Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Una interessante riflessione di Marcello Foa, che fa da ottimo corollario alla discussione in corso sull'Europa e su  Macròn.

di Marcello Foa

Viviamo in un mondo sempre più complesso, in cui l’apparenza non corrisponde alla realtà, un mondo in cui, ricorrendo alle tecniche che Jacques Ellul aveva sapientemente individuato oltre mezzo secolo fa nel suo saggio “Propaganda”, si tende ad appropriarsi di un concetto, di un’idea, di un principio, promettendo di difenderlo, per poi fare in realtà esattamente l’opposto, ovvero svuotarlo di significato ma sempre pretendendo il contrario. Gli esempi sono innumerevoli.

L’ex presidente italiano Napolitano avrebbe dovuto essere il primo custode della Costituzione italiana, dunque della sua sovranità e dei suoi valori, ma durante la sua lunga permanenza al Quirinale non ha fatto altro che incentivare il trasferimento di poteri e di competenze all’Unione Europea, violando – nella forma e nella sostanza – proprio la Costituzione su cui ha prestato giuramento.

Dopo l’11 settembre i governi occidentali hanno proclamato la difesa ad oltranza delle nostre radici giudaicocristiane, ma poi hanno promosso una società i cui valori sono antitetici rispetto ad esse. Il valore della famiglia, del ruolo e delle origini dell’uomo e della donna, viene rimesso in discussione dalla teoria del gender secondo cui l’identità maschile e femminile non è naturale ma frutto di condizionamenti culturali, dalla promozione dell’aborto, dai matrimoni gay e dalle adozioni gay, dai continui attacchi e alla ghettizzazione dei cattolici.

Noi eleggiamo dei Parlamenti nell’illusione che siano sovrani mentre gli ambiti in cui possono legiferare liberamente sono ridottissimi. Nell’Unione europea il diritto europeo prevale automaticamente su quello nazionale ma il fenomeno non è limitato alla Ue. In genere, codici e normative che emanano da organismi sovranazionali sovrastano quelli nazionali, anche se questi accordi non sono frutto di negoziati fra Stati sovrani ma emanano da organizzazioni che non hanno alcuna legittimità popolare e i cui vertici vengono scelti secondo criteri opachi o sconosciuti; “dettaglio” che dovrebbe allarmare tutti ma su cui in realtà quasi nessuno si interroga con la conseguenza che molti Paesi finiscono per prevedere l’adozione automatica di trattati e accordi internazionali.

Potrei continuare citando altri esempi ma mi pare superfluo. La tendenza in atto da molti decenni, e che ha subito un’accelerazione dopo il crollo del Muro di Berlino, è di una progressiva erosione del concetto di Nazione e di identità dei singoli popoli. La globalizzazione funge da immenso frullatore, in cui tutto si mischia e si confonde fino a diventare neutrale, uniforme, omologato. Questo processo è antitetico rispetto alla storia dell’Uomo e all’essenza della Natura che si basa non sulla standardizzazione ma sul proliferare della diversità come fonte di ricchezza sia culturale che biologica.

La grande novità degli ultimi anni è che sempre più persone non considerano più la globalizzazione nella sua attuale forma come un processo ineluttabile e a esserlo non sono i “no-global” della prima ora ma rappresentanti della borghesia, di quell’opinione pubblica moderata, di esponenti del centrodestra e del centrosinistra che non propongono soluzioni estreme ma che, in coscienza, sentono l’esigenza e talvolta il dovere morale di dire basta e di rivendicare la difesa della propria peculiarità nazionale, linguistica, identitaria. Rappresentano, costoro, gli anticorpi della globalizzazione e non propongono un ritorno al nazionalismo (come invece lasciano intendere i loro detrattori), bensì la ricerca di una diversa e più armoniosa collaborazione fra i popoli e la supremazia di valori che sembravano acquisiti – come la democrazia popolare – e che ora non lo sono più.  Sono di destra? Di sinistra? Apolitici? Poco importa, gli orientamenti politici sono molto diversi, non però l’esigenza che accomuna i“neosovranisti”: quella di tornare ad essere padroni del proprio destino e di continuare a credere nella supremazia della volontà popolare, in evidente rottura con l’approccio ultraélitario che accomuna l’establishment internazionalista.

Una sfida che, naturalmente, è politica ma anche culturale; con una distinzione importante. Mentre nel mondo politico stanno emergendo leader e partiti, talvolta con grande successo elettorale, il fermento culturale resta indefinito nei suoi connotati e nelle forme in cui si esprime; oscilla tra l’esigenza di occupare lo spazio dell’informazione, soprattutto sul web, e l’ambizione di dare profondità e struttura al pensiero, che però si esprime attraverso singoli autori che non interagiscono fra loro e che finora non sono stati capaci di dare vita a un vero e proprio movimento di idee.

Questa, però, è una necessità ineludibile: se, come tutto sembra suggerire, la spinta neosovranista ha l’ambizione e il desiderio di essere duratura, dovrà generare anche una corrente culturale e di pensiero, che metta in rete personalità e menti oggi slegate e che sia, per sua natura, il laboratorio capace di dare profondità e lungimiranza a questa istanza, nell’ambito di un duplice percorso: fortemente identitario da un lato ma al contempo fortemente cooperativo a livello internazionale. E non è una contraddizione: si tratta di creare un collante tra pensatori di diverse culture che credono nella valorizzazione della propria identità ma che sono consapevoli di poter incidere davvero se sapranno creare sponde, occasioni di incontro e di cooperazione con intellettuali di altri Paesi che condividono la loro stessa ambizione. I liberi pensatori che hanno avuto il coraggio di esporsi personalmente oggi devono trovare la forza di trasformarsi in un vero movimento. Di iniziare un percorso comune, polifonico nell’identità ma solidale e coeso nelle intenzioni.

Fonte Byoblu

Aggiungi Commento   

Uhr
#1 Uhr 2017-05-08 20:16
.
SuperGulp
#2 SuperGulp 2017-05-08 20:35
CITAZIONE

Dopo l’11 settembre i governi occidentali hanno proclamato la difesa ad oltranza delle nostre radici giudaicocristiane, ma poi hanno promosso una società i cui valori sono antitetici rispetto ad esse. Il valore della famiglia, del ruolo e delle origini dell’uomo e della donna, viene rimesso in discussione dalla teoria del gender secondo cui l’identità maschile e femminile non è naturale ma frutto di condizionamenti culturali, dalla promozione dell’aborto, dai matrimoni gay e dalle adozioni gay, dai continui attacchi e alla ghettizzazione dei cattolici.
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Non capisco cosa ci azzecca la teoria del gender (partorita da menti malate), con il diritto ai matrimoni gay e relative adozioni, inoltre "ghettizzerei" tutte le religioni che escono dal seminato ultraterreno
LICIO
#3 LICIO 2017-05-08 22:08
UNA COSTITUZIONE DA RIFONDARE SENZA SE E SENZA MA...
LA MADRE DI TUTTI I GUAI ITALIANI...
Anteater
#4 Anteater 2017-05-08 22:18
Marcello Foa è uno di quelli che mi hanno immediatamente colpito..un po" l'effetto che mi fece Massimo Fini...poi però come una sensazione di FALSO AMICO mi mette doppiamente in guardia rispetto ad uno palesemente marcio...un senso che si eviti passaggi semplici per evitare di capitolare...

FoaCitazione:
di cooperazione con intellettuali
Sembra un kibbutz...ma chi stabilisce chi sia intellettuale? Che ghetto!

FoaCitazione:
una progressiva erosione del concetto di Nazione e di identità dei singoli popoli. La globalizzazione funge da immenso frullatore
Qui si fa passare che il concetto nazionale non sia comunque una cosa forzata...da chiederlo ad un vero sardo...a uno di Bilbao piuttosto che ad uno di Belfast cattolico...Nessuno ha visto nella globalizzazione qualcosa di non prevaricativo anzi...

FoaCitazione:
La grande novità degli ultimi anni è che sempre più persone non considerano più la globalizzazione nella sua attuale forma come un processo ineluttabile
Guarda che novità...te lo dicono in tutte le salse..
...che la casalinga di Trebisacce addirittura te lo insegna che la globalizzazione porta miseria...L'intellettuale continua con la solita solfa...
Citazione:
cui l’identità maschile e femminile non è naturale ma frutto di condizionamenti culturali, dalla promozione dell’aborto, dai matrimoni gay e dalle adozioni gay, dai continui attacchi e alla ghettizzazione dei cattolici.
Ghettizzazione dei cattolici...un messaggio subliminale? Anche perché mica è vero..il cattolicesimo è vetusto e poco attraente..tutto qua!
Non è certo Foa che predicando bene razzola nelle tasche dei gay speCulandoci sopra un pochetto, che mi insegna la sopportabilità...che schifo cavalcare il frastuono pro gay quando gli stessi sono strumentalizzati dai mainstream...

FoaCitazione:
dovrà generare anche una corrente culturale e di pensiero, che metta in rete personalità e menti oggi slegate e che sia, per sua natura, il laboratorio capace di dare profondità e lungimiranza 
Hai capito che vuol far Foa degli "intellettuali"? Messa in rete~laboratorio~lungimiranza...Mamma mia che orribile visione...meglio incontrare un amico nel caos...che scolarizzare gli incontri...

Citazione:
E non è una contraddizione: si tratta di creare un collante tra pensatori
Certo certo, Foa...Slobbysta sarà il solvente...
peonia
#5 peonia 2017-05-08 22:56
Io invece trovo molto giusto ed intelligente il suo discorso, è ora di unire le teste ancora pensanti...
SuperGulp
#6 SuperGulp 2017-05-09 00:12
... sperando che tutte le teste pensanti non siano come la sua, non mi soffermo sugli altri punti, con alcuni mi ritrovo, su altri non saprei che dire,
ma, a me sembra, mettere in discussione l'aborto e i diritti secondo me indiscutibili dei gay, è la dimostrazione palese di una mente un po' ristretta.
Paradossalmente, considerare errato permettere l'adozione ai gay, in modo implicito rafforza la teoria gender
Sertes
#7 Sertes 2017-05-09 09:26
Mi ricollego a quanto detto da SuperGulp e Anteater:

L'unione europea è un ente sovranazionale che ci impone le sue regole. Vero.

E il vaticano no? Il papa chi lo ha eletto? Il cristianesimo è forse religione di stato?
Se mia moglie aspetta un figlio e i medici mi dicono che ha delle gravi malformazioni o che mia moglie è a rischio, non posso interrompere la maternità perchè il vaticano è contrario?
Se mio nonno sta male e chiede solo di morire in pace evitandosi altri anni di sofferenze, non posso dargli la pace che lui chiede perchè il vaticano è contrario?
Se voglio passare la mia vita con un uomo, averlo a fianco in ospedale quando sto male, donargli i miei averi alla mia morte, non posso sposarlo perchè il vaticano è contrario?

Allora complimenti all'intellettuale! Come si fa ad organizzare qualcosa con uno dalle vedute così strette?

A me interesserebbe la libertà responsabile, non un padrone diverso.
gnaffetto
#8 gnaffetto 2017-05-09 09:26
credo che comunque sotto sotto rimanga una questione di classe.

anche all'interno di una nazione sovrana ci sta' il ricco e il povero, e non è detto che il povero stia peggio in una europa unita piuttosto che in un italia autonoma.. e viceversa.

qui mi sembra ci sia un tentativo delle classi dirigenti di recuperare potere (sulla plebe) che si è vista diminuire appoggiando la globalizzazione.

un po' come il passaggio del medioevo da impero a vassalli a comuni....


la gente "normale" fara' la rivoluzione (cioe' liberarsi dagli sfruttamenti) quando trovera' un sistema FINANZIARIO che non permetta il loro appunto sfruttamento da parte di imbroglioni, possidenti, banchieri, truffatori, politicanti.
e quando la gente la smettera' di credere alla propaganda e lavaggio del cervello del sistema di intrattenimento mediatico ...
Puskin
#9 Puskin 2017-05-09 09:40
Citazione:
Noi eleggiamo dei Parlamenti nell’illusione che siano sovrani mentre gli ambiti in cui possono legiferare liberamente sono ridottissimi.
Totalmente falso, i parlamenti nazionali sono assolutamente sovrani, il problema è che non lo sono i parlamentari.

Citazione:
La globalizzazione funge da immenso frullatore, in cui tutto si mischia e si confonde fino a diventare neutrale, uniforme, omologato. Questo processo è antitetico rispetto alla storia dell’Uomo e all’essenza della Natura che si basa non sulla standardizzazione ma sul proliferare della diversità come fonte di ricchezza sia culturale che biologica.
L'essenza della natura è: vivere il più comodamente possibile e soddisfare al meglio le proprie pulsioni, stati e globi sono assolutamente corpi estranei. Il problema della globalizzazione non sta nell'intaccare la ricchezza culturale e biologica (?????) Ma la ricchezza tout court.

Citazione:
Rappresentano, costoro, gli anticorpi della globalizzazione e non propongono un ritorno al nazionalismo (come invece lasciano intendere i loro detrattori), bensì la ricerca di una diversa e più armoniosa collaborazione fra i popoli ... quella di tornare ad essere padroni del proprio destino e di continuare a credere nella supremazia della volontà popolare ..
Cioè il nazionalismo!

Citazione:
che però si esprime attraverso singoli autori che non interagiscono fra loro e che finora non sono stati capaci di dare vita a un vero e proprio movimento di idee.
Come è sempre stato, quando le idee si sono diffuse e imposte è perchè un gruppo dotato di grosso farcito porcellino di coccio ne ha sposato strumentalmente le idee contestualmente ordinando al ceramista un nuovo porcellino più capiente.

Citazione:
nell’ambito di un duplice percorso: fortemente identitario da un lato ma al contempo fortemente cooperativo a livello internazionale.
Sembra di sentire Veltroni quando nei suoi comizi diceva: un sistema liberista ma anche socialista, che accolga i cattolici ma anche gli atei, gli ultras laziali e quelli romani nella stessa curva ... in verità in verità vi dico il leone e l'agnello giaceranno insieme ... ma l'agnello durerà ben poco.

Citazione:
I liberi pensatori che hanno avuto il coraggio di esporsi personalmente oggi devono trovare la forza di trasformarsi in un vero movimento. Di iniziare un percorso comune, polifonico nell’identità ma solidale e coeso nelle intenzioni.
Ma se già non riescono ad andare d'accordo Slobbysta e Calvero.
Sertes
#10 Sertes 2017-05-09 09:47
PS: l'undici settembre ha portato alla ghettizzazione dell'islam, non del cristianesimo.

Sbagliare pure questa è grave, eh.
yarebon
#11 yarebon 2017-05-09 10:05
Mi accodo alle riflessioni critiche di Sertes e company. Se l'alternativa ai globalisti è questo vecchiume, poi non ci si deve sorprendere che Macron vince con più del 60% dei voti. Purtroppo come spesso avviene in periodi di crisi, vi è l'ascesa di forze reazionarie simil fasciste o tradizionali (nel senso certamente non positivo) negli ambienti diciamo anti-sistema o anti-estabilishment che rallenta di parecchio il cambiamento.
Quando i globalisti ed i nazionalisti si distruggeranno tra loro, forse cominceremo a poter sperare in qualcosa di nuovo.
Oidualc
#12 Oidualc 2017-05-09 10:31
.....la sai lunga.... Tranquillo un posticino uscirà anche per Te
poveraccio
#13 poveraccio 2017-05-09 11:06
Foa... Marcello Foa... ah sì, quel gatekeeper ospite fisso di quella trasmissione demenziale su Radio1 condotta da quel finto giornalista piazzato lì dalla CIA. Articolo molto brillante. Cambiare tutto non cambiando niente. Geniale. Saranno i borghesi e gli intellettuali i veri portavoce di questo cambiamento/non cambiamento, mica quei coglioni dei no-global della prima ora.
fabiomln
#14 fabiomln 2017-05-09 12:05
Io rimpiango Andreotti e Craxi.
Quelli che abbiamo oggi non sono statisti (non hanno cultura e cervello) e certamente non hanno a cuore gli italiani
L'italiano medio non capisce.
In tutto ciò difficile pensare di mettere insieme teste pensanti.
Nel 2018 potrebbero verificarsi eventi catastrofici per l'Italia con la riduzione degli acquisti dei titoli di stato da parte della bce, l'introduzione del fiscal compact nei trattati della UE (il debito dovrà scendere di 3,6 punti sul pil nel solo 2018 e proseguire negli anni successivi), ecc.
Il rischio grecizzazione è reale ma i nostri politici che fanno, dove sono, a che pensano?
Calvero
#15 Calvero 2017-05-09 12:05
FOA:

Citazione:
Potrei continuare citando altri esempi ma mi pare superfluo.
Ho corretto un passaggio, segnalato più avanti con un edit - h 12,10

Diciamo che il discorso diventa superfluo nel momento in cui la visione d'insieme che vuole dare la sua disamina si limita a estenderla al contesto, evitando di considerarla debitamente in rapporto al tempo e al senso del tempo.

Il maledetto problema, ed errore - - - > storico, prima ancora che antropologico (che poi sarebbe il reale nodo da sciogliere, ma ai bambini se non li fai giocare con le tessere dei partiti e i paladini di stokazzo, ahinoi, si annoiano)... dicevamo, il maledetto problema è quello che sta all'ABC di simili argomenti ed è l'INCIPIT che manca ad ogni discorso che si vuole dire serio ma che, di fatto (a essere gentili) si ritrova parziale; o monco, a essere meno gentili....

.... il punto è che la "visione storica" indottrinata nella coscienza collettiva - continua a confondere le consapevolezze (grazie alla propaganda) e cioè che noi vivremmo in un'era contemporanea :-D ... divisa da un'era moderna, poi distante da un'Era della "guerra fredda", che era conseguente a un terrrribbbile dopoguerra, a sua volta sganciata dalla prima guerra mondiale, che si sgancia ohibò dall'epoca oscura del BAU BAU MICIO MICIO del medioevo e dalla rivoluzione francese ...

... ma siccome non vogliamo far venire un coccolone ai propagandati che pensano che la loro effimera vita di 50 60 70 (oppure 80 anni a chi vuole rompere il cazzo oltremodo in questa valle di lacrime) dia la misura e il parametro ai giochi di potere cui siamo coinvolti, limitiamoci a toccare solo la farsa del Comunismo, creato (insieme al Darwinismo) dalle stesse élite che oggi hanno creato in laboratorio (per parafrasare Mazzucco) i Cinque Stelle e l'uomo di Ma-crò[magno]n dei cugini della nuova Gallia ...

... dove il valore della famiglia e la trasformazione della donna in - - - > zoccola frustrata (chiamandola emancipazione), cioè distruggendola mano mano nella sua essenza e, da collante divino e sacro della famiglia, quale era, portarla a misera puttanella-ambiziosa-e-schiava-salariata, a cui, tra un po', faranno crescere anche il cazzo in mezzo alle gambe, dicevamo, il valore della famiglia è stato de-umanizzato e spersonalizzato. Con tragiche conseguenze legate alle forma mentis degli individui, ove [edit h 12,10, corretto] - - > da ciò tristemente è disceso discende e discenderà, lo spirito e la dignità e il senso di "comunione" farlocco che abbiamo sotto al naso.

Tutto questo accadeva (e accade) in un momento storico quando si è data una drastica tirata di cinghia al costo della Vita, e quando neanche esisteva la cosiddetta "CRISI" ;-) anni "80 - e le famiglie emancipate :perculante: erano quelle in cui uomo e donna lavoravano insieme. Dando così la prima fucilata al senso del tempo; sempre più ridotto e rosicato, quindi alla disgregazione dei valori naturali.

Vendere il materialismo, passandolo per emancipazione sociale: è tra le prime TRE regole dell'ordine religioso che comanda e di cui FOA non ha neanche nasato per bene l'odore - o meglio, lo percepisce superficialmente, in uno sguardo miope e [parzialmente] come dicevamo prima: - MONCO.

Citazione:
La tendenza in atto da molti decenni
Se il potere, o quello di cui siamo il frutto blasfemo, o i cosiddetti giochi sovra-sotto-nazionali fosse una questione di decenni, non saremmo qui a romperci gli zebedei e a giocare al Monopoli del bimbominkia 2.0 con VOTA compare Fracazzodavelletrinuovocheavanza o Topogigiofigliodelgigliodellamadonnacampanile ...

Citazione:
Una sfida che, naturalmente, è politica ma anche culturale ...
.... e già, belle parole. Per l'amor del Cielo. Sanno di profondo e di prospettive che non si vogliono fermare alle apparenze e ai soliti stereotipi. Però si usa la parola cultura, come se si sapesse mai a cosa ci si riferisce. La cuuuultuurraaaaa :-D la cultura, di chi? di cosa? da dove? supportata da chi? con quali retaggi? da quali analisi sociali? per quali ambiti? cos'è la cultura? ...

... ma se neanche i dotti e gli intellettuali sanno distinguere tra cultura e conoscenza, dove cazzo vogliono andare i liberi pensatori? ... se neanche si sa la differenza tra educazione (che è il male fatto a idea) e il rispetto (che è un concetto naturale e non propagandistico) cioè un concetto divergente prima ancora che in antitesi, allora capiremo che serve prendere coscienza che prima dei liberi pensatori, servono liberi uomini.

Citazione:
E non è una contraddizione: si tratta di creare un collante tra pensatori di diverse culture che credono nella valorizzazione della propria identità ma che sono consapevoli di poter incidere davvero se sapranno creare sponde, occasioni di incontro e di cooperazione con intellettuali di altri Paesi che condividono la loro stessa ambizione.
Finché si sostiene il paradigma per cui un'autorità corrisponda ad una autorevolezza, e si creano figure privilegiate sopra i sudditi ehm... i cittadini, non ci sarà modo di creare nessuna valorizzazione della propria identità. Stiamo ancora qui?

E soprattutto, non so se l'abbiamo capita: NON C'E' TEMPO.

Undurstand?

Qui stiamo ancora a pettinare i bruchi, neanche le bambole; a votare a destra o a manca, cedendo energie e potere e, barzelletta nella barzelletta, neanche a quelli che vengono eletti.

Citazione:

I liberi pensatori che hanno avuto il coraggio di esporsi personalmente oggi devono trovare la forza di trasformarsi in un vero movimento. Di iniziare un percorso comune, polifonico nell’identità ma solidale e coeso nelle intenzioni.
Certo. E a chi gliene fotte?

La gente non vuole un mondo migliore, vuole avere la vita che le ambizioni della propaganda impone. Vuole vedere il suo avversario sconfitto. Vuole il surplus, non l'essenziale; un surplus che ha imparato ad adorare: non vuole armonia. Togli uno smartphone dalle mani di una quindicenne :perculante: potresti trovarti cavati gli occhi, che neanche Bruce Lee sotto acidi avrebbe la stessa velocità ;-)
mc
#16 mc 2017-05-09 13:55
Citazione:
Saranno i borghesi e gli intellettuali i veri portavoce di questo cambiamento/non cambiamento, mica quei coglioni dei no-global della prima ora.
Riprendendo questo concisissimo e precisissimo bignami dell'articolo scritto da Poveraccio non posso che riconoscere in questo sciapo esercizio di spreco democratico di tempo (dell'autore e dei lettori) il disperato tentativo (ennesimo) di escludere dal futuro panorama decisionale del paese il M5S.
Intellettuali (di sinistra = piddini) e borghesi (di destra = centro cattolico popolare - centro destra), individuando nei no-Global il popoplo pentastellato.

.merda giornalistica pelosa.

************
Il messaggio di fondo, quello che propone di unire le forze popolari, unica cosa condivisibile accennata, e' completamente affogato nei liquami della ristrettezza culturale cattocristiana e dai suoi mezzucci propagandistici da asilo nido* e da una visione sociale tipica del post-ventennio italiano.
Nauseabondo.

p.s.: e' quello del ilGiornale vero? Dallo stile non mi sembra ci siano dubbi.

mc

note: *) Solo un poppante si preoccuperebbe per la famiglia tradizionale nell'atto di garantire diritti all singolo. Solo un insensato troverebbe giusto imporre un modello famigliare come se questa fosse la ricetta per la felicita'. Solo un insicuro avrebbe terrore di lasciare seguire alle persone i propri gusti o progetti ... o un invidioso.
polaris
#17 polaris 2017-05-09 14:12
Sertes
Citazione:
non posso interrompere la maternità perchè il vaticano è contrario?
La cosa curiosa è che il più importante filosofo della cristianità cattolica, Tommaso d'Aquino, negava che gli embrioni avessero l'anima. Nella Somma Teologica scriveva "gli embrioni non prenderanno parte alla resurrezione della carne", per cui la chiesa tiene una posizione contraria a quella del suo filosofo di punta, sulle cui opere fonda la propria teologia. La coerenza........
poveraccio
#18 poveraccio 2017-05-09 14:16
@mc
Citazione:
p.s.: è quello de ilGiornale vero ?
proprio lui.
Anteater
#19 Anteater 2017-05-09 14:40
I commenti su byoblu sono pro...vista l'appendice del patron...

...strano che il mio commento non sia filtrato come le altre volte...e addirittura pubblicato!

MCCitazione:
p.s.: e' quello del ilGiornale vero? Dallo stile non mi sembra ci siano dubbi.
Qui "devo" intervenire! Guarda che lo stile di costui, per una testata come il Giornale è assai anomala! Quante volte mi son chiesto com'è possibile che Foa possa far passare una certa antitesi ai principi stessi della testata...mah..d'altronde la stessa Fiamma Nirenstein è in un covo di "vipere"...

Slobbando
Tianos
#20 Tianos 2017-05-09 15:15
@sertes negli ultimi 10 annici sono stati uccisi 900mila cristiani a causa della loro fede
www.linkiesta.it/.../33115
la verità e che i mussulmani sono stati fomentati per questo , e non solo verso cristiani ma anche verso loro stessi (i primi a morire se non diventano radicali sotto i wahabiti sono proprio shiiti e sunniti (che prima si combattevano) ma molti di loro in zone di guerra accettano mentre i cristiani no)

"Mi ricollego a quanto detto da SuperGulp e Anteater:

L'unione europea è un ente sovranazionale che ci impone le sue regole. Vero.

E il vaticano no? Il papa chi lo ha eletto? Il cristianesimo è forse religione di stato?
Se mia moglie aspetta un figlio e i medici mi dicono che ha delle gravi malformazioni o che mia moglie è a rischio, non posso interrompere la maternità perchè il vaticano è contrario?
Se mio nonno sta male e chiede solo di morire in pace evitandosi altri anni di sofferenze, non posso dargli la pace che lui chiede perchè il vaticano è contrario?
Se voglio passare la mia vita con un uomo, averlo a fianco in ospedale quando sto male, donargli i miei averi alla mia morte, non posso sposarlo perchè il vaticano è contrario?

Allora complimenti all'intellettuale! Come si fa ad organizzare qualcosa con uno dalle vedute così strette?

A me interesserebbe la libertà responsabile, non un padrone diverso."

Per le domande sopra visto che siamo in uno stato laico 1) no al massimo ti da dei consigli 2) che ti frega di come eleggono un monarca in uno stato sovrano (vaticano) vuoi imporre la democrazia ovunque^^ 3) no pultroppo, infatti si vede pure che schifosa china stiamo prendendo , fr aun po non rotoleremo neppure più nell'abisso ...precipiteremo.4) l'aborto per motivi medici c'era anche prima del 68 nel 75 mia madre ha rischiato la sua pelle per avermi...che diavolo di errore dirai tu vero?^^
5) non deve esserci ne accanimento terapeitico ne omicidio del malato. soffre? ci sono tutte le cure possibili per eliminare del tutto il dolore (unico caso in cui la medicina moderna ha efficacia al 95%) al massimo morirai di intossicazione da cure, ma che strano l'interesse e nel legiferare sull'eutanasia. 6) no non poui sposarlo perchè il matrimonio e l'unione tra una donna e un uomo, e non può il matrimonio gay essere egalitario a quello etero , tutto quello prima può essere benissimo portato avanti senza che nessuno debba sorbirsi la tititera del diritto dei gay di sposarsi (cosa oltretutto che per la maggioranza non chiede neppure loro visto che hanno una vita sessuale a dir poco tempestosa.
Certo che ami con tutto il cu-ore il nwo, se un attimino in confusione sai, non puoi combattere 11 settembre e sostenere le ideologie di chi lo ha compiuto^^.

@polaris
l'embrione potrà anche non aver anima, ma dopo nove mesi si... se tu vai in coma io potrei dire che sei solo carne che respira ti andrebbe bene se staccassero la spina senza il minimo controllo e senza una tua preventiva opinione in merito?
Puskin
#21 Puskin 2017-05-09 15:24
@Tianos
@Sertes

Cristiani (non calvinisti) = Uroni
Mussulmani = Irochesi
Sertes
#22 Sertes 2017-05-09 15:40
Citazione Tianos:
@sertes negli ultimi 10 annici sono stati uccisi 900mila cristiani a causa della loro fede

Certo, immagino che il Center for Study of Global Christianity sia davvero imparziale.
Infatti solo le 2 guerre d'invasione di Iraq ed Afghanistan hanno fatto 1 milione di morti; pensa a tutto il resto, primavere arabe, isis, la frase "terrorismo islamico" che è la frase più ripetuta nei mass media occidentali come se il terrorismo islamico esistesse davvero.

Vabbè, che ciascuno sui numeri si faccia l'idea che vuole, comunque il discorso di Foa rimane insostenibile e la parte in cui afferma che dopo l'11 settembre c'è stata la ghettizzazione dei cattolici è proprio foriera di insulti motivati.

Citazione Tianos:
Certo che ami con tutto il cu-ore il nwo, se un attimino in confusione sai, non puoi combattere 11 settembre e sostenere le ideologie di chi lo ha compiuto^^.

Grazie, se c'era anche solo un dubbio, ora ce l'hai tolto.
Ciao ciao
Calvero
#23 Calvero 2017-05-09 15:47
Il senso che dà la misura e il peso alla farsa - è constatare come l'elettorato si scanni per ideologie ai pieni alti, che non riguardano chi sta ai piani bassi.

L'ingiustizia non consiste nell'idea che i governi se ne fottano della gente comune, se non nella misura di garantire loro la sopravvivenza e poter incamerare l'obolo delle tasse; ma nella distruzione di un pianeta che non ha colpe e ove all'animale più cretino e vigliacco hanno venduto l'idea di essere il più intelligente e coraggioso.
Tianos
#24 Tianos 2017-05-09 16:19
@sertes hai fonti che possano sostenere il contrario o la tua propaganda finisce qua, quello che dice foa (per quanto io non abbia mai apprezzato le sue ideologie) e sacrosanto già dal fatto che catto.fascisti, catto-comunisti, radici giudeocristiane ecc ecc ecc, sanno un po' di etichetta...che per altro di cattolici mi sa che son rimasti solo i vecchi in sto paese, visto che le care nuove ideologie sono abbracciate a man bassa da TUTTI i politici, e dalla stragrande maggioranza dell'elettorato....a momenti e meno censurato un negazionista che uno contro l'aborto di questi tempi.

...per il resto si anche la tua ultima frase ha tolto ogni dubbio ghghghgh
mc
#25 mc 2017-05-09 16:21
@Tianos:
E' inutile chiederti da dove trai le tue sicurezze sulle risposte ch hai postato, vero?

La domanda : "il cristianesimo e' forse religione di Stato?" voleva proprio andare a parare dove ci hai portato tu con le certezze che ostenti.
"Non puoi sposarlo" ..."perche' perchè il matrimonio e l'unione tra una donna e un uomo, e non può il matrimonio gay essere egalitario a quello etero , tutto quello prima può essere benissimo portato avanti senza che nessuno debba sorbirsi la tititera del diritto dei gay di sposarsi".
Che cosa assurda:
fai confusione tra i tuoi primitivi riti di unione, i suoi significati per te che sono relativi a te stesso e basta, e la gestione burocratica dei diritti di una coppia di persone che ha deciso di unire le proprie esistenze fino alla fine (del patto... ehehe).
Matrimonio e' solo una parola vuota: cio' che va estesa e' la liberta' di scegliersi il partner e la possibilita' di tutelare il proprio compagno/a in casi particolari.
La pretesa di non estensione che ti azzardi ad imporre ... e' frutto di puro odio, non c'e' nulla di ragionevole in una limitazione di diritti. L'amministrazione dei soldi elargiti alla famiglia e' a disposizione di tutti coloro paghino i propri contributi fiscali e nessuna setta di nessun genere puo' limitare queste risorse ai propri membri.
L'apoteosi dell'egoismo ipocrita poi e' raggiunta nel pensiero rivolto all'eutanasia o al diritto di scegliere della propria esistenza:
l'unico muro che vedo in queste sparate senza cognizione di causa e' quello eretto dalla paura di soffrire di quelli lasciati in vita.
La paura che i piu' "liberi" e coraggiosi possano decidere della propria vita, mentre ai meno consapevoli resti solamente la possibilita' di impedire l'espletamento della loro ferma risoluzione nei momenti delicati della porpria esistenza.

La fottuta realta' e' che nessuno impone che ci si debba sposare tra uomini, la proposta e' semplicemente di poterlo fare, STOP. Qual'e' il problema?
Al contrario s'impone di non poterlo fare... e' ridicolo... e' egoismo... e' ipocrisia... e' insensatezza.

Nessuno impone di suicidarsi alla prima difficolta', nessuno santifica il suicidio: semmai si tenta di scegliere della propria e chi cazzo sei tu (si fa per dire, in generale, ndr) per impedirmi di fare la mia scelta, in nome di cosa ti azzardi a provarci? (... anche la battuta sull'avvelenarsi con i palliativi... e' irritante leggere quella frasetta... puoi capire il perche', no?).

Come nessuno, d'altronde, impone l'aborto...

mc
Puskin
#26 Puskin 2017-05-09 16:25
Una interessante riflessione di Paperoga, che fa da ottimo corollario alla discussione in corso sull'Europa e su Macròn.
di Rockerduck
Viviamo in un mondo sempre più semplice, in cui l’apparenza è completamente creata a tavolino e non corrisponde alla realtà che, in verità, nessuno è mai riuscito a capire veramente se, cosa e dove sia. Un mondo in cui, ricorrendo alle tecniche che Wild Bill aveva sapientemente individuato oltre mezzo secolo fa, si tende ad appropriarsi di un concetto, di un’idea, di un principio, promettendo di difenderlo, per poi fare in realtà esattamente l’opposto, ovvero svuotarlo di significato ma sempre perseguendo il contrario. Gli esempi sono innumerevoli e si chiamano governi, partiti, sistemi politici di qualunque razza, colore, opinione politica essi siano.

Noi eleggiamo dei Parlamenti nell’illusione che siano sovrani mentre gli ambiti in cui possono legiferare liberamente sono ridottissimi e sono sempre quelli nitidamente tracciati dai potenti e mandanti di turno che, invariabilmente, hanno tanti soldi e vogliono tenerseli.
Potrei continuare citando altri esempi ma mi pare superfluo. La tendenza in atto da molti decenni, e che ha subito un’accelerazione dopo il crollo del Muro di Berlino, è di una progressiva erosione del concetto di Nazione e di identità dei singoli popoli, intendendo, ovviamente, esclusivamente le colonie che in virtù della vicinanza geografica e della storia comune avrebbero potuto prendere coscienza del loro stato e della loro forza relativa. La globalizzazione funge da immenso frullatore e non è altro che la necessità biologica del predatore privo di nemici naturali di allargare il suo territorio di caccia, un po’ come un T-Rex che vede li affianco altri recinti di struzzi.
La grande novità degli ultimi anni, si fa per dire, è che sempre più persone non considerano più la globalizzazione nella sua attuale forma come un processo ineluttabile, non perché ci abbiano capito qualcosa e/o sappiano davvero cosa sia e/o cosa significhi ineluttabile ma perché è stata creata o meglio tenuta in vita l’altra parte dei prezzolati che fa finta di opporvisi, nel caso le cose vadano male. Ebbene si non è mica facile governare le capre, c’è sempre qualcuna che si arrampica sugli alberi, sui costoni, altre potrebbero seguirla, è bene quando si fa la transumanza essere in più pastori, almeno uno a destra e uno a sinistra del gregge.
Rappresentano, costoro, i vaccini della globalizzazione e non propongono un ritorno al nazionalismo (come invece lasciano intendere i loro detrattori), bensì solo un modo un po’ più lento di arrivare dove vogliono i padroni, fingendo ancora meglio di non farlo e di non volerlo. Gli orientamenti politici sono molto diversi, non però l’esigenza che li accomuna: obbedire ai loro danarosi padroni.
Una sfida che, appare politica e culturale ma che, come sempre, è esclusivamente economica. Con una distinzione importante: mentre nel mondo politico stanno emergendo leader e partiti, talvolta con grande successo elettorale, frettolosamente raffazzonati alla bell’e meglio, man mano che gli altri periscono soffocati dalle balle che son stati costretti a raccontare, il fermento culturale resta indefinito nei suoi connotati e nelle forme in cui si esprime, pur rimanendo nell’ambito della fermentazione; oscilla tra l’esigenza di occupare lo spazio dell’informazione, soprattutto sul web, e l’ambizione di farsi notare da qualche munifico misantropo.
DaemonZC
#27 DaemonZC 2017-05-09 16:58
1) Bha, si vanno a fare le pulci a quella che è una semplice riflessione sul mondo di oggi. Una società della verità negata e dell'iper razionalizzazione che disumanizza. Gli anticorpi non sono di un solo tipo. Un organismo biologico ne ha molteplici, e sono di origine disparata, ma hanno tutti un unico obiettivo: debellare la malattia. Qui siete tutti indaffarati a dire la vostra, a dare la propria ricetta al cambiamento (ma già è raro) e a pubblicizzare il proprio anticorpo preferito. Quando Foa, (chiunque esso sia, Gatekeeper o meno, intellettuale pensatore o meno, buono o cattivo che sia) dice semplicemente che questa società malata ha generato anticorpi di diverso genere e origine, auspica una collaborazione e una crescita del fronte.

Ora che la soluzione sia un neosovranismo di matrice keynesiana piuttosto che un neoruralismo post globale, l'importante è opporsi e combattere il sistema anche e soprattutto attraverso la collaborazione e lo scambio di idee.

C'è un problema ambientale? 9 miliardi di persone non possono vivere sul pianeta mangiando proteine animali?-->Voglio risolvere, e divento Vegano (o insettivoro, ma ho preferito la prima via, oppure tolgo di mezzo 8 miliardi di persone, ma penso siamo tutti d'accordo sia una soluzione troppo drastica)..PUNTO

C'è un problema socio-economico? 9 miliardi persone di questo passo saranno destinate all'obnubilamento delle coscienze e a diventare dei meccanismi di un mega organismo canceroso..delle cellule del sistema, dei borg?---Voglio evitarlo, e cerco una soluzione, leggo libri, forum, guardo doc, spengo la tv...

Penso siamo tutti daccordo che un sistema che omologa tutto, silenzia le coscienze con la minaccia dell'isolamento sociale, che ha come scopo ultimo quello palese della creazione di un supergoverno mondiale ultraelitario antidemocratico, che va a cementificare il libero pensiero e il libero arbitrio, sia da evitare.

2) Vedo tante persone che in qualche modo difendono la teoria gender. Non sono in disaccordo con chi dice che un uomo ha diritto di amare un altro uomo, sposarlo, avere dei figli con lui (attraverso adozioni e tecniche fantasiose), dargli i propri averi, il proprio amore...quello che vi pare... ma non sono convinto fino in fondo che chi parla in questi termini abbia ben chiaro di cosa sta parlando. Anzi...diciamo che sono abbastanza convinto che in genere le persone, anche le più colte o le più "disallineate" come noi di LC, siano molto lontane dal capirlo.
Un uomo (o una donna) dovrebbe avere diritto di fare ciò che vuole col proprio corpo e la propria vita..A PATTO CHE QUESTA SCELTA SIA LIBERA E CONSAPEVOLE, dettata da una vera impellenza della propria anima e della propria ragione

Il problema non sta nel permettere o meno un adozione o un matrimonio, ma di aver permesso che tutti smettessero di pensare allo stato di omosessualità come uno stato che in qualche modo danneggia le funzioni vitali di base (che sono sopravvivenza e riproduzione). Cosa a mio avviso criminale dal momento che di fatto in natura l'omosessualità compromette la riproduzione...ed è come se l'OMS da un giorno all'altro dichiarasse il cancro un orientamento naturale della biologia umana, un modo diverso ma "normale" di morire, e così giù di sfilate dell'orgoglio AIMaC e stop alle ricerche mediche...perchè tanto è normale.

La sessualità umana è una delle cose più complesse che esistano nel corpo umano..come lo è il cervello del resto...tant'è che la sede della sessualità è universalmente riconosciuta nel cervello stesso.

La definizione di Gender stessa è, oserei dire, Orwelliana...essa afferma che:

"la differenza tra uomini e donne, l’essere maschio e femmina non è un dato oggettivo e reale ma è un prodotto della cultura e della costruzione sociale dei ruoli"

Da questa definizione si evince che la sessualità ha origini ambientali, per cui la cosa più ragionevole sarebbe intervenire per tempo, educando le persone a una genitorialità consapevole ed equilibrata, onde evitare che una bambina si ritrovi davanti (probabilmente) una vita di iper promiscuità saffica (e viceversa).

Invece cosa si è fatto? si è dato come fatto normale, spingendo l'OMS a definire l'omosessualità come normale orientamento sessuale. E tutti bravi soldatini a difendere i diritti LGBT, anche qui su LC, perchè è socialmente accettabile e "grossomodo" giusto (come del resto lo è non informarsi sui danni dei vaccini o sull'11 settembre)

E nell'azione di queste persone si riconosce il modus operandi del potere. Perchè se vai in giro a dire quello che dico io (e diversi psicologi e pensatori che ovviamente non sono invitati a 8 e mezzo), sei tacciato di ottusità o di omosessualità latente e repressa (cioè i pro-lgbt che sperano di offendere con esternazioni omofobe, questo è il grado di coerenza del dialogo). Il dialogo è completamente interrotto e relegato a poche persone, pochi circoli. Il Mainstream domina..come lo fa su tutto del resto.

Per cui..vi prego, tanto di rispetto per chi voglia amare una persona dello stesso sesso per tutta la vita, ma l'immagine dei due amorucci innamorati e sbaciucchiosi a cui ormai la tv abitua tutti è un cavallo di troia nonchè una cazzata madornale perché le statistiche individuano la comunità LGBT come quelle con il tasso più alto di promiscuità e di tradimenti...un gay è capace di andare con 80 uomini in un anno...libero di farlo..ma altro che amore per tutta la vita, quello è uno specchietto per le allodole per farci accettare il nuovo mondo, che non sarà di certo rose e fiori.

Cioè...per fare un esempio...l'altra sera guardavo The Walking Dead, in cui hanno fatto entrare una coppia gay super stereotipata. Ma guarda un pò...sono buoni, onesti e sdolcinati oltre ogni ragionevolezza tanto da rasentare l'idiozia. Lì si vede palese-palese il tizio che parla col produttore e il regista e gli dice..

"Amici miei, congratulazioni per il successo della serie...ah..abbiamo apportato una piccola modifica al copione sono sicuro che vi andrà bene"
Sertes
#28 Sertes 2017-05-09 17:08
Citazione DaemonZC :
La definizione di Gender stessa è, oserei dire, Orwelliana...essa afferma che:
"la differenza tra uomini e donne, l’essere maschio e femmina non è un dato oggettivo e reale ma è un prodotto della cultura e della costruzione sociale dei ruoli"

Hai una fonte per questa definizione?
Qual è il principale gruppo organizzato che la sostiene?
Grazie
Puskin
#29 Puskin 2017-05-09 17:20
@DaemonZC

Il sesso, essendo una dinamica elementare della vita, è il fulcro di ogni magia, supertizione, religione.
Mentre in colonia si discetta, mentre si accusa la Russia di rastrellare e deportare i gay (in realtà è semplicemente vietata la propaganda omosessuale ai minori).

Quatti, quatti, da altre parti: (N.B. Sono attività proibite sempre comunque e ovunque, anche in casa propria con la propria moglie).



Pavillion
#30 Pavillion 2017-05-09 17:33
#27 DaemonZC
"Amici miei, congratulazioni per il successo della serie...ah..abbiamo apportato una piccola modifica al copione sono sicuro che vi andrà bene"


_______________________________
Grazie, credo che ne converrai anche tu. Il tempo di concludere il conto da cui traggo: quel qualcuno escogitò una burla satanica: la Gender e le sue orripilanti diramazioni.
DaemonZC
#31 DaemonZC 2017-05-09 17:46
Sertes: osservatoriogender.it/.../...

d.repubblica.it/.../?refresh_ce

“Ciò che è femminile o maschile è profondamente determinato culturalmente, tant’è che i ruoli maschili e femminili cambiano nel tempo e nello spazio” scrive la bioeticista e giornalista Chiara Lalli nel suo blog (www.chiaralalli.com). In questo senso siamo tutti “travestiti”, da donne o da uomini.


Puskin: Sottolineo che sono per la piena libertà di espressione delle proprie declinazioni sessuali, ma il ragionamento l'ho voluto portare un passo indietro, e cioè...è più giusto difendere la scelta di una persona oppure fare in modo di eliminare ogni possibile influenza che ha portato poi a quella scelta? In modo tale da dare ad ognuno la sessualità che gli appartiene.
Puskin
#32 Puskin 2017-05-09 17:54
@ Sertes

Il discorso è complesso quanto il sesso degli angeli, però si sappia bene una cosa, la si scolpisca su una parete di casa, se tu svezzi un bambino con la merda e lo abitui a mangiarla finchè diventa grande ... il 90% delle volte ti resta coprofago.

Per inciso, vorrei sottolineare che tutti gli animali superiori a riproduzione sessuata sanno benissimo chi è maschio e chi è femmina e, ad essere sinceri, così a occhio, anche per noi, non è difficilissimo capirlo.
peonia
#33 peonia 2017-05-09 17:58
DATO CHE LA NATURA HA STABILITO DA SEMPRE CHE DALL'UNIONE MASCHILE E FEMMINILE PROSEGUA LA SPECIE OGNI PIPPA MENTALE CHE DEROGHI E' PURA FOLLIA STRUMENTALE...CHE POI OGNUNO FACCIA SESSO COME VUOLE E' TUTTA UN'ALTRA COSA....
LO DIMOSTRA IN MODO INEQUIVOCABILE ATTALI,GIA' DA ME CITATO 2 VOLTE....MA IGNORATO...


CERTO, ROMPIAMO LE VECCHIE CONVENZIONI, CULTURALI, OPPRIMENTI E ILLIBERALI! SIAMO FREE!
CCILORO E DI CHI LI SEGUE
DaemonZC
#34 DaemonZC 2017-05-09 18:00
Citazione:
#32 Puskin 2017-05-09 17:54 @ Sertes Il discorso è complesso quanto il sesso degli angeli, però si sappia bene una cosa, la si scolpisca su una parete di casa, se tu svezzi un bambino con la merda e lo abitui a mangiarla finchè diventa grande ... il 90% delle volte ti resta coprofago.
Ahah, bhe..è noto che l'ambiente ha influenza zero dai, se uno è coglione alla nascita, haivoglia tu a tirarlo su con scuole, insegnamenti illuminati, belle esperienze e mamme e papà affettuosi, quello sempre coglione ti rimane
Sertes
#35 Sertes 2017-05-09 18:01
Hai notato che osservatoriogender.it è un sito cattofascista? La prima scelta per parlare di teoria gender è chi la denigra.
Di repubblica neanche ne parlo
Infine c'è il parere di una giornalista

Siamo alla farsa dei debunker che vogliono avere l'esclusiva del decidere che cosa sono scie chimiche e cosa no, per poi dire che non esistono. L'ideologia gender è un'invenzione per poter dare qualcosa da odiare ai fondamentalisti cristiani.

Citazione:
è più giusto difendere la scelta di una persona oppure fare in modo di eliminare ogni possibile influenza che ha portato poi a quella scelta? In modo tale da dare ad ognuno la sessualità che gli appartiene.
La cosa più giusta è non voler decidere cosa possono o non possono fare gli adulti consenzienti nella loro intimità
DaemonZC
#36 DaemonZC 2017-05-09 18:13
Citazione:
#35 Sertes 2017-05-09 18:01 Hai notato che osservatoriogender.it è un sito cattofascista? La prima scelta per parlare di teoria gender è chi la denigra. Di repubblica neanche ne parlo Infine c'è il parere di una giornalista
Si l'avevo notato, ma repubblica non è che poi è un giornale così cattolico fascista. Anzi...e' noto per difendere "la buona scuola" di Renzi e le posizioni pro-LGBT, che di fatto promuovono una totale libertà sessuale dimenticandosi di studiare la sessualità.

Secondo me è come voler costruire colonie su Marte senza fare ricerca sulla propulsione spaziale (ionica o a combustione che sia)
cioè non hanno evidenze scientifiche per giustificare l'allineamento a orientamento sessuale delle tendenze LGBT capisci, è questo il crimine secondo me.

Citazione:
La cosa più giusta è non voler decidere cosa possono o non possono fare gli adulti consenzienti nella loro intimità
Bha...ma questo è sicuro. Ma se un giorno uscirà una cultura o una tipologia di famiglia che in qualche modo influenzerà le menti verso un asessualità diffusa (assenza totale di pulsioni sessuali), è chiaro che quegli adulti saranno liberi di starsene in intimità a casa loro a giocare a Minecraft, nessuno gli dice niente...ma sarebbe compito delle persone ragionevoli indagare sulle origini di quel fenomeno. Anche perchè poi si rischia di scendere davvero 1 miliardo sul pianeta...(dejavu)
peonia
#37 peonia 2017-05-09 18:13
Sertes io non sono fondamentalista cristiana ma li detesto comunque e non capisco perchè glissiate sul mio post....quel che dce Attali vi sta bene???
eppure siete avvezzi a fare 1+1=2
polaris
#38 polaris 2017-05-09 18:20
Citazione:
“Ciò che è femminile o maschile è profondamente determinato culturalmente, tant’è che i ruoli maschili e femminili cambiano nel tempo e nello spazio” scrive la bioeticista e giornalista Chiara Lalli nel suo blog (www.chiaralalli.com). In questo senso siamo tutti “travestiti”, da donne o da uomini.
Stando a "La fabbrica della manipolazione" di Perucchietti e Marletta, il padre della teoria gender è lo psichiatra John Money, che disse «l'identità sessuale è sostanzialmente un prodotto della società e, pertanto, duttile e malleabile alla nascita». (Perucchietti E. - Marletta G., La fabbrica della manipolazione, Arianna Editrice, 2014, p. 80)

I due autori a loro volta prendono questa citazione da un altro libro, L'uomo nuovo di Dina Nerozzi, edizioni Rubbettino (editore notoriamente cattolico). Non ho letto il libro della Nerozzi quindi non posso risalire ulteriormente la fonte.
DaemonZC
#39 DaemonZC 2017-05-09 18:21
@Peonia, personalmente sono d'accordo con te, e comprendo la volontà globale di voler spingere verso la visione di Attali, Kalergi e altri fondatori UE. Il problema sta nell'affrontare la questione senza pregiudizi...e a livello mainstream ci hanno inculcato a non farlo, specie su questioni di grande importanza quali la sessualità e la riproduzione di una specie che conterà a breve 9 miliardi di individui...Ci sono forze in gioco spaventose e i potenti lo sanno.
Nomit
#40 Nomit 2017-05-09 18:25
Citazione:
dalla promozione dell’aborto
scusate, ma dove e quando l'aborto è stato promosso?
peonia
#41 peonia 2017-05-09 18:27
grazie DaemonZC
Sertes
#42 Sertes 2017-05-09 18:42
Citazione peonia:
Sertes io non sono fondamentalista cristiana ma li detesto comunque

Sì ma tu hai troppa fiducia in quello che leggi sul web, ti dicono che esiste un gruppo che spinge questa teoria gender e ci credi davvero senza controllare.
Come vedi appena abbiamo controllato è saltato fuori che non esiste nessun gruppo organizzato che abbia la promozione della teoria gender nella sua agenda politica, gli unici che dicono che esistono sono gruppi che contrastano questo fantomatico nemico.
Nomit
#43 Nomit 2017-05-09 18:49
@ Peonia

Penso che idee come quella nascano dalla percezione che ci sia qualcosa di sbagliato anche nella situazione attuale: i parti sono troppo pericolosi e troppo dolorosi, gli adolescenti diventano fertili troppo presto, le mestruazioni sono spesso troppo debilitanti, le gravidanze avvengono troppo facilmente, i maschi sono troppo eccitabili sessualmente. Credo che anche la situazione che consideriamo normale sia in realtà un'alterazione di un'armonia naturale perduta e totalmente dimenticata in cui le cose avvenivano più in sintonia coi nostro bisogni emotivi e fisici: probabilmente i neonati erano più piccoli, la fertilità era inferiore, la maturità sessuale si raggiungeva molto dopo, il desiderio sessuale dei maschi era più in sintonia con quello delle femmine, eccetera.
Anteater
#44 Anteater 2017-05-09 18:50
Senti Peonia, Attuali è lì come distrazione, c'è cascata pure rossland sito che a te piacerebbe..cercalo è una "nera" confusa...ha pubblicato su Comedonchisciotte...ed è vicina a te..A me piace, ma...
È anche questione di qualità...I propri gusti son indissolubili..consiglio quelli...non chi vuole islamizzare a tutti i costi...
Ante◆Ater
Pyter
#45 Pyter 2017-05-09 18:52
@Sertes

www.centrostudilaruna.it/papa-mamma-ecc-ecc.html

www.centrostudilaruna.it/.../

Ovviamente se non sei d'accordo sulle analisi critiche degli articoli, puoi sempre comprarti il libro.
Michela Marzano, Papà, mamma e gender.

Te lo spiega lei cosa intendono per gender.
DaemonZC
#46 DaemonZC 2017-05-09 19:06
@Nomit:
Citazione:
i parti sono troppo pericolosi e troppo dolorosi, gli adolescenti diventano fertili troppo presto, le mestruazioni sono spesso troppo debilitanti, le gravidanze avvengono troppo facilmente, i maschi sono troppo eccitabili sessualmente. Credo che anche la situazione che consideriamo normale sia in realtà un'alterazione di un'armonia naturale perduta e totalmente dimenticata in cui le cose avvenivano più in sintonia coi nostro bisogni emotivi e fisici: probabilmente i neonati erano più piccoli, la fertilità era inferiore, la maturità sessuale si raggiungeva molto dopo, il desiderio sessuale dei maschi era più in sintonia con quello delle femmine, eccetera.
Le gravidanze avvengono facilmente? i maschi troppo facilmente eccitabili? ma di che mondo parli?

Cent'anni fa i maschi erano porci come lo sono ora, solo che ora ci sono una quantità di stimoli e pornografia così massivamente disponibili che al massimo si sfogano davanti al PC (Salvo poi non riuscire a letto perchè giustamente lo stimolo di una donna risulta troppo poco forte dopo vent'anni passati a farsi le seghe davanti una merda si schermo LCD..la buona notizia è che la cosa è recuperabile)

Cent'anni fa le donne erano molto più fertili perchè:

a)Facevano figli prima
b)Non mangiavano la merda che mangiamo oggi (Latte, derivati e carni, ormai largamente legati a patologie come ovaio policistico e sviluppo sessuale prematuro, le ricerche sono su PubMed)

Poi i parti non sono mai stati sicuri e indolore come oggi (vedi epidurale) per cui leggere il tuo commento è stato un bel colpo :D
Nomit
#47 Nomit 2017-05-09 19:15
DaemonZC, non parlavo di 100 anni fa! Lo so che i parti oggi sono sicuri per chi ha accesso a strutture adeguate, ma non solo grazie alla tecnologia. Per questo 100 anni fa non era così.
Riguardo carne e latte, ci sono due studi che dicono che i vegani maschi sarebbero meno fertili e io spero che abbiano ragione :-)
Calvero
#48 Calvero 2017-05-09 19:18
Direi di stare nel seminato.

Parlare di aborti, ricchioni, genitore uno e genitore due, e via discorrendo, deve essere inquadrato nell'ottica di come questo influisca nel gioco politico e dei poteri. Non nel discorso in sé.
Lux-fiaba
#49 Lux-fiaba 2017-05-09 19:39
Citazione:
DATO CHE LA NATURA HA STABILITO DA SEMPRE CHE DALL'UNIONE MASCHILE E FEMMINILE
Mi dispiace, Peonia, ma senza offesa la natura non ha stabilito un cazzo!
In natura esiste di tutto e di più. Esiste la monogamia, esiste la poligamia, esiste la poliandria, esistono le ammucchiate, l'omosessualità, il cambio di sesso, l'ermafrodismo, etc..... Per la procreazione non sempre avviene tra maschio e femmina, alcuni individui si auto riproducono (come le cellule).
E', scusa se mi rivolgo a te ma lo dico in generale, è altamente fastidioso tirare in ballo la "natura" senza nemmeno conoscerla. Come tirare in ballo "la famiglia naturale" come se questa esistesse. Basterebbe fare una ricerca sulle popolazioni cosiddette "primitive" ed anche lì si trova di tutto e di più. Non c'è bisogno che faccio un altro elenco, vero?
In verità quando si dice "la famiglia naturale" si dice la MIA concezione di famiglia che credo sia superiore a tutto e tutti. E questo, lasciamelo dire, è di un egoismo spaventoso. Come se qualcuno, chiunque sia, sapesse veramente quale è il miglior modo di esprimere se stesso in rapporto al sesso e all'amore. Ed anche qual'è il miglior modo di crescere un figlio. Non c'è un miglior modo. Non c'è, non c'è mai stato e non ci sarà mai!
E l'uomo dovrebbe essere libero di sperimentare, visto che non ha un'imposizione genetica (o spirituale) netta come gli animali, qual'è per il singolo la strada che ritiene migliore. E chiaramente senza che NESSUNO voglia imporre agli altri la sua strada.
E questo vale per tutti. Io non credo per niente che ci sia un complotto Gender o come si chiama. Se così fosse sarebbe un'altra fra le tante imposizioni e andrebbe combattuta.

Citazione:
Cent'anni fa i maschi erano porci come lo sono ora
Ma anche le femmine sono porcelline!!! Ma migliaia di anni di repressione della sessualità femminile, hanno lasciato ampiamente il segno!
DaemonZC
#50 DaemonZC 2017-05-09 19:44
@Nomit:
Citazione:
DaemonZC, non parlavo di 100 anni fa! Lo so che i parti oggi sono sicuri per chi ha accesso a strutture adeguate, ma non solo grazie alla tecnologia. Per questo 100 anni fa non era così. Riguardo carne e latte, ci sono due studi che dicono che i vegani maschi sarebbero meno fertili e io spero che abbiano ragione :-)
Ahah, tutto torna Nomit ;) buona serata!
Calvero
#51 Calvero 2017-05-09 20:31
Lux-Fiaba:

Citazione:
Mi dispiace, Peonia, ma senza offesa la natura non ha stabilito un cazzo!
Non credo Peonia si possa offendere, anche perché, di fronte le frottole, come si fa a offendersi? :hammer:

Citazione:

In natura esiste di tutto e di più. Esiste la monogamia, esiste la poligamia, esiste la poliandria, esistono le ammucchiate, l'omosessualità, il cambio di sesso, l'ermafrodismo, etc.....
Ma dai ... sul serio? :-o non lo si sapeva ...

... poi quando mi fai vedere come si fa un figlio mettendelo nel culo a un altro, ne riparliamo ;-)

PS

Non ho nulla contro le orge eh, anzi, sia chiaro :-D
peonia
#52 peonia 2017-05-09 20:46
Sconfortata....non offesa....è talmente logico che non a caso i sessi sono 2....boh, mi sa che la subcultura odierna ha toccato anche qui.....
per non parlare poi a livello più profondo, psicologico, filosofico ed esoterico... così si butta tutto nel cesso.... :-(
poveraccio
#53 poveraccio 2017-05-09 20:48
@Calvero
Grazie per avermi risparmiato la risposta. Non so se sarei riuscito a non essere volgare.
robedel72
#54 robedel72 2017-05-09 21:13
Foa non mi è mai piaciuto e ho sempre molta difficoltà a prendere sul serio chi crede alle favole soprattutto quando basterebbe un piccolo sforzo per riconoscerle. La fanta-teoria gender è una favola, fino a prova contraria!

Citazione:
#27 DaemonZC: Il problema non sta nel permettere o meno un adozione o un matrimonio, ma di aver permesso che tutti smettessero di pensare allo stato di omosessualità come uno stato che in qualche modo danneggia le funzioni vitali di base (che sono sopravvivenza e riproduzione).
Quale autorità dovrebbe vigilare sul corretto modo di pensare allo stato di omosessualità?

Citazione:
#27 DaemonZC: La sessualità umana è una delle cose più complesse che esistano nel corpo umano..come lo è il cervello del resto...tant'è che la sede della sessualità è universalmente riconosciuta nel cervello stesso.
Finalmente una boccata di pura scienza!

Citazione:
#27 DaemonZC: Perchè se vai in giro a dire quello che dico io (e diversi psicologi e pensatori che ovviamente non sono invitati a 8 e mezzo), sei tacciato di ottusità o di omosessualità latente e repressa (cioè i pro-lgbt che sperano di offendere con esternazioni omofobe, questo è il grado di coerenza del dialogo).
Esagerato! Solo di ignoranza e omofobia, due caratteristiche la cui sede è universalmente riconosciuta nel cervello. Organo misterioso!
Ti prego di non offenderti e non fare la vittima, stai partecipando, non so quanto consapevolmente, ad una campagna d’odio verso una categoria di esseri umani.

Citazione:
#27 DaemonZC: perché le statistiche individuano la comunità LGBT come quelle con il tasso più alto di promiscuità e di tradimenti...
Quante cose sai! E’ troppo chiedere le fonti di tanta scienza? Ovviamente purché non si tratti di fantascienza o del solito articoletto del solito blog o sito catto-qualcosa!

Citazione:
#29 Puskin: mentre si accusa la Russia di rastrellare e deportare i gay (in realtà è semplicemente vietata la propaganda omosessuale ai minori).
Forse ti confondi con la Cecenia e, ad oggi, non mi pare sia stata dimostrata come bufala. Se sbaglio illuminatemi, sarei veramente felice di scoprire che è tutta una montatura.

Citazione:
#36 DaemonZC: cioè non hanno evidenze scientifiche per giustificare l'allineamento a orientamento sessuale delle tendenze LGBT capisci, è questo il crimine secondo me.
Qualunque cosa significhi o volessi dire, quale/i teoria/e stai contestando e sulla base di quali evidenze?

Citazione:
#36 DaemonZC: Ma se un giorno uscirà una cultura o una tipologia di famiglia che in qualche modo influenzerà le menti verso un asessualità diffusa (assenza totale di pulsioni sessuali), è chiaro che quegli adulti saranno liberi di starsene in intimità a casa loro a giocare a Minecraft, nessuno gli dice niente...ma sarebbe compito delle persone ragionevoli indagare sulle origini di quel fenomeno.
Hai notato che alcuni adepti del cattolicesimo, solo per prendere un esempio a noi vicino, cercano di praticare l’astensione da qualunque attività sessuale e questo andazzo, accompagnato dal tentativo di fare proseliti, perdura da secoli nonostante persone ragionevoli abbiano indagato il fenomeno? E cosa dire della evidente compromissione delle funzioni vitali di base (che sono sopravvivenza e riproduzione)?
peonia
#55 peonia 2017-05-09 21:30

In natura esiste di tutto e di più. Esiste la monogamia, esiste la poligamia, esiste la poliandria, esistono le ammucchiate, l'omosessualità, il cambio di sesso, l'ermafrodismo, etc.....


Esistevano anche i cieli limpidi, le acque pure, i cibi sani....poi l'uomo ha degenerato.....se così vi va bene, io non sono di questo mondo inquinato..
DaemonZC
#56 DaemonZC 2017-05-09 23:27
@Robedel72
Citazione:
Quale autorità dovrebbe vigilare sul corretto modo di pensare allo stato di omosessualità?
L'empirismo scientifico a cui stiamo diventando ahimè sempre meno avvezzi.

Citazione:
Ti prego di non offenderti e non fare la vittima, stai partecipando, non so quanto consapevolmente, ad una campagna d’odio verso una categoria di esseri umani.
Il mio non è un istigazione all'odio, ma un auspicio a ragionare su argomenti sui quali le persone hanno smesso di farsi domante, dal momento che il mainstream tappa la bocca della massa utilizzando scudi sociopsicologici quali "Mostro che non sei altro Non ti permettere di discutere della natura dell'omosessualità altrimenti farai del male a tante brave persone".

Se poi tu per rispettare un essere umano hai bisogno di una solida ragione..auguri. Per quanto mi riguarda tutti gli esseri viventi hanno il mio rispetto in quanto tali. Per cui non mi fa per nulla strano parlare della natura dell'omosessualità.

Citazione:
Quante cose sai! E’ troppo chiedere le fonti di tanta scienza? Ovviamente purché non si tratti di fantascienza o del solito articoletto del solito blog o sito catto-qualcosa!
Non conosci gay o lesbiche? basta l'esperienza personale e un minimo di capacità di osservazione per rendersene conto. Ad ogni modo, le statistiche devono essere confermate dai grandi numeri--> In giro ce n'è di materiale:

en.wikipedia.org/.../...

Nearly half of the males had over 500 different sexual partners in a life time, another third had between 100 and 500, and over 90 per cent had at least 25

There is an extremely low rate of sexual fidelity among homosexual men as compared to married heterosexuals. Among married females 85% reported sexual fidelity. Among married men, 75.5% reported sexual fidelity. Among homosexual males in their current relationship, 4.5% reported sexual fidelity. (Sources:Laumann, The Social Organization of Sexuality, 216; McWhirter and Mattison, The Male Couple: How Relationships Develop (1984): 252-253; Wiederman, "Extramarital Sex," 170.

Citazione:
Qualunque cosa significhi o volessi dire, quale/i teoria/e stai contestando e sulla base di quali evidenze?
Sto contestando che si stanno adottando politiche e azioni nazionali e sovranazionali senza uno straccio di evidenza scientifica. Come la risoluzione OMS 2010. Nell'ottica di fare il meglio per le nuove generazioni, siamo sicuri che insegnare fin da piccoli ai bambini che non esista una differenza netta tra uomo e donna sia il meglio? Siamo sicuri che un bambino che si veste da femmina debba essere lodato e lasciato esprimere senza una appropriata analisi del contesto familiare e delle possibili genesi della sua condizione? Dammi una ricerca scientifica seria, che dimostra che l'orientamento LGBT sia genetico (del resto lo negano anche i supporter della teoria gender) Se però mi linki alla ricerca sono pronto a dirmi più tranquillo.

Citazione:
#55 peonia 2017-05-09 21:30 In natura esiste di tutto e di più. Esiste la monogamia, esiste la poligamia, esiste la poliandria, esistono le ammucchiate, l'omosessualità, il cambio di sesso, l'ermafrodismo, etc.....

Esistevano anche i cieli limpidi, le acque pure, i cibi sani....poi l'uomo ha degenerato.....se così vi va bene, io non sono di questo mondo inquinato..
Nemmeno io Peonia...
Puskin
#57 Puskin 2017-05-10 09:01
Citazione:
#34 DaemonZC 2017-05-09 18:00 Citazione: #32 Puskin 2017-05-09 17:54 @ Sertes Il discorso è complesso quanto il sesso degli angeli, però si sappia bene una cosa, la si scolpisca su una parete di casa, se tu svezzi un bambino con la merda e lo abitui a mangiarla finchè diventa grande ... il 90% delle volte ti resta coprofago. Ahah, bhe..è noto che l'ambiente ha influenza zero dai, se uno è coglione alla nascita, haivoglia tu a tirarlo su con scuole, insegnamenti illuminati, belle esperienze e mamme e papà affettuosi, quello sempre coglione ti rimane
Cos'è Demone Guerriero il Naziesoterico II la vendetta ?

E' vero che da un seme di Pachiria vien fuori di solito una Pachiria ma ...

Puskin
#58 Puskin 2017-05-10 10:27
Citazione:
#54 robedel72 Citazione:
#29 Puskin: mentre si accusa la Russia di rastrellare e deportare i gay (in realtà è semplicemente vietata la propaganda omosessuale ai minori).
Forse ti confondi con la Cecenia e, ad oggi, non mi pare sia stata dimostrata come bufala. Se sbaglio illuminatemi, sarei veramente felice di scoprire che è tutta una montatura.
La legge firmata da Putin il 30 giugno 2013 scorso (già presente in Lituania, Ucraina e Moldavia) ha semplicemente modificato l’articolo 6 comma 21 del Codice Federale sulle Contravvenzioni Amministrative, che si occupa di reati minori puniti normalmente con un’ammenda anziché con una pena detentiva (la Russia ha depenalizzato l’omosessualità nel 1993). Il nuovo comma 21 vieta la propaganda, rivolta a minorenni, di «relazioni sessuali non tradizionali», e recita quanto segue: «S’intende per propaganda l’atto di distribuire a minorenni informazioni che (1) hanno lo scopo di creare atteggiamenti sessuali non tradizionali; (2) rendono attraenti i rapporti sessuali non tradizionali; (3) sostengono che il valore sociale delle relazioni sessuali tradizionali e non tradizionali è lo stesso; e (4) creano un interesse per le relazioni sessuali non tradizionali». Chi si rende responsabile di questa propaganda presso i minori deve pagare una multa massima di cinquemila rubli (114 euro). Con una decisione più recente si è decretato, inoltre, che i bambini russi potranno essere adottati solo da coppie costituite da un uomo e una donna.

www.tempi.it/.../

uccronline.it/.../...

Per inciso, nelle città russe, ci son tanti di quei clubs e localini che tu potresti frequentare in assoluta libertà che qui te li sogni a colori!

Inoltre ti invito a dare un occhiata a questa lista, già postata, che forse ti è sfuggite, guarda la Georgia:

mc
#59 mc 2017-05-10 15:15
Citazione:
Esistevano anche i cieli limpidi, le acque pure, i cibi sani....poi l'uomo ha degenerato.....se così vi va bene, io non sono di questo mondo inquinato..
Il punto e' che tu puoi pensarla come vuoi. Puoi anche agire (sessualmente) come vuoi.
Dovresti poter lasciare spazi anche agli altri, perche' facendolo non limitano le tue liberta' di essere "normale".

******
Citazione:
... poi quando mi fai vedere come si fa un figlio mettendelo nel culo a un altro, ne riparliamo
Ma dove cazzo siamo sull'arca di Noe'? ... fammi capire ...
Si parla di amore tra persone e tutto cio' che si contrappone e' la procreazione?? DOve cazzo credete di essere su un altro pianeta come pionieri con il compito di ripopolare l'area?? Cosa siete tutti dei sopravissuti all'armageddon? C'e' stata una estinzione di massa e non me ne sono accorto??

Ci si unisce solo per procreare? SI vive insieme per stare insieme o per moltiplicarsi?

Si parla di Gender perche' non si e' in grado di accettare l'irrilevanza della posizione contraria all'amore tra individui.
Ci si inventa una "crociata" contro un nemico "cattivone" che minaccia in maniera imminente l'intera razza umana ...
Un neologismo teorico e' piu' facile da abbattere di quanto sia facile abbattere il sentimento dell'amore.
Cosi' dichiararsi contrari al "genderismo" e' meno squallido del tentativo di imporre la propria piccola ed irrilevante opinione per ostacolare un sentimento cosi' importante (negli altri, naturalmente). Talmente importante che' alcuni lo vorrebbero solo per se' e sono gli stessi che sentono la necessita' di LIMITARLO agli altri

"Amore" e' solo "riproduzione" o e' un misterioso connubio bio-chimico-cerebrale (basato su esperienze mentali, abitudini, ricordi, etc) del tutto indipendente dalla volonta' di procreazione?

E, comunque, chi pratica sesso anale non si riprodurra' ma non impedisce agli altri di riprodursi:
sinceramente, non capisco cosa cazzo ve ne possa fottere che ALCUNI dei propri simili umani decidano di non procreare.

mc
Lux-fiaba
#60 Lux-fiaba 2017-05-10 16:07
Scusate il ritardo...
Calvero le frottole come al solito le dici tu.
Studia un poco di più e poi ne riparliamo. Ti mancano un po' di basi, vedo.

Questa prosopopea che hai tu ed altri che si sentono superiori e che devono decidere cosa è meglio e cosa non lo è. E che vogliono decidere qual'è la sessualità giusta o quella sbagliata è il motivo principale per cui questo mondo va male. Le religioni, le politiche, tutte ideologie che pretendono di spiegare agli altri come si vive. E tutte vogliono aver ragione sulle altre, E si distruggeranno l'un con l'altra. E questo sta già accadendo e non vi saranno vincitori.
Questo è il vero complotto! Non le stronzate che girano in rete.

Mancanza d'amore, questo è il problema.

Se si riesce a capire il significato di questa parola - Amore - tanto abusata e distorta.
Ma ho molti dubbi.

Perchè un figlio cresce felice e sano se è veramente amato, non se ha un padre e una madre "naturali".

Peonia è proprio quando c'era più libertà sessuale che c'erano i cieli limpidi. I cieli torbidi li hanno creati coloro che sono "torbidi" nel cuore, e fidati non sono gli omosessuali, i trans o gli scambisti o i pornografi (parlo in generale, singolarmente possono essere anche delle grandi TDC).

Mc. Parole sante!

Ah! Peonia la subcultura non esiste. Esistono solo culture con varie espressioni. Se pensi che vi siano delle "subculture" stai pensando che vi siano degli esseri inferiori che non hanno capito la "grande magnificenza della Cultura". Non è così. Può non piacerti una cultura in particolare e sei più attaccata ad una in particolare che ritieni migliore per te, ma non è legittimo pensare che sia la migliore in assoluto. "Naturale" come dite.
Se la pensassi veramente così pensa un attimo a quanti orrori la "Cultura" ha fatto nei confronti delle "subculture".
Pensa agli indigeni della Polinesia - molto liberi sessualmente - rasi al suolo dai missionari cattolici.
Pensa ai nativi americani - molto tolleranti nei gusti sessuali - rasi al suolo dai coloni.
Ma pensa soprattutto alle donne! Schiavizzate per millenni e magari mandate al rogo perché volevano divertirsi un po', od emanciparsi dallo strapotere maschile.
E potrei continuare.......
toussaint
#61 toussaint 2017-05-10 16:36
D'accordo con Sertes e Slobbista.
E' proprio la coniugazione dell'antiglobalizzazione in salsa lefevriana che aiuta il Capitale a mantenere il suo dominio.
Un conto è non accettare l'utero in affitto o l'adozione da parte di coppie gay o single (non si consente a 45-50enni di adottare neonati perché troppo vecchi, giustamente, perché l'adozione è pro-bambino, o almeno così dovrebbe essere, e non è l'esercizio di un diritto di consumo da parte dei genitori adottivi, dunque lo stesso principio va applicato anche per coppie gay o single, in cui non sussiste la duplicità genitoriale o la duplicità delle figure genitoriali), un conto è impedire le unioni civili, l'eutanasia, l'aborto ecc. ecc.
Altrimenti i TDG potrebbero giustamente pretendere l'abolizione delle trasfusioni, mentre giustamente Putin li ha messi fuorilegge.
Almeno i russi potranno dormire la domenica mattina...
A parte gli scherzi, quest'idea che si possa uscire dalla globalizzazione, dal dominio del capitale finanziario, dalla servitù dei popoli solo da destra è sinceramente insopportabile.
E per finire, ma dove sta scritto che la Nazione sia un'entità negativa e soprattutto, di destra?
Recito da un famoso scritto di Marx:
"Dovendo anzitutto conquistare il potere politico, elevarsi a classe nazionale, costituirsi in nazione, il proletariato resta ancora nazionale, ma per nulla affatto nel senso in cui lo è la borghesia".
Dice Marx che per liberarsi, il proletariato deve prima costituirsi in nazione, nazione proletaria e non borghese, ma nazione.
Senza questo passo non c'è liberazione.
E infatti il capitale finanziario globale ha distrutto le nazioni per distruggere il proletariato.
Elementare, Watson...
mc
#62 mc 2017-05-10 16:39
"Parole Sante" ??? ... naaa ^^
A me?

Parole Sentite, semmai.
:-D


mc
Maksi
#63 Maksi 2017-05-10 17:48
Citazione:
Scusate il ritardo...
Calvero le frottole come al solito le dici tu.
Studia un poco di più e poi ne riparliamo. Ti mancano un po' di basi, vedo.

Questa prosopopea che hai tu ed altri che si sentono superiori e che devono decidere cosa è meglio e cosa non lo è. E che vogliono decidere qual'è la sessualità giusta o quella sbagliata è il motivo principale per cui questo mondo va male. Le religioni, le politiche, tutte ideologie che pretendono di spiegare agli altri come si vive. E tutte vogliono aver ragione sulle altre, E si distruggeranno l'un con l'altra. E questo sta già accadendo e non vi saranno vincitori.
Questo è il vero complotto! Non le stronzate che girano in rete.

Mancanza d'amore, questo è il problema.

Se si riesce a capire il significato di questa parola - Amore - tanto abusata e distorta.
Ma ho molti dubbi.

Perchè un figlio cresce felice e sano se è veramente amato, non se ha un padre e una madre "naturali".

Peonia è proprio quando c'era più libertà sessuale che c'erano i cieli limpidi. I cieli torbidi li hanno creati coloro che sono "torbidi" nel cuore, e fidati non sono gli omosessuali, i trans o gli scambisti o i pornografi (parlo in generale, singolarmente possono essere anche delle grandi TDC).

Mc. Parole sante!

Ah! Peonia la subcultura non esiste. Esistono solo culture con varie espressioni. Se pensi che vi siano delle "subculture" stai pensando che vi siano degli esseri inferiori che non hanno capito la "grande magnificenza della Cultura". Non è così. Può non piacerti una cultura in particolare e sei più attaccata ad una in particolare che ritieni migliore per te, ma non è legittimo pensare che sia la migliore in assoluto. "Naturale" come dite.
Se la pensassi veramente così pensa un attimo a quanti orrori la "Cultura" ha fatto nei confronti delle "subculture".
Pensa agli indigeni della Polinesia - molto liberi sessualmente - rasi al suolo dai missionari cattolici.
Pensa ai nativi americani - molto tolleranti nei gusti sessuali - rasi al suolo dai coloni.
Ma pensa soprattutto alle donne! Schiavizzate per millenni e magari mandate al rogo perché volevano divertirsi un po', od emanciparsi dallo strapotere maschile.
E potrei continuare.......
Le donne devono essere bandite dalla politica. I vostri ormoni da mamme e amanti stanno portando al disastro intere generazioni (almeno quelle che volete far nascere).

Donne schiavizzate per millenni poi... Certo regine che avevano il potere di vita e morte sugli uomini (e donne) erano povere schiave.

Purtroppo queste cazzate newageane sono molto in voga nel pensiero femminile, perche' nella vostra biologia (DNA) siete nate anche per salvaguardare emotivamente la prole. Cosa sacrosanta, ma abbinata nella politica dura e pura diventa una catastrofe.

Tutto il resto che dici sa di pensiero post-moderno e moooolto radicalchiccoso, che defiinisce il mondo attraverso il proprio stato emotivo (i buonisti per eccellenza). Su queste cose ci marcia la propaganda piu' profonda, quella che approccia le nostre emozioni (quella che ci detta come essere "buoni"... il buonista di sinistra e' sostanzialemnet un cristiano che non sa di esserlo). Purtroppo le donne cadono per la maggiore in questo indottrinamento. Ma non e' tanto un problema vostro, tanto non potete cambiare la vostra natura, il problema si manifesta quando diventano dettami politici obligati (tolleranza, accoglienza, pietismo..). Cosi' si forma la decadenza ed e' quella che viviamo oggi, fatta anche di donne "libere" (ah gia', volete divertirvi :-) ... come i bambini, pero' i bambini non votano). Crescete...

Tanto il vostro ruolo e' sempre stato passivo, cosi' e' (vi hanno rifilato la balla dell'emancipazione) e cosi' sara'. Quando lo stato delle cose cambiera' - e cambiera' - cambierete anche voi.

Vado a studiare le rune 8-)
toussaint
#64 toussaint 2017-05-10 18:12
Vabbè, da una parte la retorica femminista dall'altra quella maschilista.
Stendiamo un velo pietoso...

P.S.: anche gli stregoni furono vittima dell'Inquisizione, si stima attorno al 20% del totale, il che è tantissimo considerando che era una disciplina fortemente al femminile.
Mi ricorda la vulgata secondo cui nei lager nazisti ci fossero solo ebrei, in realtà in quanto tali e non perseguitati anche per altre caratteristiche erano la minoranza in termini assoluti.
In termini percentuali, poi, non ne parliamo (e ci riportiamo al discorso streghe/stregoni).
I più massacrati nei lager furono gli zingari e oggi a Roma pare che si ricominci...
Maksi
#65 Maksi 2017-05-10 18:45
Il femminismo ed il maschilismo non esistono. Altra baggianata di divisione politica.
Calvero
#66 Calvero 2017-05-10 20:57
Luxfiaba:

Citazione:
Calvero le frottole come al solito le dici tu.
Studia un poco di più e poi ne riparliamo. Ti mancano un po' di basi, vedo.
Peccato, pensavo riuscissi a darmi torto. Sono sempre qui, quando vuoi. Aspetto con trepidazione che tu riesca a smontare la mia asserzione. Sarò felice di vedere un concepimento anale. Evidentemente sai qualcosa che non so :perculante:

________

MC

Citazione:
Ma dove cazzo siamo sull'arca di Noe'? ... fammi capire ...
Anche se fosse? Ti risulta che all'epoca fossero di un'altra razza?

Citazione:

Si parla di amore tra persone
E Dio le benedica.

Cosa c'entri l'amore tra due uomini o tra due donne, con la pretesa di avere una famiglia, lo sai solo tu. Che si amino e stiano al loro posto. Se potevano avere dei figli, la natura glielo avrebbe concesso. Invece devono chiederlo, e sai perché? Perché la natura non glielo ha concesso = contro-natura. Tanto difficile da capire? ...

...ah vero, la propaganda. Confonde le idee.

Magari smettiamola anche di usare il sofisma di famiglia associato a - - - > "tradizionale"; le tradizioni sono nelle tue asserzioni. Non nelle mie. Prova e rileggi, vedi se trovi il termine nei miei interventi ;-)

Il resto discende da qui.
peonia
#67 peonia 2017-05-10 21:19
Maksi ed altri..

Se ogni tanto allargaste la vostra visione non sarebbe poi tanto male....e appiccicare la targhetta "newage" a tutto è fuggire....
brutti maschilisti, antisemiti, omofobi, antiavaccinsti! ah dimenticavo antiamericani.... forse ne dimentico qualcuna.... :roll:

benvenutiinparadiso.wordpress.com/.../...
www.visionealchemica.com/la-grande-madre/
www.archetipi.org/.../il-culto-della-dea-madre
www.donnecultura.eu/?p=8229
robedel72
#68 robedel72 2017-05-10 21:30
Citazione:
#56 DaemonZC: L'empirismo scientifico a cui stiamo diventando ahimè sempre meno avvezzi.
A questa hai deciso di non rispondere, potevi saltarla anziché infilarci una supercazzola.

Citazione:
#56 DaemonZC: Il mio non è un istigazione all'odio, ma un auspicio a ragionare su argomenti sui quali le persone hanno smesso di farsi domante, dal momento che il mainstream tappa la bocca della massa utilizzando scudi sociopsicologici quali "Mostro che non sei altro Non ti permettere di discutere della natura dell'omosessualità altrimenti farai del male a tante brave persone".
Quando paragoni un orientamento sessuale ad una situazione patologica, cercando di screditare le battaglie e i risultati conseguiti da una comunità per affermare fondamentalmente il proprio diritto ad esistere, cosa stai facendo?
Profluvi amore nel tentativo di stimolare il ragionamento?
Citazione:
#27 DaemonZC: ...ed è come se l'OMS da un giorno all'altro dichiarasse il cancro un orientamento naturale della biologia umana, un modo diverso ma "normale" di morire, e così giù di sfilate dell'orgoglio AIMaC e stop alle ricerche mediche...perchè tanto è normale.
Questa la riporto per ricordarti cosa hai scritto. Metti mai che ti convinci di essere un istigatore all’amore.

Citazione:
#56 DaemonZC: Non conosci gay o lesbiche? basta l'esperienza personale e un minimo di capacità di osservazione per rendersene conto.
Sei fuori? Stai scherzando? Il livello è davvero questo?
Citazione:
#56 DaemonZC: Ad ogni modo, le statistiche devono essere confermate dai grandi numeri--> In giro ce n'è di materiale:
en.wikipedia.org
NON CI POSSO CREDERE! Ma hai letto l’articolo di wikipedia che hai linkato? Tutto? Hai capito cosa c’è scritto? Forse hai trovato le poche righe che riporti citate su un sito tipo www.diodiaigay.it e non ti sei preoccupato d’altro. In questo caso leggiti almeno le prime sette e le ultime otto righe dell’articolo. Nessuno pretende che tu sia capace di contestualizzare storicamente quel libro o che conosca quattro nozioncine di statistica, per carità. Ma prova almeno a fidarti delle tue fonti!

Citazione:
#56 DaemonZC: (…)siamo sicuri che insegnare fin da piccoli ai bambini che non esista una differenza netta tra uomo e donna sia il meglio?
Tu soffri di allucinazioni? In un confronto serio ti chiederei di mostrarmi i programmi scolastici che prevedono questa follia. Ma questa è un’altra cosa, questi programmi non esistono e tu mi linkeresti sitarelli che distorcono la realtà per fini propagandistici, lascia stare.


Citazione:
#58 Puskin: La legge firmata da Putin il 30 giugno 2013 scorso (già presente in Lituania, Ucraina e Moldavia) ha semplicemente modificato l’articolo 6 comma 21 del Codice Federale sulle Contravvenzioni Amministrative, che si occupa di reati minori puniti normalmente con un’ammenda anziché con una pena detentiva (la Russia ha depenalizzato l’omosessualità nel 1993).
Io mi riferivo ai fatti riportati da articoli come questo:
espresso.repubblica.it/attualita/2017/05/04/news/gaygulag-1.300879
Considerando che sembri molto preparato sulla Federazione Russa, non conoscevi questi fatti o più semplicemente hai preferito far finta di nulla per comodità?
Anteater
#69 Anteater 2017-05-10 22:11
MCCitazione:
"Amore" e' solo "riproduzione" o e' un misterioso connubio bio-chimico-cerebrale (basato su esperienze mentali, abitudini, ricordi, etc) del tutto indipendente dalla volonta' di procreazione?
Bella responsabilità tirar in ballo L'Amore..ma neppure inchiodarlo al triste connubio bio-chimico-cerebrale...distruggendo inaspettatezza dello stupirsi con l'imponderabilità dell'innamorarsi di uno con la grana...la qualità non viene stabilita dal commento lontano dal vivere nell'ideale quasi mai sfiorato..ma dal sortire dall'incubo della miseria e vedere l'amore in un pezzo di pietra che brilla come la Micca pur di non affrontare il se stesso...
Quindi riassumendo nell'ideale di MC viva l'e vissero felici e contenti...quando invece è un..è già bello che mi sposa...non gli ho detto di esser già incinta..

Mi ricordo quando avevo 24anni, una tizia che voleva un figlio da me a tutti i costi, poco tempo dopo, trovai una sua foto di tempo addietro che aveva un naso inaudito...e costella voleva figli senza dirmi che i pargoli, rischiavano la proboscide?

Sono palle della chimica come evidenza, invece è rarissima(quella vera!) il di solito è un calcolo...soprattutto quando il figlio non arriva...

Slobbysta
Tizio.8020
#70 Tizio.8020 2017-05-10 22:27
#3 LICIO :

Citazione:
UNA COSTITUZIONE DA RIFONDARE SENZA SE E SENZA MA...
LA MADRE DI TUTTI I GUAI ITALIANI...
Perdonami ma non sono daccordo: SE venisse attuata (e non l'hanno mai fatto), la nostra Costituzione permetterebbe di vivere bene a tutti.
Invece la maggioranza degli Articoli sono semplicemente disattesi.
Tizio.8020
#71 Tizio.8020 2017-05-10 22:31
#Puskin:

Citazione:
Sembra di sentire Veltroni quando nei suoi comizi diceva: un sistema liberista ma anche socialista, che accolga i cattolici ma anche gli atei, gli ultras laziali e quelli romani nella stessa curva ... in verità in verità vi dico il leone e l'agnello giaceranno insieme ... ma l'agnello durerà ben poco.
Io conoscevo la versione di Guzzanti, quando sfotteva Veltroni.
"In verità vi dico, il leone e la pecora giaceranno insieme, ma la pecora durerà ben poco" .
Ogni tanto, cambieran posizione!!!!
Tizio.8020
#72 Tizio.8020 2017-05-10 22:45
#42 Sertes:

Citazione:
Citazione peonia:

Sertes io non sono fondamentalista cristiana ma li detesto comunque


Sì ma tu hai troppa fiducia in quello che leggi sul web, ti dicono che esiste un gruppo che spinge questa teoria gender e ci credi davvero senza controllare.
Come vedi appena abbiamo controllato è saltato fuori che non esiste nessun gruppo organizzato che abbia la promozione della teoria gender nella sua agenda politica, gli unici che dicono che esistono sono gruppi che contrastano questo fantomatico nemico.
Quindi , parafrasando, visto che "non esiste nessun gruppo organizzato che abbia il Piano Kalergi nella sua agenda politica, gli unici che dicono che esiste sono quelli che contrastano questo piano".
Tizio.8020
#73 Tizio.8020 2017-05-10 22:51
#43 Nomit:

Citazione:
la fertilità era inferiore, la maturità sessuale si raggiungeva molto dopo, il desiderio sessuale dei maschi era più in sintonia con quello delle femmine, eccetera.
Veramente, uno dei grossi problemi del 21° secolo è il calo della fertilità maschile!
Inoltre tieni presente che tecnicamente la donna è in grado di figliare dal primo menarca, e nell'antichità le donne venivano date in spose prestissimo, anche perchè erano considerate un peso per la famiglia.
Teniamo anche presente quanto si usuravano le persone con la vita di stenti che facevano.
Sarebbe stato impensabile per una donna sposarsi e figliare ad oltre trentanni come invece è naturale ora.
A quarantanni le donne di bassa condizione erano fisicamente distrutte, scarsa alimentazione e lavoro duro ne minavano le condizioni di salute.
Tizio.8020
#74 Tizio.8020 2017-05-10 22:57
#52 peonia:
Citazione:
Sconfortata....non offesa....è talmente logico che non a caso i sessi sono 2....boh, mi sa che la subcultura odierna ha toccato anche qui.....
per non parlare poi a livello più profondo, psicologico, filosofico ed esoterico... così si butta tutto nel cesso.... :-(
Eppure, mi pareva ben fossimo "mammiferi"...
Tizio.8020
#75 Tizio.8020 2017-05-10 23:02
#63Maksi:

Citazione:

Donne schiavizzate per millenni poi... Certo regine che avevano il potere di vita e morte sugli uomini (e donne) erano povere schiave.
Boh, a me risulta che anche i tanto decantati Faraoni d'Egitto non avessero veramente il Potere.
A detenerlo erano le "Regine Madri", ed il Faraone regnava SOLO in qualità di "Sposo" o della propria Madre o della propria sorella.
Idem il Potere si tramandava solo alla figlia!!!
Nomit
#76 Nomit 2017-05-10 23:05
Citazione:
E infatti il capitale finanziario globale ha distrutto le nazioni per distruggere il proletariato.
Secondo me il superamento delle nazioni è dovuto principalmente al progresso materiale, non ad un piano. Così come la loro creazione. Semplicemente, man mano che le comunicazioni con ogni parte del mondo diventano istantanee, i trasporti sempre più veloci e le vie di comunicazione sempre più capillari, gli ostacoli naturali ad un centro di potere globale vengono superati.

Un tempo non potevano esistere neanche le nazioni. Le persone vivevano in insediamenti sparsi separati da foreste, paludi, deserti e montagna e tutta la loro vita si svolgeva nell'arco di qualche decina di chilometri: non poteva esistere nessuna percezione dell'esistenza di un popolo e di una patria. Poi il progresso ha costruito strade, ha addomesticato cavalli e muli, ha intrecciato una rete di commerci, ha fatto viaggiare le persone, ha istituito dei governi, ha definito le lingue, ha compilato mappe sempre più precise eccetera, e così ci si è potuti rendere conto che esistevano delle popolazioni che abitavano certi territori ed erano accumunate da una lingua e delle usanze comuni, e si è pensato che gli stati dovessero corrispondere a queste nazioni, e non ai possedimenti dei vari principi che cambiavano confine ad ogni guerra.

Ma adesso il progresso materiale sta superando anche la nazione.
DaemonZC
#77 DaemonZC 2017-05-10 23:51
#68 robedel72

a) Ti rendi conto che non hai scritto nulla. E non mi hai ancora linkato a una ricerca seria che mi dimostri come l'orientamento LGBT sia genetico? Tra l'altro mi chiedi di andarti a trovare le prove dei tentativi di fare entrare l'educazione sessuale LGBT a scuola (elementeri e medie) quando è ormai sotto gli occhi di tutti. Ho un link sulla mia bacheca facebook a un opuscolo dell'Arcigay di Piacenza se non sbaglio. Veniva distribuito ai bambini di 6 anni nelle scuole con il permesso di maestre e preside: Veniva spiegato come fare sesso con un bambino dello stesso sesso. I genitori sono insorti ovviamente. (in futuro forse la propaganda riiscirà a farcelo accettare)
Inoltre c'è la direttiva OMS, che ora non sto a cercare perché non ho mouse e voglio starmene tranquillo, Pyeter però ha linkato questo: www.centrostudilaruna.it/.../
la direttiva è al centro dell'articolo.
Sono tutte cose che puoi trovare facilmente in rete...ah giusto..le informazioni vere sono solo su repubblica..vero

b) Io sto dicendo che ognuno può fare il cavolo che gli pare, ma da qui a imporre a dei bambini una visione "allargata" della sessualità sin dalla tenera età senza studi scientifici solidi che ne dimostrino la validità mi sembra inaccettabile.
Nomit
#78 Nomit 2017-05-11 00:16
@ Tizio - io ho scritto "probabilmente", nel senso che mi riferivo ad una situazione originaria ipotetica, non parlavo di epoche storiche note. Poi, non mi sembra le persone che conosco desiderino una prole numerosa, quindi non vedo perché dovrebbero avere una fertilità maggiore.
peonia
#79 peonia 2017-05-11 07:58
Molti conosceranno questo, ma pare che chi afferma
"Le donne devono essere bandite dalla politica. I vostri ormoni da mamme e amanti stanno portando al disastro intere generazioni (almeno quelle che volete far nascere).
Donne schiavizzate per millenni poi... Certo regine che avevano il potere di vita e morte sugli uomini (e donne) erano povere schiave.
Purtroppo queste cazzate newageane sono molto in voga nel pensiero femminile, perche' nella vostra biologia (DNA) siete nate anche per salvaguardare emotivamente la prole. Cosa sacrosanta, ma abbinata nella politica dura e pura diventa una catastrofe.
Tutto il resto che dici sa di pensiero post-moderno e moooolto radicalchiccoso, che defiinisce il mondo attraverso il proprio stato emotivo (i buonisti per eccellenza). Su queste cose ci marcia la propaganda piu' profonda, quella che approccia le nostre emozioni (quella che ci detta come essere "buoni"... il buonista di sinistra e' sostanzialemnet un cristiano che non sa di esserlo). Purtroppo le donne cadono per la maggiore in questo indottrinamento. Ma non e' tanto un problema vostro, tanto non potete cambiare la vostra natura, il problema si manifesta quando diventano dettami politici obligati (tolleranza, accoglienza, pietismo..). Cosi' si forma la decadenza ed e' quella che viviamo oggi, fatta anche di donne "libere" (ah gia', volete divertirvi :-) ... come i bambini, pero' i bambini non votano). Crescete...
Tanto il vostro ruolo e' sempre stato passivo, cosi' e' (vi hanno rifilato la balla dell'emancipazione) e cosi' sara'. Quando lo stato delle cose cambiera' - e cambiera' - cambierete anche voi."


ignori totalmente che un periodo di grande fioritura culturale e pacifica fu proprio quando erano le donne a governare..

"Nella pratica del quotidiano vivere, il tutto si traduce come civiltà autorganizzata e non violenta, in cui uomini e donne hanno gli stessi diritti. Stiamo parlando di quella fase temporale che si pone tra il Neolitico e la nascita degli Stati, quindi stiamo abbracciando un grande arco di tempo che va all'incirca dal 7000 al 3500 a.C. (talora sino al 1500 a.C.), dove nel Sud-Est dell'Europa, isole comprese, fiorivano società pacifiche, evolute, raffinate, senza gerarchie, senza governo, senza Stato, senza eserciti. Società non patriarcali, anarchiche ante-litteram, dove l'auto-organizzazione protratta per migliaia di anni non ha mai generato caos e violenze. In nessun sito o tomba gilanica sono state trovate armi, neppure nell'età della lavorazione dei metalli. Nessuna raffigurazione vascolare o parietale riporta scene di guerra. E le numerose statuette della Dea Madre ('Venere' o 'Grande Dea', come viene chiamata da M. Gimbutas) attestano storicamente che all'inizio dio era donna e che, per conseguenza, queste società non contemplavano l'uso della forza fisica (come strumento organizzativo, offensivo e difensivo, prerogativa maschile opportunisticamente utilizzata dagli Stati creatori di eserciti e di repressione istituzionalizzata e legalizzata). Presso questi popoli l'Arte era fiorente e sofisticata, gli individui erano in costante armonia con la Natura e si professava il culto per la vita, quindi gli strumenti di morte non erano contemplati, né ammessi. Per conseguenza, non v'era nessuna intenzione di nuocere o di sottomettere, niente eserciti, niente repressioni, niente ingiustizie, niente gerarchie, niente mura di cinta: in un contesto così libero e pacifico, non potevano che nascere individui altrettanto liberi e pacifici, capaci di perpetuare questo modello di giustizia sociale. Tutto questo risponde anche a quelle persone che sono ancorate all'idea (sbagliata) secondo cui l'essere umano tenda per natura al dominio, alla malvagità, e che sia persino incapace di auto organizzarsi. L'Uomo nasce anarchico, cooperativo, solidale, pacifico, vitale, libero ('nessun uomo ha ricevuto dalla Natura il diritto di comandare gli altri' - D. Diderot). Nello specifico degli studi anarchici e antropologici, l'innato istinto cooperativo dell'Uomo è attestato anche dallo scrittore Colin Ward che lo dimostra in più occasioni, e anche, come citato prima, da Erich Fromm (qui). Le Dee Madri sono l'espressione sacra e votiva delle società gilaniche e sono presenti massicciamente in tutta l'Europa sudorientale, isole comprese, cioè in un'area vastissima in cui uomini e donne vivevano nella ricerca costante del miglioramento sociale, nel segno della libertà senza autorità. Il loro sistema culturale, fondato e maturato sull'ordinamento orizzontale (non piramidale e gerarchico), aveva prodotto le migliori espressioni sociali, un sano sviluppo tecnologico, scientifico, architettonico e artistico, volto al vero benessere personale e collettivo. Nel vivere sociale gilanico, il 'personale' e il 'collettivo' non erano considerati elementi dissociati, ma interdipendenti. Perciò Bakunin afferma spesso: 'non posso dirmi completamente libero, fintanto che gli altri non lo sono completamente'. In una società anarchica, come in quelle gilaniche, non esiste il suddito, poiché la coscienza collettiva e la stessa organizzazione sociale egualitaria lo impedirebbero a priori, non vi sono le condizioni necessarie per la creazione di qualsiasi tipo di oppressione e di senso di rivalsa. Tutto questo, scritto in estrema sintesi (perdonateci per questo), non è riportato in nessun libro scolastico 'ufficiale'


societagilaniche.blogspot.it/

aggiungo che nel prossimo Mondo Migliore tornerà ad essere come allora...
mc
#80 mc 2017-05-11 16:23
Citazione:
Cosa c'entri l'amore tra due uomini o tra due donne, con la pretesa di avere una famiglia, lo sai solo tu.
"Che pretesa... ma cosa vogliono 'sti qua?".
Parli come uno che non sa cosa sia anelare una famiglia.
Comunque l'amore e' anche farsi una vita insieme. Farsi una vita insieme , in questa societa' istituzionale, e', anche, mettere a contratto. Se il modello famigliare fosse basato sull'amore tra gli individui nessuno potrebbe recriminare agli altri mancanze "naturali" inesistenti e gli eventuali figli di queste coppie avrebbero un modello orientato sulla cosa piu' importante di una relazione.
Ma non c'e' bisogno di spiegare, e non posso credere che ci sia qualcuno ancora rimasto al palo della "naturalita'", che non puo' (e non deve) esistere qualcuno che voglia imporre un modello discriminatorio in base a priorita' del tutto personali e incancrenite su "tradizioni" e "tradizionalita'".

Citazione:
Magari smettiamola anche di usare il sofisma di famiglia associato a - - - > "tradizionale"; le tradizioni sono nelle tue asserzioni. Non nelle mie. Prova e rileggi, vedi se trovi il termine nei miei interventi
Prova e rileggi e vedi se trovi il termine "Tradizione" nel mio primo post. Prima posta e poi drogati, non il contrario.

Citazione:
Se potevano avere dei figli, la natura glielo avrebbe concesso. Invece devono chiederlo, e sai perché? Perché la natura non glielo ha concesso = contro-natura. Tanto difficile da capire? ...
"La Natura!"... disse l'animale omuncolo che credeva di comprendere la "NATURA".
Se non fosse possibile IN NATURA non esisterebbe nemmeno la possibilita' di inseminazione che, invece, caro passeggero della nave da crociata Noe'Line, e' una realta' di questi tempi.

"Contro Natura" e' un concetto per quelli che non conoscono la natura (e sono due gli indizi a tuo carico) ma che la vogliono piegare alle proprie convinzioni personali ("naturalmente" la Natura e' dalla loro parte e parlano per essa!! :-D ).

Citazione:
Il resto discende da qui.
Si, discende e stramazza per terra perche' non sta in piedi niente di quello che asserisci.

... e parli a me di propaganda:
Non e' che la propaganda si rifa' a modelli antichi smette di essere propaganda:
come dicevi?Citazione:
...ah vero, la propaganda. Confonde le idee.
mc
robedel72
#81 robedel72 2017-05-11 20:54
Citazione:
#77 DaemonZC: Ti rendi conto che non hai scritto nulla. E non mi hai ancora linkato a una ricerca seria che mi dimostri come l'orientamento LGBT sia genetico?
Quando, dove e come ho sostenuto, anche implicitamente, l’origine genetica dell’orientamento sessuale? Perché mai dovrei inventare prove a sostegno di una teoria non dimostrata? E dopo che hai dimostrato che esiste o che non esiste una causa genetica, nella tua testolina cambia qualcosa?

Citazione:
#77 DaemonZC: Tra l'altro mi chiedi di andarti a trovare le prove dei tentativi di fare entrare l'educazione sessuale LGBT a scuola (elementeri e medie) quando è ormai sotto gli occhi di tutti.
Guarda che io NON TE L’ HO CHIESTO! Ho scritto:
“Tu soffri di allucinazioni? In un confronto serio ti chiederei di mostrarmi i programmi scolastici che prevedono questa follia. Ma questa è un’altra cosa, questi programmi non esistono e tu mi linkeresti sitarelli che distorcono la realtà per fini propagandistici, lascia stare.”
Non ti ho chiesto di rispondermi. Non mi frega nulla dei tuoi vaneggiamenti.
Io non so cosa sia “l'educazione sessuale LGBT”.
TU hai sostenuto che nelle scuole si insegna che non esiste differenza tra uomo e donna! Se proprio ci tieni, è questo che devi provare.

Citazione:
#77 DaemonZC: Ho un link sulla mia bacheca facebook a un opuscolo dell'Arcigay di Piacenza se non sbaglio. Veniva distribuito ai bambini di 6 anni nelle scuole con il permesso di maestre e preside: Veniva spiegato come fare sesso con un bambino dello stesso sesso. I genitori sono insorti ovviamente. (in futuro forse la propaganda riiscirà a farcelo accettare)
Se hai un link sulla tua bacheca facebook non serve altro, mi hai convinto.
Se vengo a sapere che in una scuola, anche se non è la scuola dei miei figli, gli insegnanti spingono i bambini a fare sesso, corro immediatamente a denunciarli all’autorità giudiziaria.
Tu cosa hai fatto? Hai alzato il culo dalla sedia? Sarà mica che di queste povere creature non te ne frega un cazzo? Sarà mica che l’unica cosa che importa è contribuire attivamente a questa campagna d’odio?
Sei proprio una bella persona!

Citazione:
#77 DaemonZC: Inoltre c'è la direttiva OMS, che ora non sto a cercare perché non ho mouse e voglio starmene tranquillo, Pyeter però ha linkato questo: www.centrostudilaruna.it
la direttiva è al centro dell'articolo.
Sono tutte cose che puoi trovare facilmente in rete...ah giusto..le informazioni vere sono solo su repubblica..vero
Non è possibile che tutte le volte che uno si alza e tira fuori la storia dell’OMS si debba ricominciare da capo. Se vuoi davvero sapere cosa dice hai solo da cercare, l’argomento mi pare sia stato trattato anche su luogocomune, ma non ti affaticare troppo, stai tranquillo.
Se non ti piace repubblica, qui ne trovi molti altri
www.google.it/?gws_rd=ssl#q=gay+cecenia&tbm=nws
Ovviamente se trovi il mouse. Altrimenti lascia stare, non è nulla di importante, pare stiano arrestando, torturando e in alcuni casi uccidendo esseri umani con la sola accusa di essere gay.
Nulla in confronto alle paranoie sul fantagender! Per cui continua a occuparti delle cose importanti e non ti affaticare inutilmente. Stai tranquillo.

Sogni d’oro!
DaemonZC
#82 DaemonZC 2017-05-12 12:30
Prima dici:

Guarda che io NON TE L’ HO CHIESTO! (di dimostrarmi che a scuola viene insegnato come avere rapporti omo )

poi tu stesso di smentisci da solo e ti autociti a quello che avevi detto:

In un confronto serio ti chiederei di mostrarmi i programmi scolastici che prevedono questa follia. Ma questa è un’altra cosa, questi programmi non esistono e tu mi linkeresti sitarelli che distorcono la realtà per fini propagandistici, lascia stare.

poi io te lo dimostro, e tu mi dici che:

Non ti ho chiesto di rispondermi. Non mi frega nulla dei tuoi vaneggiamenti.
Io non so cosa sia “l'educazione sessuale LGBT”.

Poi torni a chiedere prove:
TU hai sostenuto che nelle scuole si insegna che non esiste differenza tra uomo e donna! Se proprio ci tieni, è questo che devi provare.

e io te ne fornisco volentieri:

umbria24.it/.../...

notizieprovita.it/.../...

www.tempi.it/.../

e per finire le fiabe gay del comune di Venezia:
ilgiornale.it/.../...

ora il copione vorrebbe che tu mi dai del folle perchè due non fa tre giusto.

e quello che vaneggia sono io.

sogni d'oro a te.
robedel72
#83 robedel72 2017-05-12 20:51
Citazione:
ora il copione vorrebbe che tu mi dai del folle perchè due non fa tre giusto.
Io preferisco pensare che mi stai prendendo in giro. In caso contrario sarebbe una tragedia per te.
DaemonZC
#84 DaemonZC 2017-05-13 13:02
#83 robedel72

Citazione:
Io preferisco pensare che mi stai prendendo in giro. In caso contrario sarebbe una tragedia per te.
Link e articoli scientifici vs "sarebbe una tragedia per te se stai dicendo sul serio"

Potrebbe esserlo, ma il bello è che tieni tanto al rispetto di altri esseri umani, quali quelli degli LGBT, ma sei il primo ad offendere e dire cose davvero brutte verso esseri umani che non la pensano come te. A mio parere è una fortissima contraddizione.

Io penso che sei una persona intelligente, come tutti del resto specie qui su LC, ma abbiamo tutti a che fare con un mondo pieno di specchi, pieno di contraddizioni e comprendo quanto possa essere difficile non solo trovare un accordo su questioni anche molto semplici, ma addirittura riuscire a focalizzarsi sul problema anzichè su se stessi. Trovare una stella guida in un marasma di informazioni in cui le autorità dicono bugie e mezze verità, accusando persone che dicono verità e mezze verità di diffondere complete bugie, è davvero difficile per una mente, quella umana, fatta per vivere in comunità tribali di 30 individui dove la news del giorno era il nuovo cespuglio di bacche scoperto il giorno prima e la mandria di bisonti che si stava spostando.

buon Weekend a tutti :)
NiHiLaNtH
#85 NiHiLaNtH 2017-05-13 14:29
ripeto la domanda fatta un pò di tempo fa:

secondo voi gli sceneggiatori i registi e i produttori di hollywood mettono ormai personaggi gay ovunque perchè sono preoccupati dell'intolleranza verso i membri della comunità lgbt?
Calvero
#86 Calvero 2017-05-13 17:53
Nil:

Citazione:
secondo voi gli sceneggiatori i registi e i produttori di hollywood mettono ormai personaggi gay ovunque perchè sono preoccupati dell'intolleranza verso i membri della comunità lgbt?
Dell'intolleranza, a Hollywood, di qualsiasi intolleranza, se ne sbattono dai tempi di Griffith . Per il resto, hai bisogno di quali conferme? :-D
Calvero
#87 Calvero 2017-05-13 18:18
MC

Citazione:
"Che pretesa... ma cosa vogliono 'sti qua?".
Appunto, cosa vogliono? La domanda è seria. La famiglia è un valore naturale, primigenio dall'esigenza di tutelare il nido in nome della procreazione. Quindi? Stiano al loro posto chi non ne ha primigenio diritto - naturale.

Citazione:

Parli come uno che non sa cosa sia anelare una famiglia.
Da dove lo dedurresti? Sentiamo.

Citazione:

Comunque l'amore e' anche farsi una vita insieme. Farsi una vita insieme , in questa societa' istituzionale, e', anche, mettere a contratto.
Ma anche no.

La vita insieme te la fai comunque, anche con tre donne e tre uomini insieme, se vuoi. Affari tuoi. Chi dice niente? La famiglia in senso istituzionale nasce per tutelare un nucleo che non sia contro-natura, perché lo Stato la società e le istituzioni possano contribuire in questo senso. Indebolire questa forza e inquinare i valori naturali, è un abominio.

Citazione:

Se il modello famigliare fosse basato sull'amore tra gli individui nessuno potrebbe recriminare agli altri mancanze "naturali" inesistenti e gli eventuali figli di queste coppie avrebbero un modello orientato sulla cosa piu' importante di una relazione.
Ma non c'e' bisogno di spiegare, e non posso credere che ci sia qualcuno ancora rimasto al palo della "naturalita'", che non puo' (e non deve) esistere qualcuno che voglia imporre un modello discriminatorio in base a priorita' del tutto personali e incancrenite su "tradizioni" e "tradizionalita'".
Tu lo chiami palo, io lo chiamo diritto naturale. Di là di ideologie, non mi hai portato nulla che corrobori il tuo discorso.

Citazione:

Prova e rileggi e vedi se trovi il termine "Tradizione" nel mio primo post. Prima posta e poi drogati, non il contrario.
mc - post nr 16, scrive così:

Citazione:
Solo un poppante si preoccuperebbe per la famiglia tradizionale ...
Vuoi lo screenshot?

Citazione:

"La Natura!"... disse l'animale omuncolo che credeva di comprendere la "NATURA".
Se non fosse possibile IN NATURA non esisterebbe nemmeno la possibilita' di inseminazione che, invece, caro passeggero della nave da crociata Noe'Line, e' una realta' di questi tempi.
La natura è comprensibilissima. E l'animale omuncolo, dillo a qualcun altro; non ti è permesso offendere. Ultimo avviso. Poi segnalo a Redazione.

Vedo che il tuo vizietto ritorna in auge, mc - cos'è? ... essere stato bannato, poi avere doppie iscrizioni, non ti è servito proprio a niente?

Ti invito a chiudere con le provocazioni. Oltretutto gratuite.

Delle possibilità artificiali, non mi interesso, perché riconosco la natura. Essendo essa ciò a cui rendo conto. Delle morali e degli abomini non può riguardarmi. Sono un uomo. Non un Dio.

Poi quando vuoi (anche tu) tentare una dimostrazione di un concepimento anale, che avvenga naturalmente, torna a parlare di diritti di famiglia tra due uomini. Per adesso unisciti alle non-spiegazioni di Lux; sei in buona compagnia.

Citazione:

"Contro Natura" e' un concetto per quelli che non conoscono la natura (e sono due gli indizi a tuo carico) ma che la vogliono piegare alle proprie convinzioni personali ("naturalmente" la Natura e' dalla loro parte e parlano per essa!! :-D ).
Sto aspettando argomentazioni, no slogan ed etichette, quelli sono capaci anche al CICAP di attaccarle. Capirai. Mi aspetterei qualcosa di più.

Citazione:

Si, discende e stramazza per terra perche' non sta in piedi niente di quello che asserisci.
Certo, e dal culo nascono i bambini. Non fa una piega.

Citazione:

... e parli a me di propaganda:
Non e' che la propaganda si rifa' a modelli antichi smette di essere propaganda:
come dicevi?
L'antichità non è attinente alla natura. E la modernità non è sinonimo di saggezza.
Tizio.8020
#88 Tizio.8020 2017-05-13 18:36
#54 robedel72:

Citazione:
Hai notato che alcuni adepti del cattolicesimo, solo per prendere un esempio a noi vicino, cercano di praticare l’astensione da qualunque attività sessuale e questo andazzo, accompagnato dal tentativo di fare proseliti, perdura da secoli nonostante persone ragionevoli abbiano indagato il fenomeno? E cosa dire della evidente compromissione delle funzioni vitali di base (che sono sopravvivenza e riproduzione)?
Secondi me si limitano a predicarla agli altri, ma mica la praticano!!!
Secondo le Regole della Chiesa cattolica, i religiosi fanno voto di "Castità, povertà, obbedienza".
Ti pare che li rispettino?????
Solo fuffa!!!!
redribbon
#89 redribbon 2017-05-14 09:14
Citazione:
La grande novità degli ultimi anni è che sempre più persone non considerano più la globalizzazione nella sua attuale forma come un processo ineluttabile e a esserlo non sono i “no-global” della prima ora ma rappresentanti della borghesia,


Uh i borghesi iniziano ad avere paura di essere globalizzati loro stessi?
Però finchè si trattava di togliere diritti e retribuzioni ai lavoratori la globalizzazione andava bene vero?


Citazione:
se, come tutto sembra suggerire, la spinta neosovranista ha l’ambizione e il desiderio di essere duratura, dovrà generare anche una corrente culturale e di pensiero,
In realtà non dovrebbe neanche essercene bisogno in presenza dei canonici valori:
Dio, patria, famiglia!
Ma c'è crisi, e non è solo e tanto una crisi del tipo di valori, ma della tensione a rispettarli.
Chissà come siamo arrivati a ciò? Colpa dei lati negativi del '68? Colpa delle sinistre degenerate?
O colpa del potere che si è servito del relativismo per alimentare il capitalismo?
In effetti che se ne fanno le multinazionali, o gli speculatori finanziari, di Dio, patria, famiglia? Nulla, sono solo un ostacolo all'accumulazione di ingenti profitti.
Mrexani
#90 Mrexani 2017-05-14 11:54
Calvero:
Citazione:
mc - post nr 16, scrive così: Citazione: Solo un poppante si preoccuperebbe per la famiglia tradizionale ... Vuoi lo screenshot?
In questa riflessione sulle preoccupazioni ipotetiche del poppante, credo che mc abbia espresso una cosa sacrosanta e sacramentata :-D :-D


Ah
Ciao mc
Calvero
#91 Calvero 2017-05-14 12:53
MREXANI:

Citazione:
In questa riflessione sulle preoccupazioni ipotetiche del poppante, credo che mc abbia espresso una cosa sacrosanta e sacramentata
Non solo tra il dire e il fare, ma anche tra l'esprimere e il dimostrare: c'è di mezzo il mare.

Comunque ti ringrazio, di aver dimostrato - chi era che parlava di questioni tradizionali, e anche chi è che dà del drogato a qualcuno (provocando bellamente per due volte, in barba al regolamento) quando poi si scorda di quello che sostiene. Insomma, c'è ben poco di che vantare e pretendere equilibri nei dibattiti se questa è l'autorevolezza.

Per il resto, capirai, sei libero, come tutti noi, di pensarla come vuoi. E sono anche la maggioranza a pensarla così (anche se non autonomamente), non ho certo ambizioni a cambiare la mentalità del gregge. I dibattiti, soprattutto per un Sito come quello di Luogocomune, servono a ben altro ...

... anzi. Ma questo è un altro discorso. Se capiterà ne riparleremo quando sarà in tema.
Pavillion
#92 Pavillion 2017-05-14 13:23
Noi saremo gli anticorpi
Redazione suppongo: una interessante riflessione di Marcello Foa, che fa da ottimo corollario alla discussione in corso sull'Europa e su Macròn.
Non so se "Noi saremo gli anticorpi" corrisponda all'incipit originale dell'articolo di Foa, nel caso così non fosse chè Bioblu ha avvertito la necessità di sosituirlo.
Forse tenendo il titolo originale il dibattito avrebbe potuto prendere un'altra direzione. Chissà.

Il dibattito costruito sui termini dell'articolo sarebbe potuto divenire interessante se si fossero avverate alcune condizioni inerenti l'articolo. Così avvenne.
Dell'interessante riflessione di Marcello Foa, che fa da ottimo corollario alla discussione in corso sull'Europa e su Macròn ... stante lo "scaturito" il constatare che il cosa vi fosse di interessante nella riflessione risulterebbe il conseguito "Noi saremo gli anticorpi" "secondo la specie".
mc
#93 mc 2017-05-15 17:11
Calvero

Hai la coda di paglia?
Se uno parla di un omuncolo (anche io sarei un omuncolo) ti senti chiamato in causa? Not my problem.

Tradizionale non e' ne un termine, ne un concetto, usato da me prima che tirassi fuori le "cose" che hai scritto: percio', la battuta sulla droga ci stava tutta, visto che non era un offesa ma un modo per descrivere la tua confusione riguardo la mie parole.
Poi vai piagnucolare da chi preferisci. Inoltre, vorrei aggiungere che non e' una gran perdita se scrivi stronzate su di me, e se poi, scrivendo stronzate su di me (commenti personali) eviti di toccare altri argomenti vomitando la tua opinione il piu' delle volte in maniera volgare e rivoltante, tanto di guadagnato: non mi frega un mazza di quello che pensi di me (come suppongo non freghi a nessuno).
Cio' che volevo dire e' scritto e gli spunti, qualora riuscissi a trovarli e a capirli, ci sono checche' tu veda solo quello che vuoi vedere.


*****************************
Mr.Exani
Citazione:
In questa riflessione sulle preoccupazioni ipotetiche del poppante, credo che mc abbia espresso una cosa sacrosanta e sacramentata
In effetti, il poppante si preoccupa per la "sua" famiglia per definizione, ma non di quelle degli altri di solito: in questo e' decisamente superiore agli omuncoli che straparlano di regole naturali.


Ciao

mc
Calvero
#94 Calvero 2017-05-16 13:06
Citazione:
Hai la coda di paglia?
Se uno parla di un omuncolo (anche io sarei un omuncolo) ti senti chiamato in causa? Not my problem.
Stai cercando di portare la tua provocazione basata sul gioco delle allusioni, sui binari della razionalità?

Utente mc, non è questione di "coda di paglia"; su Luogocomune la musica è cambiata da qualche tempo, e pare tu sia tra i pochi a non essertene accorto, e siccome è tuo uso provocare in punta di regolamento, soprattutto con la mia utenza, d'ora in poi avviso e poi segnalo a Redazione, e prevengo senza pensarci sopra. Né più né meno. Sappilo. Che io mi offenda o meno. Sarà una procedura a prescindere. Con tutti. Mi sono stancato di certi infantilismi. Per fortuna cresciamo.

Citazione:
Tradizionale non e' ne un termine, ne un concetto, usato da me prima che tirassi fuori le "cose" che hai scritto: percio', la battuta sulla droga ci stava tutta, visto che non era un offesa ma un modo per descrivere la tua confusione riguardo la mie parole.
L'ironia ci sta tutta, la pertinenza della tua battuta con personalismi oltremisura, no. Ma tranquillo, se sei qui per dirmi che non volevi provocare, sarà mia premura essere ancora più neutrale nei tuoi confronti.

Tu avevi parlato di tradizioni e io ne ho sottolineato e contestato il senso. Tu dici di non averne parlato e alludi a che non dovessi drogarmi. Invece ne hai parlato. End of story.

Sono qui su Luogocomune per motivi precisi, e molto seriamente. Cazzi miei, certo. Ci mancherebbe. Mica deve interessare gli altri. Te lo dico solo per darti la misura di come i mie interventi sono e saranno mirati esclusivamente alle idee.

Se, invece, ho una confidenza particolare e un feeling maggiore con altri colleghi, questo si evince benissimo. Così come si evince da quella che tu hai con altri. Vivaddio. E lo rispetto. Mentre, tra "me" e "Te" - ci sono pochissimi punti d'incontro, quindi ti invito a usare una dialettica meno provocatoria, naturalmente devo fare anch'io la stessa cosa.
Mrexani
#95 Mrexani 2017-05-16 19:10
Citazione:
In effetti, il poppante si preoccupa per la "sua" famiglia per definizione, ma non di quelle degli altri di solito: in questo e' decisamente superiore agli omuncoli che straparlano di regole naturali. 
Non lo so, in effetti secondo la comunita scientifica non si conoscono le reali preoccupazioni degli omuncoli lattanti. Possiamo solo immaginare.
Credo dipenda anche dalla ricetta tradizionale che si sceglie per produrli.
Ne cito qualcuna a caso trovata di fretta:

L'inseminazione artificiale della vacca/pecora, lo spalmare i genitali inseminati dell'animale del sangue di un altro animale e il nutrire quest'ultimo esclusivamente con il sangue di un terzo animale.

L'animale così ingravidato partoriva infine una sostanza informe, che veniva poi messa in una polvere fatta di pietra del sole polverizzata (un elisir mistico fosforescente), zolfo, magnete, tutia verde (un solfato ferroso) e linfa di salice bianco. Quando sulla massa informe cominciava a crescere una pelle umana, l'alchimista riponeva questo 'semilavorato' organico in un grande bicchiere o in un contenitore di piombo per tre giorni. Dopo di che, l'essere doveva essere nutrito per sette giorni esclusivamente con il sangue della madre decapitata, così da renderlo un homunculus pienamente sviluppato."



Paracelso utilizza invece un cavallo come madre surrogata per l'homunculus, e lascia il seme dell'uomo a putrefarsi nell'utero dell'animale per 40 giorni prima della nascita del piccolo uomo.

Inoltre, piuttosto che usare l'homunculus per imprese magiche, Paracelso spiega che l'homunculus deve essere «Educato con la miglior cura e zelo, fino a quando non cresca e inizi a mostrare segni di intelligenza»

epochtimes.it/n2/news/lhomunculus-e-la-creazione-alchemica-della-vita-artificiale-1429.html

E via discorrendo.
mc
#96 mc 2017-05-24 14:10
Mrexani

Ad occhio, anche se non entro nei particolari della pratica, attualmente i medici credo non usino l'iter Paracelsiano ma qualcosa di piu' raffinato per l'inseminazione artificiale ... ma magari sbaglio :-)

********

Calvero

Citazione:
Vedo che il tuo vizietto ritorna in auge, mc - cos'è? ... essere stato bannato, poi avere doppie iscrizioni, non ti è servito proprio a niente?
Rileggiti la definizione di commento ad personam e poi valuta meglio la mia uscita sull'"omuncolo" (che, dato che fai il figo che dice di conoscermi, e' un termine che ho sempre usato per definire l'uomo e il suo ridicolo antropocentrismo cosmico) e la frase che ho postato del tuo post che esprime confusione e, soprattutto, astio.

Citazione:
sarà mia premura essere ancora più neutrale nei tuoi confronti.
Piu' rileggo la tua frase precedentemente quotata, piu' mi convinco che sara' oltremodo arduo per te.
Comunque, sappi che, se il tuo proposito futuro ambisse davvero alla neutralita' nei miei confronti, questo inizio di merda non potra' mai deporre a favore della tua buona volonta' (... e, di certo, non puo' nulla sulla buona fede di quello che esprimi).

mc

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO