Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

In questi giorni i quotidiani sono pieni di lamentele da parte di attrici di mezzo mondo, che denunciano di avere subito avances sessuali "improprie" nel corso della loro carriera.

Tutto è partito dal caso di Harvey Weinstein, quando un'attrice di Hollywood ha deciso di "vuotare il sacco", rivelando al mondo quelle che sono le tecniche di corteggiamento ben poco ortodosse del mega produttore della Miramax.

A quel punto è stato tutto un fiorire di "anch'io, anch'io!" da ogni parte del pianeta, con donne di ogni categoria dello spettacolo - attrici, modelle, ballerine - che lamentavano di aver subito ricatti simili nel corso della loro vita professionale. Da parte di Weinstein, come da molti altri.

Da noi abbiamo addirittura un'attrice che lamenta di un regista che le avrebbe mostrato il pisello nella sua roulotte durante la lavorazione di un film. La stessa attrice ha anche dichiarato di essere stata "obbligata" ad andare a letto con Weinstein, perché temeva che altrimenti le avrebbe rovinato la carriera.

Ma è proprio su quell'obbligata con le virgolette che ruota tutto il perno del discorso.

Il rapporto fra sesso e potere, infatti, ha radici antiche quanto l'umanità: io, uomo, ho qualcosa da offrirti (protezione, soldi, carriera), e tu, donna, hai qualcosa da offrire a me (il tuo corpo): che facciamo?

Si tratta, in realtà, di una semplicissima contrattazione di dare-avere. Nessuno dei due è obbligato a dare all'altro ciò che possiede, se non lo desidera. Se quindi l'attrice italiana decide di andare a letto con Weinstein "perché altrimenti le rovina la carriera", è una libera scelta che lei fa in quel momento. Vuole dire che per lei è più importante fare carriera che non passare una notte di disgusto con un grassone tutto sudato che ti ansima addosso. La scelta è sua, nessuno la obbliga a farlo.

Secondo voi, Naomi Campbell andava a letto con Briatore perché lui era bello?

Eppure, non è che dopo essere stata ricoperta per 10 anni di gioielli e diamanti, Naomi se ne è venuta fuori accusando Briatore di averla "obbligata" ad andare a letto con lui. È una scelta che lei ha voluto fare, e va benissimo così.

Ed infatti, ci sono molte altre attrici che di fronte ad una situazione simile con Weinstein hanno detto di no.

Persino a me, quando vivevo a Hollywood, è successa una cosa simile - mutatis mutandis naturalmente. Una sera ad un party mi sono trovato a chiacchierare con un produttore, il quale sembrava molto interessato ai miei progetti. Dopo un po', in un trasferimento fra un party all'altro, mi sono venuto a trovare non so come a casa sua. Mentre io continuavo a parlare dei miei progetti, mi sono reso conto che il simpatico produttore si era trasformato in una kulandra bavosa, alla quale interessava soltanto prendersi la mia verginità.

Ma io non ho perso la testa, gli ho semplicemente detto che l'articolo non mi interessava, e me ne sono andato.

Certo, se fossi restato a quest'ora avrei potuto fare una grande carriera nei circoli dorati di Hollywood. Ma non era quella la strada che mi interessava seguire, e quindi non l'ho fatto. E' stata una mia libera scelta.

E ora di finirla con questo diffuso "piagnucolìo del giorno dopo" da parte delle attrici di mezzo mondo: prima la danno, poi fanno carriera, e poi saltano fuori a lamentarsi, solo quando non rischiano più nulla. Troppo comodo.

Purtroppo tutte queste "moralizzatrici" a scoppio ritardato possono contare sul vasto oceano dei media politically correct, per cui trovano facile avere una eco mediatica a loro favorevole.

Ma in realtà, se ci pensate bene, è una semplice questione di dirittura morale. Nel momento stesso in cui ti viene offerto uno scambio, puoi sempre dire di no. E se accetti il compromesso - di qualunque tipo esso sia - devi anche essere disposto a pagarne le conseguenze. Punto.

Massimo Mazzucco

 

Aggiungi Commento   

michele.penello
#1 michele.penello 2017-10-18 09:06
Non avrei scritto di meglio!

Riassunto perfetto: "E ora di finirla con questo diffuso "piagnucolìo del giorno dopo" da parte delle attrici di mezzo mondo: prima la danno, poi fanno carriera, e poi saltano fuori a lamentarsi, solo quando non rischiano più nulla. Troppo comodo."
FabioP
#2 FabioP 2017-10-18 09:07
Buongiorno Massimo, e buongiorno a tutti Voi.
Concordo con quanto da te scritto.
Non riesco però a capire l'importanza esagerata che si sta dando a questa notizia (almeno qui in Italia).
Che tu sappia, in America e negli altri paesi del mondo sta avvenendo la stessa cosa?
E poi, se è valida ( e credo che lo sia) la tecnica di dare risalto ad un argomento futile/inutile per distogliere l'attenzione su qualcosa di importante che sta accadendo.. cosa si sta cercando di far passare sottotraccia ? (in particolare, intendo).
Grazie ed un saluto ed un abbraccio a Tutti.
Fabio.
slashrs
#3 slashrs 2017-10-18 09:24
Come dice Michele Pennello non potevi scrivere di meglio ed esprimere un concetto più chiaro di così.
Grazie di esistere Massimo ;) Sei la nostra voce.
xpi
#4 xpi 2017-10-18 09:25
Da sempre esistono queste "relazioni" nel mondo dello spettacolo e non solo. Spesso sono le stesse madri che accompagnano le figlie dal regista o dal produttore per iniziare la carriera.

Resta da capire cosa ha fatto o non ha fatto Harvey Weinstein per venire liquidato dai compari del suo mondo.Mondo prettamente giudaico.
starburst3
#5 starburst3 2017-10-18 09:51
Queste storia ricorda tanto la famosa fiaba di Esopo...La volpe e l'uva, quando non si riesce a mangiare l'uva nonostante tutti gli sforzi si dice che e' ancora acerba ;-)
Quando tali persone si sentono il culo parato da avvocati e informazione mainstream allora si scoprono coraggiose e oneste,pronte a dare battaglia nei tribunali!!
Il fatto e' che poi a tali avvocati e giornalisti mainstream devi rendere il "favore"...chissa' l'uva nel frattempo sara'"maturata"? :-D
Ottimo articolo, sono d'accordo,se scegli una stile di vita come in tutte le cose devi accettare i pro e i contro,ai falsi ingenui non ci crede piu' nessuno.

IN RED WE TRUST
jena130
#6 jena130 2017-10-18 09:56
pensavo esattamente le stesse cose in questi giorni.
Tra l'altro quando queste attrici si confessano anni dopo non fanno altro che confermare che anche loro hanno fatto parte del "gioco". Anzi se questo gioco funziona è proprio perchè sono state loro ad averlo alimentato.
TdC Ghost
#7 TdC Ghost 2017-10-18 10:00
A Massimo ma che stai a di'?!!! Quello doveva fare il produttore mica il trombatore...il produttore produce film e ci guadagna...le attrici recitano nei film e ci guadagnano...la contropartita gia' esiste altro che "io do una cosa a te e tu dai una cosa a me" dovrebbe valere la meritocrazia non a chi tromba di piu'...immagina il tuo ragionamento come standard in tutti i rapporti professionali...sarebbe uno schifo...e' vero che una non e' obbligata ma il grassone approfittava della sua posizione di potere...non giustifico chi ci e' andata a letto e poi si lamenta ma il problema e' mettere le attrici davanti a questa scelta per forza...e' obbligatorio per recitare in un film? Non credo...!!! La verita' e' che Weinstein e' semplicemente un porco...che ha approfittato di molte giovani attrici che magari all'epoca hanno preso la decisione di cedere sbagliando ed ora che altre donne si stanno facendo avanti hanno semplicemente trovato il coraggio di denunciare...!!!
yarebon
#8 yarebon 2017-10-18 10:01
Trovo la scelta del titolo abbastanza infelice, perchè quello che sta uscendo fuori non è una leggenda purtroppo.
Intendiamoci concordo nei principi esposti da quest'articolo, infatti in molti casi l'affaire Weinstein mostra tutta l'ipocrisia hollywoodiana di gente che prima lo loda e ci guadagna milioni di dollari e poi lo massacra, ma bollare il tutto come un semplice fatto di potere è anche scorretto, anche perché è pur vero che molte ragazze sono ipocrite nello svelarsi solo adesso, ma è pur vero che in tanti casi non stiamo parlando di un semplice pervertito o stupratore, ma del produttore più potente della fabbrica di illusioni più potente del mondo e chi decide di finire in quel mondo e vuole rimanerci sapeva che o stava zitto o si trovava la carriera praticamente rovinata, cosa che poi è successo a diverse attrici, in più ci sono dei legami politici con l'estabilishment liberal-progressista statunitense, la forte amicizia con Clinton e tutta l'ideologia che il sistema Weinstein propagava nel mondo.
Questo non è un fatterello, ma come avvenne con la chiesa, sarà l'evento che mostrerà a tutti il vero volto di Hollywood e ne inizierà la fine (probabilmente ritardata dall'avvento dei cinesi che già ci stanno mettendo mani, ma che comunque cambieranno le carte in regola), basti pensare come tutti quanti siano stati in un modo e nell'altro ammanicati con Weinstein e stanno ottenendo per questo mancanza di credibilità (dagli infiltrati e collegati alla Cia matt damon e ben Affleck, a Clooney che sta facendo continue figure da fesso dicendo che non sapeva, all'estabilishment hollywoodiano come la Streep che fino a poco tempo fa chiamava Weinstein GOD, fino a vari personaggi famosi che hanno sempre di nascosto detto alle ragazze di stare lontane da Weinstein nella scelta dei loro film se non volevano magagne), quindi francamente vedere questa notizia come una semplice pagina squallida di Gossip secondo me sottovaluta molto l'evento, visto che è una prima crepa importante del rapporto pedofilia-controllo mentale- sfruttamento sessuale che esiste ad Hollywood (e praticamente in tutti gli ambienti), vedere dichiarazioni di Elijah Wood (il protagonista del signore degli anelli) che ebbe la fortuna di avere dei genitori in gamba che lo tirarono fuori da un probabile sfruttamento o le rivelazioni fatte tanti anni fa da Corey Feldman che acquistano maggior senso oggi, nel dichiarare che ad Hollywood la pedofilia era uno dei più grandi problemi.
L'affare Weinstein è solo la parte più visibile di un disvelamento che sta avvenendo già da qualche anno è che ha forti connotati politici (dietro c'è la manina sicuramente della parte opposta all'ambiente liberal-progressista).
fefochip
#9 fefochip 2017-10-18 10:07
Citazione:
E se accetti il compromesso - di qualunque tipo esso sia - devi anche essere disposto a pagarne le conseguenze. Punto.
conseguenze delle proprie scelteeeee?
ma sei proprio fuori moda massimo.
cioè tu stai parlando di responsabilità nella società della deresponsabilizzazione ?

eppoi pure te, finito a fare il complottardo lunare e solo con un inchiappettatina saresti stato proiettato a nel universo a stelle a strisce hollywoodista magari oggi
intento a far uscire il prossimo star wars 10
Adonis
#10 Adonis 2017-10-18 10:13
Lo dicevo in uno dei miei commenti precedenti. Mi pare strano che ora escono tutte queste persone molestate o violentate. Tra poco usciranno quelle a cui Tinto Brass faceva il famoso provino delle monetine gettate in terra che loro dovevano raccoglierle ovviamente col culo nudo per aria.
selvaggialucarelli.com/.../...
Ci sono cose che accadono in tutti gli ambienti e pompini, manomissioni, ricatti sessuali li si ritrovano anche negli ospedali per fare carriera, nella aziende per lo stesso motivo, ecc.
A me personalmente quando lavoravo in ospedale una collega mi disse testualmente “se posso ottenere questa cosa gliela do, tanto fa in fretta….”. Poco tempo dopo è diventata dirigente di primo livello e io sono stato fottuto al concorso…..
uhura
#11 uhura 2017-10-18 10:17
Vorrei sapere se di colpo tutti gli altri magnati di Hollywood hanno smesso di praticare questa antica usanza o se semplicemente sono cambiati i protagonisti e
adesso ad approfittare della situazione sono altri. Perchè - diciamocelo - forse adesso finiranno improvvisamente le prostituzioni ad Hollywood?

Lo star System avrà dovuto liberarsi di Weinstein per altri motivi e grida allo scandalo espellendolo da ogni istituzione che conta utilizzando lo storytelling della violenza sessuale .

Questo improvviso recupero della memoria da parte di tutte queste signore è davvero sospetto.

Lo scandalo vero è tutta questa ipocrita solidarietà nei confronti di donne che parlano di violenza quando probabilmente hanno accettato un classico scambio di favori .

Dovrebbero vergognarsi ed avere rispetto di chi davvero subisce violenza. Forse a qualche starletta sarà pure accaduto di essere abusata e mi dispiace ma nella versione "epidemica" non credo a priori.

Prostituzione in cambio di fama e denaro.


Povere donne davvero violentate che non avranno mai né un legittimo processo né alcun risarcimento milionario

Quant'è sentimentale Hollywood a stringersi attorno a queste povere sventurate.
Redazione
#12 Redazione 2017-10-18 10:19
TDCGHOST: Citazione:
non giustifico chi ci e' andata a letto e poi si lamenta ma il problema e' mettere le attrici davanti a questa scelta per forza...e' obbligatorio per recitare in un film?
Se sei Meryl Streep no. Se sei una schiappa qualunque, evidentemente sì. Nel momento in cui una schiappa vale l'altra (dal punto di vista del produttore), una chiappa vale l'altra. (Scusate la battutaccia, non ho resistito :-) )

***

YAREBON: Citazione:
Questo non è un fatterello, ma come avvenne con la chiesa, sarà l'evento che mostrerà a tutti il vero volto di Hollywood e ne inizierà la fine.
Il problema di Hollywood non è certo quello di essere un tritacarne dei corpi, ma piuttosto un tritacarne delle idee. Il "vero volto" nascosto di Hollywood è proprio quello. Ma nessuno nei media mainstream lo nomina, preferiscono attaccarsi alle storielle di sesso e potere.
yarebon
#13 yarebon 2017-10-18 10:20
Massimo ha scritto:
Citazione:
Il problema di Hollywood non è certo quello di essere un tritacarne dei corpi, ma piuttosto un tritacarne delle idee. Il "vero volto" nascosto di Hollywood è proprio quello. Ma nessuno nei media mainstream lo nomina, preferiscono attaccarsi alle storielle di sesso e potere.
Si dovrà pur cominciare da qualcosa tenendo in conto che Weinstein era proprio tra gli esponenti principali di quelle idee, nel nostro mondo purtroppo si vendono più fatti di pancia che di testa.
uhura
#14 uhura 2017-10-18 10:27
Citazione:
Si dovrà pur cominciare da qualcosa tenendo in conto che Weinstein era proprio tra gli esponenti principali di quelle idee, nel nostro mondo purtroppo si vendono più fatti di pancia che di testa.
Qui si tratta solo di sostituzione di persone.

Nessun cambio di rotta né di moralizzazione.

Semplicemente, a bisbocciare e ad approfittare del sistema adesso saranno altri e le signore che hanno gridato alla violenza saranno ancora ben liete di profferire le loro abilità ed i loro servigi al nuovo magnate.

Non si sta cominciando da qualcosa, sono solo cambiati gli equilibri e mutate le alleanze ma è il solito vecchio ( e bavoso) schifo.

Weintesn ha imperversato per anni ed ora qualcun altro farà le sue veci. Tutto come prima.
yarebon
#15 yarebon 2017-10-18 10:27
Adonis e altri queste rivelazioni vengono fuori perchè il contesto è quello giusto, dietro l'affaire Weibstein c'è anche una connotazione politica, come ho affermato poco fa sicuramente, ma se oggi tutti hanno il coraggio di parlare è perchè c'è una certa cultura che lo permette.
Fino agli anni 90 in Italia lo strupro era solo un reato morale e parlare appunto di strupro era taboo e di pedofilia era come parlare dell'nwo oggi, un pò come è successo con la mafia. Prima c'era omertà, oggil'aperturà di alcune crepe porterà la fuoriuscita di molti eventi, è una ruota che gira, per questo bisogna evitare discorsi pericolosi del tipo "è stato sempre così e sempre sarà così".
Da qui parte la mancanza di meritocrazia e la ricattabilità di chi ci rappresenta.
fefochip
#16 fefochip 2017-10-18 10:29
#13 yarebon
Citazione:
Alla fine proprio da questi semplici fatti che parte la corruzione, la mancanza di meritocrazia e la ricattabilità di chi ci rappresenta.
#7 TdC Ghost
Citazione:
...dovrebbe valere la meritocrazia ...
meritocrazia, la favola inventata per o gonzi che ci credono, al pari del sogno americano.
oggi l'unica meritocrazia che funziona è la violenza, ma siccome a livello basso l'hanno bandita e ne ha preso il monopolio lo stato non esiste meritocrazia.
e siccome lo sanno alla fine le persone che non esiste meritocrazia hanno inventato il totocalcio e poi il superenalotto per cullare le persone nella speranza che un domani
"se vincono" cambiano vita
Giano
#17 Giano 2017-10-18 10:30
Oggi sull' home page di Rep.it viene ancora trattata la notizia relativa all' orco (Vainstain o come pronunciano nei tg Ueinstin) con una intervista ad Asia Argento, una delle vittime, che accusata di aver denunciato l' orco con troppo ritardo dice: "Lascio l' Italia, qui le donne non sanno lottare insieme"

Per chi non conoscesse Asia Argento si può brevemente dire che è figlia del famoso regista Dario e qualche mese fa è stata autrice di uno scatto fotografico poi pubblicato sui social in cui immortalava di spalle la politica Giorgia Meloni accompagnando l' immagine con una didascalia solidale: "La schiena lardosa di una fascista".

Lottare insieme? Si si, con le mazze ferrate! :-D
Shavo
#18 Shavo 2017-10-18 10:32
giuste considerazioni yarebon, ma non darei per scontata la pista politica. Qualsiasi sistema marcio prima o poi arriva ad un punto di cedimento, del tutto naturale ed inevitabile. la speculazione politica viene di contorno.

per il resto d'accordissimo con Massimo.


ps: se ci fosse qualcuno che non ha mai visto I protagonisti, di Robert Altman, ne approfitti!
uhura
#19 uhura 2017-10-18 10:34
Ho un dubbio......Forse molte di queste signore che gridano alla violenza stanno magari già asciugandosi le lacrime con gli slip di fronte a coloro che hanno preso il posto di Weinstein...
illupodeicieli
#20 illupodeicieli 2017-10-18 10:47
Concordo con quanto hai scritto Massimo: non per allargare troppo il discorso, ma avrete sicuramente notato come certi vip , arrivati a un certo punto della loro carriera, di solito all'apice, sembra che si pentano. Forse sarà perché non hanno più niente (di nuovo o di originale) da dire, ma sta di fatto che la solita frase che si sente o si legge su di loro è che "hanno messo la testa a posto". Magari mettono al mondo figli pur essendo ben in là negli anni. Ora si può anche essere d'accordo, ma il politicamente corretto gli impone di andare oltre , e costoro indicano che quella strada che loro stanno iniziando a percorrere è quella giusta: a me non sta bene. Voglio andare anch'io alle feste, non fare un tubo per un bel po' di giorni durante l'anno, voglio uno yacht e delle auto di lusso e pure qualche villa panoramica. Poi, potrò anche pentirmi, sperando di non dover finire in qualche clinica o casa di cura, né ucciso da qualche squilibrato. La predica che i media fanno, non la condivido.
f_z
#21 f_z 2017-10-18 10:48
Sono d'accordo che questa vicenda e' stata montata per liquidare il produttore: resta da vedere per quale colpa.

A questa vicenda e' stato dato un forte risalto mediatico anche qui in UK: probabilmente chi l'ha creata voleva far mostra del suo potere e mandare un messaggio a qualcuno.

Sulle zoccole che fanno denunce ad orologeria dopo aver saltato da un letto all'altro per fare carriera nel ministero della propaganda usa e getta...stendiamo un velo pietoso.
Redazione
#22 Redazione 2017-10-18 10:54
F_Z: Citazione:
Sulle zoccole che fanno denunce ad orologeria dopo aver saltato da un letto all'altro per fare carriera
Suvvia FZ, non sono "zoccole". Sono donne nel pieno esercizio del loro libero arbitrio. Se tu introduci un termine negativo stai dando un giudizio morale, che invalida automaticamente il principio del pieno rispetto della libertà altrui.
mangog
#23 mangog 2017-10-18 10:57
Non serve andare ad Hollywood... abbiamo la RAI e Mediaset( altro discorso per le disperate che cercano lavoro ..dove bisogna fare dei distinguo )
Non vedo nessuna differenza tra un'attrice che la dà via per entrare nel giro da una Escort che la dà via per comprarsi la Porsche...
Per me questo produttore illudeva le donne e ragazze dicendo che voleva sposarle.. e quando queste ( sposare un produttore è il massimo per loro ) si rendevano conto che bluffava se la legavano al dito..
Non posso far altro che concordare riga per riga con articolo di apertura.
Ho sentito che in Svezia una moglie può denunciare il marito per violenza sessuale quando lei sul più bello dice di smetterla perché stare a pecora a lungo le ha fatto venire mal di testa..

Kulandra ( omofobia.. altro parola che viene usata contro coloro che rifiutano le avance delle Kulandre perché sono etero ) nel senso che voleva darlo il culo o prenderlo ?

PS.. e se questo produttore fosse famoso anche per altre doti ? Come i gay le donne sbavano per l'uccello.. più grosso è meglio è.
onemanband
#24 onemanband 2017-10-18 11:08
Beh Massimo lasciami dire che sei un talento sprecato :D
A parte il fatto che hai scritto in maniera chiara e precisa una cosa che molti non riescono neanche ad articolare bene.
Ma il punto e' che hai dato un esempio chiaro di cosa voglia dire essere fuori dal coro usando solo la logica ed il buon senso.

Questa e' una cosa che e' esistita e sempre esistera', con buona pace dei buonpensanti e degli ipocriti.
Ma non solo nel mondo dello spettacolo, ma in praticamente tutti i campi.
Ed e' completamente gender free :P
E' solo un fatto puramente commerciale: io ho una cosa che so che a te interessa, cosa ci posso guadagnare?
Se poi si tratta di beni materiali o sesso non fa poi molta differenza ;)
fefochip
#25 fefochip 2017-10-18 11:21
insomma in sintesi, non chiagni e fotti ma:
fotti e chiagni
gnaffetto
#26 gnaffetto 2017-10-18 11:26
@ redazione

Citazione:
non sono "zoccole". Sono donne nel pieno esercizio del loro libero arbitrio
come distinguere tra un'attricetta che si concede per fare un film e una mamma che si concede per tenere un lavoro con cui mantenere i figli? sono tutte e due LIBERE pienamente?

io accettero' la prostituzione quando una qualche forma di organizzazione sociale assicurera' la sopravvivenza dignitosa (mangiare, bere, vestire, energia, riparo, educazione, sanita', ecc) a tutti i suoi componenti (anche attraverso il reclutamento obbligatorio per produrre quei beni essenziali), rendendoli indipendenti dagli altri, dal semplice matrimonio, dai genitori, dal datore di lavoro, ecc.
miles
#27 miles 2017-10-18 11:27
Un vecchio saggio che conoscevo diceva sempre:
La topa, una cosa cosi' preziosa, il signore l'ha data in mano alle donne.
peonia
#28 peonia 2017-10-18 11:29
Senza nulla togliere al preciso e intelligente commento di Massimo, alcuni particolari meno conosciuti sull'orco...

neovitruvian.wordpress.com/.../...
f_z
#29 f_z 2017-10-18 11:33
Citazione:
#22 Redazione

Se tu introduci un termine negativo stai dando un giudizio morale, che invalida automaticamente il principio del pieno rispetto della libertà altrui.
Certamente, loro hanno la liberta' di prostituirsi per la carriera e successivamente di accusare il pappone a richiesta, come io ho la liberta' di disapprovare queste scelte ritenendole moralmente disgustose. ;-)
Tianos
#30 Tianos 2017-10-18 11:47
quando sento frasi del tipo "da qualche parte bisogna pur iniziare" mi ritorna in mente il '68 con i reggiseni ibruciati in piazza e poi tutte a defilarsi (chissa poi perchè) quando si iniziò a parlare di uno stipendio per le casalinghe^^
veritassaphinho
#31 veritassaphinho 2017-10-18 11:52
Non credo esistano complotti di attrici a orologeria, spesso succede che dal coraggio di una una persona magari emarginata da tempo scatti una reazione a catena.

Faccio un esempio economico e non di molestie, ma funziona allo stesso modo
Circa 25 -30 anni fa , lavoravo per una importante banca nazionale, mi accorsi di una frode, notificai la cosa alla banca stessa visto che si trattava di un paio di direttori di filiale apparentemente coinvolti ed una azienda di servizi e per il mio lavoro dei loro documenti alterati, ma accettati dagli stessi mi erano capitati nelle mani come controllo a campione, approfondii e ne trovai diversi. Trovai tipo una 60tina di contratti alterati di persone truffate da questa agenzia di servizi e dal credito ottenuto tramite la banca con la complicità di questi direttori di filiale. Come mi concesse la direzione, telefonai a questi clienti , Per chiedergli di verificare la documentazione a casa, l' importo delle rate, di richiedere alla filiale di competenza copia depositata della loro pratica, di questa 70tina di persone individuate, solo un paio si interessavano alla cosa e si erano tutte indebitate per 3 anni pagando quasi il doppio del credito emesso più i relativi interessi. Queste 2-3 ottennero un credito giusto, gli venne rimborsato il surplus da loro pagato, il credito fu senza interessi. Degli altri? Erano in letargo, io nel frattempo mi trasferii in un altro paese che avevo già da tempo pianificato frequentare l' università . Dopo circa 2 anni, vengo invitato dalla polizia criminale tedesca a presentarmi nei loro uffici, vado, mi fanno sapere di essere stati contattati dal ministero degli Esteri , perché ci sono centinaia di persone che hanno fatto causa civile contro l' azienda di servizi, e che avevano bisogno della mia testimonianza, la banca ovviamente aveva rilasciato agli organi preposti che il mio lavoro era andato oltre ai miei doveri documentandolo con liste di chiamate che facevo dal mio ufficio per mettergli la pulce nell' orecchio. Mi sono rifiutato di testimoniare, io avevo già fatto troppo, anzi dalla maggior parte della gente contattata non sapevo nemmeno se mi ascoltassero o se gli interessasse il fatto di essere stati raggirati, etc, e comunque li avevo invitati a prendere un appuntamento alla loro filiale vicino a casa che vista l' area ristretta della cosa riguardava un paio di province e gli potevo dare tutti i ragguagli possibili e anche l' assistenza legale da parte della banca che aveva approvato, restituzio immediata della parte eccedentemente pagata, sconto totale degli interessi, ma dovevano fare una querela, la banca senza queste non poteva procedere. A volte bisogna anche dire cazzi loro, specialmente quando sprecai già molte ore del mio lavoro per fare in modo che reagissero.

A volte la gente si sveglia dopo, un po per vergogna, un po perché pensa di non essere creduta, un po perché è' tonta , un po perché pensa di rovinarsi la carriera o il lavoro presente e futuro, un po perché i predatori di questo tipo solitamente sono bravi manipolatori, un po di tante cose.
Certamente ad anni di distanza le cose sono difficili da dimostrare, qualcuno lo farà per aggregarsi al gregge in voga da ottenerne dei vantaggi di visibilità , ma la maggior parte subisce o ha subito .

Colpa anche della legislazione che qualsiasi comportamento scorretto di tipo ambiguo in contesto lavorativo non è' considerato MOLESTIA SESSUALE-SEXUAL BELASTIGUNG-SEXUAL ARASSMENT come invece è regolamentato negli altri paesi, che combatte la reiterazione con pene sospese che sono un ottimo detterente visto che basta una segnalazione per scontarle ed il pubblico lubidrio nell' ambito famigliare visto che in genere non si danno dati personali , licenziamento in tronco, condizionale, fallimento coatto in caso di imprenditori, etc.
La mancanza di prevenzione ed informazione da parte dei sindacati, delle associazioni di categoria, una chiara competenza affidata a qualcuno, invece della solita arte di arrangiarsi chiaramente porta a questi eccessi quando ormai la volpe e' già scappata, ma alimenta il turismo del macabro della notizia che viene perseguito da talk show, mainstream, informazione alternativa , etc con il mondo degli opinionisti.

La soppressione legislativa della circonvenzione di incapace, senza aver almeno lasciato delle aggravanti per circonvenzione, manipolazione, etc a protezione di persone con nulle, limitate o sospetta incapacità di discernimento è' servito solo a nascondere sotto i tappeti la polvere. Il libero arbitrio riguarda persone che sanno distinguere il bene ed il male, e non tutti hanno questa capacità , o la malizia di difendersi in ogni caso.
aledjango
#32 aledjango 2017-10-18 11:52
Sono completamente d'accordo con massimo Mazzucco.
La pensavo così appena uscita la notizia... Comunque nel momento che hanno deciso di andare a letto con il bavoso, non le reputo di certo puttane. Le reputo più "puttane" nel momento in cui dopo anni vengono tutte allo scoperto,seguendo a ruota la prima. Come tante pecorelle...
Jurij
#33 Jurij 2017-10-18 11:52
Prima di tutto complimenti a Max Per l’interessantissimo articolo.

Molto interessante perché riporta un teorema chiave; cito:

“io, uomo, ho qualcosa da offrirti (protezione, soldi, carriera), e tu, donna, hai qualcosa da offrire a me (il tuo corpo): che facciamo?”

So che saranno parole al vento, ma come forse un “John Titor” dei tempi nostri, mi va di farlo presente agli uomini ... e sottolineo gli uomini, perché riguarda direttamente NOI.

Il mondo È nelle nostre mani, non lo si può delegare ad altri esseri che non hanno le capacità cognitive per fare da supporto mentale.

... se il rapporto di bilanciamento, definito dalla frase sopra, viene meno, viene meno qualsiasi speranza di un mondo vivibile e migliore.

Meditate voi che comprendete.
charliemike
#34 charliemike 2017-10-18 12:08
Personalmente non mi sento di appoggiare in toto la posizione di Massimo.

Weinstein doveva (ammettendo che tutta la storia sia vera. Ormai dubito di tutto fino a conferma) valutare le aspiranti attrici, ecc. solo per le loro peculiarità artistiche. E basta.

Il fatto che abbia chiesto delle prestazioni sessuali in aggiunta è solo disgustoso.

Tuttavia concordo sul fatto che le aspiranti attrici non avevano la pistola puntata e comunque potevano scegliere, anche se le alternative sono "darla via" o "non fare carriera".

Penso che qui in Italia stiamo facendo il merlo che dice al corvo come sei nero.
Non credo che qui da noi la storia sia poi così diversa. È solo che "non si sa".

(Bunga, bunga)
fabiomln
#35 fabiomln 2017-10-18 12:26
Credo però che qualche distinguo vada fatto.
Ad esempio se il tipo ti si presenta nudo dopo aver fatto in modo che la tipa si trovasse da sola in una stanza, ebbene questo, secondo me, è già un atto di violenza soprattutto se ti trovi in una situazione psicologica di sudditanza. Se poi prova ad ostacolarti la fuga è ancora più grave. Voglio dire che non necessariamente deve prenderla e legarla al letto per configurarsi la violenza.
Se il mio capo o la mia capa mi fanno capire che non farò carriera se non mi concedo loro, forse si potrebbe configurare il reato di mobbing.
Oltretutto le 2 parti non sono in situazione di parità, bensì uno può decidere del tuo futuro mentre l'altro può solo decidere di non fare carriera o farla, concedendosi, ma non per meriti che magari avrebbe.
Inoltre questo meccanismo è deleterio per il progresso della società visto che vi avanza non lo fa per qualità che possiede.
Che poi questi meccanismi siano spesso alla base del funzionamento della nostra società .....
michele.penello
#36 michele.penello 2017-10-18 12:28
#7 TdC Ghost
continuo con questa logica:
- chi è al governo è li perché lo sa fare e vuole il meglio per il proprio paese
- chi guadagna di più in un'azienda è sempre il più capace
- chi prendere la patente sa guidare
- ecc.

Magari fosse così il mondo, ma è proprio

Citazione:
.immagina il tuo ragionamento come standard in tutti i rapporti professionali...sarebbe uno schifo


è uno schifo...pensavo fosse risaputo.

Nel mondo ideale che tutti ci auguriamo (davvero), hai ragione; ma nel mondo reale sembra che tu non ci abbia mai vissuto (non è ne per offendere ne per provocare; è solo per chiudere il discorso in coerenza con quello che penso e che conosco del mondo)
onemanband
#37 onemanband 2017-10-18 12:31
Gnaffetto
Citazione:
io accettero' la prostituzione quando una qualche forma di organizzazione sociale assicurera' la sopravvivenza dignitosa (mangiare, bere, vestire, energia, riparo, educazione, sanita', ecc) a tutti i suoi componenti (anche attraverso il reclutamento obbligatorio per produrre quei beni essenziali), rendendoli indipendenti dagli altri, dal semplice matrimonio, dai genitori, dal datore di lavoro, ecc.
E allora mi sa che dovrai aspettare un bel po' :D
Se sostituisci alla parola prostituzione un qualsiai altro lavoro non mi pare che quello che auspichi sia cosi scontato negli altri casi.

Conosco belle ragazze che si prostituiscono perche' non sanno rinunciare a quello che il denaro puo' comprare e per questo sono disposte a rinunciare a stare in pace con se stesse.
Conosco poi belle ragazze che puliscono i bagni perche sanno rinunciare al denaro ed a quello che puo' comprare ma non sanno rinunciare a stare in pace con se stesse.
Le prime non hanno nessuno dei problemi che hai citato, le seconde li hanno praticamente tutti. ;)

Il punto e' che credo che Massimo stia dicendo che e' solo una questione di ipocrisia bella e buona e che tutti sono pronti a scagliare la prima pietra.
Che tu (uomo o donna) paghi un prezzo per avere qualcosa e' una cosa di cui ti assumi il rischio e gli oneri e non puoi dopo metterti a frignare perche' 'non e' giusto".
DaemonZC
#38 DaemonZC 2017-10-18 12:54
Articolo molto bello. Ma coraggioso. Può apprezzarlo solo quella parte di popolazione che cerca di non essere schiava dei clichè. Ve lo immaginate uno in TV che dice una cosa del genere :D
edo
#39 edo 2017-10-18 13:04
Poi Asia Argento che fa la vittima proprio non è cosa... non regge
JProctor
#40 JProctor 2017-10-18 13:05
Citazione:
Si tratta, in realtà, di una semplicissima contrattazione di dare-avere. Nessuno dei due è obbligato a dare all'altro ciò che possiede, se non lo desidera.
:-D Ah beh certo, una semplice contrattazione! Come la concussione d'altronde! Tu sei l'unica persona che può garantirmi il mio obbiettivo professionale, e quindi è giusto che tu possa porre qualunque condizione alla mia riuscita. Prescindendo totalmente da un giudizio imparziale. E se non mi sta bene... fatti miei, me ne posso trovare un'altro di produttore imparziale. Tanto vengono giù a pioggia proprio... ahahahahaha!!!
Ah, se fossero così equanimi anche i concorsi accademici... che gran progresso farebbe la scienza!

Dai su Massimo... gli errori si fanno certamente in due, ma questo non giustifica un sistema clientelare ricattatorio. Ma dove siamo?
ZIOTONI69
#41 ZIOTONI69 2017-10-18 13:25
Ma voleva rovinargli la carriera o le avrebbe solo ignorate?, l' orco. Cioe': non le avrebbe ai
utate, che e' diverso.
Adonis
#42 Adonis 2017-10-18 13:31
Questo articolo di Massimo Fini mi sembra alquanto chiarificatore anche se può apparire leggermente maschilista….

Il caso Weinstein: le ricattate, il ricattatore e il Fica Power

comedonchisciotte.org/.../
eternauta
#43 eternauta 2017-10-18 13:55
Io però, in casi simili, rimango sempre basito, e la domanda che mi pongo è: ma porca vacca, sei un mega miliardario...ma cosa ti spinge a volerti fare Asia Argento e le altre attricette che ho sentito nominare?
ma voi lo fareste?
a questi livelli basta aprire la porta della camera da letto per vedersela riempire di zoccole di ogni nazionalità/età/tipo e senza doversi preoccupare delle conseguenze...la vuoi nera con le tette grosse e vestita da poliziotta?eccola...la vuoi giapponese incinta e vestita da goldrake ? eccola....e tutte le più gran gnocche e porche che uno si possa immaginare.
Ma lui vuole le attricette....mi spiegate per favore cosa spinge un essere umano a voler per forza manifestare il proprio potere in questo modo?
Sto tizio merita tutto il mio disprezzo, sta gente mi fa paura.
mangog
#44 mangog 2017-10-18 14:14
Citazione:

#34 charliemike 2017-10-18 12:08
Personalmente non mi sento di appoggiare in toto la posizione di Massimo.

Weinstein doveva (ammettendo che tutta la storia sia vera. Ormai dubito di tutto fino a conferma) valutare le aspiranti attrici, ecc. solo per le loro peculiarità artistiche. E basta.

Il fatto che abbia chiesto delle prestazioni sessuali in aggiunta è solo disgustoso.
Che sia disgustoso o no.. dipenderà dal produttore e dalla donzella che si concede.

Nessuna di quelle donne tirava la cinghia per la fame.

Comunque sei libero di avere il tuo disgusto..

Verrai etichettato come ingenuo.

Se invece provi disgusto per i gay, sia che sfilino con il culo fuori sia che facciano finta di essere una coppia felice tutta casa e promesse di farsi reciprocamente la besciamella, verrai considerato omofobo ed in futuro verrai perseguitato dalla legge.

Siamo all'assurdo.. è diventato un crimine trombare una prostituta ( non quelle trovate lungo la tangenziale ) mentre tentano in tutti i modi di veicolare l'idea che sia una cosa normale avere due papà ( due maschi per modo di dire ) con i baffi ed essere partoriti da una incubatrice umana.
Nomit
#45 Nomit 2017-10-18 14:22
Citazione:
Vuole dire che per lei è più importante fare carriera
Bisogna vedere quali erano le alternative alle loro carriere. Forse per alcune di loro significava dover lavorare tutta la vita come schiave, o vivere in miseria, o pesare sulla propria famiglia, o non poter aiutare persone care, o continuare a subire continui maltrattamenti verbali dai propri genitori.
fefochip
#46 fefochip 2017-10-18 14:39
#45 Nomit
Citazione:
Bisogna vedere quali erano le alternative alle loro carriere. Forse per alcune di loro significava dover lavorare tutta la vita come schiave, o vivere in miseria, o pesare sulla propria famiglia, o non poter aiutare persone care, o continuare a subire continui maltrattamenti verbali dai propri genitori.
come piu o meno un po tutti?
loro hanno preferito darla a un potente di turno.
questione di scelte (e tutto sommato anche di gran culo)
ma da star venire a fare la vittima è una cosa insopportabile per chi, schiavi come tutti, leggono certe boiate
fefochip
#47 fefochip 2017-10-18 14:44
#40 JProctor_911

guarda che anche tu temo non hai prensente un concetto.

mentre per vivere hai bisogno di lavorare , non mi puoi venire a raccontarmi che per vivere hai bisogno di fare la star
puoi pure andare a scaricare cassette di frutta al mercato eh?
se preferisci fare la star non piangere se ti tocca fare qualche pompino eh?
pompini tocca farli per molto meno a tutti i livelli quindi ...
star strapagate a milioni di euro ... non riesco proprio a ad avere tutta questa empatia.

allora facciamo cosi:
ANNUNCIO
offro pompino per 1 milione di euro . garanzia di non denunciare nessuno (al limite tra una ventina di anni se rimango a secco di sghè)
mik300
#48 mik300 2017-10-18 14:44
STRAQUOTO TUTTO..

finchè fa comodo il porco è un munifico pigmalione, ecc.
film, soldi, celebrità,
ecc.
quando non serve più allora diventa un maiale bavoso,
ecc.

TROPPO COMODO..

lascio perdere per pietà il resto del troi.ame..
(sono sicuro che molte,
soprattutto le cosiddette "profumelle",
guardare ma non toccare,
conoscendo le inclinazioni del produttore
ci hanno marciato..)
Il caso asia argento..
quella non c sta tanto col cervello
("bella scoperta..!" direte voi..)
capisco la prima volta,
è rimasta fregata e ha subito..
ma le altre ?
il resto dei 5 anni del rapporto?

mò a distanza di anni si fa venire scrupoli di coscienza
(coda di paglia?) e vuota il sacco..
non era lei a troieggiare, giammai..!
tutta colpa dell'orco, brutto, sporco e cattivo..
(ma con tanti soldi però..
si vede che quelli rendevano la gabbia dorata
molto sopportabile..)

giacchè c siamo..
berlusca è molto peggio di codesto..
ma almeno ha la furbizia di chiarire tutto da subito
e contrattare il prezzo prima..

chissà quante storie girano in mediaset,
in parlamento, ecc.
un tro.iaio..
(la magistratura sta ancora indagando..)
ed è tutto sotto la luce del sole..
lo sappiamo tutti no?
ma noi c abbiamo fatto il callo..
perciò non c scandalizziamo più di tanto..
fefochip
#49 fefochip 2017-10-18 14:48
#44 mangog
Citazione:
Siamo all'assurdo.. è diventato un crimine trombare una prostituta ( non quelle trovate lungo la tangenziale ) mentre tentano in tutti i modi di veicolare l'idea che sia una cosa normale avere due papà ( due maschi per modo di dire ) con i baffi ed essere partoriti da una incubatrice umana.
45 minuti di applausi consecutivi :hammer: :hammer: :hammer: :hammer: :hammer: :hammer: :hammer:
elettronova
#50 elettronova 2017-10-18 14:51
.. qualcosa non torna.. questa vicenda del produttore molestatore si sta trasformando in una specie di bunga bunga al di là del mediterraneo.. inoltre troppa attenzione mediatica sul fatto.. proprio come il nostrano bunga bunga .. qualcosa non mi torna..
uhura
#51 uhura 2017-10-18 15:01
Citazione:
Siamo all'assurdo.. è diventato un crimine trombare una prostituta ( non quelle trovate lungo la tangenziale ) mentre tentano in tutti i modi di veicolare l'idea che sia una cosa normale avere due papà ( due maschi per modo di dire ) con i baffi ed essere partoriti da una incubatrice umana.
Certo che siamo all'assurdo: ci stanno convincendo che la casa di proprietà è un male (Sic l'orrendo Monti nel 2015!!!! Chissà lui quante ne ha di case di proprietà...), che essere eterosessuali è démodé, che bisogna accogliere accogliere accogliere indiscriminatamente perchè è cosa buona e giusta... salvo poi licenziare licenziare licenziare padri e madri di famiglia (vedi Nestlé di Parma che è solo l'ultima in ordine cronologico) , che lo ius soli è un diritto incontestabile difeso dai nostri politici a suon di digiuni ( rigorosamente alternati ah!ah!ah! a staffetta per intenderci..) Avesse digiunato qualcuno per l'Ilva o la Nestlé o le maledette banche fallite... che la scuola va appiattita verso il basso perchè ci sono tanti che non parlano bene l'italiano e allora che facciamo? Classi separate? E' un ingiustizia! Meglio tutti ignoranti! E' più democratico...

Siamo all'assurdo ma soltanto a nominare questi argomenti sei additato come fascista insensibile egoista e campanilista.

In nome del politically correct si sostengono le nefandezze e le ridicolaggini più insulse, come in questo caso la difesa di donne dalla dubbia moralità e dal pentimento quantomeno sospetto. La dubbia moralità sta non nel prostituirsi, ma nel farlo consapevolmente e poi (un poi distante vent'anni dai fatti) gridare alla violenza. Uno schiaffo a tutte le povere donne davvero violentate che nessuno risarcirà mai.


Evviva lo storytelling, la glebalizzazione , la logotomizzazione e le allegre comari di Weinstein
mik300
#52 mik300 2017-10-18 15:05
per quelle attrici che
"se non c stavo, weinstein mi avrebbe rovinato la carriera.."
ricordo che la MIRAMAX non ha il monopolio
delle produzioni cinematografiche a hollywood,

là è pieno..
chiusa una porta, si apre un portone, ecc.
perciò non ci prendessero per scemi..
Adonis
#53 Adonis 2017-10-18 15:40
Ragazzi forse abbiamo il nome del regista che ha tirato fuori il pisello turbando la giovane Asia….forse però eh!!!
Mi sembra di essere ritornato alle scuole elementari….mah!

liberoquotidiano.it/.../...
Tianos
#54 Tianos 2017-10-18 15:59
@adonis haaa per un attimo quando hai detto forse so chi è il regista, per un attimo ho pensto...va che è Mazzucco che ha cercato con l'articolo un Excusatio non petitia :hammer:
lucred
#55 lucred 2017-10-18 16:37
A me è successo a parti invertite.Un giorno mi chiama la capufficio e mi chiede se voglio accompagnare un cliente negli Stati Uniti.
Io accetto subito figurarsi.Ma mi chiede sesso in cambio.
L'ho fatto finchè tutta l'azienda ha cominciato a mormorare,la voce è arrivata ai proprietari e mi hanno allontanato in un altra sede.
Mai avuto rimorsi o pentimenti,nessuno mi ha costretto.Ma ero giovane e oggi mi sorprendo a pensare a chi forse meritava
più di me ma non è sceso a simili compromessi.Mah....
JProctor
#56 JProctor 2017-10-18 16:41
fefochip: Citazione:
puoi pure andare a scaricare cassette di frutta al mercato eh? se preferisci fare la star non piangere se ti tocca fare qualche pompino eh?
Ma eh cosa? :-D Che ragionamento sarebbe? Dato che la mia inclinazione formativa non è prettamente indispensabile alla sopravvivenza è giustificato l'abuso di potere? Nel cinema, nella moda, nella televisione, nella musica?
E allora nella giurisprudenza, nella politica, nella ricerca scientifica? Anche queste non sono professioni indispensabili per mangiare e dormire. Cosa dobbiamo dire a chi fa i concorsi o i provini: "Se non ti vuoi far sfruttare scegli un'altra professione."?
E se al mercato della frutta il carabiniere che controlla i permessi ti vuole toccare? Cosa fai, diventi una badante? E se anche il proprietario di casa ti vuole toccare? Ti metti a fare il mendicante? :hammer:
Fefo ma che cazz...

Lo sappiamo tutti che le ragazze che adesso se ne escono denunciando "il mostro" sono semplici zoccole che volevano una scorciatoia, ma la concussione è un reato per un motivo. :-)
Se tu corrompi chi è in una posizione di superiorità sotto incitamento non è che sbagli tu che l'hai corrotto. Sbagli tu e sbaglia lui. Sopratutto se "lui" ricopre anche un ruolo di alto livello nel casting di un impresa i cui criteri di scelta dovrebbero prediligere il merito. ;-) Su Fefo, non è così difficile da capire.
Non è che ciò che scrive Mazzucco è legge. Lui esprime un commento a caldo. Come lo facciamo tutti al bar. Si può rinsavire. Quante volte ha già fatto marcia indietro? Non è materia teologica. Si discute di cazzate fondamentalmente. Si può anche ammettere lo sbaglio.

Ma che non mi si venga a dire: "E' una semplice contrattazione, tutti e due sono liberi di scegliere, se decide di farlo ha torto lei, e dopo non vada a lagnarsi".
STRONZATE! Se lo fa è perché funziona così, funziona da schifo, ed è giusto e sacrosanto denunciarlo!
Dopo di che anche loro saranno zoccole e va bene.
(Ricordando comunque che la maggior parte sono ragazzine appena magiorenni, fragili e manipolabili, che vengono "convinte" a essere violentate, pur se il rapporto è stato "consenziente".)
Ma la prima cosa da condannare è il clientelismo, che è indiscutibilmente un male da sradicare, e non da giustificare, in ogni campo professionale. Perché inficia la qualità, insieme al famoso tritacarne delle idee.
elettronova
#57 elettronova 2017-10-18 16:57
citazione
#56 JProctor_911
"Non è che ciò che scrive Mazzucco è legge. Lui esprime un commento a caldo. Come lo facciamo tutti al bar. Si può rinsavire. Quante volte ha già fatto marcia indietro? Non è materia teologica. Si discute di cazzate fondamentalmente. Si può anche ammettere lo sbaglio"

.. ecco cosa mi ha fatto scattare leggere queste righe di JProctor.. NO! NON CREDO PROPRIO CHE SI DISCUTE DI CAZZATE!! IO CREDO PROPRIO IL CONTRARIO! TUTTA QUESTA FACCENDA ANDREBBE PRESA MOLTO SUL SERIO, SI DISTRAE LA GENTE A PARLARNE COSì, COME SI E' FATTO COL BUNGA BUNGA DI BERLUSCA A SUO TEMPO.. QUESTO E' UN PALESE TENTATIVO DI INSABBIARE ALTRI TIPI DI VIOLENZE ED ABUSI FATTI AI DANNI DI BAMBINI DI MOLTISSIMI BAMBINI..
OrtVonAllen
#58 OrtVonAllen 2017-10-18 16:59
"Morgan mi ha detto che Asia Argento ha avuto a lungo rapporti con Weinstein e non gli sembra si sia mai lamentata.
Anzi, oggi lui fatica a credere che Asia l'abbia denunciato ora. E che non l'abbia fatto a suo tempo".Vittorio Sgarbi lancia questa bomba sull'attrice che ha detto di essere stata stuprata dal magnate di Hollywood.
liberoquotidiano.it/.../...

Ieri su Rai 3 in esclusiva Asia Argento


La denuncia di Asia Argento


Porta porta altra testimonianza


Questo è quello che abbiamo sotto gli occhi: Una beffa per chi è stata violentata "veramente" e si vede confrontata con "viziatelle in carriera"!

Ci son però, tanti "MA" che disturbano la retorica dell'articolo e che seppur non giustificando nulla rendono più realistico l'accaduto, a cominciare dalle droghe/alcol, da una situazione in crescendo (illusione/disillusione) al fatto che per denunciare uno così ricco ci vogliono delle prove inoppugnabili altrimenti la paghi cara! Asia è indifendibile, oltretutto sembra una "tossica" bugiarda di vecchio stampo.(vedi un viaggio di confidenze con la Bertè di tempo fa, che è tutto un programma)

Rimane il fatto che i "gelosi" tendono a recriminare carriere facili in scambio di "gentilezze". E forse non è proprio così. Tanti lavori meno appariscenti sono mantenuti "grazie a prestazioni" extra lavorative. E che dire di quelle mamme napoletane che prestavano i propri figli minorenni alle forze di liberazione magrebina per una barretta di cioccolato...

Consenziente uno, Ricattabile l'altro? Nota stonata!
ARULA
#59 ARULA 2017-10-18 17:01
Ok, questa volta non mi trovo d'accordo con te Massimo.
Non voglio difendere assolutamente Asia Argento e "colleghe" varie anzi... ma voglio fare delle precisazioni.
In quanto donna e voglio sottolineare non femminista, categoria pseudo-femminile che personalmente non ho mai compreso del tutto, voglio un po' contestare questo punto di vista.
Nella mia vita avendo studiato tanto e avendo fatto tanti lavori mi sono trovata spesso in situazioni spiacevoli.
Ecco per me se Asia o chi per lei si fosse trovata nella situazione di incontrare un produttore e di aver provato una simpatia o un'attrazione di qualunque genere lungi da me il criticare un'eventuale relazione o una storia di una notte, ma dal momento che erano scambi per ottenere un vantaggio io non trovo obbiettivamente la differenza tra loro ed una prostituta che si vende per denaro. Perché sono sicura che se alla prostituta in cambio di sesso gli offri una parte d'attrice mica rifiuta. E' sempre un vantaggio. E dove sarebbe la differenza? Una si vende per strada e l'altra in una stanza d'albergo?
Vi racconto solo un episodio, anche se in realtà potrei scriverci un libro su questi "episodi", per farvi comprendere meglio il mio punto di vista.
Quando io dovevo dare la tesi sfortunatamente quell'anno cambiarono uno dei miei relatori con un professore mai visto di Roma. Il mio voto era già stato dato da quello precedente e quindi pensavo di non aver nessun tipo di problema avendo preso 30. Ogni volta che cercavo di parlare con questo nuovo relatore diventava una cosa impossibile... era introvabile almeno per me perché le altre colleghe erano entusiaste di questo professore.
Un paio di mesi prima della tesi riuscii finalmente ad incontrarlo. Eravamo in una grande stanza con altri numerosi laureandi che aspettavano di parlargli. In quest'occasione lui criticò molto i miei lavori quasi li disprezzò davanti a tutti, ma io forte del voto del precedente professore non mi feci intimorire sempre mantenendomi gentile per non mettermelo contro e gli dissi anche che ormai io non avevo il tempo e la possibilità di modificare niente di quei lavori. E lui guardandomi negli occhi con la massima tranquillità davanti a tutti mi disse che si era vero io non avevo modo ne capacità di modificare la mia situazione da sola, ma che lui poteva aiutarmi. Ecco... non ricordo le parole esatte, ma ricordo che compresi subito quello che voleva dire come lo compresero tutti quelli che erano in quella stanza. Fu una strana sensazione, difficile da spiegare, ma contemporaneamente provai una grande vergogna e una profonda rabbia. Gli dissi che non avrei cambiato niente e lui mi minacciò più o meno velatamente ed io me ne andai.
Non vi dico come furono stressanti per me le settimane prima della tesi fu una guerra di nervi con lui che mi mandava messaggi tramite colleghe e io che insistevo dicendo che lui per legge non poteva cambiare una valutazione fatta dal suo predecessore e lui ribatteva che comunque poteva cambiare la valutazione finale della tesi perché a lui toccavano 5 punti e all'altro relatore gli altri 5. Finché arrivò a mandarmi una delle mie colleghe, addirittura a casa di mia madre dove mi trovavo, con richieste "molto" specifiche che io continuai a rifiutare e la ragazza si arrabbiò e mi prese per stupida dicendomi che avevano fatto tutte così fino a quel momento (lo sapevo benissimo ormai da 5 anni) e questo mio atteggiamento di "superiorità" stava indisponendo molto il professore anche nei loro riguardi. E qui compresi anche questo strano pellegrinaggio intrapreso dalle colleghe nelle settimane precedenti per parlare con me.
Vedendo la situazione messa male per cercare un appoggio andai dall'altro relatore scelto da me con molta cura dopo anni di "attento studio e valutazione" perché Gay, ma non misogino, (perché se becchi un gay misogino... meglio il maniaco etero) e quindi mi sentivo in una botte di ferro. Ma a questo punto ascoltando un suo commento ironico sull'artista su cui avevo scritto la tesi da lui caldamente consigliata (David Hockney) purtroppo ebbi una sorpresa che mi lasciò pietrificata. L'altro mio relatore non era gay.
E quindi anche lui avrebbe potuto, come da prassi comune, avanzare delle richieste.
In preda alle visioni più funeste sul mio futuro tornai a casa e mi arresi al mio destino. Avrei accettato qualunque voto anche se immeritato. Che altro potevo fare?
Come finì? Per mia grande fortuna il secondo relatore si dimostrò un vero signore e non solo non ha avanzato mai nessuna richiesta, ma ha lottato come un leone in commissione contro l'altro relatore, raccontato da presenti, per farmi dare il voto che già mi spettava di diritto ed alla fine, non so come, ma ci è riuscito.

E non vi dico quante volte ho perso occasioni di lavoro o sono stata scavalcata per colpa di donne che pensano che questo sia il modo giusto di fare carriera... ormai ho perso il conto.
Io non le giustificherò mai. Perché questa non è parità non è femminismo. E' prostituzione! Ed accettandola come prassi penalizziamo solo chi cerca di farsi strada solo per meritocrazia.
E qui non stiamo parlando di voler fare la star, ma di poter essere valutate correttamente per studio o per lavoro.
fefochip
#60 fefochip 2017-10-18 17:25
#56 JProctor_911
Citazione:
Se lo fa è perché funziona così, funziona da schifo, ed è giusto e sacrosanto denunciarlo!
come no
denunciamolo.
prima delle star che guadagnano milioni di euro francamente lotterei per storie come quella di #59 ARULA
che ti devo dire a me la lacrimuccia per asia argento non mi cala che prima spompina, poi trae vantaggio dai suoi pompini e una volta affermata
grazie a quei pompini fa lo sciacallo
Citazione:
Non è che ciò che scrive Mazzucco è legge
perche lo vieni a dire a me? cosa ti fa pensare che sostengo massimo a prescindere da quello che penso?
se hai capito questo di me hai sbagliato tutto
mangog
#61 mangog 2017-10-18 17:27
Se fanno una class action contro il produttore mi ci metto anche io..
frostyboy
#62 frostyboy 2017-10-18 17:28
Credo che sia sempre sbagliato colpevolizzare le vittime di un abuso sessuale. Si dovrebbe, quantomeno, demonizzare pure chi ha commesso l'abuso. Ok, le ragazze la danno per avere una parte in un film, ma chi gliela chiede come condizione per farle lavorare secondo me è molto peggio. E poi chi ci assicura che Meril Streep non l'abbia data ad un produttore o ad un regista? Lo sai forse tu, Massimo?

Ho seguito sulla TV Sony (can 55) molte biografie di star di Hollywood. Ebbene, quello che dicevano tutti gli operatori (tutti) è che la prima cosa cui prestavano attenzione i produttori era la bellezza, per imparare a recitare c'era sempre tempo. E infatti molte attrici famosissime (prima fra tutte Marilin Monroe) non furono lanciate perchè brave (molte lo diventeranno dopo o lo erano a prescindere dall'aspetto fisico), ma perchè erano bone! E quale sarà stato il prezzo da pagare? Ovvio.
Penso a quante attrici, probabilmente bravissime, ma sicuramente bruttine, non avranno avuto l'occasione di diventare stelle del cinema. Perchè nessuno gliela chiedeva.

Ok loro ci stanno come oggi ci stanno molti giovani che accettano lavori umili e degradanti in cambio di uno stipendio da fame e di un lavoro senza tutele.
E' colpa loro o di chi li assume? Hanno necessità di guadagnare? Meglio, cosi' sono più ricattabili e disposti ad accettare condizioni sempre più umilianti e disumane.

pensate, ad esempio, che gli immigrati che raccolgono pomodori nel sud Italia, sappiano raccogliere i pomodori meglio degli italiani? Ovvio che no. Ma li assumono perchè possono pagarli una miseria. E se ci pensi è la stessa cosa . Le attricette la danno per lavorare nel cinema, gli immigrati o i giovani danno la loro forza lavoro per una miseria. E non possiamo certo dare la colpa agli immigrati o ai giovani che accettano questo ricatto, perchè a parte l'esistenza di abuso sessuale (per me essere consensienti o meno non cambia nulla), in entrambi i casi si tratta di ricatto bello e buono. E, come prevede il codice penale, il colpevole è il ricattatore non il ricattato, qualunque sia l'entità della posta in gioco! insomma anche i giovani e gli immigrati sono consensienti, no?
No Massimo, questa volta non sono d'accordo con te.
Jurij
#63 Jurij 2017-10-18 17:36
Cito:
“....mi spiegate per favore cosa spinge un essere umano a voler per forza manifestare il proprio potere in questo modo?”
Iniziamo con un distinguo fra , chi sembra avere piacere nel fare sesso, con chi (non essendo attrice ) non riesce proprio a fare finta di provare piacere .... e forse si inizia a capire perché meglio un’attrice bald.... a una bald... a pagamento.
uhura
#64 uhura 2017-10-18 17:38
@ ARULA


Il punto è proprio questo : Arula, tu hai fatto una scelta precisa - per me encomiabile - quando avresti potuto agire diversamente. Hai tenuto fede ai tuoi principi, alla tua integrità ed hai sempre contato sulla tua forza intellettuale e morale per andare avanti.

Queste signore hanno seguito altre vie e consapevolmente hanno optato per soluzioni differenti pur di fare carriera ed ora gridano - ipocritamente e, consentimi ,anche un po' disgustosamente, alla violenza sessuale.


Si è rotto un argine per Weinstein che non ha più il suo santo protettore ad Hollywood ed adesso alcune di queste signore cavalcano l'onda dello scandalo per ottenere risarcimenti, visibilità, nuove occasioni.

Come ho scritto ironicamente più sopra, molte si staranno asciugando le lacrime con gli slip al cospetto del nuovo Weinstein di turno.
Non finisce un'era di prostituzione, semplicemente è cambiato il pappone. C'è già la fila. Conosco molto bene l'ambiente e senza tema di smentita mi sento di affermare che "troiaio" è un simpatico e delicato eufemismo. Chi ci grufola lo fa consapevolemente sapendo di concedere ed ottenere favori.

Citazione:
Citazione:
credo che sia sempre sbagliato colpevolizzare le vittime di un abuso sessuale.
Sono d'accordo. Peccato che qui siamo di fronte a vere e proprie transazioni, a scambi di favori consensuali.

E' davvero dubbioso questo recupero della memoria a vent'anni di distanza dai fatti e soprattutto collettivo. un prodigioso caso di recupero colletttivo della memoria.

Starlette patetiche.



Citazione:
Ma la prima cosa da condannare è il clientelismo, che è indiscutibilmente un male da sradicare, e non da giustificare, in ogni campo professionale. Perché inficia la qualità, insieme al famoso tritacarne delle idee.
Dove c'è domanda c'è offerta. Non si può eradicare l'una senza l'altra. Credo di poter ravvisare' un "concorso di colpa" Le signore sono ben consapevoli di offrire un servizio per ottenere un vantaggio e gridare alla violenza dopo vent'anni offende chi la violenza la subisce veramente, senza il corredo di fama, ville, soldi e riviste patinate. Attenzione, stiamo catalogando alla voce "violenza sessuale" fatti ed accadimenti molto differenti fra loro, con un approccio psicologico diverso, intenti diversi, diverse ambientazioni e diverse finalità. Trattare situazioni diverse come se fossero uguali è un'offesa intollerabile ed un oltraggio alla giustizia.
Jurij
#65 Jurij 2017-10-18 17:46
Il fatto di avere anche solo l’illusione che la persona desiderata lo faccia con piacere, crea nella propria mente una differenza erotica enormemente maggiore, rispetto all'idea della professionista classicamente da bordello che lo fa con “l’orologio in mano”.
michele.penello
#66 michele.penello 2017-10-18 17:54
Credo che se una persona ha la passione della recitazione, non debba necessariamente aspirare ad Hollywood. Ci sono tanti registi, magari non famosi, ma che possono dar sfogo a questa passione e magari anche con uno stipendio dignitoso e che magari non chiedono certe performance per ottenere una parte....si insomma, recitazione non significa necessariamente Hollywood. SE INVECE non parliamo (solo e/o per niente) di passione ma di un desiderio di notorietà e di ricchezza, beh, i compromessi ci sono su ogni cosa, vedi ARULA o chiunque nella vita decide di non leccare culi. Io come molti altri ho il lavoro che ho e lo stipendio che ho anche a causa della mia disponibilità nulla riguardo questo tipo di "dare/avere"...sono scelte. Ciò non toglie che chi chiede questo tipo di cose rimane una merda, ma le merde molto spesso esistono perché a tanti va bene così e tanti fanno in modo che così resti (compreso chi si presta a questo gioco)
veritassaphinho
#67 veritassaphinho 2017-10-18 18:13
#64

Aspetta a dire che sia tutto consensuale o apparentemente così .

In alcuni paesi mancano le definizioni di delitti che in altri invece ci sono:
- meramente dissensuali ( commessi contro la volontà riconoscibile)
- offendendo la persona nella sua dignità
- promuovere inviti con un chiaro intento
- avances abbinate alla promessa di vantaggi o alla minaccia di svantaggi
- coazione sessuale
- obbligo di diligenza nei confronti di sottoposti e protezione da terzi ( fornitori, clienti, etc)
- tratta di esseri umani
- atti e provocazioni sessuali verso persone incapaci di discernere
- atti e provocazioni sessuali verso persone inette a resistere
- intenzione
- negligenza
- circonvenzione
- abusare dei bisogni, passioni, inesperienza
- manipolazione psicologica

Dire che sia consenziente, o pensare questo perché sono persone famose in tutti i casi non è' nemmeno dimostrabile.
Diciamo che in alcuni paesi dove le molestie sessuali sono alte e la legislazione fumosa o assente e' frutto di un handicap legislativo. Il legislatore deve proteggere con la legge e dando i strumenti alla giustizia ed agli organi di competenza a difesa di tutti i cittadini e residenti indipendentemente da età, etnia, posizione sociale, sesso, orientamento sessuale Etc.
mik300
#68 mik300 2017-10-18 18:13
@arula

guarda che la tua narrazione collima al 100%
con quella di mazzucco,

tu hai dovuto subire,
e poi a un certo punto hai detto NO..
come il titolare del sito di cui sopra..
nel troiaio (cioè hollywood)
vigeva e vige il libero mercato e la concorrenza..
"se quello è porco, si bussa alla porta di quell'altro.."
ecco l'aggravante..
chi rimane colpa sua..
è consenziente, anzi connivente..
a ben vedere anche tu avevi l'alternativa..
(l'altro relatore)
se ti svegliavi prima forse evitavi stress e rabbia..
non capisco questa cosa di incaponirsi
a picchiare la testa contro il muro
quando poco poco di fianco c'è la strada libera..
bah..
masochismo?

sul fatto che l'università ecc.
è un bordello
, siamo d'accordo..
poi leggo le statistiche..
60% laureate donne..
con massimo dei voti, si capisce..
vorrei sapere al netto..
dei pompini intendo..

poi la società va a rotoli..
certe le fanno pure ministro..
JProctor
#69 JProctor 2017-10-18 18:18
fefochip: Citazione:
prima delle star che guadagnano milioni di euro francamente lotterei per storie come quella di #59 ARULA che ti devo dire a me la lacrimuccia per asia argento non mi cala che prima spompina, poi trae vantaggio
A parte la ridicola questione illusoria sulla precedenza (dove non si capisce per quale oscuro motivo si debba "scegliere" quale reato denunciare prima, e non si possano invece denunciare tutti i casi di clientelismo professionale, nel momento in cui si manifestano all'opinione pubblica :-D ), ma poi, ti pare che io abbia discriminato le professioni "non artistiche" nella mia generale critica alla tua giustificazione dell'abuso di potere?

Fefochip: Citazione:
non mi puoi venire a raccontarmi che per vivere hai bisogno di fare la star, puoi pure andare a scaricare cassette di frutta al mercato eh? se preferisci fare la star non piangere se ti tocca fare qualche pompino eh? pompini tocca farli per molto meno a tutti i livelli quindi ...
JProctor: Citazione:
E allora nella giurisprudenza, nella politica, nella ricerca scientifica? Anche queste non sono professioni indispensabili per mangiare e dormire. Cosa dobbiamo dire a chi fa i concorsi o i provini: "Se non ti vuoi far sfruttare scegli un'altra professione."? E se al mercato della frutta il carabiniere che controlla i permessi ti vuole toccare? Cosa fai, diventi una badante? E se anche il proprietario di casa ti vuole toccare? Ti metti a fare il mendicante?
:-) Mi spiace. Qui non si tratta di far scendersi la lacrimuccia per Asia Argento... :pint: Qui si tratta di condannare un abuso puro e semplice. Al di là della persona o del campo professionale in oggetto.

Il concussore non aveva il diritto di estorcere prestazioni sessuali in cambio di favoritismi, tanto quanto le attricette non erano tenute ad offrirgliele. E questo vale per qualsiasi altro campo, indipendentemente dal fatto che poi le corruttrici/vittime abbiano fatto carriera o meno, abbiano guadagnato milioni o meno. Anzi, col successo è più grave ancora, perché si dimostra che, anche nel mondo accademico, la differenza non la fa il merito, ma l'accondiscendenza. Come nel caso citato da Arula (che tra l'altro non ti dà ragione per niente :perculante: ).
Non c'entra niente il tipo di professione, non c'entra niente il salario, non c'entra niente Asia Argento.

Se si viene premiati grazie a prestazioni sessuali anziché per il merito, indipendentemente dal campo, ciò va denunciato. E da condannare non è solo chi ne è vittima attiva, ma sopratutto il corrotto e il sistema che lo ha concesso.
fefochip
#70 fefochip 2017-10-18 18:18
Citazione:
certe le fanno pure ministro..
e non hanno bisogno nemmeno della laurea.....
mik300
#71 mik300 2017-10-18 18:32
c'è questo film che tratta proprio di questo,
giovane attrice si vende corpo e anima
per ottenere la gloria..
si sarà ispirato a soggetti come weinstein
e a tutto quel mondo?
si trova gratis in streaming.

STARRY EYES

[youtube] www.youtube.com/watch?v=2JbO0eIc3jM [/youtube]
fefochip
#72 fefochip 2017-10-18 18:43
#69 JProctor_911Citazione:
Se si viene premiati grazie a prestazioni sessuali anziché per il merito, indipendentemente dal campo, ciò va denunciato. E da condannare non è solo chi ne è vittima attiva, ma sopratutto il corrotto e il sistema che lo ha concesso.
ma si si, hai ragione, tutto quello che te pare. a me non mi incanta.
sogni d'oro
fefochip
#73 fefochip 2017-10-18 18:47
#68 mik300
@arula

Citazione:
guarda che la tua narrazione collima al 100%
con quella di mazzucco,
infatti arula, pure io mica ho capito nella tua narrazione dove starebbe il disaccordo con l'articolo di massimo
ARULA
#74 ARULA 2017-10-18 19:04
@ fefochip, mik300 ecc...
Appena ho 5 minuti vi rispondo e mi chiarisco.
frostyboy
#75 frostyboy 2017-10-18 19:31
vorrei aggiungere a quello che ho scritto e che confermo, che questa pratica del "favore sessuale" per fare un film è tale e quale alla pratica del pizzo. Anzi è proprio un pizzo in piena regola! Il commerciante (l'attrice) per potere lavorare (recitare in un film) paga il pizzo (offre il suo corpo) al potente di turno (mafioso o produttore). E che vogliamo condannare chi paga il pizzo? Oppure è meglio non pagarlo e chiudere il negozio o cambiare mestiere? Se una (o uno) fa l'attore ed ha anche studiato per questo, il suo lavoro è recitare al cinema o al teatro, mica può fare il geometra!
E chi paga il pizzo è spesso "consensiente" o è costretto a pagarlo perchè gli bruciano il negozio (alias abuso sessuale)
qilicado
#76 qilicado 2017-10-18 20:02
Quello che Massimo forse voleva dire è che il problema non è tanto il fatto in se e per se, ma la narrazione che il main stream ne sta dando. Di fronte a una situazione analoga, che noi tutti potremmo vivere in questo mondo infame, l'unica risposta degna e nobile è di dire un perentorio e deciso NO, anche a costo di perdere la nostra consueta vita.
Mentre il main stream che fa? Prima di tutto riduce tutto a gossip, e in secondo luogo la tira per le lunghe, da una parte e dall'altra, se sia giusto o meno, se lui o lei, ecc. Tante belle menate non trovate?

Poi se spostassi la questione a livello universale, in senso platonico-aristotelico, allora inizierei a parlare del concetto di stupro in senso storico dialettico hegeliano... ma temo di andare fuori traccia.

Così, dite NO al sistema! E più saremo a farlo, e più possibilità avremmo di incontrarci per scambiarci fra noi un eterno !
fefochip
#77 fefochip 2017-10-18 20:09
#75 frostyboy
Citazione:
Se una (o uno) fa l'attore ed ha anche studiato per questo, il suo lavoro è recitare al cinema o al teatro, mica può fare il geometra! E chi paga il pizzo è spesso "consensiente" o è costretto a pagarlo perchè gli bruciano il negozio (alias abuso sessuale)
noto con dispiacere che si continua a far confusione tra due cose ben distinte:
il lavoro di persone normali e fare la star nel mondo patinato di hollywood.
in ogni caso frostboy il paragone non regge perche il vantaggio che ottengono le attrici a essere protette (e spinte) dal potente di turno è molto diverso da un ricatto a un negoziante che gli bruciano il negozio. e come si suol dire su luogocomune , se non lo hai capito da solo non credo che te lo potrò spiegare io
frostyboy
#78 frostyboy 2017-10-18 20:18
@fefochip

Citazione:
mentre per vivere hai bisogno di lavorare , non mi puoi venire a raccontarmi che per vivere hai bisogno di fare la star puoi pure andare a scaricare cassette di frutta al mercato eh? se preferisci fare la star non piangere se ti tocca fare qualche pompino eh? pompini tocca farli per molto meno a tutti i livelli quindi ... star strapagate a milioni di euro ... non riesco proprio a ad avere tutta questa empatia.
credo che tu conosca poco il mondo dello spettacolo. O pensi che tutto si "riduca" alle star di Hollywood. Io ho un parente che , per hobby , fa il cabarettista e mi ha sempre detto che questo metodo (sesso per lavorare nello spettacolo) vige anche nei teatrini del cabaret dove nessuno si arricchisce e fa , per questo, un altro mestiere sperando, un giorno, di sfondare nel campo artistico. Ma se vuoi cominciare a recitare , ovunque e comunque, devi spesso pagare questo pizzo. Senza alcuna garanzia , un giorno, di arricchirti recitando con Tom Cruise. Ed è ovvio che se un'attricetta di periferia denuncia la cosa non farà carriera e nessuno se la cacherà. E allora è bene che le attrici affermate e ricche lo facciano, ossia denuncino il fatto (diffuso ad ogni livello artistico) che in tal modo viene fuori con risonanza mondiale. In fondo le attrici importanti ed affermate possono permettersi di non pagare più il pizzo!
Pavillion
#79 Pavillion 2017-10-18 20:29
La leggenda dell'orco cattivo
Non posso dire: mai titolo fu più azzeccato ma è indubitabile che azzeccato lo sia in virtù dell'articolo che a me dice: in gran parte è proprio così.
E' notorio che alle persone possono capitare le identiche "avventure".

A che ora letto l'articolo?
Intorno alle 15.00
Ora ho tempo per i commenti.
totalrec
#80 totalrec 2017-10-18 20:30
Arula:

Citazione:
E qui non stiamo parlando di voler fare la star, ma di poter essere valutate correttamente per studio o per lavoro.
D'accordo. Per correttezza però vorrei citare, da maschietto, anche il caso opposto. Quando feci il mio corso di dottorato all'Università, ero l'unico maschio in un oceano di femmine.
Ero l'unico ad aver fatto un esame scritto per accedere ai corsi, le altre lo avevano fatto orale.
Vogliamo parlarne?
veljanov
#81 veljanov 2017-10-18 20:32
fosse ancora accaduto in ambito professionale serio dove si lavora nel vero senso della parola, mi sarei soffermato sui singoli casi pur conscio che la veritá vera difficilmente viene a galla.
...ma trattandosi di una combriccola di furbi, quelli che ormai ci hanno colonizzato l'inconscio come diceva Wenders, volete stare ancora a discutere se sia l'orco il porco? magari sottacendo i continui tradimenti di attori e attrici sposati con famiglia, che giusto per esigenze di copione poverini si fanno una bella trombata da multisala in dolbisurraund?

torno alla gara di pari o dispari online.
fefochip
#82 fefochip 2017-10-18 20:39
#78 frostyboy
come te pare.
ma se non vedi la propaganda attorno questo evento sei cieco
ARULA
#83 ARULA 2017-10-18 20:44
Citazione:
Suvvia FZ, non sono "zoccole". Sono donne nel pieno esercizio del loro libero arbitrio. Se tu introduci un termine negativo stai dando un giudizio morale, che invalida automaticamente il principio del pieno rispetto della libertà altrui.
Prima di tutto e a questo commento che mi riferivo principalmente ma ho dimenticato di includerlo all'inizio. Chiedo scusa per la confusione.

Perché queste… donne con il loro "libero arbitrio" penalizzano tutte quelle che vogliono studiare e lavorare senza per forza dover scendere a compromessi. Non erano loro contro il sistema "io" ero contro il sistema e contro loro. Tu sei libera fin quando l’esercizio della tua libertà non lede la mia libertà. Ed invece così diventa sistemico.

E ritornando al post principale:
Premettendo che questo improvviso scoprire una cosa che onestamente sapevo anche io nel mio piccolo su questo soggetto mi fa pensare che qualcuno più in alto di lui voleva semplicemente toglierselo di mezzo per motivazioni che forse non conosceremo mai. E sicuramente lui di scheletri nell’armadio ne aveva così tanti che ci è voluto solo dare la scintilla per far cadere tutto il castello.
Ma è il suo considerare tutto questo normale da parte di Massimo che ritengo sbagliato perché si avalla una situazione che non dovrebbe essere normale, nè nello spettacolo, anche se è sempre stato così e lo sappiamo, ma anche in tutti gli altri ambienti ormai. E vivere contro il sistema e ve lo dico sinceramente è difficile se non impossibile. Con i principi non ci paghi le bollette e non ti puoi fare una vita. E’ sbagliato continuare a considerarlo solo un modo per fare carriera.
Questo considerarlo "normale" è quello con cui non mi trovo d'accordo e tutti lo consideriamo normale. E’ pericoloso.
notomb
#84 notomb 2017-10-18 20:54
Strano che la Argento denunci la persona più "normale" che a frequentato
ARULA
#85 ARULA 2017-10-18 20:59
@68 mik300

Citazione:
a ben vedere anche tu avevi l'alternativa.. (l'altro relatore) se ti svegliavi prima forse evitavi stress e rabbia.. non capisco questa cosa di incaponirsi a picchiare la testa contro il muro quando poco poco di fianco c'è la strada libera.. bah.. masochismo?
No, non era masochismo. Semplicemente ho passato 5 anni a non potermi fidare di nessuno. Avevo scelto il secondo relatore nella convinzione che essendo gay,non avrebbe avanzato nessuna pretesa perché il sistema è quello.
E quando ho scoperto che non era gay ho temuto che non solo non mi avrebbe difeso, ma anche lui avrebbe chiesto qualcosa. Ma fortunatamente mi sbagliavo era forse l'unico "signore" di tutta la facoltà. Però io in quel momento non potevo saperlo.
Citazione:
sul fatto che l'università ecc. è un bordello, siamo d'accordo.. poi leggo le statistiche.. 60% laureate donne.. con massimo dei voti, si capisce.. vorrei sapere al netto.. dei pompini intendo..
I risultati effettivi sarebbero molto scarsi... credimi.
JProctor
#86 JProctor 2017-10-18 21:02
@fefochip

Ti arrampichi sugli specchi. Te lo stiamo dicendo in tutte le salse che il ricatto professionale è SEMPRE condannabile. Non ha senso giustificarlo con non-argomenti del tipo: le regazze so zoccole, le ragazze erano libere di scegliere, le ragazze si trovassero un lavoro vero, le ragazze hanno guadagnato la crana...
Fai solo ridere.
L'essere zoccole delle ragazze non giustifica l'approfittamento.
Il ricattato è SEMPRE LIBERO di non piegarsi al ricatto, ma la scelta che comporta meno conseguenze negative è solo una; QUESTA è la natura del ricatto. :-)
Le professioni in cui vige l'estro artistico hanno lo stesso valore e la stessa rilevanza sociale delle professioni ortodosse e devono quindi naturalmente godere delle stesse tutele.
Anche un commerciante che paga il pizzo guadagna più di quanto avrebbe guadagnato non pagandolo, ma ciò non rende il ricatto meno deprecabile.
E certamente la colpa non è solo del commerciante perché tanto "poteva rifiutarsi" o perché tanto "poteva andare a vedere la frutta al mercato". :-D
Ma dai su. Che minkia di ragionamento è? Se c'è un sistema mafioso nello show business la colpa non è di chi è artefice del sistema mafioso ma delle vittime che si piegano ad esso? :hammer: :hammer:
mik300
#87 mik300 2017-10-18 21:04
@arula

continuo a non capire..
boh..
dov'è che mazzucco avalla questo sistema marcio
anzi giustifica le singole mele bacate?

lui si sofferma sulle connivenze/complicità..
cioè una che si presta e poi incassa,
in maniera recidiva e reiterata,
poi non può rompere il kazzo..

questo è in sostanza la conclusione..
sono queste signore che accettano cotal sistema,
non lui..

cioè tu arula che hai detto NO
e rimbalzi queste situazioni
puoi arrabbiarti, indignarti, ecc..
non chi fino al giorno prima ha goduto dei privilegi
e poi sputa sul piatto,
quando questo è vuoto e non serve più..

la percezione è che
quando il potente mecenate non è più potente..
allora lo si bastona..
è un pò da codardi, no?

claro?..

Che poi il mondo fa schifo siamo d'accordo..
qui però si sta discutendo sulla reazione allo schifo..
ARULA
#88 ARULA 2017-10-18 21:15
@80 totalrec

Lo so. Lo so...
Ma forse hai solo sbagliato facoltà.
Da me c'era un professore di storia dell'arte, famoso critico d'arte della zona, dove i maschietti difficilmente prendevano meno di 27/28 mentre le ragazze non hanno mai superato il 21... in nessun caso.
JProctor
#89 JProctor 2017-10-18 21:23
mik300: Citazione:
dov'è che mazzucco avalla questo sistema marcio
Citazione:
Si tratta, in realtà, di una semplicissima contrattazione di dare-avere. Nessuno dei due è obbligato a dare all'altro ciò che possiede, se non lo desidera.
aislin
#90 aislin 2017-10-18 21:37
Secondo me questo tipo di problema (sesso per opportunita') e' diffuso in tutti gli ambiti ma, nel mondo dello spettacolo, credo che raggiunga livelli elevatissimi perche', ed 'e la mia opinione, vi e' molta meno "fattualita'", ora mi spiego con un esempio:

Ipotizziamo che io gestisca una clinica privata e abbia bisogno di un chirurgo vascolare, cosa posso sapere dei candidati? Moltissime informazioni! Posso sapere i loro voti agli esami, posso sapere le loro percentuali, i corsi che hanno seguito, ho valutazioni scritte, posso chiedere ai loro ex docenti, colleghi di reparto etc, inoltre ho accesso ad informazioni che mi indicano la loro futura performance nella mia clinica, certo, possono disattendere le attese ma sarebbe qualcosa di inatteso.
(E io posso garantirvi che anche nelle cliniche private vige un fortissimo clientelismo, limitato dal fatto che qualcuno bravo devono averlo altrimenti gli interventi non li fanno).

Prendiamo un caso diverso, cioe' devo prendere una modella per una pubblicita' oppure faccio delle audizioni per una parte in unf filmetto. Che informazioni posso avere? Certo, qualcuna ha fatto scuola di recitazione ma siamo sicuri che per tutti i ruoli ci sia bisogno di competenze? Forse si io non me ne intendo ma a naso no, non per tutti almeno.
Quindi, considerando che se anche per i ruoli che richiedono elevate competenze e per i quali si viene valutati in ogni modo vi sono le clientele, beh, mi immagino che nel mondo dello spettacolo dove "la bella di turno" puo' essere un po' intercambiabile, la moneta del sesso (visto anche che sono belle donne) e' piu' diffusa.

Personalmente mi fanno schifo questi uomini che usano il loro potere per ricattare, se e' la donna che li va a cercare mi viene da dire che sono un po' piu' scusati ma dire ad una "O vieni a letto con me o la parte te la sogni" e' indegno di un uomo che si voglia definire tale. Ma si sa, tira piu' un ...
veljanov
#91 veljanov 2017-10-18 21:45
oh questa tanto vituperata figura della donna... evviva la filosofia a parte acquisita!
mik300
#92 mik300 2017-10-18 21:46
#89 jproctor

si ma nel caso di arula trattavasi di ricatto,
là di "commercio" tra liberi e consenzienti..

a leggere l'articolo non mi pare comunque
che mazzucco ritenga buona e giusta
questa tipologia di tratta,
no?

mi pare che lui abbia rifiutato il compromesso
o sbaglio?
cioè lui non si è piegato..(in tutti i sensi..)
"no grazie, non sei il mio tipo.."
quindi di che avallo stiamo cianciando?
stacchio
#93 stacchio 2017-10-18 21:48
Citazione:
e' obbligatorio per recitare in un film?
La domanda corretta sarebbe "è obbligatorio recitare in un film?"
ARULA
#94 ARULA 2017-10-18 21:54
@87 mik300

Ho capito quello che dice Massimo non contesto il concetto generale del post sulle ragazze che a mio avviso si sono prostituite e l'ho specificato prima ed io sarei stata anche più critica. Contesto il fatto che l'unica cosa che si può fare è dire di no perché il sistema è quello e se vuoi andare avanti o fare certe strade devi cedere perché purtroppo ormai questo sistema si è spostato si è naturalizzato in tutti i settori ed il concetto è pericoloso. Questo in fondo quasi giustificare... perché è così... non mi piace.
Non so... forse non riesco a spiegare bene quello che voglio dire.
mik300
#95 mik300 2017-10-18 22:03
@arula

ma non mi pare che
fosse quello il messaggio,
anzi..

cito mazzucco
Citazione:
Certo, se fossi restato a quest'ora avrei potuto fare una grande carriera nei circoli dorati di Hollywood. Ma non era quella la strada che mi interessava seguire, e quindi non l'ho fatto. E' stata una mia libera scelta.
dove sta il rimpianto, ecc.?
a me pare che lui si piaccia molto più così
che con qualche grano in più
e col kulo sfondato..

forse dovresti anche essere anche tu
più CONTENTA di quello che sei,
piuttosto che essere una delle tante baldracche
capaci solo di bocca che fanno una (temporanea) carriera
(in che cosa poi?)
grazie alle attenzioni di altrettanti puttanieri.

una come te vale ORO..
perciò non piangerti addosso,
che non c'è motivo..

quel poco o tanto che hai ottenuto
è stato tutto per merito tuo e di nessun altro..
non è di inestimabile valore questo?
totalrec
#96 totalrec 2017-10-18 22:19
J-Proctor

Citazione:
L'essere zoccole delle ragazze non giustifica l'approfittamento.
L'essere zoccole E' un approfittamento.
Le femmine possiedono un "potere" che a me madre natura non ha conferito.
In innumerevoli casi le ho viste abusare di questo "potere" per ottenere sull'altro sesso vantaggi ingiusti.
Non dico che il 100% delle donne sia fatto così, ma ci avviciniamo parecchio.
Non ci trovo niente di strano se i maschi utilizzano ogni grammo del "potere" che riescono a conquistarsi per riequilibrare la situazione.
JProctor
#97 JProctor 2017-10-18 22:21
@mik300
L'avvallo sta nel considerare un'estorsione a sfondo sessuale in cambio di favoritismi lavorativi non un abiezione da condannare, ma "una semplicissima contrattazione di dare-avere". :-)

Dai su. Mazzucco non vi ha insegnato niente? :hammer:
E se il suo fosse un test? ;-)
flor das aguas
#98 flor das aguas 2017-10-18 22:25
Arula
Citazione:
Perché queste… donne con il loro "libero arbitrio" penalizzano tutte quelle che vogliono studiare e lavorare senza per forza dover scendere a compromessi. Non erano loro contro il sistema "io" ero contro il sistema e contro loro. Tu sei libera fin quando l’esercizio della tua libertà non lede la mia libertà. Ed invece così diventa sistemico.
Concordo, ma è così che va il mondo, e alla fine ognuno fa le sue scelte, ognuno ha una sua morale e una sua integrità. Il libero arbitrio è ciò che ci può salvare o rovinare e proprio qui sta il bello.
Non esiste meritocrazia che ci piaccia o meno e il mondo dello spettacolo è un luogo di prostituzione. E' ovvio che se tutte si rifiutassero allora il mondo cambierebbe e questo vale per tutto. Se tutti ci rifiutassimo di fare ciò che reputiamo sbagliato o ingiusto il mondo diventerebbe un posto migliore.
Io ho fatto l'accademia d'arte drammatica, volevo recitare a teatro, ma non sono andata lontano, non mi davano parti se non gli davo qualcosa, c'era sempre da leccare e frequentare ambienti e registi e intrufolarsi e ingraziarsi questo o quello. Ho studiato molto, ho fatto provini ma al dunque quello ti chiedevano, quasi tutti, oppure non lavoravi, anche a teatro. Io ho fatto la mia scelta, non ci sono stata e ho rinunciato a qualcosa che volevo.
Weinstein fa quello che fanno tutti, non c'è meraviglia, non è nè il primo nè l'ultimo, quello che c'è da chiedersi è come mai solo lui, voglio dire perchè hanno tirato dentro solo lui e non gli altri e perchè adesso...Boh, forse ha pestato i piedi a qualcuno di importante...
JProctor
#99 JProctor 2017-10-18 22:26
@totalrec: Citazione:
L'essere zoccole E' un approfittamento. Le femmine possiedono un "potere" che a me madre natura non ha conferito.
Si beh in effetti... :-D Io potrei raccontarne di certe che... è meglio sorvolare.
ELFLACO
#100 ELFLACO 2017-10-18 23:04
Sarei tentato di essere d'accordo con Redazzuco ma :

Ci sono 4 pretendenti per un posto di infermiera nel ospedale .Tutte parimente qualificate . Il primario non sa decidere e allora gli viene in mente di usare un metodo tutto suo per poter decidere .

Dice a tutte ( separatamente ) " se me la dai il posto e tuo " .

E' giusto? E' legale?
OrtVonAllen
#101 OrtVonAllen 2017-10-18 23:07
Comunque dietro al pettegolezzo ci sta un uomo che ha perduto la sua postazione di potere, povero non lo sarà mai, ma di certo se gli esploso lo "sgabello d'oro" cui sedeva, qualcuno lo ha fatto intenzionalmente.
Ricorda: New York, la cameriera che inguaiò Strauss-Kahn ha un ristorante ilgiornale.it/.../...

Certi scandali, sono pianificati.

Poi il peso della "prostituzione" è relativo. Lavorare in un ambiente insalubre o angusto, toccare ogni giorno pesticidi con le cassette della frutta e tutte le rogne lavorative immaginabili in cambio di un po' d'affetto?
La prostituzione può sembrare qualcosa esclusivamente legata al sesso, ma purtroppo non è così. Penso oltretutto che un po' di coca, che a mio avviso è spesso presente in quegli ambienti, possa far cambiare diverse prospettive e giustificare che "dopo" ci si senta violentati.
Spesso basta un bicchiere di troppo per far una cazzata, non sarei troppo severo, nemmeno con chi ci specula! L'unica cosa non frivola è saper chi prenderà il suo posto, e chi sia il mandante.
mik300
#102 mik300 2017-10-18 23:21
@jproctor

Ma che ragionamento confuso..
Estorsione è "una proposta che non si può rifiutare", una violenza..
Magari proferita con pistola o altro mezzo atto ad offendere..
Nel caso di Mazzucco la checca c ha provato, lui ha declinato l'invito.
Punto.
Semmai trattavasi di proposta indecente..
Se proprio vogliamo qualificare il tentato mercimonio..
Forse dovresti un po' chiariti le idee prima di scrivere..
Tianos
#103 Tianos 2017-10-18 23:23
@elfalco
Sceglie quella più vicina al posto di lavoro, in modo che sia più difficile che ritardi e che abbia meno problemi nella sua vita privata.
Se si pensa solo con l'uccello naturalmente le buone idee non verranno mai in testa^^.
L'esempio che hai riportato non solo è immorale ed ingiusto ma pure illegale, incitazione alla prostituzione, poi ce ne una delle quattro che ti paice, Ci provi in seguito in separata sede.

Io la prima che punirei è proprio asia argento perchè si è concessa in cambio di lavoro, quindi si è prostìtuita. poi ildirigente della miramax.
totalrec
#104 totalrec 2017-10-18 23:37
ELFLACO

Citazione:
Sarei tentato di essere d'accordo con Redazzuco ma : Ci sono 4 pretendenti per un posto di infermiera nel ospedale .Tutte parimente qualificate . Il primario non sa decidere e allora gli viene in mente di usare un metodo tutto suo per poter decidere . Dice a tutte ( separatamente ) " se me la dai il posto e tuo " . E' giusto? E' legale?
In questo caso, però, sono le infermiere rispettabili ad essere danneggiate.
Dovrebbero essere loro a denunciare l'abuso.
Il problema è che, invece, guarda un po', sono sempre le zoccole a frignare e recriminare dopo aver tratto vantaggi dalla propria zoccolaggine.
Le asieargento di cui è pieno il mondo andrebbero additate alla pubblica esecrazione almeno quanto i maschi che si "approfittano" di loro, se non di più.
Antdbnkrs
#105 Antdbnkrs 2017-10-18 23:44
L'attrice non dice di essere andata a letto con lui ma solo di "massaggio" e da quel momento non lo ha piu' fatto.
Quindi non è proprio la stessa cosa... un conto è andare a letto dove anche la donna potrebbe provare piacere (ovviamente se non viene
stuprata) un altro è il "massaggio" dove il piacere lo prova solo l'uomo.
E cmq Asia dice di essere stata molestata DOPO aver fatto il film e che poi non ha piu' fatto film con lui quindi NESSUN vantaggio.
Asia (e tutti quelli che hanno avuto una carriiera "facile" dovuta a parentele varie) non mi è mai piaciuta MA se quello che dice in questa intervista è vero... beh, tutta la vita con Asia.

JProctor
#106 JProctor 2017-10-18 23:56
@mik300
Ma di che stai parlando? L'articolo è incentrato sulla denuncia delle attrici alle avance sessuali di Harvey Weinstein. La frase citata era riferita a questo argomento, "il rapporto fra sesso e potere". L'episodio della checca Massimo l'ha inserito come curiosità. Cosa c'entra quel caso con ciò che si sta discutendo? :-)
Mi sa che le idee confuse ce le hai più tu figlio mio...
Ma sul serio non riesci a comprendere letteralmente 2 righe di testo?
Citazione:
L'avvallo sta nel considerare un'estorsione a sfondo sessuale in cambio di favoritismi lavorativi non un abiezione da condannare, ma "una semplicissima contrattazione di dare-avere".
E questo sarebbe "il ragionamento confuso" che proprio non riesci a districare dalla matassa? C'è, proprio proprio, ma neanche sforzandoti? :perculante: Se ti dico "NO", cos'é che non capisci? La "N" o la "O"? :hammer:
fefochip
#107 fefochip 2017-10-18 23:58
#96 totalrec
Citazione:
Le femmine possiedono un "potere" che a me madre natura non ha conferito.
beh è pur vero che madre natura ti ha fornito di piu forza fisica rispetto alle femmine.

il vero problema è che nel mondo come è fatto oggi ci fai poco con la forza fisica bruta mentre è molto piu utile
il LORO potere.
fefochip
#108 fefochip 2017-10-19 00:07
#106 JProctor_911
Citazione:
L'avvallo sta nel considerare un'estorsione a sfondo sessuale in cambio di favoritismi lavorativi non un abiezione da condannare, ma "una semplicissima contrattazione di dare-avere".
beh l'estorsione non mi pare che nessuno qui l'abbia avallata.
il problema è che non capisci TU:
chi lo dice che è stata un estorsione e non "una semplicissima contrattazione di dare-avere"?
asia argento?
dopo che sono passati 20 anni in cui ha tratto il massimo beneficio da quell'"estorsione"?

secondo te la prostituzione è reato?

probabilmente partiamo da presupposti diversi.
probabilmente tu parti dal presupposto che il laido ciccione caduto in disgrazia (chissà per quale reale motivo) sia colpevole di estorsione di prestazione sessuale, io no,
perche francamente non stiamo parlando del povero chirichetto molestato dal prete , è chiaro?
fefochip
#109 fefochip 2017-10-19 00:14
#105 AntdbnkrsCitazione:
E cmq Asia dice di essere stata molestata DOPO aver fatto il film e che poi non ha piu' fatto film con lui quindi NESSUN vantaggio.
a parte che probabilmente non sai come funziona in quell'ambiente.
ma in ogni caso perche nessun vantaggio? il film lo ha fatto o no? pagamento posticipato invece di anticipato. :perculante:
JProctor
#110 JProctor 2017-10-19 00:20
@fefochip

Ma, non lo so. Perché tu ti fidi di Asia Argento?
E se ti fidi, quanto ti fidi?
E pur fidandoti... se si è sbagliata?
A questo punto, mettendo in discussione le testimonianze delle vittime, si può anche arrivare a difendere il principio della presunzione di innocenza fino al terzo grado di giudizio...
Ma mi pareva che si stesse parlando francamente, e che le azioni contestate fossero già state date per scontate nell'articolo. Il problema discusso ora erano le implicazioni morali.
Pavillion
#111 Pavillion 2017-10-19 00:26
Citazione: beh è pur vero che madre natura ti ha fornito di piu forza fisica rispetto alle femmine.
il vero problema è che nel mondo come è fatto oggi ci fai poco con la forza fisica bruta mentre è molto piu utile
il LORO potere.

-----
-)Che cavolo è il potere(-
.) Il potere, un pò rete, un pò te re(.
fefochip
#112 fefochip 2017-10-19 00:37
Citazione:
mettendo in discussione le testimonianze delle vittime
per come la vedo io è proprio questo il punto
sono vittime? lo dicono loro adesso, ma hanno avuto tutto il vantaggio a esserlo.
ora che il tipo è caduto in disgrazia (per motivi ancora da indagare) hanno ulteriore vantaggio (mediatico) a fare le vittime
nessun campanello di allarme ti suona ?
Citazione:
Il problema discusso ora erano le implicazioni morali.
ci risiamo.
IL PUNTO è che le "vittime" hanno avuto vantaggi economici e di fama per le loro "estorsioni" e solo ora che il ciccione non conta piu un cazzo lo denunciano
francamente è un po troppo comodo
quindi per quanto mi riguarda "moralmente" mi pare di stare di fronte a un povero ciccione che si accontenta di scoparsi delle attrici che vogliono avere successo
anche passando sopra il loro "amor proprio" quindi non vedo il problema perche la prostituzione NON E' REATO.
se fosse vero che gli è stato estorto del sesso allora il gesto è da condannare senza se e senza ma.
ma come si fa a provarlo quando le "vittime" sono state ben remunerate in termini di fama e denaro (che in quell'ambiente vanno a braccetto)?

vittime , uniche testimoni ma contemporaneamente coloro che sono state avvantaggiate da questa performance sessuale....
te lo ripeto : tutto ok pe rte?
zlatorog
#113 zlatorog 2017-10-19 00:48
Anch'io mi chiedo il perchè di tanto "scandalo"...
Stiamo parlando di una cosa che è sempre esistita, e non solo nel mondo del cinema bensì...in tutto il mondo!
Si tratta di scambio...io faccio una cosa per te e tu ne fai una per me.
Esistono centinaia di migliaia di ragazze che farebbero di tutto pur di trovare qualcuno di potente al quale darla in cambio di una carriera brillante. Ci sono addirittura quelle che la danno per una ricarica sul telefonino...
E' ipocrita lamentarsi a posteriori, quando si è fatta una scelta che conveniva.
Certo tutto cambia se c'è stata violenza, ma non mi sembra questo caso. La minaccia di "rovinare la carriera" non mi sembra sufficiente per essere considerata una violenza. Posso accettare di non far carriera a Hollywood e magari farmela da un'altra parte...grazie alle mie capacità esclusivamente artistiche e facendomi la gavetta come tutti. E se divento veramente brava forse poi mi prendono anche a Hollywood senza doverla dare a nessuno ma solo perchè essendo brava faccio guadagnare.
In fondo per svolgere qualsiasi lavoro dipendente si cede a ricatti, anche quello di far buon viso a cattivo gioco col direttore è prostituzione.
Si chiama "mercato" e quello del sesso non è differente da qualsiasi altro, se non per moralismi ipocriti.

Qualsiasi obbiettivo si voglia raggiungere comporta un prezzo da pagare, anche sopravvivere fino alla pensione vuol dire pagare il prezzo di 40 anni di schiavitù...fra farsi 40 anni da schiavo e prostituirsi un po' non so dove ci sia di più da perdere.
Weintesn si accontentava di un poche di scopate in cambio di una carriera ricca e brillante, quasi tutti i datori di lavoro ti offrono un'intera esistenza di schiavitù in cambio della misera sopravvivenza.
Nel primo caso devi sopportare pochi minuti di voltastomaco per un po' di volte, nel secondo un' intera vita di merda.

Cmq se è venuto fuori sto polverone mi viene da pensare che l'"orco" abbia pestato i piedi a qualcuno di più grosso di lui, oppure che stanno preparando qualche nuova leggina poco popolare per "proteggere le donne"... chissà magari microchippandole :-)
frostyboy
#114 frostyboy 2017-10-19 01:29
@fefochip

vedo con dispicere che non sai argomentare una risposta senza "denigrare" il tuo interlocutore. Usi spesso, e non è laprima volta , termini come cieco, ignorante e così via, come se tu fossi il depositario della verità. Non puoi ogni tanto rispettare il parere altrui?
io dico una cosa, tu ne dici una opposta e finisce lì. Ognuno ha detto quello che pensa. Come tu pensi che io sia cieco e ignorante potrei pensarlo anche io . ma non lo faccio perchè io contrasto il tuo parere ma ti rispetto come persona. Ci mancherebbe. Quindi, se possiamo, fermiamoci a giudicare le cose che si scrivono senza offendere chi le ha scritte. E , ricordati, che chi usa questa modalità "aggressiva" di discutere nasconde, quanto meno, la difficoltà di argomentare in modo credibile le sue teorie. E poi qui nessuno deve convincere nessuno.
Adonis
#115 Adonis 2017-10-19 07:08
Arula (#59 ARULA) ha descritto molto bene l’andazzo che si crea in certi ambienti e su questo c’è poco da filosofeggiare. Anch’io ho perduto molte occasioni per diventare ricercatore all’università e dirigente in ospedale per via di corsie preferenziali con le quali – testuali parole di chi doveva decidere le tue sorti – era completamente inutile competere. E le corsie preferenziali erano le notti trascorse a letto con i primari, i direttori scientifici, i membri delle commissioni di cui si sapeva in anticipo i nomi. Sono rimasto sbalordito anche quando, un’ausiliaria in ospedale di bell’aspetto mi disse candidamente di offrire prestazioni sessuali a “certi medici” per arrotondare lo stipendio. Fece anche a me una proposta “senza impegno” con tanto di tariffario. E qui non stiamo parlando di cinema, Vip o altro. Si tratta di un normale ospedale e dell’università. da che mondo è mondo, soldi e sesso la fanno da padrone su tutto, quindi queste strane denunce dopo anni dal presunto evento lasciano pensare e non poco.

Per la cronaca ne è sbucata fuori un’altra, abbiamo una news e questa volta pare sia stata una donna ad umiliare la poveretta...
adnkronos.com/.../...

Personalmente, anche ricordando ciò a cui ho assistito in passato, mi sento sonoramente preso per il culo da queste starlette, dai media e da questa enfasi che da più di una settimana ci sta martellando la testa, per non dire altro….

C’è chi l’amore lo fa per noia, chi se lo sceglie per professione….diceva il buon Fabrizio De André…ma anche chi lo fa per passione…e proprio tornaconto (leggi sistemazione a vita)
Adonis
#116 Adonis 2017-10-19 07:25
“Inganna il maiale”, l’ultima moda della violenza social

Scusate se intervengo di nuovo…
Ma queste non sono forme di violenza crudeli verso le donne al pari di uno stupro??? E perché non se ne parla e non viene data la giusta enfasi ad un fenomeno che definire schifoso e infame è poco??? E qui gli orchi cattivi sono veramente tanti…

ilfattoquotidiano.it/.../...
Fabrizio70
#117 Fabrizio70 2017-10-19 08:02
Trova le differenze:

Una notte d'amore, un diamante. Il flirt di Lory Del Santo col miliardario Kashoggi è ormai entrato negli annali del gossip. E, a distanza di anni, la showgirl non rinnega nulla: «Lo rifarei. Anche se non mi sono venduta. È normale ricevere regali dagli uomini».

Compiuti i diciotto anni, si è rivolta all'agenzia Cinderella Escorts, la società tedesca di Jan Zakobielski, che ha messo all'asta sul web la sua verginità riuscendo a venderla per 2,3 milioni di euro ad un ricco uomo d’affari di Hong Kong.
Antdbnkrs
#118 Antdbnkrs 2017-10-19 08:10
#109 fefochip 2017-10-19 00:14
#105 Antdbnkrs
a parte che probabilmente non sai come funziona in quell'ambiente.
ma in ogni caso perche nessun vantaggio? il film lo ha fatto o no? pagamento posticipato invece di anticipato.


Ti sbagli Fefo,
so perfettamente come funziona, anzi rilancio :-D , ricordi il nano di hardcore? bene, in TV ho visto delle mamme (purtroppo non ricordo la trasmissione, forse le iene) che piu o meno a questa domanda "ma tu saresti contenta se tua figlia offrisse il proprio corpo per entrare nel mondo dello spettacolo" hanno risposto di SI e la loro giustificazione era sempre o quasi "una volta che sei dentro hai una vita più agiata", ma per Asia il discorso è diverso. Lei era gia' nel mondo dello spettacolo, da wiki:

Dèmoni 2... L'incubo ritorna, regia di Lamberto Bava (1986)
Zoo, regia di Cristina Comencini (1988)
La chiesa, regia di Michele Soavi (1989)
Palombella rossa, regia di Nanni Moretti (1989)
Le amiche del cuore, regia di Michele Placido (1992)
Trauma, regia di Dario Argento (1993)
Condannato a nozze, regia di Giuseppe Piccioni (1993)
Perdiamoci di vista, regia di Carlo Verdone (1994)
DeGenerazione (episodio Prospettive), regia di Asia Argento (1994)
La regina Margot (La Reine Margot), regia di Patrice Chéreau (1994)
La sindrome di Stendhal, regia di Dario Argento (1996)
Il cielo è sempre più blu, regia di Antonello Grimaldi (1996)
Compagna di viaggio, regia di Peter Del Monte (1996)
Viola bacia tutti, regia di Giovanni Veronesi (1997)

si, ok, puoi sempre dire lo ha fatto per entrare ad Hollywood... ma per me non è cosi. Per me ha subito una violenza psicologica.
Redazione
#119 Redazione 2017-10-19 08:11
TOTALREC:Citazione:
L'essere zoccole E' un approfittamento. Le femmine possiedono un "potere" che a me madre natura non ha conferito. In innumerevoli casi le ho viste abusare di questo "potere" per ottenere sull'altro sesso vantaggi ingiusti.
Riflettete bene su quello che ha detto Totalrec, perchè secondo me è sacrosanto.

Quando Sharon Stone allarga per un attimo le gambe davanti ai tre poliziotti di Basic Instinct, chi è il controllore e chi è il controllato?

Quando io parlo di contrattazione dare-avere (rispondo a JProctor) sto dicendo che anche la donna ha qualcosa che l'uomo desidera. Non è mai un ricatto a senso unico. Il potere è sempre two-way. (Altrimenti si chiama schiavitù, ma non è il caso che stiamo discutendo).

Infatti è nota la battuta del grande Cecchi Gori (Mario, il padre), che diceva: "Certo, è brutto quando un produttore chiede all'attrice di venire a letto con lui in cambio di una parte nel film. Ma è ancora più brutto quando lei te la fa annusare, tu le dai la parte, e poi alla fine lei non te la da".

Chi ha vinto in quel caso? L'uomo o la donna?

***

ELFLACO: Citazione:
Ci sono 4 pretendenti per un posto di infermiera nel ospedale. Tutte parimente qualificate . Il primario non sa decidere e allora gli viene in mente di usare un metodo tutto suo per poter decidere. Dice a tutte (separatamente) " se me la dai il posto e tuo". E' giusto? E' legale?
Ti capovolgo la situazione: il primario (agendo correttamente) ha deciso di dare il posto a quella che ritiene la più adatta. Ma poi ne arriva un'altra, con le tette più grosse, che gli spalanca le gambe tipo Sharon Stone. Lui cede e dà il posto alla seconda. E' giusto? E' legale?

E chi ha vinto in quel caso? L'uomo o la donna?
Sertes
#120 Sertes 2017-10-19 08:34
Sappiamo solo chi ha perso: abbiamo perso tutti quanti.
starburst3
#121 starburst3 2017-10-19 08:41
La storia e' piena di donne "usate" dal potere che hanno usato il potere del sesso per piegare i fatti a loro vantaggio e al vantaggio di chi le manovrava, da Cleopatra a Mata Hari, anche la storia piu' recente annovera personaggi noti e meno noti, la lewinnsky ha fatto dimettere un presidente u.s.a., persino la storia del risorgimento italiano e' piena di contessine e ballerine "votate" alla causa per carpire per mezzo dell'alcova segreti e informazioni e ricattare al momento giusto il personaggio sedotto.
Addirittura pornostar e conigliette di playboy entrano nel novero dell'intelligence di tutto il mondo,figurarsi se un'attrice non e' in grado di assolvere al compito.
Qualcuno in questo topic ha parlato di cambio della guardia e di potere all'interno dello star sistem di hollywood,sono d'accordo, evidentemente weinstein in qualche modo ha fatto il suo tempo,sara' forse sostituito da qualcuno piu' "consono" all'attuale amministrazione,il cinema e la fiction nonche' le serie tv sono ancora un ottimo strumento di propaganda.
P.S. Gira voce che le fiction di rai uno siano finanziate in parte dalla c.e.i., prendiamo la notizia per il momento come una "voce" di corridoio ;-)

IN RED WE TRUST
mangog
#122 mangog 2017-10-19 09:24
Ma dei bruttini come Woody Allen o Dustin Hoffman o la Melato ( diciamo la verità : non era propriamente bella .. anche se brava )come sono riusciti a far carriera ? Presumo che non abbiano mai ceduto alle avance sessuali anche perché probabilmente nessuno gliele faceva.
Sono riusciti comunque ad emergere..

In altre parole .. Molte attrici ambiziose ( ed anche tante donne "normali" ) non rinunciano mai al primo uccello che passa.. anzi fanno di tutto per attirarlo.
Perché botte soldi ed uccelli non tornano mai indietro... ed ogni occasione persa lo è per sempre.
Alcune calcolatrici sanno benissimo che tira di più un pelo di **** che un mulo.. e molte la darebbero volentieri sperando di accasarsi con il potente di turno.
mik300
#123 mik300 2017-10-19 09:48
@jproctor
Aridanghete..
Estorsione e mercimonio a sfondo sessuale
Per te pari sono?
Fatti un giro sul dizionario poi mi dici..

L'aneddoto delle "profumelle" di Mazzucco calza a pennello..
Come detto da me sopra,
Secondo me molte donne c marciano sugli appetiti sessuali dell'Orco di turno..
Te la fanno vedere e financo annusare, insomma troieggiano, poi quando allunghi il dito scappano inorridite dalla stanza "al lupo! All'orco!" come sante vergini immacolate "porco!" a quel punto il malcapitato si sente in colpa (e forse ha anche un po' paura "oddio, mo' questa mi rovina!") e sgancia il malloppo pur non avendo consumato..(Confessione di Delavigne).
Insomma cornuto e mazziato..

Capito la trappola?
E funziona!!
Antdbnkrs
#124 Antdbnkrs 2017-10-19 09:51
autorimosso
fefochip
#125 fefochip 2017-10-19 10:22
#114 frostyboy
uso qualsiasi termine consono che ritengo efficace per spiegarmi.
se ti attacchi a queste inezie per supportare le tue ragioni ....definisciti da solo perche sennò poi piangi.

detto questo ti chiedo: che termine usare per chi non nota una cosa che sta sotto gli occhi?

le affermazioni come le tue francamente mi fanno sorridere.
TUTTO quello che scriviamo è una nostra opinione , ma che ogni volta tocca specificarlo?
Redazione
#126 Redazione 2017-10-19 10:28
OT (ma forse non troppo). Ho appena avuto questo scambio di email con un tizio che voleva pubblicizzare i giochi online:

Email ricevuta:

Vorrei proporvi un' articolo per uno dei nostri clienti, una ditta di giochi MMO online.
L' articolo in questione vorremmo che avesse 1 link diretto dal vostro sito luogocomune.net verso quello del nostro cliente. Per cortesia mandatemi un'offerta per un'accordo una tantum, inoltre indicate se preferite voi controllare il contenuto dell'articolo oppure accettate di ricevere un'articolo nostro.
Per cortesia non ci devono essere titoli stile articolo sponsorizzato o pubbliredazionale.
Se avete anche una pagina in Facebook vorremmo che l'articolo fosse pubblicato anche li'.
In attesa di vostro gentile riscontro, (segue firma).

Risposta

Te lo do io il titolo publiredazionale: vai a cagare.

Trovati un lavoro serio, invece di speculare sulle debolezze altrui.

Massimo Mazzucco
fefochip
#127 fefochip 2017-10-19 10:28
#118 AntdbnkrsCitazione:

Per me ha subito una violenza psicologica.
ma basi la tua opinione su cosa in ultima analisi?
uhura
#128 uhura 2017-10-19 11:08
@ ARULA

Citazione:
Ma è il suo considerare tutto questo normale da parte di Massimo che ritengo sbagliato . E' questo considerarlo normale quello su cui non mi trovo d'accordo
Bisogna accordarsi sul significato di "normale" che qui non è sinonimo di "giusto". Forse stai interpretando l'aggettivo normale come giusto, doveroso, obbligatorio, ineludibile.

Nulla di tutto ciò. E' normale nell'ambiente che stiamo considerando nel senso che gli attori della vicenda si sono dati una norma, ovvero una regola non scritta alla quale si attiene chi in quel mondo vuole vivere e prosperare.

Ma ricorda che rimane sempre una scelta. Andarsene. Chiamarsene fuori. Rinunciare a soldi, ville, party glamour a bordo piscina , fama e gloria e difendere al contempo la propria integrità morale e preferire un onestissimo panino con la mortadella. Qui non stiamo parlando di chi deve arrivare a fine mese, pagare l'affitto e mantenere i figli, ma di chi brama una vita lussuosa ed è disposto a calpestare la propria dignità pur di appartenere al jet-set. Se si trattasse di una madre di famiglia disperata mi sentirei di affermare che ha dovuto cedere ad un bieco ricatto ( e per i figli si fanno cose che non si farebbe nemmeno per sé stessi) ma per una parte in un film ed una vita dorata mi sento di poter parlare di mercimonio.

Se si accetta la norma si fa parte del sistema altrimenti ci si autoemargina con le conseguenze che sappiamo. Ma non è "normalità" intesa nel senso che secondo me hai frainteso.
E' la descrizione pura e semplice di un fernomeno di costume condiviso ed accettato da coloro che ne fanno parte. E mi sembra che Massimo stesso se ne sia chiamato fuori. A quest'ora sarebbe ricco e famoso ma molto più irritabile....... :hammer:


A queste donne nessuno ha puntato una pistola dicendo o accetti o ti sparo. Sapevano bene di offrire servigi per ottenere benefici. Inutile girarci intorno e continuare a fare gli ipocriti difendendole come donzelle oltraggiate dall'orco cattivo. Si sono attenute alla regola, alla "norma" non scritta e in questo senso - e solo in questo senso è normale. Per focalizzare meglio la questione dovresti non caricare il termine di significati non pertinenti.
Sostituisci magari normale con "abituale, consueto " o con qualunque altro termine che non implichi un concetto di liceità o giustizia o supina accettazione e vedrai che cogli il punto
Antdbnkrs
#129 Antdbnkrs 2017-10-19 11:26
#127 fefochip 2017-10-19 10:28
#118 Antdbnkrs
Citazione:
Per me ha subito una violenza psicologica.
ma basi la tua opinione su cosa in ultima analisi?


Dal mondo SCHIFOSO maschilista che ha pregiudizi nei confronti delle donne.

Lungi da me dire che non ci siano donne che approfittano dello stupendo dono che la natura ha dato loro :-D MA non tutte sono cosi' e ci sono anche ragazze che non riescono a denunciare perché si vergognano, perché hanno paura per la loro carriera e per tante altre ragioni.

Se Asia avesse denunciato subito l'accaduto sarebbe stata etichettata come la zoccola che è rimasta da sola con il "mostro" e che non lo ha fatto solo perché magari il vantaggio era minore rispetto a quello che si aspettava.
Antdbnkrs
#130 Antdbnkrs 2017-10-19 11:32
Te lo do io il titolo publiredazionale: vai a cagare.

Ti ha riposto? :hammer:
Redazione
#131 Redazione 2017-10-19 12:19
Hanno risposto con una lettera automatica, che chiedeva i termini dell'accordo. Evidentemente appena ricevono una risposta il loro sistema replica immediatamente, in automatico.

Non c'è più nemmeno il gusto di mandare a cagare qualcuno!
JProctor
#132 JProctor 2017-10-19 12:32
Redazione: Citazione:
Riflettete bene su quello che ha detto Totalrec, perchè secondo me è sacrosanto. Quando Sharon Stone allarga per un attimo le gambe davanti ai tre poliziotti di Basic Instinct, chi è il controllore e chi è il controllato? Quando io parlo di contrattazione dare-avere (rispondo a JProctor) sto dicendo che anche la donna ha qualcosa che l'uomo desidera. Non è mai un ricatto a senso unico. Il potere è sempre two-way. (Altrimenti si chiama schiavitù, ma non è il caso che stiamo discutendo).
Si va beh. Se vogliamo cazzeggiare...

Ma dai Massimo, quelle ragazze erano le uniche fiche che Weinstein poteva rimediare?
Loro avevano un oggetto di contrattazione alla pari col produttore della Miramax, che aveva a che fare ogni giorno con decine di donne?
Sarebbero paritetiche le due offerte?
Una: lavoro, fama, futuro. L'altra: bernarda.
Entrambi i contraenti sono in condizione di rifiutare liberamente? Perché tanto tutte e due le occasioni possono ripresentarsi con le stesse probabilità, giusto? :hammer:

Come già detto, qui non si discute che siano tutte zoccole in cerca di una scorciatoia (c'è, basta guardare Gwyneth Paltrow, tu dimmi se non è zoccola quella) qui si condanna il ricatto a sfondo sessuale nelle selezioni dei candidati nel cinema, nella tv, nella moda, nell'industria discografica, in qualunque settore, artistico o non, in cui invece si dovrebbe prediligere il merito. Giustificare questa prassi mafiosa come "una semplicissima contrattazione di dare-avere" perché tanto "nessuno dei due è obbligato a dare all'altro ciò che possiede, se non lo desidera", farebbe sorridere se non provenisse da te. E credi, non è buonismo o politically correct. Quante volte i media strumentalizzano fatti veri e aberranti con l'unico fine di distrarre e fare gossip? Ma nel momento in cui una storia la si ammette per vera, poi non la si può minimizzare con certe sparate da bar, e pretendere che uno gli debba venire pure dietro. Ho riso la prima volta, ma poi anche basta. Se tu avessi scritto che gli attivisti per i diritti dei gay sono una manica di piscia a letto lagnosi ti avrei risposto allo stesso modo. Credo che un minimo di contraddittorio su queste piccolezze faccia pure bene al sito, no? Poi, se tu rimani della tua idea e io della mia non è una tragedia.
OrtVonAllen
#133 OrtVonAllen 2017-10-19 12:37
Dominare le pulsioni può distinguerci dalle bestie, con la lingua un pezzo di carne si trasforma in questo:

www.nonsonounseduttore.com/.../




C'è chi sa conquistare, e chi diventa ipovedente fissandosi su d'un pizzo, e non si dica che il poveretto è taglieggiato da un pezzettino di corpo. Quanti uomini complessati, arrabbiati per uno scorcio erotico, che diventa un'ossessione. Poveraccio!
Matkshonov
#134 Matkshonov 2017-10-19 12:42
Ottimo articolo Massimo, complimenti, perchè ci vuole coraggio per esporre certi argomenti in questo mondo schifosamente femminista in cui ci ritroviamo.
Mondo in cui, ci tengo a ricordarlo per tutti, quotidianamente muoiono un sacco di uomini nello svolgimento del proprio lavoro d1tyf8b78tco2j.cloudfront.net/.../...
ed esiste ancora lo sfruttamento minorile 3.bp.blogspot.com/.../...
ma se a morire sono le donne.... apriti cielo ben conosciamo gli articoloni in prima pagina nei maggiori quotidiani anche se la realtà è questa uominibeta.org/.../morti-sul-lavoro-l8-sono-donne
Di Asia Argento, vista le sue doti assai scadenti di attrice, mi ero sempre chiesto a quale femminista avesse dovuto mangiarne la topa per fare carriera, invece con mio grande stupore la situazione è ben diversa. Mai avrei immaginato, anche se sembra veramente un orco anche nell'aspetto fisico, che uno straricco del genere si fosse portato a letto una tale schifezza.
fefochip
#135 fefochip 2017-10-19 13:09
#118 Antdbnkrs

Citazione:
ma basi la tua opinione su cosa in ultima analisi?
Citazione:

Dal mondo SCHIFOSO maschilista che ha pregiudizi nei confronti delle donne.
quindi basi il tuo giudizio su un pregiudizio ergo paradossalmente diventa un PRE-giudizio anche il tuo buono per qualsiasi caso e sempre.
non ho piu bisogno di spiegazioni.

in ogni caso vedere il mondo maschilista senza notare l'altra faccia della medaglia ovvero lo schifo del femmismo vuol dire avere una visione parziale del problema.
f_z
#136 f_z 2017-10-19 13:15
Toh, secondo qualcuno Weinstein e' ebreo mentre le sue presunte vittime "gentili":
comedonchisciotte.org/.../
polaris
#137 polaris 2017-10-19 13:22
Citazione:
Se Asia avesse denunciato subito l'accaduto
Asia

fefochip
#138 fefochip 2017-10-19 13:46
#116 Adonis
cadi a fagiolo per dire ad Antdbnkrs quello che voglio dire
Citazione:
“Inganna il maiale”, l’ultima moda della violenza social
Citazione:
Ma queste non sono forme di violenza crudeli verso le donne al pari di uno stupro??? E perché non se ne parla e non viene data la giusta enfasi ad un fenomeno che definire schifoso e infame è poco??? E qui gli orchi cattivi sono veramente tanti…
quello che fanno tante donne CONTINUAMENTE?
se lo fa un uomo diventa un articolo di giornale se lo fa una donna ....si sa che è così.

questo è l'apoteosi di vedere solo una parte del problema e in questo caso ribaltando talmente i termini da prenersela con la pagliuzza invece che con la trave
zlatorog
#139 zlatorog 2017-10-19 14:05
Mah...secondo me non è questione di maschilismo o femminismo.
L' unica vera discriminazione (e quella c'è davvero) è fra le donne belle e quelle brutte, le prime trovano tutte le porte aperte, le seconde solo quelle della derisione e dell'umiliazione... (Fra l'altro spesso le seconde, quelle bruttine, scopano assai meglio delle strafighe, le quali spesso e volentieri sono invece piuttosto deludenti).
Ma lo stesso avviene anche fra persone simpatiche e antipatiche, servili o indipendenti, di intelletto medio basso o troppo sviluppato...
Chi ha la possibilità di offrire scorciatoie professionali è ovvio che sceglie di darle a chi gli da in cambio qualcosa, che sia la fica o il leccaculismo, o appoggi politici non cambia nulla.
Fra un uomo potente e una donna molto attraente si gioca in realtà alla pari, entrambi mettono sul piatto un qualcosa che interessa molto all'altro, ed entrambi sono liberi di decidere se firmare il contratto o meno.
Non ci trovo nulla di "violento" in questo...solo ipocrisia moralista.
Anche certe bandiere sventolate dalle femministe che sostengono la teoria dei diversi criteri di valutazione fra i sessi, ovvero che i maschi vengono scelti per le capacità professionali mentre le donne per quelle sessuali, non hanno senso di esistere.
Conosco donne veramente inguardabili ma bravissime nel loro lavoro che non hanno mai conosciuto la disoccupazione, e diversi uomini che si sono fatti strada offrendo il didietro ai potentini di turno...o molto più raramente all' anziana benestante...
E' la stessa cosa.
mangog
#140 mangog 2017-10-19 14:09
Citazione:

#129 Antdbnkrs 2017-10-19 11:26
#127 fefochip 2017-10-19 10:28
#118 Antdbnkrs
Citazione:
Per me ha subito una violenza psicologica.
ma basi la tua opinione su cosa in ultima analisi?

Dal mondo SCHIFOSO maschilista che ha pregiudizi nei confronti delle donne.

Lungi da me dire che non ci siano donne che approfittano dello stupendo dono che la natura ha dato loro :-D MA non tutte sono cosi' e ci sono anche ragazze che non riescono a denunciare perché si vergognano, perché hanno paura per la loro carriera e per tante altre ragioni.

Se Asia avesse denunciato subito l'accaduto sarebbe stata etichettata come la zoccola che è rimasta da sola con il "mostro" e che non lo ha fatto solo perché magari il vantaggio era minore rispetto a quello che si aspettava
Ma di cosa potrebbe vergognarsi Asia Argento quando si fa fotografare in quella maniera..

Se in Svezia e Danimarca hanno hotel per gli amanti degli animali ( nel senso di farci letteralmente sesso.. Anche se le associazioni animaliste stanno lottando per convincere che la persona che fa sesso con cani cavalli pecore compie una violenza sessuale contro l'animale ) in Italia c'è Asia Argento..
fefochip
#141 fefochip 2017-10-19 14:58
#140 mangog
Citazione:
Ma di cosa potrebbe vergognarsi Asia Argento quando si fa fotografare in quella maniera..
si dovrebbe vergognare non tanto di quello ma di voler passare per una chirichetta violentata quando quella posa la dice lunga sulla sua malizia
poi magari tutto può essere eh...
fefochip
#142 fefochip 2017-10-19 15:01
#139 zlatorogCitazione:
Conosco donne veramente inguardabili ma bravissime nel loro lavoro
infatti è un vero mistero l'attuale ministra delle pubblica istruzione :hammer:
viene da sognare circa la considerazione che hai fatto su come abbia fatto carriera , ma tocca sognare.... con la benda sugli occhi proprio.
o forse meglio un bel casco di realtà virtuale in capoccia :perculante:
uhura
#143 uhura 2017-10-19 15:05
@MANGOG Citazione:
Ma di cosa potrebbe vergognarsi Asia Argento quando si fa fotografare in quella maniera.
Magari di aver violentato un cane... pure legato..... :hammer:
fefochip
#144 fefochip 2017-10-19 15:10
Citazione:
Magari di aver violentato un cane
un cane , o un cane di produttore? :hammer:
hvsky
#145 hvsky 2017-10-19 15:10
L articolo non fa una piega, ma io porterei al l’attenzione di tutti la premessa

MASSIMO

Citazione:
io, uomo, ho qualcosa da offrirti (protezione, soldi, carriera), e tu, donna, hai qualcosa da offrire a me (il tuo corpo): che facciamo?
In questa società chi “comanda” è l uomo con Protezione, soldi e potere quindi diamo x scontata questa realtà ( che in effetti è proprio così) senza provare a metterla in discussione....
Perché non esiste un mega produttore della Miramax. donna? Un Briatore donna?
Forse è questa la vera domanda da porsi....
Perché l uomo è più intelligente? Non credo, è un discorso di tipo sociale e religioso ad aver relegato la donna a su un piano “inferiore” ..... non possiamo trascurare il fatto che l istituzione religiosa (tra le più potenti al mondo) al di là del credo ( cattolico , islamico, ebreo o buddhista) non contempli ruoli importanti al femminile..... questa impostazione maschilista del mondo meriterebbe un giusto approfondimento
mangog
#146 mangog 2017-10-19 15:24
Citazione:

L articolo non fa una piega, ma io porterei al l’attenzione di tutti la premessa

MASSIMO


Citazione:


io, uomo, ho qualcosa da offrirti (protezione, soldi, carriera), e tu, donna, hai qualcosa da offrire a me (il tuo corpo): che facciamo?
In questa società chi “comanda” è l uomo con Protezione, soldi e potere quindi diamo x scontata questa realtà ( che in effetti è proprio così) senza provare a metterla in discussione....
Perché non esiste un mega produttore della Miramax. donna? Un Briatore donna?
Forse è questa la vera domanda da porsi....
Mi sono sempre chiesto: Perché in matematica il contributo delle donne praticamente non esiste?
Solo nel 2014 una donna ha vinto la medaglia Fields ( altrimenti l'organizzazione veniva accusata di maschilismo ? )

Il politically correct è diventato esagerato.
Donne escort che decidono - loro - se il cliente le sta violentando oppure no.
Gay che accusano di omofobia se un etero non cede alle loro avance ( quando vengono fissati con bramosità con occhi fuori dalla testa ).
Non sto scherzando.. uno che conosco era in compagnia della moglie al ristorante e veniva fissato da uno dei 2 maschi che erano seduti al tavolo poco distante.
La moglie se ne è accorta e le era venuto il dubbio che il marito venisse fissato per qualche motivo particolare.
Il marito si è alzato ed è andato al tavolo dicendo se volevano anche il numero di cellulare....Come risposta: Non sei per caso omofobo ? Io guardo chi mi pare e piace.
fefochip
#147 fefochip 2017-10-19 15:25
ma sapete quale è la verità vera (come diceva un mio amico)?
a fare l'attore di cinema, a parte una bella presenza, non ci vuole chissà quale bravura (lo ha detto robert de niro eh, mica io)
quindi chi fa carriera tra le donne mi pare chiaro che a parte eccezzioni alla regola sono quelle che si concedono di piu.
di questa cosa chi ne è responsabile?
la donna che si concede (o si propone) o l'uomo che chiede (o che si lascia sedurre)?
la risposta dipende da quanta propaganda avete in testa
se siete inzuppati dell'attuale propaganda e chiamate "femminicidio" un omicidio di una donna probabilmente addosserete la colpa di tutto ciò
all'orco di turno.
se siete tra quelli che non rinunciano alla visione classica maschilista che da sempre ha serpeggiato nella società probabilmente additerete la zoccola di turno come la vera responsabile
se avete una visione taoista della cosa sarete tentati di denunciare questo degrado sociale come responsabilità di persone con poca moralità
se avete raggiunto una visione ultraterrena probabilmente vi farà tutto sorridere perche paradossalmente è tutto un pacoscenico e un immenso gioco dove giocare
a fare delle parti.

se trovate altre visioni fatemelo sapere
uhura
#148 uhura 2017-10-19 15:30
C'è la visione economica : è un mercato dove si compra e si vende .

Gli attori della scena economica sono tutti affaristi che sanno valutare bene la mercanzia.
Adonis
#149 Adonis 2017-10-19 15:30
Suvvia ragazzi Asia Argento la conosciamo tutti. Molto semplicemente in questo momento in cui non ha più visibilità a livello mediatico ha tirato fuori sta storia per rendersi visibile così come sono convinto anche le altre che stanno uscendo fuori seguono lo stesso copione. Eddai, possibile tutte adesso? E poi sto fatto di voler lasciare l’Italia rende la cosa ancora più ambigua…ma forse si gioca proprio su questo. Ripeto il rispetto nei confronti delle donne è sacrosanto ma è sacrosanto anche non lasciarsi prendere così beceramente per il culo da fatti di questo genere. Se ne può parlare un giorno, poi basta. Qui è una settimana che ce la menano tirando fuori quotidianamente storie del genere con tutti i casini che questo straccio di paese ha a tutti i livelli. Stiamo con la merda fino al collo e i media danno corda (molta corda) a episodi certamente esecrabili umanamente parlando ma che ormai sono accaduti. Spero che fuori dal bel paese Asia riesca a trovare la serenità perduta e che il ricordo a scoppio ritardato dell'orco cattivo e sporcaccione svanisca per sempre….
zlatorog
#150 zlatorog 2017-10-19 15:37
Citazione:
Conosco donne veramente inguardabili ma bravissime nel loro lavoro infatti è un vero mistero l'attuale ministra delle pubblica istruzione :hammer: viene da sognare circa la considerazione che hai fatto su come abbia fatto carriera , ma tocca sognare.... con la benda sugli occhi proprio. o forse meglio un bel casco di realtà virtuale in capoccia :perculante:
Hahahahahahahahah :-D in effetti esistono le eccezioni...ma chissà, magari un parente maestro venerabile o qualcosa di simile...
mik300
#151 mik300 2017-10-19 16:15
Ho sentito Asia Argento da bianca Berlinguer..
Ma quella che studi ha fatto?
Di una superficialità, povertà di lessico e argomenti..
Ma almeno la licenza media
L'ha presa?
Mah..
a_mensa
#152 a_mensa 2017-10-19 16:15
Chiedo scusa se pongo una domanda fuori dal coro, ma visto che le femmine (ricordate "mondo cane") dovrebbero essere ancora ben più dei maschi, e ammesso pure che lo stimolo sessuale valga, almeno se non nello stesso modo, almeno in modo simile, come fa il sesso femminile essere così ambito ? A rigor di logica i maschi dovrebbero quasi averne la nausea, invece sono disposti a far carte false per un po di sesso ... trovo questa cosa un non senso.
Sertes
#153 Sertes 2017-10-19 16:23
Citazione hvsky:
Perché non esiste un mega produttore della Miramax. donna? Un Briatore donna?
Forse è questa la vera domanda da porsi....
Perché l uomo è più intelligente? Non credo, è un discorso di tipo sociale e religioso ad aver relegato la donna a su un piano “inferiore” ..... non possiamo trascurare il fatto che l istituzione religiosa (tra le più potenti al mondo) al di là del credo ( cattolico , islamico, ebreo o buddhista) non contempli ruoli importanti al femminile..... questa impostazione maschilista del mondo meriterebbe un giusto approfondimento

Deriva dalla massoneria, ambiente in cui la donna è sottomessa. Hollywood è il braccio propagandistico della CIA, e la CIA è Skull and Bones. E tornando alla massoneria, i massoni sono spesso anche satanisti, e questo credo insegna che tu puoi fare quello che vuoi e quello che puoi, devi solo rendere conto a te stesso. Quindi gli uomini che sono fisicamente più potenti delle donne, prevalgono e prevaricano. E quelli meno forti fisicamente ma più forti mentalmente (determinati), si organizzano, così hai prevaricazioni meno visibili ma più strutturali, come questa.

E' anche una derivazione fisica/biologica, l'uomo è predatore perchè ha l'istinto di inseminare più che può per mantenere/espandere la specie. Viceversa ogni singola scappatella per la donna può portare ad un impegno per la vita, quindi l'uomo è predatore e la donna preda in ambito sessuale. Solo dopo i contraccettivi diffusi alle masse si stanno ribilanciando i ruoli. E anche per la diffusione della cultura dell'ugualianza, per fortuna.
a_mensa
#154 a_mensa 2017-10-19 16:39
#153 SertesCitazione:
E' anche una derivazione fisica/biologica, l'uomo è predatore perchè ha l'istinto di inseminare più che può per mantenere/espandere la specie.
... visto che in cina esistono ancora enclaves rette dal matriarcato, escluderei una questione "naturale o fisiologica" quanto invece puramente sociale.
Sertes
#155 Sertes 2017-10-19 17:10
In cina con la regola del figlio unico hanno compiuto la più grande operazione di eugenetica al mondo: capitava che le famiglie uccidessero le figlie appena nate, per poter avere un figlio che lavorasse.
Questo ha portato ad un abnorme numero di uomini rispetto alle donne, con esplosione di omosessualità.
Per dire che non è l'eccezione cinese ad annullare una regola che è rimasta valida praticamente in tutta la storia
a_mensa
#156 a_mensa 2017-10-19 17:32
#155 Sertes io parlo di piccole regioni dell'interno della cina, dove ancor oggi vige il matriarcato. Qui armonie.women.it/.../... ne hai una lista più completa
Solo le donne possono possedere ... gli uomini vengono scelti dalle donne e quando ne sono stufe li rimandano a casa dei genitori.
Questo solo per dire che le regole della predominanza del maschio, più forte fisicamente, può essere controbilanciato dall'organizzazione sociale .
Fabrizio70
#157 Fabrizio70 2017-10-19 18:13
Ma se un produttore di film porno chiede alle attrici di fare un provino è un'estorsione od una verifica delle qualità artistiche ? :hammer:
Antdbnkrs
#158 Antdbnkrs 2017-10-19 19:21
fefo,
quindi basi il tuo giudizio su un pregiudizio ergo paradossalmente diventa un PRE-giudizio anche il tuo buono per qualsiasi caso e sempre. Non ho piu bisogno di spiegazioni.
in ogni caso vedere il mondo maschilista senza notare l'altra faccia della medaglia ovvero lo schifo del femmismo vuol dire avere una visione parziale del problema.


ok, quindi secondo te rendere pubblica la violenza subita da una donna è la stessa cosa di rendere pubblica la violenza subita da un uomo?
E no caro fefo.
Nel primo caso, se non è un mostro. ti invidiano...
Nel secondo caso, anche se è un mostro, come minimo fai la figura di quella che ci starebbe e come massimo quello della zoccola
ELFLACO
#159 ELFLACO 2017-10-19 19:29
Redazione

Citazione:
Ti capovolgo la situazione: il primario (agendo correttamente) ha deciso di dare il posto a quella che ritiene la più adatta. Ma poi ne arriva un'altra, con le tette più grosse, che gli spalanca le gambe tipo Sharon Stone. Lui cede e dà il posto alla seconda. E' giusto? E' legale? E chi ha vinto in quel caso? L'uomo o la donna?
Non è la stessa cosa .
E' sempre il primario che ha il potere di dare il lavoro .Non decidono le aspiranti ,tanto nel caso delle attrici quanto in quello delle infermiere .
Il primario può anche essere un idiota che ci casca ( essere idiota non è ancora un reato ) ma il potere è suo. E' lui che decide .

Il ciccione produttore anche lui è in una posizione di potere .Consapevole potere perchè lui sa che ha molte chance di trombarsi una bella figa se gli promette una parte in un film e usa tutto quel potere per poterci riuscire .

Mi si può dire che ci sono delle attrici che sanno che al ciccione piace molto la f...a e allora ne approfittano . Si ok ,ma anche in quel caso è sempre lui a decidere perchè la posizione di potere è sempre sua .

Non è giusto nei confronti di quelle brute, inesperte di sesso ,oneste con se stesse ed è anche illegale perchè viola un pò di leggi sulla parità .

Poi come proviamo se lei è innocente o è un troione antico?? Mah!
Lui comunque è colpevole .
frostyboy
#160 frostyboy 2017-10-19 20:37
151 Mik300

Citazione:
Ho sentito Asia Argento da bianca Berlinguer.. Ma quella che studi ha fatto? Di una superficialità, povertà di lessico e argomenti.. Ma almeno la licenza media L'ha presa? Mah..
scusa ma cosa c'entra il livello di istruzione con l'abuso sessuale? Se me lo spieghi ti ringrazio.

comunque non sei solo. In Italia quando si parla di abuso sessuale non sono pochi quelli che cominciano a scavare nella vita della vittima per traformarla da vittima a provocatrice o altro. tipo "vestita in maniera troppo provocante" / "atteggiamenti ambigui" / "consensiente" / "ignorante" / " era assicurata contro lo stupro" ecc.
Insomma questi argomenti vanno bene per gli animali ossia per quegli uomini che non resistono al desiderio sessuale e approfittano per lanciarsi sulla donna. ma uno che ha la mente a posto ed un minimo di dignità non si butta sopra una donna solo perchè fa vedere le cosce. Gli Animali (forse) lo fanno, ma agli uomini non è permesso.
roberto f.
#161 roberto f. 2017-10-19 20:45
Lo so che questo commento non è attinente alle attricette che fanno sesso per la carriera ma è talmente abominevole quello che ho letto oggi su La Stampa www.lastampa.it/.../pagina.html
che devo renderlo presente ai lettori del Blog. In rapida sintesi : un certo a me sconosciuto scrittore dimentica il suo giubbotto con portafoglio e documenti all'aeroporto e sale sul volo (molto strano ma comunque possibile allo smemorato di Collegno). Una donna africana nera recupera lo stesso e (invece di consegnarlo alle autorità di polizia o aeroportuali come ultra naturale) lo prende con se (e mi sembra proprio una cosa da pazzi e anche illegale), risale al suo profilo facebook,, vede dove abita e percorre 300 Km per restituirlo allo scrittore (chiunque perlomeno avrebbe scritto o telefonato al proprietario per venirselo a prendere lui stesso). Era il mio dovere farlo, dice praticamente la donna africana. Lo scrittore a questo punto elogia questa brava persona e invita tutti noi cattivi xenofobi a pensare bene degli immigrati, facendo chiaramente sottointendere che più ne abbiamo e meglio è, a tutti può capitare quello che è accaduto a lui.... Ma non vi sembra pazzesco il limite a cui siamo giunti con le vere fake news ? Grazie Elkann/Agnelli, dopo avere distrutto Torino e l'Italia tenetevi stretta La Stampa per queste belle informazioni da propaganda sorosiana.
mik300
#162 mik300 2017-10-19 21:07
#160 frostyboy

Infatti non c'entra nulla, xche' dovrebbe c'entrarci?
Considerala una nota a margine,
Asia argento mi ha dato l'impressione di una persona poco istruita,
Tutto qua..
Pensavo meglio..
Tanto fumo e poco arrosto insomma..
Leggere qualche libro ogni tanto fa bene al cervello, Arricchisce..
E la soggetta di cui sopra non mi dà l'idea che legga molto..

Sul fatto dell'essere preda o cacciatore, gazzella o leone..
C sono donne che fanno a gara x farsi ingravidare dall'uomo (pollo e ricco) di turno in modo da sistemarsi x la vita..
Chi è la preda?
Chi il cacciatore?
Junkers87
#163 Junkers87 2017-10-19 21:12
Non comprendo l‘utilizzo del termine KULANDRA.

Facile dire „si scherza“.

Sarebbe facile replicare con la stessa facilità.
hvsky
#164 hvsky 2017-10-19 22:56
A-MENSA

Citazione:
A rigor di logica i maschi dovrebbero quasi averne la nausea, invece sono disposti a far carte false per un po di sesso ... trovo questa cosa un non senso.
Stai sottovalutando un aspetto chiave dell umanità, della vita..... diciamo che per certi versi gli esseri umani sono ancora succubi dell aspetto animalesco.....
Mi spiego ..... nel l’universo l unica cosa certa è che la vita vince sempre è l aspetto/desiderio sessuale non è altro che Il mezzo tramite il quale la
Vita si perpetua..... un istinto che va al di là di ogni razionalità..... se un uomo vede una donna ( in età in cui è funzionale alla riproduzione) ha un istinto sessuale, e non perché è un maniaco ma perché in fondo ha un istinto trainante che del tutto inconsciamente lo porta a desiderare di accoppiarsi, al di là della contraccezione, ha quella idea fissa inconscia di accoppiarsi ai fini della prosecuzione della vita..... e non c’è nausea che tenga....
frostyboy
#165 frostyboy 2017-10-19 23:07
@161 roberto f.

a parte il fatto che quello che dici non c'entra un'acca (e lo hai ammesso anche tu) , ti dà proprio tanto fastidio che si parli bene di una donna nera?
Anche io avrei fatto quello che dici tu, ma la signora forse non aveva nulla da fare,aveva i soldi ed ha fatto una cosa che la gratificava. Embè? Capisco che ti dà fastidio il fatto di sottolineare sulla stampa una assurdità del genere. ma a me sembra uguale uguale a quando un immigrato finsce in prima pagina se fa uno scippo. sai quanti ce ne sono da noi scippi fatti dagli stessi italiani? Allora indignati anche per quello.
hvsky
#166 hvsky 2017-10-20 00:15
SERTES

Citazione:
Deriva dalla massoneria, ambiente in cui la donna è sottomessa
sicuramente questa tua visione è parte del problema.....


ritengo che, al di là dell'aspetto fisico/biologico che fà dell'uomo predatore e "inseminatore" nulla sia stato fatto x mitigare questo aspetto e anzi con l'avvento delle grandi religioni la
faccenda è andata peggiorando....
riguardo alla religione cattolica, che è quella che conosco di più, il femminile è visto ,pare, proprio come una vera e propria minaccia..... basti pensare alla persecuzione delle "streghe".....
ma anche alla visone del matrimonio e via dicendo.....

bisognerebbe chiedersi...... perchè ?

FROSTYBOY #165

QUOTO AL 1000%
zlatorog
#167 zlatorog 2017-10-20 00:58
Qui abbiamo la soluzione al problema in un ipotetico giornale del 2025..

Stop ai maschi molestatori

.Arriva la nuova legge anti violenza a difesa delle donne. Multe fino a 50.000 euro e obbligo di risarcimento alle donne vittime di molestie. Anche un complimento o una proposta sessuale sarà considerata un reato .

Con 456 voti favorevoli 147 contrari e 25 astenuti è passata a larga maggioranza alla camera la nuova legge Buldrini-Boschetti, che intende tutelare la dignità della Donna e difenderla dagli abusi sessuali e dalle discriminazioni di genere.
Tutti i partiti maggiori hanno votato compatti la nuova legge, contrari solo le formazioni minori come Forza Nuova, Fascismo e Libertà, Movimento Stalin e Spacchiamo Tutto.
Dei 41 emendamenti presentati sono stati accolti favorevolmente soltanto tre, quello presentato dal PFL (Partito dei Fratelli Musulmani), OO (Orgoglio Omosessuale) e PAV (Partito Animalista Vegano).
I punti salienti della nuova legge prevedono che qualsiasi comportamento anche solo verbale che vada a ledere la dignità della Donna venga considerato un reato punibile dalla legge.

Ma esaminiamo in dettaglio quali saranno le novità introdotte.

Viene proibita qualsiasi forma di corteggiamento a fini sessuali, sia palese che velato, che possa essere, secondo il parere della vittima, lesivo della sua dignità di Donna. Quindi stop a proposte sessuali, complimenti relativi alla fisicità, sguardi che possono mettere in imbarazzo. Naturalmente le stesse regole si applicheranno alle comunicazioni elettroniche e ai social network, scrivere un complimento inopportuno sulla pagina facebook o su un forum farà scattare immediatamente la denuncia nei confronti del molestatore e degli amministratori del sito se non provvederanno entro 24 ore a rimuovere il commento inopportuno.
Diventa inoltre proibito discutere di argomenti esplicitamente sessuali in presenza di una donna anche se non rivolti a lei personalmente, in quanto essa potrebbe sentirsi in imbarazzo e provare un senso di umiliazione.

Tempi duri quindi per i galletti dal pene iperattivo, visto che le sanzioni saranno piuttosto pesanti! Sono previste multe dai 5000 ai 50000 euro secondo la gravità del caso, oltre al risarcimento dei danni morali alla vittima, mentre nei casi più gravi è prevista anche la detenzione da 2 a 6 anni.
Non sarà quindi più possibile per i furbetti del sesso ottenere la scopata facile e gratuita!

Grande soddisfazione del Partito Democratico ovviamente, essendo il promotore della legge, ma anche fra le file dei 5 stelle si leva un plauso generale, così come dalle poltrone di Forza Italia.
Non mancano infine gli apprezzamenti da parte del Partito dei Fratelli Musulmani, che hanno visto accolto uno dei loro emendamenti che prevede una deroga alla legge per i maschi di fede islamica. Essi potranno infatti continuare a mettere in atto i comportamenti divenuti illeciti in quanto questo fa parte della loro cultura. Non passa invece l'altro emendamento proposto dal PFL che voleva rendere legale anche lo stupro sulle donne che non utilizzano il velo, e al riguardo stanno preparando un disegno di legge.
Anche Orgoglio Omosessuale esprime soddisfazione per aver visto approvato l'emendamento che di fatto rende la nuova legge inapplicabile per le persone omosessuali. Infatti trattandosi di persone pari, uomo con uomo o donna con donna, non può sussistere il presupposto di abuso.
Contenti infine anche gli animalisti, che recentemente si sono staccati dai 5 stelle per dar vita al PAV (Partito Animalista Vegano), e che hanno ottenuto grazie al loro emendamento l'estensione dei divieti anche agli animali. Ora dire "ma che bella cagnolina" e provare ad accarezzarla potrà costare molto caro!
Un po' meno soddisfatti alcuni amici degli animali che in forza della nuova legge non potranno più pubblicare sui social le foto dei loro beniamini, in quanto essendo gli animali non in grado di dare il loro assenso, la pubblicazione di foto diventa automaticamente un reato. Qualora nella foto siano visibili le parti intime dell'animale la sanzione viene raddoppiata.

Insomma finalmente una legge che completa quella sulle pari opportunità e quella sulla violenza sessuale. Naturalmente la sua applicazione richiederà tempo e impegno da parte delle istituzioni, ma il governo garantisce che verranno messe in campo tutte le risorse disponibili. La prospettiva di risarcimento, fra l'altro, potrà fungere da incentivo per le donne molestate a sporgere denuncia superando il senso di vergogna che sino ad oggi per molte aveva il sopravvento sulle giuste istanze di difesa della propria dignità.

Della serie "ridiamoci sopra" :-D
redribbon
#168 redribbon 2017-10-20 08:42
(caustico mode on)

Citazione:
Non riesco però a capire l'importanza esagerata che si sta dando a questa notizia
Forse perchè non gli si rizza più, quindi le signorine gridano allo scandalo per ottenere un ricambio,
l'ideale sarebbe un Banderas, un Ricky Martin... :hammer:

(caustico mode off)
Tianos
#169 Tianos 2017-10-20 08:55
@huvsky bhe strano che nel cattolicesimo venga vista come minaccia, tenendo conto che è quasi all'idolatria verso la madonna madre di Gesù.
Riguardo la caccia alle streghe anche li sbagli , al rogo ci finivano poco male tutti durante l'inquisizione, quello delle streghe è sottolineato sopratutto oggi , perchè quelle bruciate al rogo erano sopratutto le levatrici che praticavano l'aborto, argomento quanto mai da censurare oggi, proprio a causa della massoneria.
redribbon
#170 redribbon 2017-10-20 08:58
Citazione:
#116 Adonis
“Inganna il maiale”, l’ultima moda della violenza social
ilfattoquotidiano.it/.../...
Mi spiace per questa notizia di bullismo, :-(
è sintomo che la cretinaggine cresce nella nostra società,
se quei disgraziati mentecatti che non sapendo cosa fare se ne vanno a cazzeggiare su facebook e si mettono a prendere in giro qualche persona,
financo a giocare coi suoi sentimenti, mostrando la più assoluta indifferenza verso l'altra persona,
vuol dire che sono rimasti dei bimbominkia troppo cresciuti, è latitante e l'educazione e la crescita interiore,
servirebbe qualcuno che li mandasse a calci in culo a fare un duro lavoro per guadagnarsi la pagnotta, e che gli insegnasse il rispetto per ogni forma di vita.
Calvero
#171 Calvero 2017-10-20 13:33
Carine le zoccole; di essere chiamate col loro nome non gli va.

A parte che questa è una guerra tra bande, e c'entra ben poco la figa, se non come pretesto, come se a Hollywood una simile tempesta non poteva scoppiare un minuto sì e l'altro pure, da cinquant'anni a questa parte ...

... il perché di questo scandalo, pilotato, probabilmente verrà fuori più avanti.

Milioni e milioni (letteralmente) di troiette invadono Facebook e Instagram e il WEB col beneplacito di tutti, genitori compresi (e non stiamo parlando del mercato porno), e lì non senti alzare la voce da nessun salotto di femministe, per una verità così semplice, che dare via il culo è riprovevole solo dopo che sei una stella, prima no :perculante:

Tra un po' inventeranno lo zoccolicidio, ah no! c'è già, sotto falso nome.
mangog
#172 mangog 2017-10-20 14:41
Citazione:

#166 hvsky 2017-10-20 00:15
SERTES


Citazione:


Deriva dalla massoneria, ambiente in cui la donna è sottomessa
sicuramente questa tua visione è parte del problema.....

riguardo alla religione cattolica, che è quella che conosco di più, il femminile è visto ,pare, proprio come una vera e propria minaccia..... basti pensare alla persecuzione delle "streghe
Siamo arrivati a questo vecchio paranoico slogan delle donne sottomesse ?

Provate a separarvi o divorziare.

Tra poco le donne/Boldrini chiederanno le quote rosa nella nazionale di calcio e con stipendi alla Buffon.

Quando non si hanno argomenti per tappare i buchi fa sempre comodo tirare in ballo il Cristianesimo.. anzi il Cattolicesimo.

Mettere le streghe al rogo è stata una tipica, e quasi del tutto esclusiva, usanza nel nord Europa e nord America.

E si che hai detto che la religione cattolica è quella che conosci di più...
michele.penello
#173 michele.penello 2017-10-20 15:13
"Noemi Letizia e Vittorio: separazione ufficiale. All'ex sposa 6mila euro al meseNoemi Letizia e Vittorio: separazione ufficiale. All'ex sposa 6mila euro al mese
Noemi e Vittorio
Alla donna andranno tremila euro, più l’affitto della residenza vista mare, più i gioielli e i regali"

"il matrimonio, lo scorso 23 giugno, e l'abbraccio in società. Un "Sì" patinato e lussuoso, con 200 invitati trasportati con le barche da Capri alla baia di Recommone, a Nerano. Poi, la decisione di Noemi, l'amore che finisce. Capita a tanti. L'addio, aspro, il 23 settembre."

napoli.repubblica.it/.../...

Se lo faceva l'uomo era un porco approfittatore giusto? E non avrebbe probabilmente avuto questi benefici da una separazione.
Quindi i giochi delle parti sono così perché fa comodo a molti siano così. Le donne subiscono discriminazioni in qualche occasione perché in molte sono approfittatrici, spesso subdole e per niente morali; gli uomini sono maniaci cattivi perché in qualche occasione approfittano delle loro posizioni di potere per ottenere quello che vogliono. Tra l'approfittare di una persona con il fine di essere più ricco e con il fine di essere appagato, non so quale sia meglio. Da un punto di vista naturale i secondi assecondano (scusate il gioco di parole) un istinto naturale insopprimibile e non sono subdoli, anzi, sono molto chiari (che sfocia negli stupri in rari casi - ovviamente da condannare in ogni modo), ma i primi? Che raggirano per ottenere della carta stampata?
frostyboy
#174 frostyboy 2017-10-20 15:14
Weinstein, Tarantino ammette: "Sapevo,
ma non ho fatto nulla"

L'amico produttore molestò
la sua fidanzata Mira Sorvino.

... se Weinstein non è un p...orco, poco ci manca
michele.penello
#175 michele.penello 2017-10-20 15:33
Continuo ad argomentare come la bilancia sia stabile. Se da una parte c'è poca tutela, dall'altra forse ce n'è troppa:

ilgiornale.it/.../...
"Finito in mezzo alla strada, depresso, senza denaro e lavoro dopo che la moglie, da cui si è separato, ha ottenuto i legittimi alimenti per i due figli pignorandogli la partita Iva, il cabarettista non vive più. O meglio, sfrattato dalla propria abitazione di Lissone - comune brianzolo a una ventina di chilometri da Milano - e in condizioni economiche che solo metaforicamente definiremmo «precarie», l'uomo vive a bordo della propria vettura e ha chiesto aiuto ai servizi sociali. E stavolta c'è davvero poco da ridere: il pignoramento gli ha chiuso le porte del lavoro."

"Quote rosa"
www.lastampa.it/.../pagina.html

e chi più ne ha più ne metta
Mrexani
#176 Mrexani 2017-10-20 17:11
Citazione:
#167 zlatorog
www.repubblica.it/.../amp

:perculante:
zlatorog
#177 zlatorog 2017-10-20 19:46
Citazione:
#176 Mrexani
Orribile... il mio articolo è già datato...e pensare che l'ho scritto pensando al 2025 :-(
Cmq la demokrazia + grande del mondo, anche in questo caso fa scuola...

wellvit.it/.../...

mah...ridiamoci sopra che è meglio... :-)
Vinerba
#178 Vinerba 2017-10-20 20:41
''E ora di finirla con questo diffuso "piagnucolìo del giorno dopo" da parte delle attrici di mezzo mondo: prima la danno, poi fanno carriera, e poi saltano fuori a lamentarsi, solo quando non rischiano più nulla. Troppo comodo.

Purtroppo tutte queste "moralizzatrici" a scoppio ritardato possono contare sul vasto oceano dei media politically correct, per cui trovano facile avere una eco mediatica a loro favorevole.''

Amen, Amen, Amen.

Il bello è sentirsi fare la morale da gente come la D'Urso e la Boldrini. Siamo messi bene.
ARULA
#179 ARULA 2017-10-20 21:00
@177 zlatorog

:hammer:

Giuro che non ho capito quella del MINNESOTA... proprio non ci arrivo.
zlatorog
#180 zlatorog 2017-10-21 00:24
Citazione:
#179 ARULA
Beh...io neanche le altre se è per quello :-)
Mi viene da pensare che nel minnesota ci sia stata un'abitudine popolare di usare pesci vivi per masturbarsi, poi dopo una serie di ricoveri hanno pensato di fare una legge :-) hahahha
Una mia amica ha scritto un racconto che narra di rapporti sessuali con i pesci, ovviamente di fantasia...potrebbe inviarlo al governatore del minnesota...hahahha :-)
Vinerba
#181 Vinerba 2017-10-21 04:31
La cosa più insopportabile è che a fare le morali siano persone come la Argento, che recita da cane totale, e poi fa pure la vittima come se fosse capace d ifare carriera senza lavoretti sotto banco. E il mondo dello spettacolo e della politica sono PIENI di queste signorine, pensiamo solo alla Minetti o a Ruby o alla Gregoracci.

Politicamente corretto, catastrofe sicura.
mangog
#182 mangog 2017-10-21 08:57
Citazione:

#181 Vinerba 2017-10-21 04:31
La cosa più insopportabile è che a fare le morali siano persone come la Argento, che recita da cane totale, e poi fa pure la vittima come se fosse capace d ifare carriera senza lavoretti sotto banco. E il mondo dello spettacolo e della politica sono PIENI di queste signorine, pensiamo solo alla Minetti o a Ruby o alla Gregoracci.

Politicamente corretto, catastrofe sicura.
La Argento, dalla foto, sembra che il cane se lo abbia già fatto, o che lo stia eccitando..
Come nei paesi Scandinavi dove fare sesso con gli animali è l'ultima frontiera del degrado umano politically correct...
Speriamo che stavolta gli Italiani non abbiano il solito complesso di inferiorità con la Svezia ( il cui contributo alla civiltà è ZERO....)

La D'urso lasciamolo stare con la sua trasmissione.
Ha dato tanto per arrivarci.. ( o meglio la ha data )
Durante i Bunga Bunga vestita da infermiera sexy dava spettacoli intimi .
ARULA
#183 ARULA 2017-10-21 09:32
@180 zlatorog

Citazione:
Una mia amica ha scritto un racconto che narra di rapporti sessuali con i pesci, ovviamente di fantasia...potrebbe inviarlo al governatore del minnesota...hahahha
No, che poi prendono spunto...
frostyboy
#184 frostyboy 2017-10-21 14:52
Quello che sto leggendo in questi commenti è semplicemente abominevole!!!!
Chi accusa la Argento di essere ignorante, chi di essere zoccola, chi di non saper recitare e via dicendo.
Non vorrei dirlo, ma questi sono argomenti di un maschilismo estremo.
Resta il fatto che:

1) non è stata solo lei a denunciare abusi da parte di Weinstein. Sono almeno 40 le attrici coinvolte. Ora parla pure Quentin Tarantino per la sua fidanzata Mira Sorvino che sarebbe stata molestata dallo stesso uomo-orco-porco

2) questi abusi per la carriera avvengono non solo a Hollywood, ma anche nei teatrini di periferia, altro che ricche star di Hollywood!

4) ed avvengono , purtroppo, ovunque in molti ambiti lavorativi e non è certo con il vostrpo atteggiamento che si potrà cambiare qualcosa.

5) come ho detto prima, l'abuso sessualre per far fare carriera è tale e quale al PIZZO della mafia, quindi è come se voi demonizzaste chi subisce il pizzo e non chi lo impone.

Non so chi di voi, tra quelli che sfottono la Argento, sia uomo o donna. Se foste uomini vi consiglio di fare un giro di pareri fra le donne della vostra cerchia per sapere come la pensano. Se siete donne , (credo molto poche) sarebbe molto triste per voi attacare Asia. Ma si può essere maschilisti anche se si è donna. Un po' raro, in effetti, ma capita anche questo.
angelo88
#185 angelo88 2017-10-21 15:09
hanno stuprato Mazzucco? Ci vuole fegato! :-o
zlatorog
#186 zlatorog 2017-10-21 17:41
#184 frostyboy

La differenza fra il pizzo e la questione delle attrici è che se non paghi il pizzo ti bruciano il negozio, la casa, o...peggio, mentre se non accetti di fare la marchetta (perchè di marchetta si tratta) semplicemente non godrai di certe scorciatoie e privilegi.
Nel primo caso non si tratta di libera scelta, nel secondo puoi scegliere se farti una lunga gavetta (ma dignitosa) o meno.

Che si tratti di un modus operandi piuttosto disdicevole, visto che consente corsie preferenziali non in base al merito e/o alle capacità non c'è dubbio, ma nello stesso modo in cui si può deplorare il comportamento dell'uomo è altrettanto squallido quello di certe donne.

Diciamo che se NESSUNA donna fosse disponibile ad accettare di scalare la carriera con questi mezzi non esisterebbero neppure i papponi che ne approfittano.
Come se non ci fossero le prostitute non potrebbero esistere neppure i clienti.
Si tratta di un "concorso di colpa" al 50 e 50...questo mi sembra evidente.

In realtà trovo che questo scandalo sia anche piuttosto offensivo nei confronti di quelle donne che sono VERAMENTE vittime di violenze...e non sono poche, e che non hanno accesso ad alcuna visibilità mediatica! E loro veramente non hanno avuto scelta!

Fra l'altro si parla di donne, ma questo mercimonio non riguarda solo loro, in quanto nel mondo dello spettacolo ci sono un gran numero di omosessuali e gli stessi "contratti" avvengono anche con i maschi.
Se vogliamo difendere queste donne che hanno subito "abusi consenzienti" per fare carriera, chi difende quelle magari più brave e talentuose che invece (grazie anche a queste) sono rimaste indietro per non essersi prestate a questo gioco?
Sono loro le vere vittime di questa consuetudine, così come lo è la qualità generale di ciò che viene prodotto (in molti campi diversi), visto che si scelgono le persone non sulla base delle loro capacità. E questo ce l'abbiamo davanti agli occhi ogni giorno.
ARULA
#187 ARULA 2017-10-21 18:10
@ zlatorog

Citazione:
Se vogliamo difendere queste donne che hanno subito "abusi consenzienti" per fare carriera, chi difende quelle magari più brave e talentuose che invece (grazie anche a queste) sono rimaste indietro per non essersi prestate a questo gioco? Sono loro le vere vittime di questa consuetudine, così come lo è la qualità generale di ciò che viene prodotto (in molti campi diversi), visto che si scelgono le persone non sulla base delle loro capacità. E questo ce l'abbiamo davanti agli occhi ogni giorno.
Hai detto molto di quello che volevo dire io.
Queste che ormai vengono considerate "consuetudini" impediscono alla gente capace di portarsi avanti. Perché non è vero che diventa solo più difficile per le persone oneste... spesso diventa impossibile emergere.

Citazione:
Fra l'altro si parla di donne, ma questo mercimonio non riguarda solo loro, in quanto nel mondo dello spettacolo ci sono un gran numero di omosessuali e gli stessi "contratti" avvengono anche con i maschi.
Verissimo. Posso confermare assolutamente. Come del resto anche Massimo. Quando nella mia città giravano "Malena" , io facevo la comparsa, si è visto praticamente di tutto. :roll:
totalrec
#188 totalrec 2017-10-21 20:12
Frostyboy:

Citazione:
Non vorrei dirlo, ma questi sono argomenti di un maschilismo estremo.
Introdurre in una critica parole che terminano per "ismo", significa quasi sempre transitare dall'analisi dei fatti alla petizione ideologica. Io non vedo nessun "maschilismo" in questa discussione, vedo semmai molti punti di vista maschili sulla situazione, il che è cosa assai diversa dal "maschilismo" (ideologia della superiorità biologica del maschio). Mi spiace tanto che ti dispiaccia, ma per il momento il codice non valuta ancora penalmente l'espressione di un punto di vista da parte di individui di sesso maschile.

Citazione:
1) non è stata solo lei a denunciare abusi da parte di Weinstein.
Quindi? Nessuno ha detto che sia l'unica attricetta in circolazione che fornisce prestazioni sessuali in cambio di carriera. Si è detto semmai il contrario.

Citazione:
2) questi abusi per la carriera avvengono non solo a Hollywood, ma anche nei teatrini di periferia, altro che ricche star di Hollywood!
Anche questo nessuno lo nega. Io ho visto femmine che la davano via in ufficio per avere una scrivania più vicina di un paio di metri a quella del caporeparto (non sto scherzando). Non ho mai visto però pistole puntate alla loro tempia, né le ho mai viste denunciare l'accaduto. Ripeto: quindi?

Citazione:
4) ed avvengono , purtroppo, ovunque in molti ambiti lavorativi e non è certo con il vostro atteggiamento che si potrà cambiare qualcosa.
Di sicuro neanche con l'atteggiamento di chi la dà via allegramente, scavalcando in tal modo ingiustamente persone più capaci, e poi, dopo 20 anni, una volta ottenuti regali e carriera immeritata, si ricorda improvvisamente del "terribile sopruso" subìto. Ripeto ciò che molti altri hanno già detto: non stiamo parlando di una povera donna morta di fame, che accetta il ricatto per sfamare i propri figli. Parliamo di una tipa che avrebbe potuto tranquillamente trovarsi un altro produttore, oppure un'altra carriera, alle brutte campare con i soldi di papà, che non deve averne pochi. Accettare le avances di Weinstein è stata una sua scelta e non intendo giudicarla per questo. Basta che poi non ci rifili il solito frignafrigna sulla femmina vittima e sul maschio sciovinista, perché quello è il momento che ci si incazza davvero.

Citazione:
5) come ho detto prima, l'abuso sessuale per far fare carriera è tale e quale al PIZZO della mafia
Ma neanche per idea. Il pizzo si paga per poter continuare a fare lo stesso lavoro che si è sempre fatto. Alle avances sessuali si cede, il più delle volte, per poter ottenere vantaggi in termini di carriera, visibilità, ricchezza, posizione sociale, ecc. Il pizzo è un sopruso che si subisce senza ricavarne nulla, andare a letto col capo è molto spesso un'occasione di carriera e di prestigio, altrimenti la costumanza non sarebbe così diffusa, né lo sarebbe così allegramente. Non dico che sia una costumanza gradevole, anzi, personalmente la trovo ripugnante. Dico solo che per praticarla bisogna essere in due e che di conseguenza il mio voltastomaco scaturisce in pari misura da entrambi i soggetti coinvolti.
frostyboy
#189 frostyboy 2017-10-21 20:13
186 zlatorog
Citazione:
La differenza fra il pizzo e la questione delle attrici è che se non paghi il pizzo ti bruciano il negozio, la casa, o...peggio, mentre se non accetti di fare la marchetta (perchè di marchetta si tratta) semplicemente non godrai di certe scorciatoie e privilegi. Nel primo caso non si tratta di libera scelta, nel secondo puoi scegliere se farti una lunga gavetta (ma dignitosa) o meno.
forse non sono stato chiaro nel paragone che ritengo, invece, sempre azzeccato .
Tu dici che se uno non paga il pizzo gli bruciano la casa , mentre se una non cede al ricatto sessuale "semplicemente" non fa carriera o fa la gavetta. Innanzi tutto ti comunico che anche per fare gavetta , anche nei teatri periferici questa orrenda pratica esiste . Lo so per certo. Puoi credermi o meno.

Bene, considera uno che il pizzo non lo paga che fa? o "si fa" bruciare il magazzino o cambia lavoro, zona, attività.
Anche chi non sottostà al ricatto sessuale dovrà cambiare mestiere, no? o comunque non potrà fare quello che vuole. quello per cui ha studiato ecc. uguale, uguale.

Il significato di pizzo è un po' più ampio di quello che tu consideri, In Sicilia spesso lo usiamo per indicare qualsiasi tipo di estorsione in cambio di un favore. Si estorce un amplesso in cambio di un posto di lavoro. E poi è pur sempre un paragone. Un po' di elasticità non guasterebbe. Non si può spiegare ogni parola che si scrive. E che diamine! La prossima volta chiederò consulenza all'Accademia della Crusca per farmi correggere il testo.


E comunque vi chiedo: Se voi foste nella posizione di Weinstein chiedereste a una attrice di fare sesso per farle fare un film?
Io no. Rispondetevi a questa domanda e poi vediamo chi è la vittima.
Se non ci fossero porci come Weinstein , nessuna attricetta gli offrirebbe il suo corpo in cambio di una parte, chi oserebbe?
Se nessuno andasse a puttane, ci sarebbero le puttane?
totalrec
#190 totalrec 2017-10-21 20:27
Frostyboy:

Citazione:
Si estorce un amplesso in cambio di un posto di lavoro.
L'estorsione propriamente detta è un reato volto ad ottenere dalla vittima atti di disposizione patrimoniale, quindi qui non c'entra niente. Si può parlare al limite di una fattispecie di "abuso di potere", ma con molta cautela e valutando con molta attenzione, nello specifico, la singola situazione concreta; e soprattutto tenendo presente che quando si accetta una "scorciatoia" come quella della prestazione sessuale per fare carriera a scapito di altri, l'abuso non è certo commesso da una parte sola.
totalrec
#191 totalrec 2017-10-21 20:44
Frostyboy:

Citazione:
Se non ci fossero porci come Weinstein , nessuna attricetta gli offrirebbe il suo corpo in cambio di una parte
Volendo proseguire nel ragionamento astratto, possiamo dire allo stesso modo che se non ci fossero attricette disposte a offrirsi per la carriera, non ci sarebbero neanche gli sbavoni come Weinstein. Situazioni come questa derivano sempre da un incontro tra domanda e offerta, che risultano parimenti responsabili del risultato finale. Devo anche sottolineare che nella maggior parte dei casi concreti è questione assai problematica stabilire quale delle due parti abbia preso l'iniziativa di dare inizio alla contrattazione.
frostyboy
#192 frostyboy 2017-10-22 00:15
190/191 @totalrec.
azzo, come sei pignolo . I miei sono paragoni ed esempi volutamente marcati. Si capiscono meglio se uno ha un po' di tolleranza e di elasticità mentale. Ma come ho già scritto, la prossima volta, prima di scrivere su questo sito consulterò l'accademia della Crusca. Comunque è un vecchio trucco guardare il dito e non la luna
Io comunque ti faccio la domanda già fatta prima: se tu fossi Weinstein chiederesti o accetteresti "favori sessuali" per far fare un film ad una attrice?
io no, e tu?

Ed in quanto al paragone con la teoria della domanda e dell'offerta nel libero mercato , qui non sono d'accordo io sul paragone.
A parte il cattivo gusto di considerare il corpo di una donna come "oggetto" assoggettato alle leggi del mercato,in economia si sa che (a parte il fenomeno pubblicitario che "crea la domanda" di cose futili) l'offerta segue la domanda e non viceversa. Se tu decidi di vendere impermeabili nel sahara, pensi che qualcuno se li comprerà?
totalrec
#193 totalrec 2017-10-22 01:15
Citazione:
se tu fossi Weinstein chiederesti o accetteresti "favori sessuali" per far fare un film ad una attrice?
Che importanza ha? Non ci siamo solo io e te al mondo. Se ogni tanto metti il naso fuori da internet, saprai che nella realtà sono favori che le donne offrono spesso, in modo esplicito o implicito, a chi ha una qualsiasi posizione di potere, non necessariamente elevatissima, anche senza che vengano richiesti.
Se tu fossi un'attrice lo faresti?
No?
Allora lo faranno le altre al tuo posto e tu farai poca carriera.
Ognuno di noi, prima o dopo nella vita, è chiamato a scegliere tra la carriera e l'integrità morale, qualunque percorso decida di intraprendere. Io non critico nessuna scelta. Però mi fanno incazzare da morire le persone che, dopo aver scelto, piagnucolano e si atteggiano a vittime. In particolar modo se la loro scelta è caduta sulla carriera.

Citazione:
l'offerta segue la domanda e non viceversa.
A parte che non è vero (l'offerta CREA la domanda), qui il punto è che nella situazione presa in esame ciascuna delle due parti ha allo stesso tempo qualcosa da domandare e qualcosa da offrire. E' un do ut des, come è stato detto più volte. Non bello a vedersi, ma comunque concordato, visto che nessuna delle parti in causa ha il coltello alla gola. Diventa decisamente più ignobile quando uno dei contraenti, dopo aver dato e preso ciò che era stato pattuito, cerca di ottenere vantaggi ulteriori infamando la controparte, magari a distanza di anni, come se non di accordo si fosse trattato, ma di atto unilaterale. Questo è quasi sempre falso, sicuramente lo è nel caso in esame.
zlatorog
#194 zlatorog 2017-10-22 03:54
#189 frostyboy

Alla domanda se io fossi Wenstein cosa farei ti rispondo che non accetterei, ho dei gusti sessuali particolari che non includono il sesso a pagamento, infatti pur essendo io un maiale non sono mai stato con una prostituta. Per me se la donna non gode non esiste sesso...ma è un mio punto di vista. Ci sono diversi uomini che invece a puttane ci vanno e spesso e che la donna goda o meno non gliene importa. Io lo chiamo masturbarsi usando un corpo altrui anzichè la mano e lo trovo piuttosto degradante per entrambi ma ripeto...è solo un mio punto di vista.

Alla fine questo è solo uno dei tanti casi di squallore sessuale (e squallore generalizzato) molto comune oggi come ieri.
E si tratta di uno squallore diviso equamente fra maschi e femmine, così come fra padroni e servi, fra arroganti e leccaculo. Se non esistesse una delle 2 parti non potrebbe esistere l'altra.

Tale meccanismo perverso si può anche generalizzare molto...
Se siamo nella merda nella quale siamo e se il governo globale è a mezzo passo dall'instaurazione della dittatura totale è si responsabilità di chi ha architettato e organizzato tutto, ma allo stesso modo del branco di pecoroni che hanno accettato, creduto, obbedito.
Se non esistessero persone disposte a servire un despota in cambio di un avanzo di poterino, imbrogliando la gente, mentendo al proprio popolo, anche sparando o manganellando se è il caso, il poterONE non potrebbe esistere.
Sai quanto potrebbero durare i despoti se non disponessero di prostituti armati che li difendono in cambio di briciole di privilegio? ZERO!

Questo skifo (perchè sono d'accordo con te che si tratta di uno skifo) esiste perchè è insito nell'animo umano fare skifo!
Da qualsiasi parte lo si guardi!
La stessa mafia esiste perchè c'è chi la gestisce ma anche perchè c'è chi si prostituisce, se i vari boss non avessero nessuno disposto a commettere le varie azioni + o - criminali che vengono loro ordinate, se la gente non avesse paura di loro, se fossero isolati, come lo dovrebbe essere chiunque si comporta in modo disetico e/o criminale, non esisterebbero le mafie!

La stessa cosa per gli uomini che legnano le donne...se non ci fossero donne disposte a farsi bastonare, gli uomini violenti dovrebbero cambiare modus vivendi o rassegnarsi a farsi venire le tendiniti a forza di seghe (e sarebbe giustissimo).
Purtroppo molte donne sono affascinatissime dagli uomini violenti, e sopportano a volte anche con orgoglio le bastonate del loro compagno! Credimi che ne ho conosciuta più di una...quasi tutte che hanno "respirato" un' atmosfera di violenza in famiglia, certo, per cui confondono le percosse con l'amore...
Qui si apre un tema di carattere psicologico piuttosto lungo e forse fuori luogo, ma rimane che se almeno a una certa età si cercasse di lavorare un po' sui propri condizionamenti, il mondo sarebbe sicuramente migliore...
frostyboy
#195 frostyboy 2017-10-22 12:53
@totalrec

Citazione:
...se non ci fossero donne disposte a farsi bastonare,
beh, se la pensi così credo che tra noi due non ci possa essere alcun dialogo. Ognuno resta della sua opinione (e ci mancherebbe altro)
e poi, studiati un po' di economia sulla domanda e l'offerta .......
io parlavo della teoria del libero mercato cosidetto "perfetto" dove senza alcun dubbio è la domanda a comandare. Poi, certo, nella realtà ci sono metodi di marketing che condizionano e creano l'offerta", se parli di questo siamo d'accordo.
MARCO M5S
#196 MARCO M5S 2017-10-22 13:10
edit
totalrec
#197 totalrec 2017-10-22 13:27
Frostyboy, stai rispondendo a un'affermazione di ZLATOROG, non mia. Per favore, correggi.
zlatorog
#198 zlatorog 2017-10-22 15:23
#195 frostyboy

Vedi, non vorrei essere frainteso sul discorso delle donne che accettano di farsi bastonare...Non intendo dire che questo giustifica il comportamento violento di certi uomini (che non dovrebbero esistere).
Quello che intendevo è che molte donne sono affascinate dall'uomo violento, così come dall'uomo di potere, dall'uomo ricco etc.
Questa è domanda!
Ne ho conosciuti molti di bulli arroganti, maneschi e presuntuosi, già dai tempi della scuola, e ti posso garantire che sono sempre stati tutti circondati da ragazze, spesso le più ambite! A differenza di tanti bravissimi ragazzi corretti, onesti e di buon animo ma solo un po' timidi che invece se la sono sempre passata male.
Questa è DOMANDA! Se esistono donne che chiedono un certo tipo di uomo è ovvio che questo rappresenta un forte incentivo a comportamenti di...merda.
Cmq esistono molti casi nei quali domanda e offerta non sono così ben distinguibili come nel cosiddetto mercato perfetto, fra l'altro, come giustamente hai scritto, spesso le dinamiche vengono condizionate.
In questo caso cmq chi è la domanda e chi l'offerta?
La donna chiede carriera, l'uomo chiede sesso...la donna offre sesso, l'uomo offre carriera.
Non so, io trovo sia un caso di responsabilità alla pari, un po' come nel caso della corruzione, che nel nostro codice penale prevede in partenza (giustamente) le stesse pene fra corrotto e corruttore. Anche perchè in molti casi risulta difficile stabilire chi ha corrotto chi. E' stato il politico a chiedere la tangente per far vincere la gara d'appalto all'imprenditore o è stato l'imprenditore a offrire la mazzetta?
E' stato il regista a chiedere la "prestazione" offrendo in cambio la parte o è stata l'attrice a sedurre il regista?
Chiaramente il primo si difenderà sostenendo di essere stato sedotto e la seconda affermando di essere stata ricattata, ma come si fa a sapere la verità?
Certo si può supporre che il "più forte" fra le due parti sia quello con maggiori responsabilità.
Nel caso del politico esso ha il coltello dalla parte del manico, così come il regista, ma siamo sicuri che sia così?
Un imprenditore può essere molto più ricco e potente di un politico, e una donna sessualmente molto attraente può avere molta più "forza" sul piano psicologico di un affermato e ricco regista...
Quante donne ad esempio grazie al pussy power hanno condizionato le decisioni di uomini potentissimi nel lavoro o nella politica ma fragilissimi nell'intimità?
In realtà il problema non ha soluzioni, sicuramente è una schifezza, ma si tratta di un concorso di colpa. Non ci sono orchi cattivi e santerelle, così come non ci sono mangiatrici di uomini e poveri ingenui sedotti e incapaci di reagire...o meglio...ci sono entrambi, ma i predatori e le prede sono in entrambi i generi e spesso si scambiano pure i ruoli...
E' veramente difficile dare un giudizio, quello che sicuramente mi crea disgusto è in ogni caso la grande visibilità mediatica della cosa...quella si. Un tormentone cannibale che finisce per gettare fango su entrambe le categorie...
hvsky
#199 hvsky 2017-10-22 15:26
TIANOS

Citazione:
tenendo conto che è quasi all'idolatria verso la madonna madre di Gesù.
Beh questa è proprio bella.....

Secondo te la madonna cristiana è solo lontanamente assimilabile a una donna?
Oltre a essere vergine è anche immacolata...... direi asessuata.....
Partorisce senza essersi accoppiata..... praticamente un mostro!

Ma al dì la dell aspetto simbolico.... non esistono papi donna ( c’è la famosa prova con la sedia bucata X accertare la presenza dei testicoli fatta ancora oggi) le suore non possono confessare, né sposare ne fare onoranze funebri, né dire messa ecc ecc ecc
Sui roghi delle streghe stendiamo due veli che è meglio.....
ogni tanto ho come l impressione che scrivete “cose” spinti dal desiderio di contraddire..... con 4 frasette buttate lì si cerca di negare ciò che è palese:
Tutte le religioni negano il ruolo della donna e se avessi letto le 17 regole della buona“famiglia Cristiana” sui doveri delle donne al interno del matrimonio te ne faresti un idea.....
Eccoli: 1) Voler bene al marito; 2) Rispettarlo come capo; 3) Obbedirlo come nostro superiore; 4) Assisterlo con premura; 5) Ammonirlo con reverenza; 6) Rispondergli con grande mansuetudine; 7) Tacere quando è alterato; 8) Pregare per esso il signore; 9) Sopportarne i difetti; 10) Schivare la famigliarità con altri uomini; 11) Non consumare la roba in vanità; 12) Essere sottomessa alla madre del marito e ai suoi vecchi; 13) Umile e paziente con le cognate; 14) Prudente con quelli della famiglia; 15) Amante della casa; 16) Riservata nei discorsi; 17) osservatrice ndei doveri religiosi. Amen...

PER LA MADONNA

Sarebbe da dire
zlatorog
#200 zlatorog 2017-10-22 16:45
Citazione:
#199 hvsky
ecco...questi si che sono gli ambienti nei quali da donna vale veramente zero...
Accessorio dell'uomo...animale domestico...
ARULA
#201 ARULA 2017-10-22 18:43
Interessante intervista a Giancarlo Parretti che oltre a molte cose interessanti dice che su WEINSTEIN finora ci sono solo denunce mediatiche, ma nessuna in tribunale... certo fa pensare.

liberoquotidiano.it/.../...
frostyboy
#202 frostyboy 2017-10-22 19:29
@zlatorog


ok, ciao

@arula

si in effetti è un....... complotto mondiale contro Weinstein. Ma finiamola!
E poi noi stiamo discutendo del fenomeno che tutti sappiamo che esiste. Il caso Weinstein è il pretesto, anche se per lui le cose non saranno più le stesse. E neppure per Asia Argento, che è stata coraggiosa. Visto come la stanno /state trattando e visto che grazie alla sua denuncia decine di attrici hanno deciso di parlare. Se i fatti abbiano un risvolto penale, secondo me, è assolutamente secondario e ininfluente sul giudizio su entrambi i protagonisti del/dei casi.

E il fatto che le accuse risalgano a 20 anni fa, è una prova che si tratti di "ricatto" sessuale. Se avessero debunciato subito avrebbero probabilmente smesso di fare film.
Ci sono anche le vittime del pizzo che denunciano il fatto anche dopo 30 anni; semplicemente perchè ora non corrono più alcun rischio, no?
totalrec
#203 totalrec 2017-10-22 19:37
Arula

Citazione:
Interessante intervista a Giancarlo Parretti che oltre a molte cose interessanti dice che su WEINSTEIN finora ci sono solo denunce mediatiche, ma nessuna in tribunale
Mi pare fin troppo evidente che tante denunce contemporanee contro Weinstein abbiano esclusivamente una finalità di "Verschmutzung" (infangamento) per scopi che non ci è dato conoscere, ma che nulla hanno a che fare con il perseguimento della meritocrazia o di un più corretto rapporto tra i sessi sui luoghi di lavoro. Questo non vuol dire che nelle denunce mediatiche non possa esserci anche qualcosa di vero. Ma la finalità perseguita dalla stampa è sempre ed esclusivamente quella di insudiciare le vittime designate per conto dei suoi padroni, mai quella di fare pulizia.
frostyboy
#204 frostyboy 2017-10-22 20:11
ed ora guai anche per il regista di Hollywood Toback, accusato da 30 donne

gds.it/.../...

chiedo a totalrec, anche per lui ci sono fini infangatori? E poi il fatto che ci siano chiari intententi "infangatori" non è affatto chiaro, E' un parere tuo.
Max ci ha sempe insegnato che bisogna avere le prove di quello che si scrive qui o almeno citare le fonti. Tu le hai?

E poi, scusa, se una attrice famosa denuncia di molestie un produttore famoso, credi che la stampa non se ne debba occupare? Al contrario, ci si tuffa come un pesce. anche per vendere più copie, non per conseguire fini inconfessabili
ARULA
#205 ARULA 2017-10-22 20:28
@202 frostyboy

Citazione:
E il fatto che le accuse risalgano a 20 anni fa, è una prova che si tratti di "ricatto" sessuale. Se avessero debunciato subito avrebbero probabilmente smesso di fare film. Ci sono anche le vittime del pizzo che denunciano il fatto anche dopo 30 anni; semplicemente perchè ora non corrono più alcun rischio, no?
NO.
Perché io non credo affatto che il porco sopracitato si sia improvvisamente rinsavito. Fanno denuncia solo le attrici "molestate" 20 anni fa? Vuoi dire che nessuna attrice ha avuto più problemi con lui nei periodi più recenti? Difficile.
Sbaglierò, ma a me questa "giustizia"... no termine inadatto... Questa "gogna" ad orologeria mi puzza e non poco.
Inoltre io di difendere Asia da donna sinceramente non vedo come potrei visto che il suo rapporto con il sempre sopraddetto porco è durato circa 5 anni. Cos'è ha sofferto di amnesia?

@203 totalrec
Concordo.
zlatorog
#206 zlatorog 2017-10-22 20:48
Mah...non so se sia un complotto contro Weinstein, un tormentone mediatico fine a se stesso, o il desiderio di visibilità di varie attrici...o l'orientamento della pubblica opinione verso nuove leggi liberticide.
Rimane che è un modus operandi disgustoso finchè vogliamo, ma purtroppo vecchio come il mondo, e almeno per quanto mi riguarda, finchè coinvolge vip e/o aspiranti tali, lo sento molto distante e non mi turba affatto.
Non credo che la donna in questione rischiava di morire di fame se non avesse lavorato per la Miramax, così come molte altre.

Molto più gravi i ricatti sessuali per farsi assumere come donna delle pulizie o altri lavori umili (che purtroppo esistono), le violenze sessuali vere e proprie, la riduzione in schiavitù delle prostitute e un sacco di altri orrori assai più gravi dei quali si parla pochissimo.
Ricordiamoci che fino a pochi decenni fa lo stupro era un reato contro la MORALE!!! Mettiamo sui piatti della bilancia, da una parte un mondo dorato nel quale ci si fa strada a suon di marchette e mazzette, dall'altra donne che vengono violentate e neppure riconosciute come esseri umani, anzi spesso considerate colpevoli di aver provocato il violentatore...
Ricordo uno scandaloso processo negli anni '70 in cui una donna costretta a praticare una fellatio con un coltello sotto la gola veniva accusata di essere lei a dominare l'uomo con le sue FAUCI (parole del magistrato). La reazione delle numerose donne presenti in aula e il loro allontanamento dalla stessa a suon di anfibi in faccia da parte della forza pubblica, fu anche trasmesso da un' emittente locale...
Questo mi fa enormemente più skifo dei vari squallori dei vip...
I
hvsky
#207 hvsky 2017-10-23 00:08
ZTLATOROG

Grazie !!!!

l'amarezza è che molte volte (non sempre) su LC quando la risposta a un post è "irrispondibile" (perdonate il neologismo).....

chi scrive minchiate poi LATITA

che amarezza.........

ma questa è la rivoluzione di internet scrivere minchiate a GO-GO nascosti dietro a un avatar........
veritassaphinho
#208 veritassaphinho 2017-10-23 00:50
#206

Cit: Ricordiamoci che fino a pochi decenni fa lo stupro era un reato contro la MORALE!!

Contro la morale di chi? Non esageriamo , esisteva il matrimonio riparatore, il delitto d' onore, etc, che era l" aggiramento della morale . L' eccesso di stampo italico di risolvere le cose, ma mai di risolvere un problema sociale

Stasera alle iene hanno mostrato, un servizio sul tema, un intervista a Feltri, che è' una persona bizzarra , esagerata, lo sappiamo, e la Toffa che continuava "abuso sessuale" come rimarcati o ad ogni frase, come parole per il nulla, è lui continua con il suo sproloquio ed eccessi . Ritengo Feltri una persona intelligente, se avesse avuto una interlocutrice seria, invece di assalitori della informazione, visto che si tratta in genere giuridicamente di molestie, avesse usato termini come " molestie contro persone inette a difendersi" avrebbe avuto un altro parere e magari anche cambiato idea sui suoi disgustosi titoli. Sarà passionario , ma ha anche l' età per riconoscere degli errori che commette di valutazione verbale, ma l' arma deve essere l' intelligenza, non la provocazione di rimbalzo. Nella seconda parte del servizio l' altra iena usava molestie. È uno dei barbatrucco e difetti di questo mainstream ( ed anche della informazione alternativa) , di usare dati veri o espressioni false in contesti diversi, e crea fraintendimenti, e purtroppo usati anche dalla politica nei loro sermoni propagandistici, e nessuno e' escluso dall' usare l' ignoranza diffusa come leva per l' indignazione. Che manchi una legge, lo sappiamo, su tutti i tipi di delitti della specie molestia non gradita , manca la prevenzione, manca la riduzione del rischio, manca anche la repressione, che non deve essere vendicativa visto che nei reati sessuali la recidività è' bassa, ma serve una base, per esempio due anni con la condizionale o due anni con pena sospesa come minimo sindacale per tutti reati , perciò alla prima cagata li recuperi, e non si tratta nemmeno di misure coercitive come il carcere preventivo che i tribunali internazionali ci condannano ogni anno, ma di sentenze già passate in giudicato e non serve nemmeno arrivare al secondo, terzo grado , e di conseguenza applicabili visto che per i recidivi non sarebbe più carcere preventivo ma scontare una pena sospesa per violata fiducia. Pena meglio ed in linea con l' uomo avvisato mezzo salvato, la criminalità comune diminuirebbe, non ci sarebbero più persone che dopo più volte pizzicate stanno ancora fuori alla reiterazione. È le polizie avrebbero più tempo per perseguire i reati più gravi
mangog
#209 mangog 2017-10-23 08:57
Citazione:

#205 ARULA 2017-10-22 20:28
@202 frostyboy


Citazione:


E il fatto che le accuse risalgano a 20 anni fa, è una prova che si tratti di "ricatto" sessuale. Se avessero debunciato subito avrebbero probabilmente smesso di fare film. Ci sono anche le vittime del pizzo che denunciano il fatto anche dopo 30 anni; semplicemente perché ora non corrono più alcun rischio, no?
Con i sacerdoti le denunce riguardavano fatti che risalivano a 40-50-60 anni prima ( in Australia sono arrivati agli anni 20 dei secolo scorso ).

dagospia.com/.../...

Le accuse contro il Cardinale Pell per presunte violenze ( per lo più ragazzotti e seminaristi di 15-20 anni ) risalgono a 40 anni orsono..

......" E che queste fossero inconsistenti è apparso chiaro l' 8 settembre quando il tribunale ne ha consegnato agli avvocati difensori una sintesi. Gli accusatori (e gli avvocati) appartengono a quella compagnia di giro che ha già portato uomini e donne di Chiesa (il 96 per cento delle volte, senza giusta causa) davanti ai tribunali di Inghilterra ed Irlanda ( In Usa gli avvocati sono stati ancora più bravi per le richieste di risarcimento ). E se non ci fossero state le polemiche e i veleni che la sua avventura romana ha coagulato contro la sua persona, il cardinale Pell forse avrebbe affrontato questa disavventura senza dover diventare la caricatura che gira sul web...."

In Scozia tre ex preti e seminaristi, diventati simpatizzanti del movimento LGBT, si sono messi d'accordo con le accuse al Cardinale Keit O' Brien..
I fatti risalivano a quasi 40 anni orsono (Keit O'Brien era solo un sacerdote ) e le accuse consistevano nel gravissimo reato di aver ricevuto pacche sul sedere ( le Kulandre si aspettavano qualcosa di più che non insignificanti pacche sulle chiappe ? ) durante un festeggiamento dove tutti erano un po' brilli ( anche i preti possono diventare brilli ).

Ovviamente l'occasione per denunciare i gravissimi crimini è avvenuta quando il Cardinale
( da tiepido progressista diventò tradizionalista innervosendo le Kulandre ) ricevette ordine da Roma per confermare la contrarietà della Chiesa contro i deliri della teoria Gender.
E tale presa di posizione del Cardinale innesco la furiosa vendetta delle 3 Kulandre , le quali non digerirono l'irrigidimento del Cardinale che non poteva far altro che "obbedire" agli ordine di Roma .

Pochi giorni prima del conclave ( magnifica occasione ) le KULANDRE sono andate dai media per innescare il clamore mediatico ancora prima che arrivasse a conclusione il processo.
Siccome c'era il conclave qualche giorno dopo.. Il Cardinale preferì chiudere tutto, per tacitare il clamore mediatico, affermando che aveva tenuto un comportamento non adeguato ( ovvero aver dato pacche sul culo alle 3 Kulandre ora ubriacate dalle teorie gender adozioni uteri in affitto e co-genitorialità )

Ieri a Mirano ( VE ) quelli dell'UAAR avevano un banchetto in piazza.
Oltre alle solite stupidaggini sulla Chiesa .. facevano anche pubblicità alle favole gay da raccontare obbligatoriamente ai bambini dell'asilo ed elementari.
Penso siano stati guardati con sdegno e schifo da quasi tutti i passanti.
Hanno un coraggio da leone oppure si imbottiscono di qualcosa per non vergognarsi ?
frostyboy
#210 frostyboy 2017-10-23 12:30
@209mangong

scusa perchè metti insieme la mia citazione con quella di Arula? è molto scorretto perchè non si capisce chi abbia detto cosa. anzi il mio post era prorpio contro quello di Arula e volevo dire le stesse cose che hai detto tu. Tu hai invece unito i due post rendendo tutto incomprensibile.
Ti invito quindi a sistemare il tuo post separando le due citazioni. grazie
un saluto
AleSR
#211 AleSR 2017-10-23 14:21
veljanov
#212 veljanov 2017-10-23 14:42
Dillo, diciamolo invece!

Siamo in mano a un branco di cazzari che con la scusa dell'orco è riuscita a tener banco con una notizia da pagina 37 passandola a pagina 1 con titolone cubitale...
per non parlare di chi mette sullo stesso piano le vittime del pizzo coste 4 viziatelle da novella dumila....
Tianos
#213 Tianos 2017-10-23 15:13
@hwsky
Sei un meschino :-)

ci sono anche le regole per i mariti
DOVERI DEI MARITI
1. Amare la consorte come Cristo amò la Chiesa.
2. Serbare la fedeltà giurata nel matrimonio cristiano.
3. Non disgustare in nessuna guisa la sposa.
4. Non disprezzarla perchè compagna, anzi aiuto dell'uomo.
5. Amarla come noi stessi.
6. Soffrirla con tutta pazienza.
7. Aiutarla con somma carità.
8. Non maltrattarla nè cogli atti nè colle parole.
9. Correggerla con buone maniere.
10. Ascoltare anche i suoi suggerimenti.
11. Non nascondere gli interessi della famiglia alla sposa; perchè essa pure n'è amministratrice in mancanza dello sposo.
12. Lontani dalla casa ricordarsi della sposa e dei figli.
13. Dar buon esempio

Quelle per la donna non sono regole per schiavizzarla, si chiama intelligenza, un hadit coranico recita, "la donna che non sa di poter GOVERNARE il mondo dal focolare domestico, non vale nulla."
poi se a te piacciono le virago per avere una vita interessante ogni volta che il testosterone batte in testa cavoli tuoi, se una donna impara a essere remissiva stai pur tranquillo che all'uomo fa fare di tutto...Non abbiamo appena discusso su quale potere abbiano in verità le donne?
Tranquillo continua pure la tua crociata, poi quando avrai il cambiamento che tanto auspichi ricorda che "chi è causa del suo mal pianga se stesso."
Vedi famiglie costrette a lavorare entrambi dando in affidamento i figli ad istituti perchè altrimenti non tirano avanti, coppie che divorziano
Matrimoni totali
(valori assoluti)
194.377

Divorzi con figli minori
(%)
40,5

Sei sposato hwsky? :perculante: hai figli? :perculante:
frostyboy
#214 frostyboy 2017-10-23 15:56
#212 veljanov

Citazione:
Dillo, diciamolo invece! Siamo in mano a un branco di cazzari che con la scusa dell'orco è riuscita a tener banco con una notizia da pagina 37 passandola a pagina 1 con titolone cubitale... per non parlare di chi mette sullo stesso piano le vittime del pizzo coste 4 viziatelle da novella dumila...
Notizia da pagina 37? evidentemente non è chiaro che sia una notizia che ha squassato Hollywood, ed altri casi di altri potenti personaggi stanno venendo fuori. Come quello del regista Toback.
Tutto il mondo ne parla e tu la derubrichi a notizia irrilevante.
Si capisce che sei un uomo e che forse non hai una donna accano, se no ti farebbe volare dalla finestra.
L'abuso sessuale è più diffuso di quanto tu pensi ed è più grave ed umiliante di molti altri delitti contro la persona e spesso ti segna tutta la vita. E chi lo subisce spesso non può denunciarlo, rischierebbe troppo a pubblicizzarlo con una denuncia.
MARCO M5S
#215 MARCO M5S 2017-10-23 19:12
D'istinto ho dato ragione in toto all'articolo di Massimo...

poi ho riflettuto un poco più e diciamo che se è vero che fin dai tempi del cucco è esistito e sempre esisterà il fenomeno del do ut des... nel caso in questione (Weinstein) siamo di fronte a un tipo che aveva un qualcosa di micidiale.. di seriale... ovvero farlo regolarmante con tantissime donne... sono già più di 30 coloro che hanno confessato, quante quelle che non lo hanno fatto?
Facendo anche la tara su qualcuna che può millantare stupisce il numero...
Ecco, direi che se, forse, diciamo così, è "normale" - staticamente -per chi ha potere chiedere di "dartela" per lavorare... una ossessione così ripetuta è "strana"..

Azzardo un paragone ardito.... un po' come dire che le decine e decine di milioni di morti in più fatti da Stalin, siano meno importanti dei 6 milioni di morti fatti dai nazisti su una categoria specifica di persone... (non ho citato il termine razza perchè mi fa orrore). O no?

Diciamo che mi pongo in una via di mezzo.. sono daccordo con l'articolo si.. e no :-D
MARCO M5S
#216 MARCO M5S 2017-10-23 20:50
"Sei sposato hwsky? :perculante: hai figli? :perculante:"


:-D :-D sei cattivissima!
frostyboy
#217 frostyboy 2017-10-23 23:36
ecco quanto è diffuso il "ricatto sessuale" nel mondo del lavoro. Insomma non si tratta solo di attrici di Hollywood e Weinstein non faceva certo "complimenti allusivi"
www.lastampa.it/.../pagina.html
mangog
#218 mangog 2017-10-24 10:44
Citazione:

#215 MARCO M5S 2017-10-23 19:12
D'istinto ho dato ragione in toto all'articolo di Massimo...

poi ho riflettuto un poco più e diciamo che se è vero che fin dai tempi del cucco è esistito e sempre esisterà il fenomeno del do ut des... nel caso in questione (Weinstein) siamo di fronte a un tipo che aveva un qualcosa di micidiale.. di seriale... ovvero farlo regolarmante con tantissime donne... sono già più di 30 coloro che hanno confessato, quante quelle che non lo hanno fatto?
Facendo anche la tara su qualcuna che può millantare stupisce il numero...
Ecco, direi che se, forse, diciamo così, è "normale" - staticamente -per chi ha potere chiedere di "dartela" per lavorare... una ossessione così ripetuta è "strana"..
Che bigotto che sei... Per uno che è solito andare con le prostitute godersela con 500 di loro è quasi la norma...
C'è un'offerta ben maggiore della domanda.. soprattutto in certi ambienti ( anche nella strada ) dove la competizione e il carrierismo giustifica ogni mezzo.. compreso allargare le gambe come Sharon Stone nel famoso film.

Io arrivo perfino a minimizzare la prostituta vista come vittima.. a quasi tutte piace a pagamento fare le maiale.. Forse qualche straniera.. ma tanto forse.. potrebbe essere ricattata.

PS..
Perché non si configura come violenza sessuale la donna che fa la civetta e dopo sul più bello si tira indietro ?
Perché non si configura come violenza sessuale se una kulandra fissa con gli occhi fuori dalla testa un etero che ha solo la sfortuna - difetto di piacergli ?
Piero68
#219 Piero68 2017-10-24 10:45
Sembrerebbe che le accuse siano uscite proprio nel momento in cui Weinstein aveva deciso di cedere la sua casa di produzione. Risultato è che oggi il prezzo dell'affare è sceso notevolmente. A questo punto qualche domanda in più sul tempismo che hanno avuto queste attrici, me la porrei.
mangog
#220 mangog 2017-10-24 10:58
Citazione:

#219 Piero68 2017-10-24 10:45
Sembrerebbe che le accuse siano uscite proprio nel momento in cui Weinstein aveva deciso di cedere la sua casa di produzione. Risultato è che oggi il prezzo dell'affare è sceso notevolmente. A questo punto qualche domanda in più sul tempismo che hanno avuto queste attrici, me la porrei.
E magari i possibili acquirenti hanno come socie le prostitute d'altissimo bordo..
Pensoso
#221 Pensoso 2017-10-24 22:54
Partirei dal presupposto che in qualsiasi colloquio di lavoro, a meno che non sia per un film porno o per la prostituzione in un paese in cui è legale, un datore di lavoro non si dovrebbe permettere certe cose.
Vedete voi caso per caso, se è reato il comportamento, e se è violenza quella subita (ed attenzione che la definizione di violenza, come riconosciuta sia dai codici penali che dai trattati internazionali, è molto più ampia di quella che si crede comunemente. Leggesi: non è vero che se la vittima non è legata, allora non è sicuramente violenza).
Ovvio che il/la candidata al posto di lavoro può reagire in vari modi a questo tipo di selezione del personale, o non percepirlo più affatto come tale, e magari innamorarsi o essere attratta dall'adescatore di turno. Il presupposto iniziale rimane perà tale.
Non sarà reato, e se lo è sarà magari oramai prescritto, ma non mi sembra un comportamento moralmente accettabile.
mangog
#222 mangog 2017-10-25 08:26
Citazione:

#221 Pensoso 2017-10-24 22:54
Partirei dal presupposto che in qualsiasi colloquio di lavoro, a meno che non sia per un film porno o per la prostituzione in un paese in cui è legale, un datore di lavoro non si dovrebbe permettere certe cose.
Vedete voi caso per caso, se è reato il comportamento, e se è violenza quella subita (ed attenzione che la definizione di violenza, come riconosciuta sia dai codici penali che dai trattati internazionali, è molto più ampia di quella che si crede comunemente. Leggesi: non è vero che se la vittima non è legata, allora non è sicuramente violenza).
Ovvio che il/la candidata al posto di lavoro può reagire in vari modi a questo tipo di selezione del personale, o non percepirlo più affatto come tale, e magari innamorarsi o essere attratta dall'adescatore di turno. Il presupposto iniziale rimane perà tale.
Non sarà reato, e se lo è sarà magari oramai prescritto, ma non mi sembra un comportamento moralmente accettabile.
Di quale morale stai parlando ? Esiste una morale comune che non possa cambiare ?
Quello che sembra moralmente giusto oggi potrà non esserlo domani.
Esempio l'eutanasia..
Hanno cominciato i paesi scandinavi ( i soliti e primitivi paesi nordici che alla civiltà non hanno minimamente contribuito.. nonostante si siano montati la testa come esempio di società civile ) a discutere di eutanasia garantita dallo stato. Perciò eticamente e moralmente giusta dal punto di vista civile.

Proprio come pensavano i nazisti e comunisti del secolo scorso della loro etica.

All'inizio l'eutanasia doveva essere riservata solo a coloro che, in possesso delle loro capacitò mentali, preferivano l'eutanasia piuttosto che rimanere in coma o paralizzate.

N.B. Di persone risvegliate da coma di 10 anni, o ritenuto irreversibile, è piena la letteratura medica.
Faccio notare che la scienza sul cervello umano ha capito praticamente niente..
Ci sono persone che vivono una vita normale con un solo emisfero cerebrale.. persone che hanno solo parte della corteccia e vivono normalmente.

Non dimentichiamo che la medicina evolvendosi potrà fare dei "miracoli"... basta una scoperta straordinaria.

Le opinioni e le scelte altrui non si discutono in ultima analisi, ognuno ha il libero arbitrio che si merita...ma non dovrebbe essere discussa ed impedita la facoltà di cambiare opinione .

Il malcapitato che va in coma o si paralizza non può più, per ovvi motivi, cambiare opinione sulla scelta dell'eutanasia.
La richiesta di eutanasia dovrà essere ben scritta (con un contratto depositato dal notaio 5 anni prima..) e si dovrà rispettare le ultime volontà note ( faranno testo solo quelle scritte perchè le chiacchiere di amici parenti, come fonte, sono sempre discutibili ).

E se avesse cambiato opinione un paio di giorni prima dell'incidente come un ateo qualsiasi sul letto di morte che si converte ?

Caso curioso la befana della Hack che non perdeva tempo, da atea, di tessere le lodi di Gesù Cristo... Uno che, secondo l'Hack pensiero, avrebbe dovuto essere chiuso in ******** perché si definiva Dio stesso.

Ora vogliono estendere l'eutanasia, stavolta non volontaria, ai minori che non hanno la possibilità di vivere una vita degna di essere vissuta.

Per adesso chiedono solo il consenso dei genitori ( credo) ma con il tempo lo stato non avrà bisogno del consenso di nessuno.
( le vaccinazioni non dicono niente ? I genitori non sono proprietari dei loro figli )

Ipotizzare l'eutanasia obbligatoria per le persone anziane non autosufficienti è il prossimo passo.

Nella primitiva Svezia ( dove ai funerali dei genitori .. forse ci vanno i figli e basta....e se hanno tempo) stanno discutendo se sia eticamente giusto non garantire la sala di rianimazione alle persone con una certa età..

Ovvero pavimentare in discesa la corsa verso la loro morte..

Una volta digerita la negazione della sala di rianimazione agli anziani.. tutto diventa possibile in una società profondamente razzista e nazista come la Svezia..

E siccome, a coro quasi unanime, i paese scandinavi sono stati elevati ad esempio di civiltà ( mi viene da ridere che molti Italiani possano guardare alla Svezia come ad un esempio di civiltà ) anche dai popoli latini mediterranei... si potrà essere certi che non mancheranno partiti che faranno del diritto ( e dovere ) all'eutanasia un cavallo di battaglia del loro programma politico.
veljanov
#223 veljanov 2017-10-25 11:48
#214 frostyboy

mi permetto la presunzione di ritenere che la prioritá venga data ad approx 36 pagine precedenti agli affari di Asia Argento.
Nessuna donna mi farebbe volare dalla finestra perché sarei il primo a sostenerla, denunciando, testimoniando in tribunale ecc.;
la visibilitá mediatica ad minchiam, o peggio ancora per distogliere da problemi ben più esponenziali, quella no plis.
fringui87
#224 fringui87 2017-10-30 14:00
Curiosita: Weinstein era tra i produttori di farenight 9\11
Nomit
#225 Nomit 2017-11-02 21:43
Citazione:
Persino a me, quando vivevo a Hollywood, è successa una cosa simile - mutatis mutandis naturalmente. Una sera ad un party mi sono trovato a chiacchierare con un produttore, il quale sembrava molto interessato ai miei progetti. Dopo un po', in un trasferimento fra un party all'altro, mi sono venuto a trovare non so come a casa sua. Mentre io continuavo a parlare dei miei progetti, mi sono reso conto che il simpatico produttore si era trasformato in una kulandra bavosa, alla quale interessava soltanto prendersi la mia verginità.

Ma io non ho perso la testa, gli ho semplicemente detto che l'articolo non mi interessava, e me ne sono andato.
era Kevin Spacey? :-) corriere.it/.../...
mangog
#226 mangog 2017-11-14 08:48
Mi sembra che lo scandalo degli abusi sessuali nei confronti di attrici od aspiranti attrici stia diventando mondiale.

Ora tocca all'Italia..
Contro Brizzi... che ingenuamente ha confessato di aver avuto solo rapporti consenzienti.

Ora lui è rovinato negli affari.. la moglie ha chiesto il divorzio.. e gli è venuto perfino mal di testa.
Tutto questo ancora prima che una magistrata ( si tireranno per i capelli le magistrate femministe per aver la causa ) condanni il Brizzi.

C'è una nuova testimonianza di una attrice (?) napoletana che sostiene di essere stata molestata nella camera da letto della suite di Weinstein.
La molestia consisteva nel mostrarsi in mutande..... forse anche nudo e faceva così schifo che l'aspirante attrice ha avuto conati di vomito..
Non sopporta panze e vecchiacci rugosi..
Le molestie, dice lei, sono avvenute quando aveva soli 20 anni.. cioè ancora ingenua ed incapace di difendersi.
L'incontro con il produttore è avvenuto a Los Angeles, dove lei sperava di fare carriera dopo aver accettato l'invito del produttore di partecipare ad un party intimo ( poche persone) nella sua suite.
Cosa c'è di più ingenuo di una bella ventenne che vuole sfondare nel mondo dello spettacolo ( senza saper recitare come Maryl Streep ) con la sola qualità di essere consapevolmente una bella gnocca.., e che vola a Los Angels in cerca di produttori ?
Tra poco ci saranno le testimonianze contro Tinto Brass colpevole di aver chiesto dei provini piccanti alle aspiranti interpreti dei suoi film... notoriamente famose per l'intensità della recitazione..
Cosa sperare che chieda il regista della Chiave e di Capriccio... Se si conosce Shakespeare ?
Da quando chiedere ad una donna di spogliarsi è una violenza ?
Al massimo una domanda di cattivo gusto.. che non vale per nessuna delle aspiranti attrici con in dote solo la bellezza e la speranza di diventare le nuove Edwige Fenech..

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO