarebbe mica la prima volta.
Problema risolto.
giu42su
#119 giu42su 2017-08-12 16:27
@Lux-fiaba
Citazione:
Non è che c'è bisogno di credere o no ad una determinata corrente di pensiero, basterebbe osservare per comprendere che il clima è sicuramente cambiato. Chiunque abbia un'età matura sa che è più caldo di una 30ina di anni fa.
beh, anche questo non è propriamente vero! Io, estati come quella infuocata tutt'ora in corso, me le ricordo benissimo: erano la norma dalle mie parti 30-40 anni fa. E mi ricordo anche, pochi anni fa, estati fresche e piovose quasi quotidianamente. Dobbiamo dedurre che OGNI TOT ANNI c'è un cambiamento climatico? Sono fenomeni ciclici o comunque random. Ieri vedevo le testimonianze sulla recente tromba d'aria a Jesolo e un signore dichiarava che un fenomeno simile, eccezionale, non lo lo aveva mai visto... tranne che da ragazzo. Cosa dedurre?
fefochip
#120 fefochip 2017-08-13 00:17
sentite cosa dice montanari a proposito di un animaletto che si mangia CO2 e le nanopolveri
youtu.be/qF3amdkx6cQ?t=1100
peonia
#121 peonia 2017-08-13 00:37
"......Tuttavia, vorrei spiegare una cosa che non appare sempre chiarissima nel dibattito: come mai diamo tanta importanza al CO2, apparentemente trascurando tutti gli altri gas serra? In effetti, ci sono molti gas serra (o climalteranti). Secondo i dati di un articolo di Kiehl e Trenberth (1996) il contributo del CO2 è certamente importante nel budget energetico dell’atmosfera – nettamente più importante di gas come il metano, l’ozono e altri. Ma il contributo del CO2 è solo al secondo posto – circa il 25% del totale. Quello del vapore acqueo è più del doppio; il 60% in una giornata senza nuvole.

Come mai allora si da tanta importanza al solo CO2? Non sarà veramente un complotto dei climatologi? Eh, beh, ci sono qui un paio di punti cruciali del quale bisogna ricordarsi. Il primo è il tempo di residenza dei vari gas nell’atmosfera. "


ferraraintransizione.wordpress.com/.../...
Lux-fiaba
#122 Lux-fiaba 2017-08-13 13:52
Citazione:
Ieri vedevo le testimonianze sulla recente tromba d'aria a Jesolo e un signore dichiarava che un fenomeno simile, eccezionale, non lo lo aveva mai visto... tranne che da ragazzo
Che le trombe d'aria, tornadi o addirittura uragani, si creano quando fa molto molto caldo. Sono tipici dei paesi tropicali, dell'area caraibica ad esempio.

Che facesse caldo anche 50 anni fa lo ricordo anch'io, ma non ricordo ondate di calore che si protaggono per mesi senza niente o poco pause. Non ricordo che a Roma non piovesse interrottamente, a parte sporadici sgrulloni insufficienti, da molti molti mesi.

Surriscaldamento globale non vuol dire solo che fa caldo ma una serie di eventi atmosferici che vanno sempre più all'estremo..
Ad esempio quest'anno mezza europa del sud ha un caldo infernale, l'altra mezza un freddo glaciale. In Australia, dove è ora inverno, è stata registrata una temperatura di diversi gradi sottozero mai vista.

Se vedi il film The day after tomorrow (l'alba del giorno dopo) parla proprio di questo e cioè che il surriscaldamento globale porta ad una glaciazione. Anche se non eccezzionale è il miglior film sul tema.
Nomit
#123 Nomit 2017-08-14 08:53
Mi sono perso questo interessantissimo messaggio di _IO: Citazione:
Vorrei porre alla vostra attenzione una serie di osservazioni/domande:
• Avete mai visto sparire le nubi dopo la pioggia, anche intensissima?
• Le foreste pluviali sono tali perché piove tanto o perché c’è tanta vegetazione arboricola?
• Come fa una “bomba d’acqua” a stare sopra un fluido più leggero?
• Come fa la sequoia a portare linfa in alto anche per 124 (centoventiquattro) metri?
• Avete mai visto la forma dei vapori che si levano dai boschi dopo una pioggia abbondante?
• In Eritrea stanno facendo un programma di rimboschimento immenso, perché?
• Masanobu Fukuoka che è andato a visitare le zone desertiche indicava un unico modo per combattere il deserto (anche di sabbia), cosa consigliava?
• Secondo il Feng Shui le nubi non sono agglomerati di condensazione ma draghi (energia conformata).
• Perché allora pur con questo caldo le nubi non si formano? Perché mancano i draghi, disturbati dall’attività dell’uomo a terra, sulla vegetazione e in cielo.
Vogflio sapere di più di Feng Shiui, draghi, nubi energetiche, Fukuoka e rimboschimento dell'Eritrea. Io provo a dare alcune mie umili risposte.

Citazione:
Avete mai visto la forma dei vapori che si levano dai boschi dopo una pioggia abbondante?
Sì, basta poca pioggia anche in estate e si forma la foschìa (non so perché ho sentito il bisogno di specificare l'accento di foschìa).

Citazione:
Come fa una “bomba d’acqua” a stare sopra un fluido più leggero?
Non ci sta, infatti cade!

Citazione:
Le foreste pluviali sono tali perché piove tanto o perché c’è tanta vegetazione arboricola?
Dove disboscano, smette di piovere. Il terreno viene esposto al sole ed ai venti che lo prosciugano e le nubi non possono formarsi.

Citazione:
In Eritrea stanno facendo un programma di rimboschimento immenso, perché?
Per fermare la desertificazione?

Citazione:
Avete mai visto sparire le nubi dopo la pioggia, anche intensissima?
Credo dipenda dal vento o dalla pressione, no?
Citazione:

Perché allora pur con questo caldo le nubi non si formano? Perché mancano i draghi, disturbati dall’attività dell’uomo a terra, sulla vegetazione e in cielo.
Ecco, questo credo dipenda dall'alta pressione...

Dimmi di più. Posso pagarti in battute.


@ EYESWITHOUTBRAIN:Citazione:
Il famoso "Anticiclone dell'Azzorre" di Bernacca che portava temperatura mite non si forma più
Che io sappia, si forma, ma si sposta verso nord anziché lateralmente,lasciando posto ai temibili anticicloni africani centrometeo.com/.../...

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO